Rigettate la perseveranza dei santi «calvinista» – Predicazione del 16 Ottobre 2019

Per scaricarla vai qua

Questa voce è stata pubblicata in Mie predicazioni audio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Rigettate la perseveranza dei santi «calvinista» – Predicazione del 16 Ottobre 2019

  1. Nunzio scrive:

    Che Dio ti benedica! Che hai il coraggio di confutare pubblicamente, chiaramente, i sofismi calvinisti e la loro idolatria del loro “intoccabile Calvino”, da loro ormai tramutato in un dio cui si deve obbedienza e la difesa delle sue insensatezze! non diversamente da quello che i cattolici fanno per il loro papa, insomma!

  2. Maria scrive:

    Veramente EMPIO e SPREGEVOLE Calvino! Decapitava chiunque non la pensasse come lui! Non posso evitare di pensare a quanti veri cristiani, che confutavano già a quel tempo le sue menzogne, sono stati perseguitati e decapitati da Calvino e dai suoi seguaci!
    perché sicuramente Calvino non perseguitò solo i pagani, ma anche i veri cristiani! Bastava non essere d’accordo con questo papa calvinista per essere decapitati!

    Mi sono venuti i brividi a sentire quella parte del discorso in questa predicazione!
    Dio ti ha messo in cuore di trattare un tema davvero importante, che oggi tanti non conoscono, oppure se lo conoscono, fanno finta di niente o magari lo giustificano pure!

    Ma a conoscere le violenze che Calvino ha fatto (e incitato i suoi seguaci a fare) come si può avere ancora fede in questo empio?! Riflettano i calvinisti su questa predicazione e ci rispondano, magari!

    Pace

  3. Jaro scrive:

    Quante menzogne sono state insegnate e predicate da Calvino! e quanti sono caduti nella sua trappola! Ne ha trascinati tanti, all’inferno, con sé, questo bugiardo sanguinario! che vergogna, che tanti che si dicono cristiani ancora gli tributino culto!

  4. Jaro scrive:

    Comunque fratello non lasciarti abbattere dalla malignità dei calvinisti che ti perseguitano e ti contristano e ti deridono… è importante che prosegui l’opera di demolizione delle loro menzogne (e non solo delle loro, ma anche dei cattolici, testimoni di geova e tanti altri bugiardi!) Infatti è scritto: “Io mi compiaccio in debolezze, in ingiurie, in necessità, in persecuzioni, in angustie per amor di Cristo; perché, quando son debole, allora sono forte” (2 Corinzi 12:10).
    “Chi corregge il beffardo s’attira vituperio, e chi riprende l’empio riceve affronto” (Proverbi 9:7).

    Dio ti fortificherà sempre di più per sbugiardare questi empi che ti disprezzano!
    Se danno torto a te, stanno affermando di dare torto alle Scritture, quindi si mettono contro Dio! Il Signore gli renderà secondo le loro opere, questo è certo!

  5. fabio scrive:

    Pace Giacinto,
    Corregimi se sbaglio ma a conferma che l’insegnamento che fa seguito alla dottrina “una volta salvati sempre salvati” come hai dimostrato e confutato con la sacra scrittura é un insegnamento falso e lo si capisce anche da quello che si legge in Apocalisse 3:5 Chi vince sarà dunque vestito di vesti bianche, e io non cancellerò il suo nome dal libro della vita, ma confesserò il suo nome davanti al Padre mio e davanti ai suoi angeli.

    Qui si capisce chiaramente che Gesù riconoscerà davanti al Padre e davanti agli angeli coloro che vinceranno i quali gli saranno stati fedeli, ma dicendo “Non cancellerò Il suo nome dal libro della vita” vuol dire che i nomi di coloro che non gli saranno stati fedeli saranno cancellati perché non si può cancellare qualcosa se prima non vi è stato scritto e se prima erano stati scritti vuol dire che quelle persone erano state chiamate a salvezza ed elette a salvezza ma davanti alla prova non sono state fedeli.

    Pace

  6. Massimo Samadello scrive:

    Degli Israeliti (rami dell’olivo naturale) sono inciampati “ma a causa della loro caduta la salvezza è giunta agli stranieri (rami dell’olivo selvatico) per provocare la loro gelosia.” Romani 11:11.
    ” Bene: essi (rami dell’olivo naturale) sono stati troncati per la loro incredulità e tu (ramo dell’olivo selvatico) rimani stabile per la fede; non insuperbirti, ma temi. Perché se Dio non ha risparmiato i rami naturali, non risparmierà neppure te. Considera dunque la bontà e la severità di Dio: la severità verso quelli che sono
    caduti; ma verso di te la bontà di Dio, PURCHE’ TU PERSEVERI NELLA SUA BONTA’; altrimenti, anche tu sarai reciso. Allo stesso modo anche quelli, se NON PERSEVERANO NELLA LORO INCREDULITA’, saranno innestati; perché Dio ha
    la potenza di innestarli di nuovo. Infatti se tu sei stato TAGLIATO dall’olivo selvatico per natura e sei stato contro natura INNESTATO nell’olivo domestico, QUANTO
    PIU’ ESSI, CHE SONO RAMI NATURALI, SARANNO INNESTATI NEL LORO PROPRIO OLIVO. (Romani 11:20-24).
    L’apostolo Paolo è stato molto chiaro sul concetto, ma solo in questi termini di “PERSEVERANZA” dei santi, nella continua ricerca della santificazione e così lo sei stato tu Giacinto! Chi invece vuole continuare a contendere su questo, non contende con te bensì con Dio!
    Pace.

  7. Nunzio scrive:

    A proposito, a dimostrazione di come certi calvinisti, esattamente come i cattolici, siano stati spesso ingordi e bramosi di potere terreno, di dominio terreno,
    segnalo che Viktor Orban, leader del partito nazionalista ungherese Fidesz, è calvinista; è sposato con una donna cattolica.
    Si occupa di sovranismo, denaro e politiche di destra: insomma, cose per persone del mondo, non certamente per veri cristiani.

    Trovate una sua lunga scheda biografica, con quanto ha fatto e proposto, su wikipedia.

    Il savio rifletterà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.