La Chiesa Hillsong approva il farsi tatuaggi

Carl Lentz, «pastore» della Chiesa Hillsong di New York si è espresso a favore del farsi tatuaggi, in quanto secondo lui l’ordine di non farsi tatuaggi scritto nella legge (“Non vi farete incisioni nella carne per un morto, né vi stamperete segni addosso. Io sono l’Eterno” – Levitico 19:28) è morto sulla croce!!! Ovviamente, lui, essendo una guida cieca, non poteva che esprimersi a favore dei tatuaggi. Questi che parlano come Carl Lentz vanno annoverati tra quei tanti pastori che non hanno ricevuto alcun ministerio da parte di Dio, i quali sono stati fatti pastori da organizzazioni evangeliche in mano alla massoneria o si sono fatti pastori da sé! Sono falsi pastori, che non insegnano la sana dottrina e che si fanno beffe di coloro che la insegnano e la mettono in pratica; essi seducono le anime con vani ragionamenti. Guardatevi dalla Chiesa Hillsong, seduce i giovani e li mena alla rovina. In Italia la Chiesa Hillsong è presa a modello dai massoni e dai filo massoni, e viene sponsorizzata soprattutto tra i giovani. Ve lo ripeto, questa Chiesa rigetta la dottrina degli apostoli, in quanto ha volto la grazia di Dio in dissolutezza.

Giacinto Butindaro

Fonte:

Exclusive Interview Hillsong’s Carl Lentz on Politics, Racism, and Video Games

New York Pastor Carl Lentz Explains Tattoos And Being A Christian

Carl Lentz Says Old Testament Passage Forbidding Tattoos Does Not Apply Today

Questa voce è stata pubblicata in Comportamenti disordinati, Confutazioni, Massoneria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a La Chiesa Hillsong approva il farsi tatuaggi

  1. Massimo scrive:

    Giacinto, desidererei tanto conoscere il pensiero del giornalista e scrittore delle ADI, Alessandro Iovino, su questo argomento, per l’ affermazione che hai riportato di questo Carl Lentz, ovvero : ” l’ordine di non farsi tatuaggi scritto nella legge… è morto sulla croce!”.
    Iovino, in un tuo precedente post, ovvero :”Rituale satanico organizzato dalla Chiesa Hillsong di Londra” del 7 settembre 2016, avendo lui fatto anche un reportage, presentava con straordinario entusiasmo questo movimento. Iovino, in qualità di cristiano evangelico pentecostale adiano, anzichè citare gli insegnamenti di Gesù, citava il detto di un saggio, facendolo addirittura un suo motto di vita : “Più si giudica meno si ama”. Lui invece, definendosi un cristiano coraggioso, aveva smesso di giudicare, tuffandosi in questa nuova realtà pentecostale moderna, che fa parte della famiglia spirituale delle Assemblee di Dio in Australia. La base dottrinale delle Hillsong Church, faceva sapere Iovino, è di matrice pentecostale legata alla dottrina delle Chiese Cristiane Evangeliche e delle Assemblee di Dio diffuse in tutto il mondo.

    Quindi Giacinto, è solo questione di tempo, direi un tempo brevissimo: aspettiamo e ne vedremo delle belle! Quanto prima tutti gli appartenenti alle Assemblee di Dio diffuse nel mondo, esibiranno orgogliosamente in tutto il loro corpo fisico “i segni di una nuova era pentecostale moderna”. Eh…che vuoi farci Giacinto??
    Noi siamo ragazzi d’altri tempi, quelli dei sentieri antichi.. loro invece sì che hanno una visione molto più aperta, tanto aperta che lo spirito seduttore dei ribelli, magari soffierà comandando loro di percuotere il loro corpo anche con delle pietre (Marco 5:5) e loro gli obbediranno, compiaciuti!
    STOLTI!! “Larga è la porta e spaziosa è la via che conduce in perdizione, e molti sono coloro che entrano per essa.” (Matteo 7:13).
    Pace.

  2. giacomo scrive:

    Speriamo, che nostro Signore Gesù non ci faccia attendere molto, ormai stiamo toccando il fondo. E se un peccatore quale io sono , soffre per come viaggia il mondo , figuriamoci le persone di cuore pulito. Ma loro probabilmente sono più forti di me.

