Non è il 666!

Torno a dirvelo con ogni franchezza: il microchip non è il marchio della bestia ossia il 666! Non vi fate ingannare o turbare quindi da coloro che in questi ultimi tempi stanno diffondendo nelle Chiese la tesi che il microchip sia il marchio della bestia! Non può essere perché il marchio della bestia sarà un marchio che sarà posto sulla mano destra o sulla fronte degli uomini (cfr. Apocalisse 13:16; 14:9) e quindi sopra la pelle bene in vista – e questo marchio sarà il numero del nome della bestia, ossia 666, per cui tutti potranno leggere il 666 sopra la fronte o la mano destra di coloro che lo prenderanno – mentre il microchip è un dispositivo di identificazione a radiofrequenza a circuiti integrati o transponder RFID incapsulati in un involucro di vetro che viene impiantato sotto la pelle. Quindi, fermo restando che siamo contrari a che un credente si faccia impiantare il microchip, vi esorto a non farvi turbare

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

18 risposte a Non è il 666!

  1. Lucian scrive:

    Pace

    Posso affermare la stessa cosa per quanto riguarda il codice a barre del quale molti credono ci sia nascosto il 666 dietro alle doppie barre più lunghe delle altre.
    Non è neanche quello il marchio..

  2. Massimo Samadello scrive:

    Ti chiedo un aiuto Giacinto, se puoi… al riguardo! In Apocalisse 13:18 sta scritto :
    “Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza, calcoli il numero della bestia, perchè è un numero d’uomo; e il suo numero è seicentosessantasei.”
    Ora, mi fermo del continuo a riflettere su queste prime parole che ho sopra riportato :
    “Chi ha intelligenza calcoli il numero……..è 666”. Mi chiedo pertanto, perchè lo Spirito Santo avrebbe fatto scrivere a Giovanni le parole ora citate, invitando ad usare sapienza…intelligenza per poi immediatamente darci lui stesso il calcolo cioè il numero stesso? Non mi è molto chiaro questo passaggio! Se ne dicono e scrivono tante su questo numero della bestia, compreso Wikipedia.
    Il nome della bestia che poi corrisponderà al marchio che verrà posto sulla mano destra di chiunque l’adorerà altresì ancora non lo sappiamo! Grazie.
    Pace.

    • giacintobutindaro scrive:

      Sicuramente quando l’anticristo sarà manifestato, chi avrà intendimento farà quello che dice la Scrittura. Certo è che i santi che si troveranno sulla terra in quel preciso momento storico sapranno che quel marchio sarà il marchio della bestia. Anche perchè la bestia che sale dal mare sarà sulla terra: sarà palese a tutti chi sarà. Basta leggere il capitolo 13 dell’Apocalisse per capirlo. Il nome della bestia o il numero del suo nome è il marchio della bestia.

      • fabio scrive:

        Pace,
        E qui ci sarebbe tanto da riflettere perché la Scrittura attesta sempre in Apocalisse 13:17
        Nessuno poteva comprare o vendere se non portava il marchio, cioè il nome della bestia o il numero che corrisponde al suo nome.

        Qui vi sta già una riflessione, perché chi non riceverà tale marchio non potrà ne comprare ne vendere quindi che si domandino tutti coloro che sovvenzionano la costruzione di luoghi di culto sempre più imponenti, perché coloro che saranno I CHIAMATI, GLI ELETTI ED I FEDELI non avendo ricevuto tale marchio non potranno neppure mantenere quelli già costruiti.

        Questo mi riporta a quello che si legge in Ebrei 12:14 Impegnatevi a cercare la pace con tutti e la santificazione senza la quale nessuno vedrà il Signore;

        Correggetemi se ho sbagliato vi prego
        Pace

  3. Alberto scrive:

    Non era il marchio del nome di Nerone?

    • giacintobutindaro scrive:

      Non ci risulta … ossia non ci risulta che Nerone fosse l’anticristo che deve venire e quindi la bestia che sale dal mare di cui parla Giovanni nell’Apocalisse

  4. Jaro scrive:

    Molti giovani o satanisti si fanno tatuare già il 666 (in genere, sulle braccia) e lo fanno per mostrare pubblicamente che sono satanisti

    • fabio scrive:

      Pace Jaro,
      È vero che si fanno già tatuare il 666 o altri tatuaggi come la stella rovesciata o altri simboli che riportano al satanismo ma non credo sia neppure questo ciò a cui si riferisce l’apostolo Giovanni perché ciò che si legge sopra citato è Apocalisse 13:16
      Inoltre OBBLIGO’ tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte.

      Quindi Jaro chi già si fa tatuare il 666 sulle braccia lo fa per “scelta” mentre quando colui che è chiamato l’anticristo, colui che si innalzare sopra tutto ciò che è considerato culto a Dio e arriverà a proclamarsi dio IMPORRÀ UN OBBLIGO a ricevere il tatuaggio descritto o sulla mano destra o sulla fronte.

      Comunque questo avverrà solo fino a quando il nostro Dio il Padre di Gesù Cristo e nostro glielo permetterà perché Gesù lo vincerà con coloro che sono i chiamati,gli eletti ed i fedeli (apocalisse 17:4).

      A ciò che in questo momento c’è da stare attenti è la raccomandazione finale di non aggiungere e di non togliere niente Peppers la più piccola sillaba di ciò che si legge in questo libro profetico e in tutta la Bibbia (Apocalisse 22:18-19 Io lo dichiaro a chiunque ode le parole della profezia di questo libro: se qualcuno vi AGGIUNGE qualcosa, Dio aggiungerà ai suoi mali i flagelli descritti in questo libro; se qualcuno TOGLIE qualcosa dalle parole del libro di questa profezia, Dio gli toglierà la sua parte dell’albero della vita e della santa città che sono descritti in questo libro.)

