«Le Mammelle di Sant’Agata»: cose dedicate agli idoli da cui i santi devono astenersi

Questo è un video sulle «Mammelle di Sant’Agata», la cosiddetta patrona di Catania, che esorto tutti i santi di Catania a guardare per rendersi conto che esse vengono fatte per essere dedicate ad un idolo, e quindi sono dedicate ai demoni, e perciò i santi sono chiamati ad astenersi da esse – secondo l’ordine datoci dagli apostoli e dagli anziani (cfr. Atti 15:24-29) – per non avere comunione con i demoni (cfr. 1 Corinzi 10:20). Ubbidite a Dio, altrimenti provocherete ad ira Dio che vi castigherà.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni, idolatria e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a «Le Mammelle di Sant’Agata»: cose dedicate agli idoli da cui i santi devono astenersi

  1. Paola De angelis scrive:

    … se fosse ancora viva questa Agata di catania che credo fosse quindi una sorella di fede… pensi che sarebbe contenta che riproducono le sue mammelle aggiungendo oltre alla violenza che le e stata fatta, il martirio, ora anche la BEFFA? Così che questi che preparano queste cose si rendono colpevoli insieme alle persone che le hanno fatto violenza… se fosse ancora viva io non credo che sarebbe Felice di vedere questo scempio

  2. Paola De angelis scrive:

    Poi io non vivo a Catania… però grazie di avermi avvertita dovessi capitare in Catania a febbraio… e me li offrissero gli vomitare addosso

  3. Raffaele scrive:

    Non si finisce mai di imparare. Pace a Giacinto e buonanotte😪

  4. MARCO scrive:

    Buongiorno sig.Butindaro,
    se è possibile ragionare con lei senza essere insultati vorrei farle notare che i suoi ragionamenti sono sbagliati.

    So che la sua superbia non me lo concederà, ma lei è in errore.

    Io non sono di Catania ed in quella città non ci sono mai stato però occorre innanzitutto dire che quel cibo che viene preparato per la festa di S.Agata non viene dedicato a S.Agata come lei afferma, quel cibo viene preparato e mangiato per fare festa senza nessuna dedicazione, nessuna consacrazione, nessuna offerta al santo.

    Si tratta solo di cucinare per fare festa.

    S.Agata viene creduta nei cieli con Cristo.

    Si festeggia una persona, cioè un santo, e la si ricorda come esempio per seguire Cristo.

    Festeggiare e cucinare qualcosa per una persona non è peccato.

    Festeggiare non significa adorare.

    Dove è scritto nella bibbia che è peccato fare festa per una persona usando del cibo?

    Gesù uso del vino per festeggiare due persone alle nozze di Cana, e certamente insieme al vino avrà mangiato del cibo preparato per l’occasione, per festeggiare UN UOMO ed UNA DONNA.

    Certamente il fare festa per loro NON era un atto di adorazione.

    Gesù Cristo ci ha insegnato che preparare del cibo per fare festa ad un essere umano non è peccato: in Luca 15:23 il padre del figlio prodigo dice: “portate fuori il vitello ingrassato, ammazzatelo, mangiamo e facciamo festa”.

    A Catania anziché uccidere un vitello grasso cucinano altre pietanze, ma il principio è lo stesso.

    Sig. Butindaro: Gesù Ha peccato di adorazione quando ha fatto festa ad un uomo ed una donna bevendo del vino e mangiando alle nozze di Cana?

    Ha peccato di adorazione quel padre che ha cucinato il vitello per fare festa a suo figlio in Luca 15?

    Fare festa ad un santo non vuole dire adorarlo, ma vuole dire ricordarsi del suo esempio per seguire Cristo ed essere felici per Lui che è col Cristo sperando di essere anche noi un giorno con loro.

    La bibbia non condanna il fare festa ad un essere umano cucinando qualcosa, lei invece condanna anche quello che la bibbia non condanna.

    Sig. Butindaro, secondo me lei vede il male anche dove non c’è, lei ha questa mania patologica di dividersi da tutto e da tutti, vede errori ovunque e cerca di dividersi continuamente da tutto.

    Ma fra cristiani non esiste nessuno, nemmeno lei. che ha la somma perfetta della verità e affinchè nessuno si glori, Dio ha sparso la verità in modo tale che nessuno singolarmente ce l’abbia in modo perfetto.

    Quindi dobbiamo essere misericordiosi l’un l’altro sapendo che la verità è un dono di Dio che nemmeno lei sig Giacinto possiede perfettamente, affinchè non si insuperbisca e si glori di avere ricevuto da Dio più degli altri.

