Rispondo ad un Massone

Sul sito massonico https://rdyork.blogspot.com alla fine di un articolo dal titolo «Massoneria e Chiesa Cattolica» a firma di Nuccio Puglisi del 28 Novembre 2018 leggo la seguente domanda: «Se io credo nel Dio creatore, lo cerco nel mio cuore, mi comporto nella vita seguendo i principi etici e morali, questo Dio potrà condannarmi alla dannazione eterna solo perché sono Massone?» (https://rdyork.blogspot.com/2018/11/massoneria-e-chiesa-cattolica.html)
Rispondo dunque. Sì Dio ti condannerà perché tu non credi nell’Evangelo di Cristo, cioè non credi “che Cristo è morto per i nostri peccati, secondo le Scritture; che fu seppellito; che risuscitò il terzo giorno, secondo le Scritture; che apparve” (1 Corinzi 15:3-5) ai suoi discepoli.
Non sarà sufficiente quindi la tua credenza massonica a farti scampare alla condanna eterna, come neppure le tue opere buone riusciranno a salvarti dalla condanna eterna, e questo perché nell’Evangelo di Cristo “la giustizia di Dio è rivelata da fede a fede, secondo che è scritto: Ma il giusto vivrà per fede” (Romani 1:17), e tu rifiutando di credere nell’Evangelo rifiuti la giustizia di Dio basata sulla fede, ossia rifiuti la giustificazione che dà vita e che si ottiene soltanto mediante la fede in Gesù Cristo, e quindi gratuitamente (non per opere giuste compiute), secondo che è scritto: “Ora, però, indipendentemente dalla legge, è stata manifestata una giustizia di Dio, attestata dalla legge e dai profeti: vale a dire la giustizia di Dio mediante la fede in Gesù Cristo, per tutti i credenti; poiché non v’è distinzione; difatti, tutti hanno peccato e son privi della gloria di Dio, e son giustificati gratuitamente per la sua grazia, mediante la redenzione che è in Cristo Gesù; il quale Iddio ha prestabilito come propiziazione mediante la fede nel sangue d’esso, per dimostrare la sua giustizia, avendo Egli usato tolleranza verso i peccati commessi in passato, al tempo della sua divina pazienza; per dimostrare, dico, la sua giustizia nel tempo presente; ond’Egli sia giusto e giustificante colui che ha fede in Gesù” (Romani 3:21-26). Ecco perché Gesù Cristo, il Figlio di Dio, prima di essere assunto in cielo ebbe a dire: “Chi non avrà creduto sarà condannato” (Marco 16:16).
Io dunque ti ho avvertito. Sappi che la Massoneria ti ha ingannato facendoti conoscere una falsa via di salvezza, e questo perché dietro la Massoneria c’è Satana, il Seduttore di tutto il mondo. Non ti illudere, la salvezza è soltanto in Gesù Cristo: “In nessun altro è la salvezza; poiché non v’è sotto il cielo alcun altro nome che sia stato dato agli uomini, per il quale noi abbiamo ad esser salvati” (Atti 4:12). Se non crederai che Gesù è il Cristo, che è morto per i nostri peccati, secondo le Scritture; che fu seppellito, e che risuscitò dai morti il terzo giorno a cagione della nostra giustificazione, sempre secondo le Scritture, e che apparve ai suoi discepoli, TU SARAI CONDANNATO! Perché Gesù di Nazareth è il Cristo, il Figlio dell’Iddio che ha creato tutte le cose, che Dio ha mandato nel mondo per salvare i peccatori dai loro peccati e quindi dalla punizione eterna. E tu non credendo in Lui rifiuterai la salvezza che è soltanto in Lui, e perciò morirai nei tuoi peccati andandotene nelle fiamme dell’Ades, e poi nel giorno del giudizio risusciterai in resurrezione di giudizio e sarai giudicato secondo le tue opere e gettato nello stagno ardente di fuoco e di zolfo dove sarai tormentato nei secoli dei secoli.
Ti esorto dunque a ravvederti e a credere nell’Evangelo, e a fare frutti degni di ravvedimento tra cui c’è quello di uscire e separarti dalla Massoneria.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Massoneria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.