Dio fa tutto quello che vuole!

Benito Mussolini e Adolf Hitler furono delle autorità ordinate da Dio (cfr. Romani 13:1): il primo Dio lo stabilì sull’Italia, e il secondo sulla Germania. E tramite loro adempì i Suoi disegni fedeli e stabili. Poi li depose, perché la Scrittura dice che Dio “rovescia i potenti … e ne stabilisce altri al loro posto” (Giobbe 12:19; 34:24). Dio fa tutto quello che vuole con gli abitanti della terra, e quindi anche con coloro che Lui stabilisce sopra le nazioni. Mussolini e Hitler morirono nei loro peccati, andandosene nelle fiamme dell’inferno dove sono tormentati. Chi oserà dire a Dio: «Che fai?» o «Hai fatto male!»? “Guai a colui che contende col suo creatore, egli, rottame fra i rottami di vasi di terra!” (Isaia 45:9). A Dio sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Insegnamenti. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Dio fa tutto quello che vuole!

  1. Massimo Samadello scrive:

    Mi ha sempre colpito Giacinto questo passo in Esdra 1:1-4 in cui è scritto :
    1 Nel primo anno di Ciro, re di Persia, affinché si adempisse la parola del SIGNORE pronunciata per bocca di Geremia, il SIGNORE destò lo spirito di Ciro, re di Persia, il quale a voce e per iscritto fece proclamare per tutto il suo regno questo editto: 2 «Così dice Ciro, re di Persia: “Il SIGNORE, Dio dei cieli, mi ha dato tutti i regni della terra, ed egli mi ha comandato di costruirgli una casa a Gerusalemme, che si trova in Giuda. 3 Chiunque tra voi è del suo popolo, il suo Dio sia con lui, salga a Gerusalemme, che si trova in Giuda, e costruisca la casa del SIGNORE, Dio d’Israele, del Dio che è a Gerusalemme. 4 Tutti quelli che rimangono ancora del popolo del SIGNORE, dovunque risiedano, siano assistiti dalla gente del posto con argento, oro, doni in natura, bestiame, e inoltre con offerte volontarie per la casa del Dio che è a Gerusalemme”».
    Dio quindi destò lo spirito del re Ciro! Ma perchè dormiva forse? No, bensì era giunto il tempo di Dio, ovvero che Ciro, agisse secondo il volere di Dio che l’aveva lì stabilito. Del resto anche Gesù ebbe a dire a Pilato : ” Tu non avresti alcuna autorità su di me, se ciò non ti fosse stato dato dall’alto..” (Giovanni 19:11).
    Wikipedia comunque, ha definito Ciro il Grande oltre che un grande comandante militare anche “un sovrano illuminato”, re dei quattro angoli del mondo e che per ottenere il consenso della popolazione babilonese fece rimanere al potere la vecchia classe dirigente rispettando le credenze religiose di tutti. I Babilonesi erano politeisti.
    Dio pertanto, come stabilì un tempo Ciro e tanti altri grandi uomini sulla terra, dando loro autorità su numerosi popoli e territori, così a suo tempo ha stabilito Mussolini e Hitler. E ancor oggi Dio agisce allo stesso modo, secondo i suoi disegni! (Isaia 25:1 –
    28:29 – 55:8).
    Pace.

  2. Massimo Samadello scrive:

    Giacinto, mi sono soffermato a considerare ancora un attimo questa foto storica che hai postato. L’ho osservata come ho visto fare quei giovani liceali nel film “l’Attimo fuggente”. Uno scatto ha immortalato queste due grandi “autorità” che per un brevissimo tempo sono state per così dire ” soci in affari”, degli apparenti amiconi/alleati; ma con storie alle spalle ben diverse e dagli esordi come ben sappiamo ben diversi. Uno poi, nella vita civile era un normale insegnante elementare, l’altro affatto amante dello studio. Hitler da giovanotto visse di espedienti e fallimenti professionali, per un tempo anche in gran povertà. Fece pure l’imbianchino, da architetto che voleva diventare, e la vernice gliela fornivano degli ebrei; di alcuni di loro era anche amico, benchè fosse antisemita nel cuore.
    Osservo ancora la foto e considero la divisa ben stirata, fatta su misura quella di Mussolini il quale denota una certa personalità, un certo stile personale, sicuramente ci teneva come dire all’etichetta, quand’era in divisa. Mentre Hitler lo vedo un pò più trasandato, ma forse era nel suo modo di essere. Indossa una giacca non perfettamente stirata, forse di una misura più grande e calza dei pantaloni raggrinziti! Credo sia una divisa dalla taglia più che comoda! E questo evidenzia un’altra personalità, diversa dal duce. Ma alla fine i due erano soltanto degli uomini, semplicemente carne ed ossa, polvere quindi che il vento ha poi disperso!
    Ben scrive l’apostolo, quando parla dell’uomo : “Siete un vapore che appare per un istante e poi svanisce” (Giacomo 4:14).
    Ma Dio per portare a compimento i suoi disegni, in quel preciso momento storico si usò di un ex maestro e un ex imbianchino! Dio destò il loro spirito e fece in modo che certi “venti” soffiassero in modo da innalzare questi due uomini agli altari della VANAGLORIA, con tutto l’ambaradan che ben sappiamo, senza tralasciare l’ immane sofferenza e la morte di milioni di uomini, donne e bambini, la distruzione, ecc…ecc…
    Chi potrà veramente comprendere appieno il tutto? E’ tremendamente innegabile che Dio fa tutto quello che vuole! Pace.

