John Wesley insegnava a pregare per i morti!

Quell’«onesto pagano» di John Wesley – così si definiva – insegnava persino a pregare per i morti in Cristo (leggi sotto l’articolo da me preso dal web), che è una pratica antibiblica! Noi siamo infatti chiamati a pregare per i nostri fratelli vivi, non per quelli che sono morti! Coloro che sono morti in Cristo sono in cielo con il Signore, e non hanno proprio bisogno delle nostre preghiere. Gli apostoli pregavano per i vivi, non per i morti. Certo che al solo pensiero che ci sono tanti nel mondo che seguono gli insegnamenti di John Wesley c’è da rabbrividire! Questo sarebbe il predicatore le cui parole contro il proponimento dell’elezione di Dio sono state accettate da tante Chiese Pentecostali! Spero proprio dunque nel Signore che tanti credenti rientrino in loro stessi e abbandonino le menzogne dette da John Wesley contro la predestinazione! Lo torno a dire, John Wesley era un ignorante e un insensato. E i massoni vogliono farvi accettare i suoi insegnamenti falsi. Svegliatevi!

Giacinto Butindaro

———–

Le preghiere per i defunti nel pensiero di John Wesley

Il pensiero di John Wesley, fondatore della Chiesa Metodista, sulla preghiera per i defunti è riportato da Walter James Walker nei Chapters on the Early Register of Halifax Parish Church (Whitley & Booth, p. 20):
“L’opinione del Rev. John Wesley merita di essere menzionata: ‘Io credo che sia un dovere da osservare la preghiera per i fedeli defunti'” (“The opinion of the rev. John Wesley may be worth citing: ‘I believe it to be a duty to observe, to pray for the Faithful Departed'”).
Wesley ha tramandato alcuni formulari per la preghiera per i defunti: 1) [Signore] assicuraci che noi, insieme a coloro che sono già morti nella tua fede e nel tuo timore, possiamo essere partecipi di una gioiosa resurrezione (O grant that we, with those who are already dead in Thy faith and fear, may together partake of a joyful resurrection); 2) Per la tua infinita misericordia, concedici di prendre parte con coloro che sono morti in te, di gioire insieme davanti a te (By Thy infinite mercies, vouchsafe to bring us, with those that are dead in Thee, to rejoice together before Thee). Queste formule sono state utilizzate da generazioni di metodisti, anche per la preghiera del mattino e della sera.
Niente di strano se leggiamo le parole di Lutero nella Confessione di Fede del 1528: Per quanto concerne i defunti, dal momento che le Scritture non ci offrono informazioni al riguardo, considero che non sia sbagliato pregare con libera devozione con queste o simili parole: Mio Dio, se quest’anima è in grado di accedere alla tua misericordia, mostragli la tua grazia. E quando questa preghiera è recitata una o due volte è sufficiente. Melantone, successore di Lutero, scriveva nella sua Apologia della Confessione di Asburgo (XXIV, 94): Riguardo agli oppositori che citano i Padri a proposito delle offerte (di preghiera) per i defunti, sappiamo che gli antichi pregavano per i defunti, per cui non lo proibiamo.
Fonte: http://societasanglicana.blogspot.com/2016/05/le-preghiere-per-i-defunti.html
Cfr. https://www.ministrymatters.com/all/entry/6373/should-christians-pray-for-the-dead

Questa voce è stata pubblicata in Confutazioni, Metodisti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a John Wesley insegnava a pregare per i morti!

  1. Domenica scrive:

    Il Rev. John Wesley ha fondato il Movimento Protestante del Metodismo, non c’è quindi da meravigliarsi.

  2. Maria scrive:

    Notevoli questi articoli che smascherano Wesley. Probabilmente uno studio confutatorio completo su Wesley potrebbe persino venir pubblicato in un tuo nuovo libro da mettere poi per il download digitale, di modo che venga tutto ordinato senza restare disseminato su più post.
    Sarebbe interessante leggere confutazioni ad altri predicatori del passato, non solo metodisti, ma anche più antichi, ce ne sono parecchi che ancora avallavano le falsità cattoliche, anche per paura di persecuzioni

