Anche Matteo Salvini è un’autorità ordinata da Dio

Nessuno dimentichi che anche Matteo Salvini, attuale ministro dell’Interno, che è tanto avversato da una parte della popolazione italiana, è un’autorità ordinata da Dio e quindi un’autorità che dobbiamo rispettare e alla quale dobbiam sottometterci e per la quale dobbiamo pregare (affinché Dio lo salvi, innanzi tutto, e poi affinché Dio lo guidi, gli dia sapienza e lo protegga) e per le cui cose giuste che ha fatto e che fa dobbiamo ringraziare Dio. Non importa se certe sue decisioni non sono gradite a questo o quell’altro partito politico – che lo hanno accostato per questa ragione a Benito Mussolini -, non importa se invoca Maria per avere da lei protezione, o se esibisce la corona del rosario o il crocifisso, egli rimane un’autorità ordinata da Dio in Italia per questo preciso periodo storico. Sicuramente anche lui sta adempiendo il disegno di Dio per questa nazione. E badate che farei questo stesso discorso anche se fosse Ministro dell’Interno un uomo che perseguiterebbe la Chiesa di Dio! Naturalmente, voi sapete molto bene che io sono apolitico ed esorto la Chiesa ad astenersi dal fare politica come anche dall’andare a votare, ma sono costretto a dirvi queste cose, perché noto che in mezzo alle Chiese appena c’è un autorità che prende certe decisioni pare che molti si dimentichino improvvisamente che “non v’è autorità se non da Dio; e le autorità che esistono, sono ordinate da Dio; talché chi resiste all’autorità, si oppone all’ordine di Dio; e quelli che vi si oppongono, si attireranno addosso una pena” (Romani 13:1-2).

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Anche Matteo Salvini è un’autorità ordinata da Dio

  1. Nunzio Metali scrive:

    Pace. Purtroppo molti che si dicono cristiani non vogliono capire che qualsiasi uomo politico, fosse anche a capo di un governo dittatoriale che perseguita i cristiani, è un’autorità stabilita da Dio.
    Nei secoli passati molte autorità perseguitarono i veri cristiani: mi vengono in mente Nerone, Caligola e anche la chiesa cattolica romana, che mise a morte molti santi, tra altri uomini e donne che venivano condannati.
    Anche il regime fascista perseguitò i santi, ma cooperò al bene dei santi perché li mette alla prova, li fortifica, li educa alla pazienza
    “Io mi compiaccio in debolezze, in ingiurie, in necessità, in persecuzioni, in angustie per amor di Cristo; perché, quando son debole, allora sono forte” (2 Corinzi 12:10).

    Dio si serve anche delle autorità per castigare, e quindi usa dei dittatori, e noi sappiamo che “L’Eterno è lento all’ira e grande in benignità; egli perdona l’iniquità e il peccato, ma non lascia impunito il colpevole, e punisce l’iniquità dei padri sui figliuoli, fino alla terza e alla quarta generazione” (Numeri 14:18), “L’Eterno è lento all’ira, è grande in forza, ma non tiene il colpevole per innocente” (Nahum 1:3).
    Rallegriamoci quindi, anche se l’autorità e il mondo ci perseguita e ci ingiuria, perché da questo si dimostra che siamo veri discepoli di Cristo, chiamati secondo il proponimento dell’elezione di Dio: “rispetto a Cristo, non soltanto di credere in lui, ma anche di soffrire per lui” (Filippesi 1:29)

    Pace

  2. Frank scrive:

    Pace Giacinto.
    Mi sorge una domanda sul votare. Se votare é un diritto e dovere del cittadino, vuol dire che l’autoritá ha stabilito che i cittadini devono esercitare questo diritto. Quindi se un cristiano non va a votare, non si stá opponendo all’autoritá stabilita da Dio che comanda di votare?
    Grazie.

    • giacintobutindaro scrive:

      Pace, guarda io per votare intendo ESPRIMERE IL PROPRIO VOTO a favore ti tizio o di caio o di un partito anzichè di un altro. Quindi è questo che intendo quando dico ‘non andare a votare’- Poi, se uno va al seggio elettorale e fa la presenza, e annulla la scheda, va anche bene. In questo caso quindi, il cittadino andrebbe al seggio elettorale ma senza esprimere alcun voto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.