    • Massimo scrive:

      GIACOMO, dai…coraggio! Tu ben sai che si è forti solo nel Signore!
      Ricordi quanto è scritto? : “Non per potenza,, nè per forza, ma per lo Spirito mio”( Zaccaria 4:6) E ancora : “E voi non avete ricevuto uno spirito di servitù per ricadere nella paura, ma avete ricevuto lo Spirito di adozione, mediante il quale gridiamo :” Abbà! Padre!”. Lo Spirito stesso attesta insieme con il nostro spirito che siamo figli di Dio. Se siamo figli, siamo anche eredi; eredi di Dio e coeredi di Cristo, SE veramente SOFFRIAMO CON LUI, per essere anche glorificati con lui”. (Romani 8:15-17). Secondo te, che starà pensando il nostro Signore Gesù Cristo di tutte queste disobbedienze e ribellioni?
      Che la sua morte in croce sia stata vana? Non di certo! Lui ha dato la sua vita anche per te! E’ morto per tutti, ma se ne salveranno soltanto alcuni! Chè anche il tuo nome sia scritto nel libro della vita!
      Il nostro Signore Gesù Cristo del resto è stato tradito da un falso fratello ed ucciso da altri che professavano la loro fede in Dio! Non c’è nulla di nuovo!
      Dobbiamo solo restare fermi nella fede in Gesù, il Cristo di Dio e alla sua Parola, fino alla fine dei nostri giorni! Dio sa e scruta ogni cosa!
      Personalmente apprezzo questo tuo sentimento di sofferenza, di star male nel vedere questo mondo andare a rotoli, ma la Parola di Dio avendolo anzitempo previsto, ci fortifica e ci prepara a questo!
      Giacomo, ti ricordi di Giosuè? “Sii forte e coraggioso; non ti spaventare e non ti sgomentare, perchè il Signore, il tuo Dio, sarà con te dovunque andrai” (Giosuè 1:9). Siamo tutti peccatori, ma sappiamo che ogni volta che andiamo al trono della grazia nel nome di Gesù troviamo perdono, pace, amore e ritroviamo nuove forze per resistere nel duro combattimento della fede!
      Fortificati nel Signore e “sopporta anche tu le sofferenze, come un buon soldato di Cristo Gesù..(2° Timoteo 2_1-13).
      Che dovrebbe dire allora Giacinto e tanti altri che si affaticano per la Verità, e magari altri che hanno perso tutto a motivo del Vangelo…magari sono a rischio per la loro vita? Pace.

      • giacintobutindaro scrive:

        Massimo, eravamo peccatori …. siamo stati resi giusti da Dio. Vedo che ancora devi disintossicarti da un un certo lievito adiano …

        • Massimo scrive:

          Giacinto, probabilmente sì, ma mi appello ad Ecclesiaste 7:20 ed Ebrei 12:1. Leggo altresì in Giacomo 5:16 :
          ” Confessate dunque i vostri peccati gli uni agli altri, pregate gli uni per gli altri affinchè siate guariti; la preghiera del giusto ha una grande efficacia….Fratelli miei, se qualcuno tra di voi si svia dalla verità e uno lo riconduce indietro, costui sappia… che salverà l’anima del peccatore e coprirà una gran quantità di peccati” ” Giacomo 5:16-20.
          Giacinto, sopportami, io so che ero un peccatore salvato per grazia, ma purtroppo lo ammetto ad oggi non sono esente del tutto dal peccare e devo confessarlo come esorta Giacomo! Ma so anche che il Signore è pronto a rialzarmi ogni volta che cado! Mi sbaglio forse?
          Se sì, mi potresti spiegare meglio questo? Pace.

          • giacintobutindaro scrive:

            Se fossimo ancora dei peccatori Paolo si sarebbe contraddetto nel dire: “ma Iddio mostra la grandezza del proprio amore per noi, in quanto che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi”. …. noi quindi siamo GIUSTI IN CRISTO! Le parole di Giacomo parlano di qualcuno che si è sviato dalla verità, che viene definito giustamente peccatore: “Fratelli miei, se qualcuno fra voi si svia dalla verità e
            uno lo converte, sappia colui che chi converte un peccatore dall’error della sua via salverà l’anima di lui dalla morte e coprirà moltitudine di peccati”. Si parla di peccatore che viene convertito …. e quindi non è più un peccatore. Se fossimo ancora peccatori saremmo ancora senza Cristo, senza Dio, senza speranza, schiavi del peccato, nelle tenebre, sotto la potestà di satana, sulla via della perdizione: tu sei un peccatore quindi? Io no. Questo non significa che io sia senza peccato, ma NON SONO PIU’ UN PECCATORE PER LA GRAZIA DI DIO.

  3. fabio scrive:

    Pace Giacinto,
    Io personalmente manco in tante cose e a fine giornata quando tutto in torno a noi si fa buio non posso nascondermi davanti a Dio che mi conosce più di quanto io conosco me stesso (Luca 12:7),e quindi Giacinto, Giacomo, Massimo, mi riconosco peccatore davanti a Dio il Padre di Gesù Cristo è lo ringrazio per tutte le esortazioni che per mezzo di questo spazio virtuale ne ricevo,poiché nel vedere la costanza che Dio da a molti di voi nel riflettere nel leggere la PAROLA DI DIO ricevo più di quanto si possa immaginare.

