ABOMINAZIONE! Le ADI si sono messe pure con i Mormoni!

Circa cinque anni fa scrissi un articolo dal titolo «ABOMINAZIONE! Le Assemblee di Dio USA si sono messe con i Mormoni» . Dopo cinque anni è la volta di dire: «ABOMINAZIONE! Le Assemblee di Dio in Italia si sono messe con i Mormoni», che non sono dei Cristiani! Questa stretta di mano tra Alessandro Iovino e questo esponente mormone, lo mostra chiaramente.

Evidentemente dagli USA sono arrivate chiare direttive anche su questo fronte … e le ADI ubbidiscono. Peraltro i Mormoni sono stati fondati dal falso profeta Joseph Smith, che era un massone e tra di loro abbondano potenti massoni. Quindi, ancora una volta, TUTTO SQUADRA. Vi esorto fratelli che ancora siete nelle ADI ad uscire e separarvi nelle ADI. Ma cosa dovete vedere e sentire ancora per capire che le ADI fanno parte della religione unica mondiale?

Leggete il mio libro confutatorio sui Mormoni per comprendere che non sono affatto dei Cristiani ma dei nemici acerrimi di Cristo Gesù e del Suo Evangelo.

Guardate ora il reportage di Alessandro Iovino sui Mormoni, e capirete che lui li difende dalle accuse dimostrate e dimostrabili che i Mormoni sono una setta e che è collusa con la Massoneria (altro che fake news come sostiene Iovino!).

Giacinto Butindaro

P.S. Sappiate che Alessandro Iovino è «l’ambasciatore» delle ADI, colui che è «il vero rappresentante» delle ADI dinnanzi al mondo politico e religioso. Qualcuno si domanderà come sia possibile che un giovane ricopra questo incarico sia pure ufficioso: bene, vi rispondo con queste parole che pronunciò il senatore Giulio Andreotti su Alessandro Iovino quando questo era solo un ventenne: «…è un giovanotto in gamba» (Alessandro Iovino, Andreotti e il potere, Bonfirraro Editore, Enna, Giugno 2013, pag. 23), e se lo ha detto Andreotti credeteci! Ricordatevi sempre questo: se volete sapere in che direzione vanno le ADI dovete guardare e ascoltare attentamente Alessandro Iovino, non il presidente attuale e neppure quello futuro delle ADI, ma Alessandro Iovino.

Questa voce è stata pubblicata in Assemblee di Dio in Italia, Mormoni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a ABOMINAZIONE! Le ADI si sono messe pure con i Mormoni!

  1. Paola De angelis scrive:

    Fratello Giacinto BUTINDARO dove posso trovare i tuoi libri…

  2. Massimo Samadello scrive:

    Giacinto, cliccando in google : “CHI SONO -Alessandro Iovino” leggo che è uno scrittore storico e saggista, e nel suo “Profilo Accademico” è scritto che ha “conseguito la laurea in Storia presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università “Federico II” di Napoli con una tesi sulla storia dell’Unione Sovietica dal 1945 al 1953 poi pubblicata con il titolo “L’Apogeo di Stalin” (Firenze Atheneum) con la prefazione del senatore a vita della Repubblica Giulio Andreotti.” Infatti sempre nel link citato sopra vi è una foto di Iovino con un libro in mano scritto da lui, dal titolo Andreotti e il potere”. Ben sappiamo anche dal tuo post recente che Giulio Andreotti era un gran cattolico!
    Attualmente come “attività lavorativa” leggo altresì che Iovino è Segretario particolare del Senatore Lucio MALAN, Questore del Senato della Repubblica Italiana. Nel cliccare in google : “Biografia- Lucio Malan” e comunque già si sapeva, quest’ultimo oltre che un apprezzato politico è un cristiano Valdese.
    Ora, anch’io sino a qualche tempo fa, sapevo che Iovino era un membro delle Assemblee di Dio in Italia. Hai scritto infatti già altre volte su di lui, ma sinceramente leggendo quanto ho sopra riportato, non ci capisco più niente in merito alla sua identità spirituale! E’ membro delle Adi, collabora con credenti Valdesi, qui lo vediamo fotografato con un Mormone, pertanto non è che faccia tutto ciò per una semplice questione di lavoro, essendo anche giornalista s’impegnato su tanti fronti?
    Pace.

    • giacintobutindaro scrive:

      Massimo, Iovino non è più segretario particolare di Malan. Per il resto, è un peccatore sulla via della perdizione a cui occorre annunciargli il ravvedimento e l’evangelo.

