Le ADI fanno proprio questo!

Davide Di Iorio, segretario delle ADI, afferma che le sette «prendono …. il portafoglio di persone più o meno ricche per spogliarle dei loro beni». E Angelo Gargano, membro del Consiglio Generale delle ADI, ci mostra come le ADI fanno proprio questo! Quanta ipocrisia che regna nelle ADI!

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Assemblee di Dio in Italia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Le ADI fanno proprio questo!

  1. Massimo scrive:

    Certo che ascoltare il pastore Gargano, fa davvero rabbrividire Giacinto! Lui, quale vero sommo sacerdote di un tempo, in questo brevissimo filmato, non si limita ad esortare le pecore che purtroppo si ostinano a restare chiuse in quegli stazzi adiani, ma bensì usando toni molto accesi, imperativi direi, autoritari (ma di quella autorità che chiaramente non viene da Dio) IMPONE LA DECIMA LEVITICA!
    In soli 2 minuti e 66 secondi circa, ha fatto un vero e proprio lavaggio del cervello a quelle povere pecore che ammutolite lo ascoltano chiuse in un tombale gelido silenzio! Ma ad un certo punto devo pensare che a tutte quelle pecore piace farsi così trattare maltrattare, pensando che quel pastore le ami, non sapendo invece che a lui interessa il loro “portafoglio”, sì perchè per Gargano fa parte del culto!
    Non sarò forse preciso al 100% , ma inviterei chi legge a fare come ho fatto io, cioè ho annotato quante volte questo angelo, non mi riferisco necessariamente al nome, ha pronunziato queste testuali parole :
    – DECIMA – per ben 8 (otto) volte;
    – DARE – per ben 9 (nove) volte;
    – PORTARE – 3 (tre) volte;
    – OFFERTE – 5 (cinque) volte.
    Riassumendo : in due soli minuti e sessantasei secondi, Gargano ha martellato, infierito in maniera pesante e sistematica, sulla mente di quei poveri uditori, pressando sul concetto di : “Dare, Portare, Offrire” per quanto riguarda la Decima! Tanto è vero che le sue esternazioni ripetute più volte affinchè s’ inchiodassero, s’imprimessero quanto più saldamente possibile nelle loro memoria sul ” BISOGNA DARE LA DECIMA!” , dettando formalmente pure le modalità di come “darla” :
    ” Proporzionalmente e Sistematicamente!
    Nemmeno la Chiesa Cattolica Romana con tutta la sua arroganza ed artifici, è mai arrivata a tanto!… preferendo vie più blande, sinuose, discrete….ecc!
    Ma le ADI impongono la Decima come se fosse una vera e propria una TASSA dovuta perchè ordinata da Dio!
    Nella sua stolta esternazione Gargano osa oltremodo, affermando, sempre nel suo forzato incastonare la Parola di Dio come meglio è a lui convenuto per fare quel suo minestrone, estrapolando alcuni versetti qua e là, per arrivare al succo di tutto il suo messaggio diabolico : ” Eccovi il piatto ben servito : LA DECIMA FA PARTE DEL CULTO CRISTIANO”. In altre parole più povere :” Venite pure nella CASA DI DIO, (ben sappiamo poi il distorto insegnamento delle ADI sul termine “Casa”) ma guai lasciare a CASA VOSTRA il portafogli, “bisogna” averlo sempre in tasca..in primis per la DECIMA!”.
    Questa è un chiara “eresia” e di cui questo angelo sì ma non di luce, bensì di tenebre, dovrà rendere conto direttamente a Dio! Affermare questo è screditare il Vangelo della Grazia! Quanta arroganza, quanta cristallina stoltezza e direi fine astuzia diabolica, “ars oratoria” propria di veri maestri specializzatisi negli anni trascorsi sopra un pulpito, nel distorcere la Verità di Dio!
    Davvero Giacinto, regna una grande IPOCRISIA in quegli ambienti e di essa la classe dirigente adiana ne ha fatta la massima virtù!
    Pace.

  2. Pasquale Ferrini scrive:

    Fratelli in Cristo, pace.
    Soldi, soldi, soldi, soldi. Nelle ADI non si parla d’altro. Ma guardatelo questo “pseudo pastore”. Sembra un leader di un regime totalitario che parla alle masse, senza che queste ultime possano replicare alle stolte parole di costui pena l’esclusione dalla comunità ADI e (come vogliono far intendere) dalla salvezza. E’ ormai chiaro che se non arriva più denaro nelle casse dell’organizzazione, chi paga loro lo stipendio? Fratelli, cosa bisogna ancora fare o ancora dire per far capire a costoro che continuano a frequentare queste comunità che ai loro dirigenti non importa niente delle loro anime? Mi sento di dirgli: aprite gli occhi così potete leggere e capire una volta per tutte cosa c’è scritto veramente nelle Sacre Scritture; mi sembrate veramente ciechi e sordi quando si tratta di comprendere ed ascoltare coloro che vogliono il vostro bene alimentandovi con il puro cibo spirituale; ma mi sembrate così attenti e concentrati mentre vi instillano il veleno mortifero, da non battere ciglio; vi lasciate sbranare da questi lupi pensando che siano pecore. Siamo negli ultimi tempi, non dimenticatelo, dopo la morte non si può fare più niente: il purgatorio non esiste (ricordatevi che le ADI, come le altre organizzazioni, sono figlie della stessa madre). Abbandonate le denominazioni, ne avrete solo del bene. Pace

  3. fabio scrive:

    Pace,
    Anche ascoltando le parole dal minuto 1.00 al minuto 1.12 in quei 12 secondi non possono non riecheggiano le parole di Gesù quando disse in Marco 7:11-13 Voi invece dicendo: Se uno dichiara al padre o alla madre: è Korbàn, cioè offerta sacra, quello che ti sarebbe dovuto da me, non gli permettete più di fare nulla per il padre e la madre, ANNULLANDO COSÌ LA PAROLA DI DIO CON LA TRADIZIONE CHE AVETE TRAMANDATO VOI. E di cose simili ne fate molte».

    certo non vogliono che le offerte siano fatte a desta e a sinistra …tutto in mano a loro così li faranno fruttare non per la Gloria di Dio ma per la loro quella degli uomini e della loro organizzazione.

    Pace

  4. mirko chiera scrive:

    Gargano non si può proprio sentire. Vergognoso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.