La strada del libero pensiero mena in perdizione

Ho trovato questa vecchia vignetta in inglese, che si può definire come «le due strade secondo la Massoneria». E’ presentata dai Massoni in questa maniera: «Ci sono due strade davanti a voi, una che inizia per mezzo della fede e una che inizia per mezzo della ricerca. Quella che ha la ‘Scuola Domenicale’ è un sentiero di ipocrisia, ignoranza, crudeltà, superstizione, frode, decadimento e morte. L’altra, che comporta la ‘scuola secolare’ vi conduce giù lungo un sentiero di ragione, istruzione, umanità, giustizia, scienza, virtù, amore, libertà e verità». La prima strada è chiamata «La Strada Ortodossa» (The Orthodox Route) o «Valle delle Lacrime» (The Vale of Tears), ed è quella sulla quale siamo noi discepoli di Gesù Cristo, la quale comporta rinunce e molte tribolazioni e afflizioni a cagione di Cristo ma conduce nel regno dei cieli; mentre la seconda strada è chiamata «la Strada del Libero Pensiero» (The Freethought Road), ed è percorsa dai liberi pensatori ossia i massoni, sia quelli con il grembiule che quelli senza il grembiule, ed ha il favore del mondo, ma conduce nel fuoco eterno. I Massoni pensano che sia la strada giusta da percorrere, ma sono stati sedotti dal diavolo. La strada del libero pensiero è una strada di cui la Sapienza di Dio dice: “V’è tal via che all’uomo par diritta, ma finisce col menare alla morte” (Proverbi 16:25). Nessun massone vi seduca. La strada sicura che mena alla vita è “la via della salvezza” (2 Corinzi 2:15), sulla quale si trovano tutti coloro che hanno creduto nel Vangelo di Cristo. Essa conduce nel regno dei cieli. Tutte le altre vie, compresa quella del libero pensiero, menano alla perdizione.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni, Massoneria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a La strada del libero pensiero mena in perdizione

  1. fabio scrive:

    Pace,
    Questo si legge in Isaia 55:7-8 Lasci l’empio la sua via e l’uomo iniquo i suoi pensieri;
    si converta egli al SIGNORE che avrà pietà di lui, al nostro Dio che non si stanca di perdonare. «Infatti i miei pensieri non sono i vostri pensieri, né le vostre vie sono le mie vie», dice il SIGNORE.

    A noi non interessa il libero pensiero del quale basta guardarsi intorno per valutarne i frutti che sta portando come la disobbedienza e il disordine ma il cristiano ricerca Io Lo pensiero di Cristo come dice anche l’apostolo Paolo in 1Corinzi 2,16
    Chi infatti ha conosciuto il pensiero del Signore in modo da poterlo dirigere?
    Ora, noi abbiamo il pensiero di Cristo.

    E non siamo esortato a pensare ognuno come vuole, bensì ad essere IN PERFETTA UNIONE DI PENSIERO E DI INTENTI (1 CORINZI 1:10)

    Pace e gloria sia al nostro DIO e al nostro SIGNORE GESÙ CRISTO to per mezzo DELLO SPIRITO SANTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.