  3. Massimo scrive:

    Giacinto, concordo con quanto suggerito da Maria!
    Sono certo che si scavasse ancor più a fondo, si arriverebbe sempre a ROMA VATICANA, a BABILONIA!
    Quest’uomo ha chiaramente molto del cattolico e delle false dottrine insegnate dalla Chiesa Cattolica Romana! Altrimenti sarebbe stato anche lui perseguitato dal Tribunale dell’Inquisizione, noto come il Sant’ Uffizio e che rimase attivo, da quello che ho letto in giro, addirittura fino al 1908 (anche se non venivano praticate torture e omicidi) poi riformato e denominato “Congregazione per la dottrina della fede” .
    La Chiesa Cattolica Apostolica Romana, è stata ed è tuttora una mostruosa MACCHINA prima di tutto di MORTE spirituale e per un certo tempo lo è stata anche fisica! Questa stessa non potrà mai lavarsi, quindi liberarsi dal peso schiacciante dovuto alle immense colpe e dei gravissimi peccati commessi nel corso dei secoli ai danni non solo dei figli di Dio, ma dell’Umanità intera! Altro che “crimini contro l’Umanità” così meglio noti, perchè compiuti con malvagità da certi capi di stato nei confronti di tantissimi innocenti! E’ assurdo che così tanti diavoli scatenati abbiano potuto torturare con l’uso sopraffino di varie e sì crudeli metodologie e con strumenti inventati ad hoc per procurare un maggior quanto più lento dolore fin a condurre alla morte, così tante persone e in nome di chi? In nome di Dio!
    Gente disobbediente e dal cuore ribelle al chiarissimo quanto inconfutabile comandamento stesso di Dio : “NON UCCIDERE” (Esodo 20:13).
    Vergogna eterna per tutti questi fedelissimi che hanno operato un così gran Male alla maggior gloria di Satana, che è il loro padre! Vergogna, altresì, per tutte quelle chiese, comprese quelle evangeliche che ancor oggi sono ad essa unite e che hanno legami di amicizia e/o collaborazione con questa “BABILONIA LA GRANDE, LA MADRE DELLE PROSTITUTE e DELLE ABOMINAZIONI DELLA TERRA (Apocalisse 17:5)” Guai!
    Pace.

    • Maria scrive:

      Pace Massimo, si’, la chiesa cattolica è un ricettacolo di abominazioni e di mostruosità, di tutti i tipi, da quelle teologiche (come hanno contorto le Scritture, nel corso della storia!) a quelle reali.

      e comunque l’inquisizione esiste ancora, come facevi notare tu, anche se oggigiorno non ci condanna più al rogo, in realtà ha altri metodi per seminare ed imporre le sue false dottrine, per esempio, accordi con i capi di governo, finanziamenti pubblici dallo Stato, alleanze con vari movimenti ideologici del nostro tempo (femminismo, omosessualità movimento LGBT ecc.) sono sempre stati corrotti, amanti del denaro, della fornicazione smodata (certi papi avevano dozzine di amanti e partecipavano alle congiure tra nobili usando anche il veleno, vedi la storia dei Borgia), della crudeltà, quanti veri cristiani che non volevano accettare le loro falsità sono stati torturati in modi orribili e poi bruciati vivi, in piazza! e tutto questo si, lo hanno commesso “in nome di Dio, di Gesù”, come ripetevano secoli fa!

      Poi avevo letto che gli stessi papi che mandavano a morte streghe e stregoni in realtà praticavano l’astrologia o l’alchimia o se la facevano praticare dai loro fedeli consiglieri. Quindi alla fornicazione aggiungevano l’idolatria (immagini, madonne ecc! la chiesa cattolica vive sul culto delle immagini!) e la stregoneria. Ovviamente, da ipocriti che erano (e sono) facevano finta di condannarla. Ma in privato… eccome se le praticavano queste cose! esattamente come oggi, in pubblico criticano l’omosessualità (ma delle volte fanno finta di accettarla, vedi le frasi di Bergoglio) e in privato i vescovi ecc. si danno all’omosessualità a cui aggiungono anche la pedofilia! Da notare che i preti colpevoli vengono pure coperti dai vescovi, e semplicemente “spostati” in altre parrocchie, cosi’ sono liberi di ricominciare da un’altra parte a violentare i fanciulli!

      Anche nel Novecento, basti citare “Giovanni Paolo II”, un vero mariolatra, che era amico del dittatore Pinochet e persino “le benediva”! quando tutto il mondo sapeva che lo stadio nazionale era stato usato come un campo di concentramento dove i dissidenti nemici di Pinochet venivano torturati e giustiziati. Anche Pinochet, con sua moglie, erano devoti cattolici. e il papa li stimava e li riveriva eccome! La chiesa ha sempre praticato l’idolatria anche verso i potenti della terra.

      Ad elencare tutti gli orrori della chiesa cattolica non basterebbero mille pagine!

      Dispiace che oggigiorno tanti nel movimento evangelico facciano finta di niente, anzi, trovano persino normale ed edificante essere amici dei cattolici.
      chi critica i cattolici, viene insultato con epiteti come “ma sei un retrogrado, oggigiorno non siamo più nel medioevo! la chiesa cattolica è cambiata!”

      A proposito, proprio oggi nella mia città la chiesa del quartiere ha sfilato con le sue statuine di gesso (idoli muti) per le vie del paese, con tutti gli insensati che si prostravano al passaggio del corteo della processione! a fine processione, tutti a far baldoria con vivande e cibi oltre che con musica e schiamazzi.
      e a detta loro questo sarebbe “cristianesimo, vita cristiana, vera fede”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.