In difesa della sana dottrina – Predicazione del 30 Gennaio 2019


Scaricala da qua

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a In difesa della sana dottrina – Predicazione del 30 Gennaio 2019

  1. Massimo Samadello scrive:

    Hai fatto bene a ricordare ancora una volta Giacinto questo :”LA DONNA IMPARI IN SILENZIO CON OGNI SOTTOMISSIONE POICHE’ NON PERMETTO ALLA DONNA D’INSEGNARE, NE’ DI USARE AUTORITA’ SUL MARITO, MA STIA IN SILENZIO” (1° Timoteo 2:12). Ne sono parimenti convinto di questa “grande disobbedienza” scritturale ancor oggi regolarmente posta in essere all’interno di molte Chiese Cristiane Evangeliche, soprattutto in quelle che ci tengono a definirsi Pentecostali.
    Ho letto infatti nel libro dell’ ex presidente delle ADI F. TOPPI : “La Radici del Movimento Pentecostale” (stampato nel novembre 1989) a pag. 155 – quanto qui di seguito riporto testualmente :
    “Per INIZIATIVA DELLE “ASSEMBLIES OF GOD ” nel 1952 A. Piraino cominciò la pubblicazione del trimestrale “Scuola Domenicale”, un manuale didattico per lo studio sistematico della Bibbia. LA REDAZIONE FU AFFIDATA A JOSEPHINE (Giuseppina) FURNARI, una missionaria specializzata nella didattica cristiana, che con fedele ed instancabile puntualità, ha curato la pubblicazione fino alla sua scomparsa avvenuta recentemente.”
    Ebbene Giacinto, se permetti, posto questo link che tra gli altri personaggi delle ADI, lumeggia in toto, con una completa sua biografia, proprio questa Giuseppina FURNARI : https://adismcv.wordpress.com/category/pionieri/page/6/
    Vorrei Giacinto, e comunque chi vuole se lo può leggere nel link postato, riportare questo breve stralcio che dipinge il vero carattere di questa donna :
    *******
    “Ultimamente, raggiunti i limiti d’età poteva ben ritirarsi, ma non era nella sua indole, nella sua fierezza di donna e di missionaria. Quando l’ultimo legame con gli Stati Uniti si ruppe, con la morte della mamma nonagenaria, credente fedele all’Evangelo, Giuseppina decise di rimanere ancora in Italia e continuare fino a che le forze glielo avrebbero consentito l’attività svolta con tanto ardore e meticolosità. Continuò ad INSEGNARE didattica cristiana all’ Istituto Biblico Italiano, incarico che aveva da oltre venticinque anni; ritenendo che la sua materia fosse la più importante di tutti i vari corsi di studi, la INSEGNAVA con grande impegno.”
    ********
    Ecco un gran MALE di questa Organizzazione in particolare, ovvero le ADI, per aver permesso, al contrario di quanto invece comanda la Parola di Dio, che tante DONNE INSEGNASSERO e che INSEGNINO tuttora nelle loro chiese, quando questo significa senza ombra di dubbio : DISOBBEDIRE A DIO!
    Come se ci fosse penuria di uomini di Dio, idonei ad insegnare la sua Parola, quando è scritto che “Dio può da queste pietre far sorgere dei figli ad Abraamo” (Luca 3:8).
    Il motivo perchè le DONNE NON DEVONO INSEGNARE è ben preciso! Lo spiega chiaramente il caro apostolo Paolo, che a questo punto devo dire che le ADI veramente nei fatti disprezzano :
    ” Infatti Adamo fu formato per primo, e poi Eva; e Adamo NON fu sedotto; ma la DONNA, ESSENDO STATA SEDOTTA, CADDE IN TRASGRESSIONE; tuttavia sarà salvata partorendo figli, se persevererà nella fede, nell’amore e nella santificazione CON MODESTIA” (1° Timoteo 2:13-15).

    Quindi questa Giuseppina FURNARI, che cosa poteva mai insegnare di buono, se lei per prima era disobbediente alla Parola di Dio? Che sorta di santo TIMORE di Dio aveva?… e dell’ OBBEDIENZA a Dio che aveva mai capito? Temo proprio Niente!!!!!!!
    Ma quale spirito la guidava nell’ insegnare mezze verità, che sono mezze bugie? Quello del mondo certamente!… non può essere altrimenti. Ma come non capire questo?
    E quelli che le permisero di farlo, forse non avevano la stessa mente? Certo che sì! Tutti di un sol cuore e di una sola mente! Eppure questa Furnari, agli occhi di molti passò per infaticabile missionaria! Tanto attivismo… ma per insegnare che cosa?.. mezze verità! Agì alla stessa stregua dei Missionari cattolici che partirono e tuttora vanno nei paesi più sperduti del mondo insegnando l’Idolatria, pregare i morti, il rosario a Maria che l’hanno innalzata agli onori dell’altare come avvocata, ausiliatrice e corredentrice ecc…ecc… tutte cose queste che non sono assolutamente scritte nel Vangelo del nostro Signore Gesù Cristo! Ma tutto questo gran da fare è perchè si compissero e si adempiano ancor oggi queste parole di Gesù stesso :”GUAI A VOI, SCRIBI E FARISEI IPOCRITI, PERCHE’ VIAGGIATE PER MARE E PER TERRA PER FARE UN PROSELITO, E QUANDO LO AVETE FATTO, LO RENDETE FIGLIO DELLA GEENNA IL DOPPIO DI VOI”.(Matteo 23:15)
    Ma come fanno queste chiese a dire che amano il nostro Signore Gesù, se poi non perdono occasione per gettarsi del continuo dietro alle spalle tanta parte di Verità? Come????
    Pertanto Giacinto fai più che bene a tuonare contro a certuni/e!! La “stoltezza” sale come un fetore nauseabondo davanti al trono della Grazia di Dio, puzza tremendamente davanti a Lui, altro che odore soave, altro che “canta che ti passa fratello!!!!”
    Pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.