    Se proprio vuole continuare a vedere difetti ovunque ed a dividersi da tutti, se fosse coerente, dovrebbe dividersi anche da sè stesso perchè anche in lei ci sono errori, dovrebbe rimproverare sè stesso pubblicamnte e dividersi da sè stesso.

    Inoltre lei continua ad usare un metodo di evangelizzazione ormai poco efficace, lei usa quello che in inglese si chiama “fear fallacy” ossia il metodo fallimentare di creare paura di una punizione per convincere qualcuno.

    Se una persona si avvicina a Dio perchè ha paura di andare all’inferno e di essere castigata diventa SCHIAVO di Dio, costretto a fare quello che non vuole perchè costretto sotto minaccia.

    Chi si avvicina a Dio lo deve fare DA FIGLIO, senza essere motivato da punizioni o premi, ma solo perchè ha nel cuore l’amore per Dio ed è convinto per principio della sua giusta via.

    Dicendo che “se fate questo” Dio vi manderà all’inferno non convince nessuno, se non gli schiavi che agiscono sotto minaccia, come erano schiavi gli ebrei sotto la legge.

    Quali sono le ragioni bibliche per non fare festa ad una persona che ci è di esempio per seguire Cristo?

    Gesù ha festeggiato un uomo ed una donna alle nozze di Cana con del cibo.

    Il padre del figlio prodigo ha festeggiato un uomo, suo figlio, con del cibo. (Luca 15)

    Nessuno ha adorato qualcuno facendo festa: festeggiare non è adorare e gli uomini, specie se sono in cielo con Cristo, non sono idoli.

  5. Massimo scrive:

    MARCO ma che vedi proprio all’inizio del video? Non è forse la statua di questa che tanti cattolici di Catania e magari non solo, venerano come la statua di S.Agata e che stringe con una tenaglia una mammella a ricordare secondo la tradizione cattolica, il presunto martirio di una donna chiamata Agata? E la solerte signora Elisa, con un allegro sottofondo musicale, che sta facendo? Non sta forse preparando, per conservare questa tradizione secolare, della pasta a forma di mammelle in onore di questa presunta martire? E tutte queste mammelle/biscottate non sono forse vendute in tanti bei sacchettini cui è attaccato un’immagine che raffigura sempre la statua di questa presunta donna morta martirizzata? E se magari bagnata con acqua benedetta dal sacerdote non diventa forse subito un qualcosa che voi cattolici chiamate “santino” e quindi utile da riporre sotto il cuscino, nel portafogli, o nel porta foto in auto, o sopra il comodino, o chissà dove, custodendolo gelosamente e considerando quest’ Agata una personale santa protettrice?
    Ma voi cattolici siete abituati agli idoli e la cosa non vi scalfisce affatto, perchè siete usi a trasgredire il comandamento di Dio ben espresso in Esodo 20:4-6.
    L’hai mai letto Marco? Eppure fa parte dei dieci comandamenti che la dottrina cattolica dovrebbe insegnare, ma che ha volutamente omesso, introducendo altre eresie di diperdizione, tra cui il culto dei presunti morti fatti santi, ma fatti santi da chi? Sempre da uomini non certo da Dio! Hai mai letto oltre ai versetti citati da Giacinto anche in 1° Corinzi 8:7-13 , in Romani 14:14-23 ecc…? Che dire Marco i tuoi ragionamenti potrebbero valere per altri cattolici come te, ma per uno che ama Dio e vuole obbedire alla sua Parola e fare la sua volontà quello che vede in questo video è tanta pura disobbedienza, ma resta pur vero che se mi mangio queste mammelle non significa che vado all’inferno per questo, ma come ti ho già scritto in precedenza, un pò di lievito fa’ lievitare tutta la pasta e non c’è santificazione in questo agire e senza la santificazione, oltre a cercare la pace con tutti, nessuno vedrà Dio! (Ebrei 12:14).
    Marco i falsi insegnamenti di uomini dalla mente corrotta con le loro dottrine ti tengono schiavo, nella non conoscenza della Verità e nella cecità, procurati del “collirio per ungerti gli occhi e vedere” (Apocalisse 3:18). Che significa per te “compera da Me dell’oro purificato dal fuoco per arricchirti e delle vesti bianche per vestirti in quanto tu non sia trovato nudo? Leggi la Parola di Dio affinchè tu non sia trovato del continuo mancante! Con tante piccole pietre si può costruire un muro, e credo che ci sia veramente un muro tra te ed il Signore! Tante piccole disobbedienze aggravano l’anima, è il peso del peccato che ti fa da zavorra, ti tiene schiavo dell’altro padrone!
    La Verità invece ti renderà veramente libero ma solo se persevererai negli insegnamenti del Cristo di Dio! Un saluto.

