Daniele Salamone rigetta la Trinità

Si chiama Daniele Salamone. Guardatevi e ritiratevi da lui: in quanto RIGETTA LA TRINITÀ . Nessuno si faccia sedurre dalle sue ciance.

Ascoltate queste mie predicazioni:

– La Trinità nel Vecchio Testamento
https://youtu.be/0aKLRymS2Fk

– La Trinità nel Nuovo Testamento
https://youtu.be/LkVF5moEPfM

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Confutazioni, Trinità e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Daniele Salamone rigetta la Trinità

  1. Lorenzo scrive:

    Pace fratello.
    Ma questa cosa mi sconcerta… Ma Salamone fino a qualche anno fa non rigettava affatto la Trinità… e ora cambia idea? Prima Vuyet, poi Salamone, ma sono io o sta succedendo qualcosa di strano?

    • giacintobutindaro scrive:

      Pace, lo dice lui stesso nel video che fino a non tanto tempo fa credeva nella trinità …. ma poi ha rivalutato le cose …. che nella pratica significa che è rimasto sedotto dal serpente antico.

  2. Raffaele scrive:

    Pace Giacinto. Credo che Daniele Salamone sia molto confuso. Perché nel suo canale youtube nel video del 5 corrente mese dal titolo Domande e Risposte a una domanda Salamone dice ad un utente di andare sul canale youtube di Walter Biancalana per un approfondimento. C’è un video che demolisce tutte le convinzioni di Salomone sulla dottrina della Trinità del 2018

    • Luigi scrive:

      Pace a voi, se avrà citato il Biancalana non vuol dire che sia confuso. Avranno due vedute differenti, ma la confusione che c’entra? Non si possono avere due vedute differenti e collaborare comunque? Io so che quando qualcuno ha bisogno di consulenza ebraica e chiede info a Biancalana, lui rimanda a Salamone. Viceversa fa Salamone quando qualcuno gli chiede info per il greco e li rimanda a Biancalana. O sono confusi entrambi oppure collaborano nonostante le differenze di pensiero.
      Io vi invito a meditare su questo, perché demonizzare le persone in questo modo non so a che serva. Anche Paolo è Pietro erano discordanti fra loro, ma non per questo si detestavano o si condannavano a vicenda.
      Detto questo, tolgo il disturbo.
      Dio ci benedica.

      • giacintobutindaro scrive:

        Pace, Luigi, lascia stare Paolo e Pietro … che non li conosci. Si capisce da come parli. Paolo e Pietro erano in perfetto accordo. Ma che vai cianciando? Pietro infatti dopo che Paolo lo riprese ad Antiochia smise di costringere i Gentili a giudaizzare. E poi, credimi parlare di Paolo e Pietro per parlare del Salamone e del Biancalana è proprio fuori luogo … questi due uomini residenti in Italia non hanno niente a che spartire con Paolo e Pietro, perchè Paolo e Pietro erano servitori di Gesù Cristo, mentre questi due non lo sono.

        • Luigi scrive:

          Da come vedo, ha cancellato il mio lungo messaggio precedente. Ma va bene, non mi interessa più.
          Desidero però informarla che “l’imputato” Salamone che è stato presente nella sede d’udienza del suo santo tribunale inquisitorio, è ritornato “in carreggiata”, come ha affermato lui stesso. Ha scritto una lettera di scuse pubblica, dove rettifica la sua posizione dottrinale. Forse anche lui, a seguito del suo cambiamento, meriti delle scuse da parte di coloro che lo hanno attaccato gratuitamente. Non crede?
          Sig. Butindaro, si armi di umiltà e giosca per il ravvedmento di Salamone. Ogni tanto dimostrare di avere un cuore non fa male.

          Saluti

          • giacintobutindaro scrive:

            attaccato gratuitamente? io l’ho confutato a giusta ragione in quanto aveva rigettato la Trinità, e quindi evidentemente anche la mia confutazione e la mia messa in guardia pubblica da lui avrebbe avuto l’effetto desiderato. Se ora accetta la Trinità sono contento. Ricordati che non è mai il confutatore a chiedere scusa al confutato, ma semmai il confutato al confutatore perchè il confutato accusa ingiustamente chi lo confuta. Tu non hai capito proprio niente. Si capisce da come parli.

          • fabio scrive:

            Pace Luigi,
            Quando un fratello riprende un altro fratello confutando quello che ha detto lo fa per il bene del fratello al fine di guadagnare il fratello stesso (Matteo 18:15), qui poi non si tratta di peccare contro Giacinto o qualcun altro ma si tratta di attaccare LA VERITÀ e Giacinto da buon soldato di Cristo non ha fatto altro che difendere LA VERITÀ CHE È IN CRISTO GESÙ ed infatti si legge in Galati 2:11 Ma quando Cefa venne ad Antiochia, gli resistei in faccia perché era da condannare.

            L’apostolo Paolo RESISTETTE IN FACCIA A CEFA PERCHÉ ERA DA CONDANNARE, la VERITÀ Luigi necessita di non avere riguardi personali verso qualcuno come se dovessimo testimoniare a noi stessi ma necessita di FEDELTÀ AL NOSTRO CAPO CHE È GESÙ CRISTO.

            Se puoi rifletti su ciò che si legge in questo articolo https://www.google.com/amp/s/labuonastrada.wordpress.com/2011/01/16/la-bibbia-insegna-che-in-taluni-casi-la-riprensione-deve-essere-pubblica-e-non-solo-privata/amp/
            È che Dio ti faccia comprendere la gioia che un figlio di DIO prova quando un peccatore si ravvede dai suoi peccati o quando uno che ha detto menzogna sulla PAROLA DI DIO e abbandonando tali menzogne riconosce LA VERITÀ perché disse Gesù in Luca 15,10
            Così, vi dico, c’è gioia davanti agli angeli di Dio per un solo peccatore che si converte».
            Sia gloria a Dio per mezzo di Gesù Cristo che ha SPARSO il Suo Spirito abbondantemente sugli uomini che lo servono ora e per sempre, amen

  3. Mottola Domenico scrive:

    Ma dedicargli un articolo a Salamone che, a quanto pare si è ravveduto e sta addirittura collaborando con il fratello Alessio Evangelisti, no eh?
    Non credete che dovreste dare anche belle notizie, di tanto in tanto, soprattutto quando un figlio di Dio che si era perso si ravvede?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.