  3. Tommaso scrive:

    Se Dio è responsabile dell’ascesa e rovina di Hitler e Mussolini, perché allora non è anche responsabile della loro mandata all’inferno? Quale libertà è rimasta all’essere umano? Quella di andare all’Inferno? Anche andare in Paradiso è volontà di Dio?

    • giacintobutindaro scrive:

      Dio fa grazia a chi vuole fare grazia, e indura chi vuole indurare. Chi può resistere alla sua volontà? Non dipende dunque nè da chi corre e neppure da chi vuole ma da Dio che fa misericordia. Se dipendesse da chi vuole, l’uomo potrebbe gloriarsi davanti a Dio. Ma Dio toglie all’uomo ogni possibilità di vantarsi nel suo cospetto.

    • Massimo Samadello scrive:

      Tommaso, alla tua domanda :” Quale libertà è rimasta all’essere umano?” t’inviterei a leggere : Galati 3, 4, 5, 6 , se veramente vuoi comprendere, Dio piacendo, la “Libertà che si ha nella Fede in Cristo Gesù!”.
      Come c’è una Libertà ed una Schiavitù in campo materiale diciamo umano, terreno, così c’è una Libertà ed una Schiavitù spirituali. La Parola di Dio ti aiuterà a comprendere molto su queste cose importanti per poter arrivare a conoscere la Verità! L’uomo in verità o è sotto la potestà di Dio, oppure a quella di Satana! Questi sono i due padroni! L’uomo che intenda la “Libertà” come condizione che lo possa svincolare da entrambi questi due padroni non c’è e non può esserci. Così ha stabilito Dio stesso. O serve l’uno oppure servirà l’altro. Non ci sono scappatoie.

    • fabio scrive:

      Pace Tommaso,
      Qui Giacinto ha postato la foto di due dittatori ma la domanda che hai fatto è la stessa che fecero all’apostolo Paolo e questo lo si capisce dalla risposta che da in Romani 9:17-25 La Scrittura infatti dice al faraone: «Appunto per questo ti ho suscitato: per mostrare in te la mia potenza e perché il mio nome sia proclamato per tutta la terra». Così dunque egli fa misericordia a chi vuole e indurisce chi vuole. TU ALLORA MI DIRAI: «PERCHÉ RIMPROVERA EGLI ANCORA? POICHÉ CHI PUÒ RESISTERE ALLA SUA VOLONTÀ?» PIUTTOSTO, O UOMO, CHI SEI TU CHE REPLICHI A DIO? La cosa plasmata dirà forse a colui che la plasmò: «Perché mi hai fatta così?» IL VASAIO NON È FORSE PADRONE DELL’ARGILLA PER TRARRE DALLA STESSA PASTA UN VASO PER USO NOBILE E UN ALTRO PER USO IGNOBILE? Che c’è da contestare se Dio, volendo manifestare la sua ira e far conoscere la sua potenza, ha sopportato con grande pazienza dei vasi d’ira preparati per la perdizione, e ciò per far conoscere la ricchezza della sua gloria verso dei vasi di misericordia che aveva già prima preparati per la gloria, cioè verso di noi, che egli ha chiamato non soltanto fra i Giudei ma anche fra gli stranieri? Così egli dice appunto in Osea: «Io chiamerò “mio popolo” quello che non era mio popolo e “amata” quella che non era amata»;

      Sembra proprio che la domanda riportata dall’apostolo Paolo sia la stessa che hai fatto tu, ma se ci pensi bene è sbagliato entrare in contesa con Dio, provo a farti un esempio, chi fai entrare in casa tua? Chi tu inviti e allora perché continuiamo a contestare a Dio e dirgli a chi fare misericordia.
      Questo si legge in Matteo 20:15 NON MI È LECITO FARE DEL MIO CIÒ CHE VOGLIO? O VEDI TU DI MAL OCCHIO CHE IO SIA BUONO?”

      Rifletti attentamente su queste parole della Bibbia e vedrai che non potrai far altro che riconoscere L’IMMENSO AMORE DI DIO ED ALLO STESSO TEMPO LA SUA GIUSTIZIA (Romani 11:22)

      pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.