«Dema» ti ha lasciato affinché tu sia messo alla prova

Chi si mette ad amare il mondo abbandona chi ama Dio; chi fa spazio al dubbio abbandona chi ha fede; chi fa spazio al timore degli uomini abbandona chi teme Dio; chi si mette a cercare la gloria degli uomini abbandona chi cerca la gloria che viene da Dio; chi si mette a piacere agli uomini abbandona chi vuole piacere a Dio; chi diventa insensato abbandona chi è savio di cuore; chi si mette ad amare la sapienza di questo mondo abbandona chi ama la sapienza di Dio. Ma noi sappiamo che ciò serve a Dio per mettere alla prova il cuore dei giusti. Non ti spaventare e non ti perdere d’animo quindi quando vieni abbandonato da «Dema»: Dio ti mette alla prova proprio per mezzo di «Dema». Stai saldo nella fede.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a «Dema» ti ha lasciato affinché tu sia messo alla prova

  1. Massimo Samadello scrive:

    Davvero un personaggio su cui riflettere molto… questo Dema!… un ex compagno di evangelizzazione del caro apostolo Paolo. Di lui scriveva entusiasta nella sua lettera ai Colossesi 4:14 : “Vi salutano Luca, il caro medico, e Dema”. Quest’ultimo era uno di loro, era con loro, era per loro e si affaticò anche per un tempo assieme a loro. Chissà quante belle esperienze, quante benedizioni e momenti di gioia nel sentirsi al servizio dell’unico Capo, ovvero del nostro Signore Gesù Cristo! Chissà quanti pianti e quante amarezze anche, ma poi il Signore li consolava e dava loro tanta pace! Paolo non omette nel menzionarlo calorosamente anche nella sua lettera a Filemone 24 :
    “Epafra, mio compagno di prigionia in Cristo Gesù, ti saluta. Così pure Marco, Aristarco, DEMA, Luca, miei collaboratori”. Sì Dema era un collaboratore di Paolo, anche valido, un servo di Cristo molto attivo nella chiesa!
    Se fossero state inventate già in quei tempi le macchine fotografiche, o meglio gli smartphone, potremmo immaginare di osservare una bella foto di gruppo con tutti questi fratelli, e Dema abbracciato a Paolo, Luca, Marco ed Aristarco! Tutti uniti per un’unico scopo : annunziare l’ Evangelo di Cristo Gesù! Tutti sorridenti, allegri!
    Ma invece, nella 2° lettera a Timoteo 4:9-10 ci ritroviamo ancora a leggere di Dema, queste amare parole di Paolo : ” Cerca di venir presto da me, perchè DEMA, AVENDO AMATO QUESTO MONDO, mi ha lasciato e se n’è andato a Tessalonica.”
    Eh sì, come hai ben scritto tu Giacinto, l’amore per il mondo e per le cose del mondo sono stati più forti ed hanno vinto Dema! Ma non dobbiamo guardare gli uomini!
    Abbiamo un’amico che ama in ogni tempo ( Proverbi 17:17) ed è Gesù. Lui non ci abbandona mai, non ci lascia mai. Mentre è molto più facile che siamo noi ad abbandonare Lui, quando soprattutto ci troviamo nella prova, nelle distretta, nella tempesta della vita; quando ci lasciamo attrarre dal mondo e le sue concupiscenze!
    Grazie per questa esortazione Giacinto! Mi sovvengono le parole di Gesù ai dodici, scritte in Giovanni 6:67-69 : “Non volete andarvene anche voi?”. Ed è stata esemplare la loro risposta : ” Signore da chi andremmo noi? Tu hai parole di vita eterna; e noi abbiamo creduto e abbiamo conosciuto che tu sei il Santo di Dio”.
    Purtroppo per la chiesa cui appartenevo e che ho lasciato alcuni anni fa Giacinto, sarei io il Dema di turno! Personalmente però, non ho mai abbandonato il Signore e Lui di riflesso me! E la sua Parola ancora oggi agisce con forza in me, benchè non abbia in me forza alcuna, ma è il Signore che mi fa stare in piedi!
    Pace nel Signore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.