Perché la donna fa la volontà di Dio nel pregare con il capo coperto da un velo

L’apostolo Paolo dice che “il capo della donna è l’uomo” (1 Corinzi 11:3), e proprio in virtù di questo deve velarsi il capo quando prega o profetizza. Egli infatti dice: “Perciò la donna deve, a motivo degli angeli, aver sul capo un segno dell’autorità da cui dipende” (1 Corinzi 11:10). Ne consegue che “ogni donna che prega o profetizza senz’avere il capo coperto da un velo, fa disonore al suo capo, perché è lo stesso che se fosse rasa” (1 Corinzi 11:5). La donna, dunque, nel pregare con il capo coperto da un velo onora l’uomo che è il suo capo. 
Per quanto riguarda l’uomo, invece, siccome “il capo d’ogni uomo è Cristo” (1 Corinzi 11:3), e l’uomo è immagine e gloria di Dio “egli non deve velarsi il capo” (1 Corinzi 11:7), perché “ogni uomo che prega o profetizza a capo coperto, fa disonore al suo capo” (1 Corinzi 11:4). 
Quindi, sorelle, continuate a pregare con il capo coperto da un velo, e voi fratelli continuate a pregare con il capo scoperto.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.