La Sua volontà

Ricordatevi, fratelli, che Dio è “Colui che opera tutte le cose secondo il consiglio della propria volontà” (Efesini 1:11). Per cui non mettetevi a contendere con Lui, ma sottomettetevi alla Sua volontà per voi, che vi assicuro è sempre buona. Che cosa disse infatti Gesù nel Getsemani al Padre Suo? “Sia fatta la Tua volontà” (Matteo 26:42). Imparate dunque a dire: “Sia fatta la volontà del Signore” (Atti 21:14).

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni. Contrassegna il permalink.

2 risposte a La Sua volontà

  1. Massimo Samadello scrive:

    Amen Giacinto, sia fatta la sua volontà come in cielo così in terra (Matteo 6:10).
    Ma che lo sappiano tanti benpensanti che non è affatto vero che “non costa nulla essere Cristiani Evangelici” come seraficamente affermava qui Francesco Toppi :
    https://www.youtube.com/watch?v=tRBlo13dxow
    Probabilmente chi condivide il suo pensiero denota avere una visione molto ristretta della Volontà di Dio e della sua Chiesa sparsa su tutta la terra, come ce l’aveva Gesù in Giovanni 10:16.
    Qui in Italia e in altri paesi europei magari c’è pure l’imbarazzo della scelta dove trovare di ogni a bassissimo prezzo, ma in certi altri posti si paga caramente la vera fede in Cristo Gesù, anche con la vita stessa! In quelli non è cambiato proprio nulla da ciò che leggiamo in 2° Corinzi 4:8-11 e 2° Corinzi 11:23-33.
    Allora le parole : “Sia fatta la tua volontà” che leggiamo in Matteo 6:10, assumono un carattere ben più profondo e con un maggior peso di gloria pur essendo le stesse, qualora vengano dette in ben altre circostanze, come quella magari più tremenda e dolorosa descritta in Matteo 26:42-46.
    Pace.

  2. fabio scrive:

    Pace ed Amen,
    Questo si legge in Ebrei 10:5-9
    Ecco perché Cristo, entrando nel mondo, disse:
    «Tu non hai voluto né sacrificio né offerta
    ma mi hai preparato un corpo;
    non hai gradito né olocausti né sacrifici per il peccato.
    Allora ho detto: “ECCO, VENGO”
    (nel rotolo del libro è scritto di me)
    “PER FARE, O DIO, LA TUA VOLONTÀ”».
    Dopo aver detto:
    «Tu non hai voluto e non hai gradito né sacrifici, né offerte,
    né olocausti, né sacrifici per il peccato»
    (che sono offerti secondo la legge), aggiunge poi:
    «ECCO, VENGO PER FARE LA TUA VOLONTÀ ».
    Così, egli abolisce il primo per stabilire il secondo.

    L’UBBIDIENZA a Dio vale più di tutti gli olocausti e i sacrifici e GESÙ CRISTO È LA VIA, in LUI L’UBBIDIENZA A DIO IL PADRE È STATO PERFETTA come ci ricorda sempre l’apostolo Paolo in Filippesi 2,8
    UMILIO’ SE STESSO
    FACENDOSI OBBEDIENTE FINO ALLA MORTE E ALLA MORTE DI CROCE.

    A DIO IL PADRE E A GESÙ CRISTO SUO FIGLIO E NOSTRO SIGNORE SIA LA GLORIA ORA E PER SEMPRE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.