I tralci infruttuosi

Gesù Cristo è la vite e noi siamo i tralci. Ma affinché il tralcio possa portare frutto deve dimorare in Lui. Per cui se cessa di dimorare in Lui non darà frutto. Che avverrà a tale tralcio? Ce lo ha detto Gesù: “Ogni tralcio che in me non dà frutto, Egli [il Padre, che è il vignaiuolo] lo toglie via” (Giovanni 15:1-2). Il tralcio infruttuoso dunque sarà tolto e gettato via, secondo che ha detto Gesù: “Se uno non dimora in me, è gettato via come il tralcio, e si secca; cotesti tralci si raccolgono, si gettano nel fuoco e si bruciano” (Giovanni 15:6). I tralci infruttuosi dunque saranno gettati nel fuoco. Per non diventare quindi dei tralci infruttuosi, fratelli, dimorate in Cristo. “Dimorate in me, e io dimorerò in voi. … Colui che dimora in me e nel quale io dimoro, porta molto frutto” (Giovanni 15:4,5), ha detto il nostro Signore Gesù Cristo. Che significa dimorare in Cristo? Osservare i Suoi comandamenti, dice infatti l’apostolo Giovanni: “E chi osserva i suoi comandamenti dimora in Lui, ed Egli in esso.” (1 Giovanni 3:24). E come dice ancora Giovanni: “E questo è il suo comandamento: che crediamo nel nome del suo Figliuolo Gesù Cristo, e ci amiamo gli uni gli altri, com’Egli ce ne ha dato il comandamento” (1 Giovanni 3:23). Dunque, non illudetevi fratelli, e non vi fate sedurre dai ministri del diavolo travestiti da ministri di Cristo che si sono infiltrati nelle Chiese e che hanno volto la grazia di Dio in dissolutezza; i tralci che non dimorano in Cristo saranno dal Padre tolti via e gettati nel fuoco.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Confutazioni, Esortazioni e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.