John Wesley insegnava la perpetua verginità di Maria!

Quell’«onesto pagano» di John Wesley – come si definì lui stesso – il fondatore del Metodismo, insegnava pure – tra le tante sue menzogne – che Maria, la madre di Gesù, rimase vergine dopo avere partorito Gesù e quindi che non ebbe altri figli! Lo dice nella sua «Lettera ad un Cattolico Romano» del luglio 1749. Parlando di Gesù infatti disse che credeva che fosse nato dalla «benedetta Vergine Maria, la quale, sia dopo che prima che partorisse Gesù, rimase una vergine pura e immacolata» (https://johnwesley.wordpress.com/john-wesleys-letter-to-a-roman-catholic/ «…. and born of the blessed Virgin Mary, who, as well after as before she brought Him forth, continued a pure and unspotted virgin»)!
Che sia una menzogna la perpetua verginità di Maria è evidente alla luce di queste scritture: “E Giuseppe, destatosi dal sonno, fece come l’angelo del Signore gli avea comandato, e prese con sé sua moglie; e non la conobbe finch’ella non ebbe partorito un figlio; e gli pose nome Gesù” (Matteo 1:24-25); “Or quando Gesù ebbe finite queste parabole, partì di là. E recatosi nella sua patria, li ammaestrava nella lor sinagoga, talché stupivano e dicevano: Onde ha costui questa sapienza e queste opere potenti? Non è questi il figliuol del falegname? Sua madre non si chiama ella Maria, e i suoi fratelli, Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda? E le sue sorelle non sono tutte fra noi? Donde dunque vengono a lui tutte queste cose? E si scandalizzavano di lui” (Matteo 13:53-57); “Di poi, in capo a tre anni, salii a Gerusalemme per visitar Cefa, e stetti da lui quindici giorni; e non vidi alcun altro degli apostoli; ma solo Giacomo, il fratello del Signore” (Galati 1:18-19).
Non sorprende quindi che la Chiesa Metodista oggi sia in ottimi rapporti con la Chiesa Cattolica Romana, tanto che nel giugno del 2003 il cardinale Walter Kasper, l’allora Presidente del Pontificio consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani, tenne una omelia nel locale di culto della Chiesa Metodista di Ponte Sant’Angelo a Roma, in occasione della celebrazione del 300esimo anniversario della nascita di John Wesley (http://www.vatican.va/roman_curia/pontifical_councils/chrstuni/meth-council-docs/rc_pc_chrstuni_doc_20030622_methodist-church_en.html). Ormai la Chiesa Metodista e la Chiesa Cattolica Romana sono nella pratica una cosa sola ….
Non abbiate niente a che fare con la Chiesa Metodista fondata da John Wesley …. porta a Roma, a «San Pietro»! La Chiesa Metodista è piena di massoni, non lo dimenticate mai!

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Chiesa Metodista in America, Massoneria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a John Wesley insegnava la perpetua verginità di Maria!

  1. Maria scrive:

    pure amico dei cattolici, oltre che dei pagani!!!

  2. Maria scrive:

    a proposito, mi è venuto in mente che era inevitabile che Wesley credesse alla verginità perpetua di Maria… si spiega facilmente, era pagano, e i pagani credevano alle Dee vergini, tipo Artemide o Diana… c’è molto da riflettere anche su questo.
    un finto cristiano, insomma, da rigettare con le sue false predicazioni

    pace.

  3. Pasquale Ferrini scrive:

    Fratelli in Cristo, pace.
    Fratello Giacinto hai perfettamente ragione: chi non si attiene strettamente alla Sacre Scritture finisce inevitabilmente ai piedi del c.d. “papa” cattolico-romano.
    Pace.

