Tutti a baciargli l’anello!


Vedere uomini e donne che si inchinano davanti a questo uomo e gli baciano «l’anello del pescatore» (quello di Francesco è d’argento dorato e non d’oro come voleva la tradizione papista – https://www.ilmessaggero.it/video/speciale_papa/papa_padre_lombardi_anello_pescatore_argento-119221.html – https://www.miopapa.it/i-segreti-dellanello-che-francesco-porta-da-25-anni/), fa indignare molto!

Cosa ha a che fare tutto ciò con l’Evangelo e la dottrina degli apostoli? Niente. E’ solo idolatria!

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Chiesa cattolica romana, idolatria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Tutti a baciargli l’anello!

  1. Paola De angelis scrive:

    Si è idolatria

  2. Maria scrive:

    Mi ha fatto venire il mente il celebre libro fantasy “Il signore degli anelli”…
    Un anello per domarli tutti e nelle tenebre incatenarli…
    sembra scritto apposta…
    anch’io mi sento indignata a vedere queste cose, soprattutto perché vengono fatte passare come cristianesimo.
    Non è vero cristianesimo, questo, ma una forma perversa e diabolica, corrotta! spacciata come tale.

  3. Massimo Samadello scrive:

    Eh…Giacinto, com’è lontano questo capo di Stato dall’esempio degli apostoli della primiera chiesa! Che ha a che fare lui con un apostolo come Pietro, il quale allo zoppo incontrato presso la porta del tempio detta “Bella” che gli chiedeva l’elemosina, disse : “Dell’argento e dell’oro io non ne ho; ma quello che ho, te lo do: nel nome di Gesù Cristo, il Nazareno, cammina!” (Atti 3:1-6). Del resto, da loro non se ne vedranno mai dei miracoli, se non di menzogna! (2° Tessalonicesi 2:9-12).
    L’anello del pescatore? I veri apostoli : Pietro, Paolo, Giovanni ecc..ecc… quelli sì che erano straordinari pescatori, perchè autentici imitatori del Pescatore per eccellenza, ovvero di Gesù, il Cristo di Dio. Lui, il Re dei re, pur essendo l’unico vero Capo della Chiesa universale, non aveva neanche uno statère per pagare la tassa del tempio (Matteo 17:24-27), immaginiamoci un anello tutto d’oro. Questo non è altro che simbolo di potere terreno, non certo spirituale! Io li ho visti i tesori del Vaticano e ho pure pagato a suo tempo per vedere tanta ricchezza!…pensa quant’ero cieco e senza conoscenza della Verità! Purtroppo ancora molti hanno occhi e non vedono, orecchi ma non odono, sono come le loro statue davanti alle quali si inginocchiano, pregano e chiedono miracoli! “. Saranno tutti coperti di vergogna! (Isaia 44:9-20)
    Pace.

  4. Massimo Samadello scrive:

    Ho visto Giacinto che ne avevi già parlato in questo tuo precedente post :” L’anello del pescatore del nuovo papa Francesco è stato fatto da un massone” del 19 marzo 2013. Quest’ opera quindi è da attribuirsi all’artista italiano Enrico Manfrini, conosciuto come “lo scultore dei papi”. Pertanto, che lo sappiano tutti coloro che si prostrano anche in questi giorni davanti a papa Francesco per baciargli l’anello che lui non disdegna affatto por loro innanzi, perchè quel bacio significa due cose : riconoscere la sua autorità, come lui ha riconosciuto quella della Massoneria, di cui si serve e cui si appoggia!
    Ritornando poi all’oro e all’argento menzionati nel mio precedente commento Giacinto e di cui papa Francesco dispone unitamente alla sua Chiesa Cattolica, vorrei posto questo link perchè qualche savio possa rendersi conto chi sta veramente servendo e su chi ha riposto purtroppo tutta la sua fiducia se non la sua stessa vita e non solo quella presente ma anche nella futura!
    https://www.youtube.com/watch?v=PXepuGoqXDA
    Ma quanto è vergognosamente ricco il Vaticano?
    Pace.

    • fabio scrive:

      Pace,
      Ho viSto il video del Link che hai postato Massimo e mi fa pensare alla mia cecità spirituale di quando frequentavo la chiesa cattolica.

      Nel video più volte viene detta la frase “tesoro di Dio”, ma quello che si vede non è il vero tesoro del Dio di Gesù Cristo, non lo è, quello che vediamo ci fa capire la risposta della chiesa cattolica ala domanda Matteo 4:8-9 Di nuovo il diavolo lo condusse con sé sopra un monte altissimo e gli mostrò tutti i regni del mondo con la loro gloria e gli disse: «Tutte queste cose io ti darò, se, prostrandoti, mi adorerai».
      Una cosa che osservo è che quando fai notare quanto riportato dal video alle persone che continuano a incrementare questi patrimoni sembra che in tutti i modi vogliano non vedere cercando di convincersi che ci sia un lato dove si c’è la consapevolezza che avvengono queste e un altro lato dove la comunità che invece ognuno frequenta quella no ne sia al di fuori.

      L’apostolo Paolo imitatore di Cristo lo disse in 2Corinzi 6:14-16 Non lasciatevi legare al giogo estraneo degli infedeli. Quale rapporto infatti ci può essere tra la giustizia e l’iniquità, o quale unione tra la luce e le tenebre? Quale intesa tra Cristo e Beliar, o quale collaborazione tra un fedele e un infedele? Quale accordo tra il tempio di Dio e gli idoli? Noi siamo infatti il tempio del Dio vivente, come Dio stesso ha detto:
      Abiterò in mezzo a loro e con loro camminerò
      e sarò il loro Dio,
      ed essi saranno il mio popolo.

      E pensiamo che questi sono solo una parte dei tesori accumulati perché quanti altri re nazioni commercianti ne traggono il loro profitto arricchendosi (apocalisse 18:3).

      Questa è un esempio palese tra chi serve Dio e chi non lo serve perché Gesù Cristo il Figlio di Dio non si è MAI sostituito a Padre Suo ma gli ha dato sempre GLORIA mentre questi che cosa fanno se non prendersi quella gloria davanti agli uomini che invece spetta solo a Dio il creatore dei cieli è della terra.

      Pace Massimo e grazie per il Link e speriamo che Dio possa portare molti a riflettere perché come dice Giacinto nelle sue predicazioni possano smettere di dare Soldi a questi servi di mammona e che come afferma la Scrittura volgano lo sguardo a Gesù Cristo per dare GLORIA a DIO PADRE Giovanni 19,37
      E un altro passo della Scrittura dice ancora: VOLGERANNO LO SGUARDO A COLUI CHE HANNO TRAFITTO.

      pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.