L’Evangelo di Dio è odiato dal mondo – Predicazione del 14 Ottobre 2019

Per scaricarla vai qua

Questa voce è stata pubblicata in Mie predicazioni audio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a L’Evangelo di Dio è odiato dal mondo – Predicazione del 14 Ottobre 2019

  1. Massimo Samadello scrive:

    Amen Giacinto. Gesù ebbe a dire a certi Giudei “che avevano creduto in Lui”, eppure cercavano d’ucciderLo : “Perchè non comprendete il mio parlare? Perchè Non potete dare ascolto alla mia Parola. Voi siete figli del diavolo che è vostro padre, e volete fare i desideri del padre vostro”.” (Giovanni 8:43-44) E ancora : Chi è da Dio ascolta le parole di Dio. Per questo voi non le ascoltate, perchè non siete da Dio” (47). Ci sono in giro molti che non sono da Dio, e pertanto hanno fatto dell’Evangelo una fonte di guadagno, del ministero una professione, di Cristo un “personaggio” per far business. Sono sempre più convinto che alcuni occupino posti di comando in certe chiese, parlo del corpo pastorale Giacinto, che fanno questo al fine di poter vivere più agiatamente possibile dopo aver visto tanta fame e fallimenti, che vogliono vivere senza mal di testa, serviti e riveriti, occupando sempre i primi posti nei conviti, sempre osannati e benvoluti, stipendiati come operai di Cristo, ma di Lui e della sua Parola a loro importa poco o nulla! E’ un mestiere come un’altro! L’Organizzazione eroga loro uno stipendio, gli versa i contributi e dovunque vanno hanno sempre le porte aperte e così i loro loro figli. E’ come una sorta di casta! Molti non hanno mai lavorato neppure un giorno in fabbrica, dispongono di auto anche costose, di case pastorali, di servitù di chiesa tutto a costo pressochè zero! Che pacchia davvero!… e si nascondono dietro al nome di Gesù spesso appesantendo la fratellanza affinchè dia sempre di più, sfruttandola dove possibile, pur d’incentivare il patrimonio della denominazione, facendo passare il messaggio che quello che fa è per l’opera del Signore, mentre invece è per assicurare la sussistenza dell’Organizzazione e garantirsi un sereno futuro pensionistico! C’è qualcuno forse che mi contraddirà?
    Sto parlando specificatamente di certi pastori a tempo pieno i quali si giustificano sempre portando questo versetto : “Chi predica il Vangelo, viva del Vangelo”.
    Non c’è nulla di più stolto nel nascondersi dietro a queste sante parole perchè loro predicano un’altro vangelo e di quest’altro vangelo vivono! Ogni volta che salgono sui pulpiti indossano la maschera e non hanno alcun timore di Dio! Dicono di amare le pecore mentre invece le stanno portando seco alla ribellione, alla disobbedienza, anzichè ricercare la santificazione le spingono alla corruzione, a stringere amicizia col mondo! Il Vangelo pertanto Giacinto non è odiato solo dal mondo ma spesso da quelli stessi che si presentano come messaggeri di Dio, dottori e ministri, mentre di fatto sono dei falsi fratelli, falsi apostoli, servi di Mammona!
    Pace.

    • fabio scrive:

      Pace Massimo,
      Non ho ancora avuto modo di ascoltare questa predicazione di Giacinto ma mi sento di condividere quello che hai scritto, quando smisi di frequentare la chiesa cattolica questa fu una delle prime cose che il Signore mi fece notare ovvero L’IPOCRISIA di coloro che dicono di servire Gesù Cristo mentre invece si sono creati dei castelli di sabbia riponendo la loro fiducia negli uomini e nei soldi che vengono portati ai loro piedi e non mi riferisco solo ai sacerdoti ma anche a tante altre figure che agli occhi di chi le vede sembrano tanto piè ma non sono altro come li definì Gesù in Matteo 23:27 Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, perché siete simili a sepolcri imbiancati, che appaiono belli di fuori, ma dentro sono pieni d’ossa di morti e d’ogni immondizia.

      Questa è la cosa che ci dovrebbe fare “scalpore” non tanto quelli del mondo quanto quelli che dicono di essere di Cristo ma anche qui crediamo alla PAROLA DI DIO che chiama le cose che non sono come se fossero e dice in Giovanni 1:11
      È venuto in casa sua e i suoi non l’hanno ricevuto;
      Prorio i suoi coloro che lo dovrebbero ricevere non lo fanno.
      Paolo disse in 1 Corinzi 9:14-18
      Similmente, il Signore ha ordinato che coloro che annunciano il vangelo vivano del vangelo. IO PERÒ non ho fatto alcun uso di questi diritti, e non ho scritto questo perché si faccia così a mio riguardo; poiché preferirei morire, anziché vedere qualcuno rendere vano il mio vanto. Perché se evangelizzo, non debbo vantarmi, poiché necessità me n’è imposta; e guai a me, se non evangelizzo! Se lo faccio volenterosamente, ne ho ricompensa; ma se non lo faccio volenterosamente è sempre un’amministrazione che mi è affidata. Qual è dunque la mia ricompensa? Questa: che annunciando il vangelo, io offra il vangelo gratuitamente, senza valermi del diritto che il vangelo mi dà.