  6. Luca Guidetti scrive:

    Nuova Riveduta
    Abacuc 2:18 
    A che serve l’immagine scolpita, perché l’artefice la scolpisca?
    A che serve l’immagine fusa che insegna la menzogna,
    perché l’artefice confidi nel suo lavoro
    e fabbrichi idoli muti?

  7. MARCO scrive:

    MASSIMO: Abbi la pazienza di leggere quello che ti scrivo:

    Non sono d’accordo con te su molti punti.

    Ad esempio tu hai scritto che la chiesa cattolica dovrebbe insegnare i 10 comandamenti secondo Esodo 20.

    Tu fai capire con i tuoi ragionamenti che la chiesa cattolica avrebbe cambiato, modificato i dieci comandamenti della bibbia.

    Ma questo è falso.

    La chiesa cattolica NON ha cambiato i 10 comandamenti ma sono invece i 10 comandamenti ad essere cambiati per il cristiano che vive sotto la grazia, e la chiesa cattolica ne ha semplicemente preso atto.

    Tu non puoi giudaizzare un cristiano che vive sotto la grazia proponendogli i 10 comandamenti della bibbia secondo Esodo, cioè secondo la legge di Mosè.

    Nessun cristiano sotto la grazia, ad esempio, osserva il riposo del sabato come dicono i 10 comandamenti di Esodo 20.

    Se tu ti lamenti che qualcuno ha cambiato i dieci comandamenti di Esodo allora osserva il riposo del sabato e non trasgredirli !!

    Inoltre il cristiano ADORA GESU’ CRISTO. E come saprai Gesù Cristo si è fatto UOMO, ossia è diventato una immagine di qualcosa che è su questa terra e chiunque ADORA un UOMO trasgredisce al secondo comandamento di Esodo che ordina di non adorare uomini, cioè esseri che sono su questa terra sotto-forma di immagine. Ogni uomo ha una forma, un’immagine, e Cristo aveva una forma-immagine di UOMO in quanto era VERO UOMO DI CARNE .

    Se tu quindi adori Gesù Cristo stai trasgredendo il secondo comandamento di Esodo 20 perchè quel comando vieta di adorare un uomo, in quanto un uomo è una immagine di creatura che vive qui sulla terra.

    Quindi la chiesa cattolica, siccome è libera dalla legge di Mosè e vive sotto la grazia, ha proposto una forma del decalogo più adatta al cristiano sotto la grazia: è libera di farlo nella sua libertà di culto nel nuovo testamento.

    Se tu, anzichè seguire i comandamenti della chiesa cattolica, vuoi seguire i comandamenti secondo la legge di Mosè di Esodo 20 allora non fare l’ipocrita e non trasgredire a quei comandamenti, e quindi OSSERVA IL RIPOSO DEL SABATO e rispetta il secondo comandamento che dice di non adorare un uomo e quindi NON ADORARE PIU’ GESU’ CRISTO CHE E’ VERO DIO CHE SI E’ FATTO FIGURA-IMMAGINE FACENDOSI UOMO.

    I dieci comandamenti secondo Esodo 20, Caro Massimo, sei TU che li hai cambiati quando non hai più rispettato il riposo del sabato ed hai iniziato ad adorare una forma-immagine in GESU’ CRISTO che si è fatto uomo trasgredendo cosi’ il quarto ed il secondo comandamento di Esodo 20.

    Se tu difendi i 10 comandamenti della bibbia di Esodo 20 allora fatti anche circoncidere e difendi e rispetta TUTTA la legge di Mosè accusando la chiesa cattolica di avere abolito anche la circoncisione.

    Quindi basta con la menzogna che la chiesa cattolica avrebbe modificato i 10 comandamenti.

    Chi presenta i 10 comandamenti di Esodo 20 al cristiano che vive sotto la grazia GIUDAIZZA il vangelo oppure è un ipocrita se POI NON OBBEDISCE A QUEI COMANDAMENTI RISPETTANDO IL SABATO E SMETTENDO DI ADORARE GESU CRISTO CHE SI E’ FATTO UOMO-IMMAGINE .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.