      • Massimo Samadello scrive:

        Giacinto, ho letto che in data 22 ottobre 2018 l’Associazione Vittime delle ADI ha inviato al Consiglio Generale delle Chiese delle Assemblee di Dio in Italia, una lettera con ben 52 domande rivolte al Dott. Felice Loria, attuale presidente ADI e che riporto qui :
        http://www.avadi.it/wp-content/uploads/2018/10/Lettera-Domande-al-CG

        E proprio alla domanda n° 12 è stato chiesto come mai al già presidente delle Assemblee di Dio in Usa, nel 2013 fu dato di predicare nel corso di una conferenza dei Mormoni tenuta presso la Brigham Young University nella Salt Lake Valley. E’ stato altresì ricordato al dr. Felice Loria che i Mormoni hanno origini massoniche, oltre al fatto che professano dottrine distorte. Quale sarebbe pertanto la linea che le ADI vorrebbero seguire? La stretta di mano di Iovino con quell’Anziano del Tempio di Roma, che ben vediamo nella foto da te postata Giacinto, fa sorgere davvero molti sospetti! Sappiamo anche molto bene che le Assemblee di Dio in Usa sono molte strette e collaborano attivamente con le Assemblee di Dio in Italia. Sappiamo che le Assemblee Usa hanno una loro Banca : “la Credit Union” che rispecchia molto lo IOR del Vaticano! Ed infatti il presidente delle Avadi ha espresso un forte timore che le Assemblee di Dio in Italia stiano osservando con gran interesse quell’albero (Genesi3:6).
        In questa lettera ci sono davvero cose tali da far scuotere quest’albero del Pentecostalismo Adiano sin dalle radici.
        Pace.

  3. Massimo Samadello scrive:

    Bene Giacinto! Il “giornalista” Alessandro Iovino ci ha presentato anche questa realtà e chi ha portato in questo tempio, un’ennesima “casa del Signore”, stando al dire anche di questi Mormoni! Che dire noi invece?
    Beh… è evidente che sia una costruzione, un tempio che lascia a bocca aperta sotto l’aspetto architettonico; un qualcosa di veramente bello, imponente, unico! Ma lasciano altresì a bocca aperta le parole dette da quell’anziano in cui afferma che quel tempio è a disposizione di tutti, aperto a tutti indistintamente di qualunque fede ma anche di nessuna fede e invita tutti (usando l’espressione “Venite a vedere…” sulle parole di Gesù :”Venite e vedrete! di Giovanni 1:39) a far loro visita perchè in quel tempio tutto parla di Dio Padre e di Gesù Cristo! A Iovino che espone dei pregiudizi nei confronti di questa Chiesa fatti da certuni che invece la identificano quella chiesa come una “setta” legata alla Massoneria, l’anziano fornisce una sua risposta tutta sua, diplomatica, non nomina la parola “setta” e tanto meno “Massoneria”! Però espone il loro principio, ovvero : ognuno ha il diritto di adorare (dal min. 21:30) l’Iddio onnipotente secondo i dettami della propria coscienza. Loro riconoscono a tutti lo stesso diritto: che ADORINO CIO’ CHE VOGLIONO, COME VOGLIONO, DOVE VOGLIONO. DIFENDIAMO IL DIRITTO DI CHIUNQUE DI PROFESSARE LA SUA RELIGIONE O DI PROFESSARE LA SUA NON APPARTENENZA A NESSUNA RELIGIONE”. Questo è chiaramente il principio di LIBERTA’ tanto esaltato dalla Massoneria, quindi l’anziano ha indirettamente risposto alla domanda di Iovino. Chi ha orecchi da udire, oda!
    Se devo altresì essere sincero Giacinto, e non lo posso negare, ho sentito un Alessandro Iovino professionalmente più serio! Infatti dal minuto 28:49 egli ha affermato che il suo compito, ovviamente in qualità di giornalista, è di porre domande, quesiti e le persone intervistate daranno poi le “loro” risposte. Ha precisato di non essere un leader religioso e di non rappresentare nessuna denominazione, se non se’ stesso. Mi hanno lasciato invece perplesso quest’altre sue parole :”Offro a chi mi segue l’occasione di vedere magari in modo imperfetto, magari senza la pretesa di dire la verità, magari senza la pretesa di dover per forza condannare, giudicare o assolvere qualcuno. Talvolta esprimo anche il mio parere poi ognuno si farà la propria idea. Questo fa un giornalista e questo sono io.” Ed è qui che sbaglia Iovino secondo me! Un giornalista deve sempre e comunque dire la sola Verità dei fatti, raccontarla e farla vedere! Punto e basta!… poi chi vede ed ascolta si farà le sue idee ecc..ecc..
    Pertanto Giacinto, personalmente devo dire che come “giornalista”, intesa strettamente come sua propria attività professionale, va rispettato certamente, perchè fa parte integrante del suo lavoro far interviste e portare a conoscenza la gente di certe realtà anche in campo religioso! Del resto, ha pure da magna’ sta creatura! Iovino non me ne voglia per questa espressione! Se poi invece pubblicamente esprime il suo parere e qui subentra la sua spiritualità, ovvero il suo essere cristiano evangelico pentecostale, allora non va più bene! E peggio ancora poi, se da una semplice stretta di mano con un rappresentante di una Chiesa tipo quella che ha dato all’anziano intervistato, per motivi di lavoro, passa poi di nascosto, sotto banco, appronta certe cose per conto dell’ Organizzazione religiosa cui appartiene, va diciamo così in “avan scoperta” per stringere amicizie o fare accordi o altro, allora sicuramente come credente cristiano evangelico, va esaminato e giudicato secondo la Parola di Dio che ci autorizza a farlo :”giudicate con retto giudizio” e soprattutto per quanto leggiamo in 1° Corinzi 6:2-3. Ma so che queste parole del caro apostolo Paolo non sono tanto amate in certi ambienti!
    Pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.