I loro idoli sono cose da niente – Predicazione del 17 Aprile 2019

Scaricala da qua

Questa voce è stata pubblicata in Chiesa cattolica romana, idolatria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a I loro idoli sono cose da niente – Predicazione del 17 Aprile 2019

  1. fabio scrive:

    Pace,
    Capita spesso specialmente quando si va in visita in una città di vedere come hai detto Giacinto, tutte queste statue che possono rappresentare uomini o animali ed ogni volta mi viene da pensare a quello che scrisse l’apostolo Pietro in 2Pietro 2:6-9 (Dio), se condannò alla distruzione le città di Sodoma e Gomorra, riducendole in cenere, perché servissero da esempio a quelli che in futuro sarebbero vissuti empiamente; e se salvò il giusto Lot che era rattristato dalla condotta dissoluta di quegli uomini scellerati (quel giusto, infatti, per quanto vedeva e udiva, quando abitava tra di loro, si tormentava ogni giorno nella sua anima giusta a motivo delle loro opere inique), ciò vuol dire che il Signore sa liberare i pii dalla prova e riservare gli ingiusti per la punizione nel giorno del giudizio;

    Sì Lot si tormentava dice l’apostolo “per tutto ciò che vedeva e udiva”, nonostante Dio abbia ridotto in cenere le città di Sòdoma e Gomorra perche’ rimanesse come esempio non è cambiato nulla.

    Pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.