    Grazie per la vostra testimonianza
    Pace

    • giacintobutindaro scrive:

      Pace Fabio, ascolta o si è in Cristo o senza Cristo, o salvati o perduti, o affrancati dal peccato o schiavi di esso, o santi o peccatori, o giusti o ingiusti, o luce o tenebre, o figli di Dio o figli d’ira, o riconciliati con Dio o nemici di Dio, o sotto la potestà di Dio o sotto quella di satana. Se dunque non ti senti di fare parte con certezza della prima categoria, allora devi ancora ravvederti e credere nel Vangelo, cioè devi ancora nascere di nuovo.

      • fabio scrive:

        Pace Giacinto e Grazie per la risposta chiara perché certamente non ci sono vie di mezzo infatti dice la Scrittura in Apocalisse 3:16 Così, perché sei tiepido e non sei né freddo né fervente, io ti vomiterò dalla mia bocca.

        Grazie ancora Giacinto per la Verità alla quale dai testimonianza e che non nascondi come fanno in tanti

  4. Massimo scrive:

    Giacinto, personalmente riconosco di essere un peccatore salvato per grazia, ma non sono esente dal peccare ancora! Ma so, che qualora peccassi, ovviamente non grossi peccati e/o quello che è imperdonabile, se vado al Signore, Lui è anche pronto a perdonarmi, a rialzarmi! So che hai già confutato a suo tempo la dottrina : “Una volta salvato sempre salvato”. Un credente può cadere e cade, nonostante tutto, nel peccare, ma ha altresì la possibilità di rialzarsi; ovviamente c’è un peccato che mena alla morte (1° Giovanni 5:16) come è anche vero, è sempre Giovanni a scriverlo, che “c’è un peccato che NON conduce alla morte!”.
    Se dicessi che non pecco mai…personalmente io sarei un bugiardo! Riconosco le mie debolezze! Pace.

    • giacintobutindaro scrive:

      Forse non hai ancora capito : se sei stato salvato non sei più un peccatore! Cristo è venuto nel mondo per salvare i peccatori, non per salvarli e farli rimanere peccatori! Hai capito? Quando un peccatore viene salvato, cessa di essere un peccatore perchè diventa un SALVATO, UN REDENTO, UN GIUSTO, UN SANTO! Così difficile da capirlo! Se tu fossi stato incarcerato per un reato, e ricevi la grazia, ed esci dal carcere, puoi dire, una volta uscito dal carcere, di essere ancora nel carcere e quindi di essere un carcerato? E’ un controsenso dunque dire che siamo stati salvati e poi che siamo ancora peccatori, perchè se siamo ancora peccatori ciò vuol dire che Cristo non ci ha salvati! Un peccatore è uno schiavo del peccato, quindi uno che persevera nel peccato essendo sotto il peccato. Il giusto invece non è più schiavo del peccato essendone stato affrancato.

  5. Massimo scrive:

    Certo che sì Giacinto, non mi sento più quel peccatore di un tempo e schiavo del peccato, pur riconoscendo comunque che sono ancora talvolta mancante davanti a Dio! Non commetto reati tali da andare in carcere, ma , e tanto per farti un esempio banale, abitando in un appartamentino condominiale con molte famiglie, senza cantina, senza un fazzolettino di giardino, in quattro persone, spesso mi guardo in giro e vedendo tante belle ville mega galattiche, con giardini di 300/400 mq. mettiamoci pure la piscina, e quant’altro… credimi…. provo una certa amarezza se non altro! Non ho mai potuto farmi neppure un “barbecue” sul terrazzo altrimenti rischierei di affumicare e di conseguenza di litigarmi con i vicini che abitano sotto, sopra ed in parte a me! Ti rendi conto? Certo si vive lo stesso…ma…! Comprendi? E già so che questo è un piccolo peccato! Non è forse desiderare la roba d’altri? Sì.
    E dico in cuor mio o alla moglie :” Beh…pazienza…forse un giorno….” ma l’occhio intanto andando in giro va spaziando….. Ribadisco è un esempio banalissimo!
    Pregherò il Signore perchè mi faccia ben comprendere ogni cosa… ho bisogno di rifletterci sopra; intimamente sono certo di essere salvato e sono pronto, anche se davanti a Dio non mi sento mai veramente apposto!
    Sopportami se menziono anche queste parole sempre in 1° Giovanni 1:8-10 :
    “Se diciamo di essere senza peccato, inganniamo noi stessi, e la Verità non è in noi. Se confessiamo i nostri peccati, Egli è fedele e giusto da perdonarci i peccati e purificarci da ogni iniquità. Se diciamo di non aver peccato, lo facciamo bugiardo, e la sua parola non è in noi”. L’apostolo qui si sta rivolgendo a dei credenti che chiama : “Figlioli miei..” (1° Giov. 2:1).
    Comunque, ripeto Giacinto, quando manco, perchè ogni tanto davvero mi sento mancante verso Dio (mentre con gli uomini voglio stare sempre in pace e camminare onestamente con tutti) il mio cuore è turbato e subito corro al trono della grazia per Gesù ed immediatamente dopo mi sento perdonato da Dio e di nuovo in comunione con Lui! Mi fermerò un pò a riflettere su questo! Grazie Giacinto e Pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.