«Ma la Bibbia non dice che questa cosa non si può fare!»

Sapete cosa vi dicono i «libertini evangelici» a sostegno delle cose perverse che fanno e insegnano? «Ma la Bibbia non dice che questa cosa non si può fare!». E quindi siccome che nella Bibbia non esistono questi divieti: ‘Non fumare’, ‘Non andare in discoteca’, ‘Non andare al mare a metterti mezzo nudo’, «Non giocare d’azzardo» e tanti altri, allora ecco che quella concupiscenza carnale diventa lecita. Badate a voi stessi, fratelli e sorelle, perché coloro che ragionano così sono “empî che volgon in dissolutezza la grazia del nostro Dio e negano il nostro unico Padrone e Signore Gesù Cristo” (Giuda 4). Costoro “con discorsi pomposi e vacui, adescano con le concupiscenze carnali e le lascivie quelli che si erano già un poco allontanati da coloro che vivono nell’errore, promettendo loro la libertà, mentre essi stessi sono schiavi della corruzione; giacché uno diventa schiavo di ciò che l’ha vinto” (2 Pietro 2:18-19). “Costoro son delle macchie nelle vostre agapi quando banchettano con voi senza ritegno, pascendo se stessi; nuvole senz’acqua, portate qua e là dai venti; alberi d’autunno senza frutti, due volte morti, sradicati; furiose onde del mare, schiumanti la lor bruttura; stelle erranti, a cui è riserbata la caligine delle tenebre in eterno” (Giuda 12-13). Guardatevi da essi, sono dei lupi rapaci travestiti da pecore.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.