      E viceversa questo si legge in Apocalisse 1,3
      Beato chi legge e beati coloro che ascoltano le parole di questa profezia e mettono in pratica le cose che vi sono scritte. Perché il tempo è vicino.

      • Jaro scrive:

        Pace a te Fabio, sì certamente, la mia era solo una tristissima osservazione… ovvero che molti giovani istigati dal rock, dal cinema, dalla moda ecc. decidono, totalmente consapevoli e più che volenterosi (e senza nessun obbligo o rimpianto) di tatuarsi un 666 in bella vista… o di metterlo anche come adesivo sulle automobili o stampa sulle magliette (ne ho visti, in giro). In genere lo fanno perché si divertono a “shoccare”, a fare i cattivi, a proclamarsi anticristiani e satanisti, perché lo ritengono alla moda… per fare i trasgressivi.
        Praticamente tutti i gruppi di hard rock e metal sfoggiano queste cose.

        La mia era solo un’osservazione… che ormai moltissimi si fanno tatuare espressamente simboli satanici… e ne vanno fieri, anzi oggigiorno moltissimi che si dicono “cristiani” non ci vedono niente di male, o ti dicono che “Dio guarda al cuore, non all’aspetto estetico” (e così giustificano qualsiasi cosa… qualsiasi peccato), approvano tatuaggi, anzi, ne esistono persino “di cristiani” (tanti cattolici o narcotrafficanti messicani si tatuano “madonne”, volti di Gesù, croci…)
        Tanti lo fanno per moda, altri perché si sono dati a Satana e lo adorano come un dio, e quindi hanno piacere a marchiare il loro corpo con simboli satanici… è esprimere la loro fede, questo credono…

        Del resto noi sappiamo dove vanno i seguaci di Satana, che non si sono ravveduti e convertiti ma fino alla fine sono rimasti satanisti, quando si dipartono dal corpo…
        (Luca 16:23-24, 1 Corinzi 15:1-11)

        • fabio scrive:

          Pace Jaro,
          Sì lo sappiamo bene hai detto giustamente dove vanno gli adoratori di satana e sappiamo che vi saranno anche tanti che dicono di essere di Cristo e non lo sono come si legge in Matteo 7:22-23 Molti mi diranno in quel giorno: “Signore, Signore, non abbiamo noi profetizzato in nome tuo e in nome tuo cacciato demòni e fatto in nome tuo molte opere potenti?” Allora dichiarerò loro: “Io non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, malfattori!”

          Pace a te Jaro e alla Chiesa di Dio sparsa su tutta la terra

  5. Luca scrive:

    Sono anni (direi almeno un decennio) che nel mondo evangelicale girano le bufale su questo imminente microchip che raffigura il marchio della bestia (una volta per email, ora su facebook e whatsapp, fino ai culti domenicali), mettendo ansia sui fratelli.

    per la gente che alimenta queste favole facendole circolare, ci possono essere due casi: o hanno la memoria corta (perchè sono storie che girano da anni con un tono di imminenza e poi si avverano) o, peggio, sono in malafede (perchè sanno che non si sono avverate e le fanno circolare lo stesso).

  6. Salvatore scrive:

    Attenzione poiché nella King James Versione leggo (Apocalisse 13:16)
    “And he causeth all, both small and great, rich and poor, free and bond, to receive a mark in their right hand, or in their foreheads”
    Nella versione sopra citata il marchio viene messo nella mano destra oppure nella fronte

  7. Salvatore scrive:

    “Nella” mano destra o “nella” fronte non è esattamente la stessa cosa di “sulla mano destra” oppure “sulla fronte”. Nella mano destra o nella fronte vuol dire all’interno della mano o della fronte

    • giacintobutindaro scrive:

      Salvatore, il greco dice SOPRA, e quindi la questione è chiusa.

      https://biblehub.com/text/revelation/13-16.htm

      La preposizione EPI infatti vuole dire SOPRA.

      Strong’s Concordance
      epi: on, upon
      Original Word: ἐπί
      Part of Speech: Preposition
      Transliteration: epi
      Phonetic Spelling: (ep-ee’)
      Definition: on, upon
      Usage: on, to, against, on the basis of, at.
      HELPS Word-studies
      1909 epí (a preposition) – properly, on (upon), implying what “fits” given the “apt contact,” building on the verbal idea. 1909 /epí (“upon”) naturally looks to the response (effect) that goes with the envisioned contact, i.e. its apt result (“spin-offs,” effects). The precise nuance of 1909 (epí) is only determined by the context, and by the grammatical case following it – i.e. genitive, dative, or accusative case.

      https://biblehub.com/greek/1909.htm

  8. Salvatore scrive:

    Perfetto. Non conosco il greco e quindi mi attengo a ciò che mi indichi. Sapevo che la KJV indicata: nella mano oppure nella fronte. Evidentemente anche i suoi traduttori hanno errato all’epoca della traduzione

  9. Pasquale Ferrini scrive:

    Versione di Giovanni Diodati (1576-1649):
    Apocalisse 13:16 “Faceva ancora che a tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, franchi e servi, fosse posto un carattere in su la lor mano destra, o in su le lor fronti”.
    Questa versione è edita a Ginevra nel 1607, mentre la KJV nel 16011.
    Pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.