  4. Massimo scrive:

    Maria vergine perpetuamente, pura e immacolata…anche secondo Wesley, quindi!
    Anch’io, purtroppo per anni da cattolico e fermo nell’ignoranza, nella NON conoscenza della Parola di Dio, ho creduto e sostenuto questa tanto decantata perpetua verginità di Maria, pura e senza macchia di peccato! Ricordo un inno in latino che stava tanto a cuore al mio vecchio parroco che così cantava : “Tota pulcra es Maria et macula originalis non est in te…” un cantico che di più falsi non ce n’è, in quanto come ben è scritto in Luca 1:46 , che Maria recatasi in visita presso la casa di Elisabetta espresse queste parole :” L’anima mia magnifica il Signore, e lo spirito mio esulta IN DIO MIO SALVATORE”. Quindi anche Maria riconosceva sia di trovarsi nello stato di peccatrice che nella necessità di essere redenta, salvata perchè schiava del peccato. Come altresì per quanto riguarda la verginità di Maria, quest’ultima dopo che concepì per opera dello Spirito Santo, il nostro Signore Gesù Cristo, leggiamo quanto hai riportato doverosamente tu Giacinto, e permettimi di aggiungere altresì quanto scrive l’apostolo Paolo :”…ma la donna, essendo stata sedotta, cadde in trasgressione; tuttavia sarà salvata PARTORENDO FIGLI, se persevererà nella fede e nella santificazione con modestia” (1° Timoteo 2:15). Magari le sorelle in Cristo conoscono questa Parola, ma molte altre non la conoscono affatto o non ne fanno stima alcuna! Ma poi certi stolti perchè non considerano l’uomo Giuseppe, suo marito? E’ forse scritto da qualche parte che il Signore, magari tramite qualche altro angelo, gli ordinò di astenersi, finchè avrebbe vissuto, dall’aver rapporti sessuali con sua moglie, sì sempre Maria?…Lo fece certo con Geremia…! ,,,ricordo lui! Certuni sono veramente di una stoltezza inaudita e… Wesley? Idem.
    Pace.

    • Maria scrive:

      pace Massimo, se Maria potesse parlare, sarebbe la prima a rimproverare i cattolici romani di averla fatta diventare una semi-dea nella loro falsa religione! Lei che si proclamava umile serva del Signore è stata trasformata dalla chiesa cattolica e dal suo popolo di idolatri obbedienti in un idolo su modello di una Artemide o Iside (la prima poi per i pagani era una dea vergine)
      infatti la Maria presentata dai cattolici non ha niente a che vedere con la vera Maria del Vangelo!
      e comunque dici bene, la chiesa cattolica ha diffamato anche Giuseppe. Difatti molti dei loro teologi lo presentavano come “il vergine padre”, pure lui (rappresentato anche con il giglio in mano su moltissimi santini, che per i cattolici è simbolo di verginità)
      quindi la chiesa cattolica ha promulgato menzogne anche su Giuseppe, oltre che su Maria

      ma sappiamo in che luogo vanno dopo la morte gli idolatri.

      • Massimo scrive:

        Maria, i preti cattolici ipocritamente sostengono che Maria è soltanto un mezzo per arrivare a Gesù e quindi a Dio. In sostanza la pregano, la esaltano come la mediatrice dell’unico Mediatore tra dio e gli Uomini, ovvero Gesù! Come sanno ben complicare tremendamente la via della salvezza questi religiosi! Impediscono a molti di intraprenderla perchè loro stessi ne sono già esclusi! E’ chiaramente questa una dottrina diabolica, com’è anche quella di pregare i santi, ovvero uomini/donne morte e fatti/e tali dalla Chiesa Cattolica come intercessori presso Dio! Tutto ciò perchè questi uomini dell’Organizzazione cattolica, non sono uomini di Dio, ma servitori dell’altro signore e NON conoscono la Parola di Dio e/o peggio, pur conoscendola, la disubbidiscono, per amor di ribellione!
        Quella che essi pregano e adorano non è altro che una dea pagana chissà se veramente Iside o chi altra…, facendola passare sotto mentite spoglie come Maria la madre di Gesù, quando invece di questa dea ne parla chiaramente il profeta appellandola : “la Regina del cielo” (Geremia 7:17-19). IDOLATRIA pura! Pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.