Sarebbe meraviglioso!

Quanto sarebbe meraviglioso leggere fuori dai locali di culto invece che INGRESSO GRATUITO quest’altra scritta QUI NON SI FA PASSARE IL CESTINO DELLE OFFERTE. Ah, questo cestino delle offerte quanti danni ha fatto alla causa dell’Evangelo e a quanti è stato d’intoppo! Che le Chiese di Dio in Cristo levino forte la loro voce e lo facciano togliere di mezzo! Dal principio non era così …. E quindi il cestino delle offerte va abolito!

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni, Uncategorized. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Sarebbe meraviglioso!

  1. Frank scrive:

    È passato un anno ormai da quando ho lasciato le ADI. Ora frequento una comunitá nella quale viene messa una piccola cassettina al lato della chiesa, neanche tanto visibile per coloro che entrano nel locale. Non c’é un momento per l’offerta durante i culti, né si fa accenno alla cassetta delle offerte, se non quando si parla di argomenti specifici come il dare (e in tal caso il pastore puntualizza che non fa passare alcun cestino per le offerte, che non crede nella decima e che non prende soldi dallo Stato o dai non credenti in quanto crede che la chiesa debba sostentarsi con libere offerte dei credenti.
    Ognuno quindi é in obbligo di dare (pur non venendo obbligato da nessun uomo, ma perché la Parola di Dio ci dice chiaramente che chi proclama il Vangelo ha il diritto di vivere del Vangelo e di mietere i beni materiali dei credenti), ma é libero di dare quanto, quando e come vuole. É cosí che bisognerebbe fare.

  2. Nunzio scrive:

    Pace. purtroppo il cestino delle offerte, e non solo quello, è uno degli strumenti più amati dagli idolatri di Mammona, che hanno come dio il loro ventre.

    I tanti predicatori della prosperità, del resto, si sono spinti ben oltre, tanto che non basta neanche più il cestino delle offerte che può contenere qualche monetina, costoro vogliono proprio intere damigiane ricolme di soldi (e assegni…)

    Inoltre questi comportamenti sono riprovati da quelli del mondo, che spesso fanno notare come questi cosiddetti cristiani facciano più soldi degli imprenditori e dei politici.

  3. Massimo Samadello scrive:

    Certo Giacinto che affiggere un cartello fuori dal locale di culto con la scritta :
    INGRESSO GRATUITO, la dice già molto lunga! Se quella fosse una vera chiesa di Cristo, dovrebbe avere le medesime caratteristiche di quella citata in Atti
    2:42-47. Sarebbe lo stesso Spirito Santo di Dio ad attirare le anime all’interno di quel
    locale di culto per la loro salvezza. Dovrebbero essere le dirette testimonianze di credenti liberati, guariti, salvati a condurre altri nel suo interno! La fama di quella chiesa si spanderebbe a macchia d’olio. E invece di esser presi dal “Timor di Dio”, molti pastori, quali conduttori di chiesa, hanno un solo grande timore : che il loro locale chiuda i battenti per penuria di clienti. Così per suscitare la curiosità di eventuali visitatori ed al tempo stesso rassicurandoli che non verranno privati di alcunchè, espongono quella scritta. Poi, al momento dell’offerta dicono : “Chi è qui per la prima o le prime volte non si senta obbligato nel dare!”, ma l’imbarazzo dell’ignaro visitatore è fin troppo evidente! Insomma, certuni non lasciano mai lo Spirito di Dio operare come Egli vuole! Loro non amano farsi guidare da Lui, sono soliti prendere loro l’iniziativa, pronti a sperimentare sempre nuove idee carnali… allora forza col cartello : “Ingresso gratuito”, forza col cestino o sacca fatta passare tra i banchi… alla cattolica! Ma dove c’è lo Spirito di Dio, lì c’è libertà! Allora vi sarà anche libertà nel donare e donare anche generosamente da parte di un anima che compunta nel cuore riscontra che nel loro mezzo effettivamente c’è lo Spirito del Signore che opera, ” e molti prodigi e segni fatti dai santi” (Atti 2:43).
    Pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.