      Che esempio ci ha lasciato l’apostolo Paolo servo di Gesù Cristo che esempio.
      Pace Massimo a Dio piacendo ascolterò questa predicazione

      • Massimo Samadello scrive:

        Fabio, Il caro apostolo Paolo ci ha lasciato il suo eroico esempio di vero soldato di Cristo, per questo esorta tutti i credenti scrivendo : “Siate miei imitatori, come anch’io lo sono di Cristo” (1° Corinzi 11:1). Lui ha portato anche nel suo corpo oltre che nel cuore, i segni evidenti della lotta che ebbe a sostenere strenuamente per la fede in Cristo Gesù e nella sua Parola!
        Ma so che molti accusano Paolo di essere stato un orgoglioso nell’aver scritto anche questo!
        Pace.

        • fabio scrive:

          Pace Massimo,
          Ho ascoltato la predicazione di Giacinto e come per altre siamo stati fortificati nella PAROLA, mi sento di dire che quindi come disse Gesù in Matteo 6:24
          Nessuno può servire due padroni; perché o odierà l’uno e amerà l’altro, o avrà riguardo per l’uno e disprezzo per l’altro. Voi non potete servire Dio e Mammona.
          Quindi anche quelli che si dicono cristiani e che non riconoscono che è PAROLA DI DIO quello che gli apostoli hanno scritto nelle epistole indirizzate alle chiese, ecco che costoro anche se appaiono dei nostri sono del mondo, il loro parlare li smentisce insieme ai loro frutti.
          L’apostolo Paolo fu costretto a dire certe parole infatti disse in 2 corinzi 12:11-13 Sono diventato pazzo; siete voi che mi ci avete costretto; infatti io avrei dovuto essere da voi raccomandato; perché in nulla sono stato da meno di quei sommi apostoli, benché io non sia nulla. Certo, i segni dell’apostolo sono stati compiuti tra di voi, in una pazienza a tutta prova, nei miracoli, nei prodigi e nelle opere potenti. In che cosa siete stati trattati meno bene delle altre chiese, se non nel fatto che io stesso non vi sono stato di peso? Perdonatemi questo torto.

          Si Massimo, Paolo fu messo alla prova e chi oggi l’attacca lo fa solo perché è guidato da uno spirito di contesa e di rivalità perché LA VERITÀ che fa uscire le pecore da tanti ovili dove insegnano la menzogna fa perdere tanti guadagni a quelle che oggi si sono trasformate da chiese a società per azioni e infatti sempre l’apostolo Paolo scrive in Filippesi 1:15
          Vero è che alcuni predicano Cristo anche per invidia e per rivalità; ma ce ne sono anche altri che lo predicano di buon animo.

          Uso queste parole di quest’uomo di DIO per ringraziare Dio il Padre nel nome di GESÙ perché se vi è chi predica Cristo per invidia e rivalita vi è anche chi come Giacinto predica Cristo di buon animo

          Pace

    • Nunzio scrive:

      Pace Massimo. Ben ricordiamo certuni che si dichiarano cristiani e pastori e poi accettano in dono “i range rover”. In quell’occasione, a Dio piacque servirsi di una nota presentatrice del mondo, mariana, che pure restò scandalizzata ed ebbe il coraggio di criticare e riprendere quel pastore.
      Per il resto ormai a tutti gli effetti per questi personaggi “fare i pastori” (tacendo sulle Scritture e riportando solo i versetti che convengono a loro o distorcendoli) è una vera professione, al pari del fare il banchiere, l’avvocato o l’imprenditore. Si guarda all’utile, al profitto, non mi stupirebbe neppure sapere che poi i soldi versati nel cestino delle offerte o ottenuti in altri modi vengono investiti nel comprare o vendete azioni della finanza…
      hanno per dio il loro ventre, insomma!

      pace.

      • Massimo Samadello scrive:

        Nunzio, ricordo bene il post di Giacinto su :”Perchè Barbara D’Urso fa tremare e infuriare tanti pastori pentecostali” e di una Range Rover regalata al pastore di una chiesa pentecostale di Massa Carrara. E del resto Nunzio, per delle spensierate escursioni sulle Alpi Apuane, ci voleva proprio un’auto così a quel pastore! Perdona l’ironia….. ma questo indica il livello di maturità ( se mi è concesso il termine) spirituale di certi credenti, che purtroppo ancora non vedenti seguono altre guide parimenti cieche! E così cadono tutti, mano nella mano, nella fossa! Pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.