Francesco esorta a non dire agli Ebrei e ai Mussulmani di convertirsi a Cristo!

Pochi giorni fa Francesco, il capo della Chiesa Cattolica Romana, rispondendo ad una precisa domanda di uno studente del Liceo Albertelli di Roma, ha detto: «Non deve essere così, dirle a un ragazzo a una ragazza: ‘Tu sei Ebreo, tu sei Mussulmana, vieni convertiti!’ No, non si può!».


Ecco cosa sta spingendo a fare la Massoneria: a non esortare gli Ebrei e i Mussulmani a convertirsi a Cristo, tanto «siamo tutti figli di Dio» a prescindere quello in cui si crede! Eh, no! Gli Ebrei e i Mussulmani sono sotto il peccato, e quindi figliuoli d’ira, e quindi anch’essi devono ravvedersi e credere nel Vangelo, per diventare figli di Dio ed entrare nel regno dei cieli, altrimenti rimarranno figliuoli d’ira e moriranno nei loro peccati andandosene nelle fiamme dell’inferno. Che si dica dunque chiaramente a tutti i peccatori, non importa quale religione professino: “RAVVEDETEVI E CREDETE ALL’EVANGELO” (Marco 1:15).
Nessuno, neppure quella volpe di Francesco, vi seduca con vani ragionamenti.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Chiesa cattolica romana, Jorge Mario Bergoglio - Francesco I, Massoneria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

14 risposte a Francesco esorta a non dire agli Ebrei e ai Mussulmani di convertirsi a Cristo!

  1. Pietro scrive:

    Certo,lui per primo non crede che esiste come UNICA VIA DI SALVEZZA IN GESÙ CRUSTO,IL FIGLIO DI DIO,DIO BENEDETTO IN ETERNO,che ha compiuto l’espiazione per i nostri PECCATI e che dopo tre giorni è risorto perché non era possibile che la morte lo l’Apostolo San Paolo è stato chiaro nella lettera ai Romani cap 3,tutti hanno peccato sia ebrei e gentili,e prendendo dei versi di un salmo dice CHE NON C’È ALCUN GIUSTO NEPPURE UNO.
    PERCHÉ LA GIUSTIZIA DI DIO DOVEVA ESSERE RIVELATA IN CRISTO GESÙ,A LUI LA GLORIA PER L’ETERNITÀ, GRAZIE SIGNORE PER IL TUO AMORE,LA TUA PAZIENZA E LONGANIMITA

    • Nunzio scrive:

      Pace Pietro, sì i cattolici non credono a Gesù Cristo, loro come “salvatori” hanno “la madonna”, oppure “san gennaro”, “padre pio”, “madre teresa di calcutta” e personaggi simili.
      è sconcertante vedere tutti questi cattolici idolatri che si genuflettono e rendono culto a queste figure, e ai loro papi, non sanno di fare una cosa che Dio detesta…

  2. fabio scrive:

    Pace,
    Ehhh “Non si può…” il papa Francesco ha risposto, chissà cosa direbbe all”apostolo Paolo quando disse ai giudei increduli quello che ai legge in Atti 13,46
    Allora Paolo e Barnaba con franchezza dichiararono: «Era necessario che fosse annunziata a voi per primi la parola di Dio, ma poiché la respingete e non vi giudicate degni della vita eterna, ecco noi ci rivolgiamo ai pagani.

    Che volpi che ci sono in giro ma sia RESO GRAZIE A DIO IL PADRE NEL NOME DI CRISTO GESÙ perché porta tutto alla LUCE

    Pace

  3. Massimo Samadello scrive:

    Giacinto, ho ascoltato purtroppo, quanto papa Bergoglio ha detto a quei studenti e se permetti posto qui il link di quell’incontro durato circa mezz’ora : https://www.youtube.com/watch?v=6u_32qcfKe4
    Rattristano non poco le risposte che ha dato a quei ragazzi, testimoniando così quanto il suo parlare sia lontano dal parlare di Gesù, o dell’apostolo Paolo e di qualsiasi altro servitore del nostro Signore Gesù Cristo!
    Come hai giustamente evidenziato tu Giacinto, dal minuto 12:41 ha affermato che “siamo tutti uguali…tutti figli di Dio”, annullando così quanto è scritto in Giovanni 1:12-13 , ma anche :
    – dal minuto 16:58 ha affermato in sostanza che il Vangelo non va annunciato
    ( proselitismo) bensì testimoniato con la propria coerenza di fede e la Chiesa non cresce col proselitismo…”.
    Mi chiedo pertanto : “Ma lui e tutta la sua gerarchia religiosa… fino all’ultimo sacerdote cattolico, che ci stanno a fare ancora sui pulpiti con tutti i loro sermoni pomposi mandati in onda in tutto il mondo sulle varie reti televisive? Non è forse proselitismo il loro? E poi :
    – dal minuto 27:07 Francesco non ha mai nominato, nemmeno una volta l’unico Maestro e Signore nostro, ovvero Gesù il Cristo di Dio; ha parlato invece di un suo maestro carnale! Ma non c’è da meravigliarsene, è scritto infatti :
    “L’uomo buono dal suo buon tesoro trae cose buone; e l’uomo malvagio dal suo malvagio tesoro trae cose malvagie (Matteo 12:35).
    Poveri ragazzi di quel liceo, ma anche tutti coloro i quali prendono per oro colato le apparenti buone, pacate e sagge parole di un uomo, fatto papa da altri uomini e che rappresenta la più grande e ricca Organizzazione religiosa nel mondo.
    Vorrei invece Giacinto, chiedere a lui, proprio questo :
    “Papa Francesco…. ma di Gesù Cristo che ne ha fatto?” (Matteo 27:22).
    Non è forse scritto nel Vangelo questo : “Così la Fede viene da ciò che si ascolta, e ciò che si ascolta viene dalla Parola di Cristo” (Romani 10:17).
    E del mandato impartito da Gesù ai suoi, prima di salire al cielo, in Matteo 28:18-20 che ne ha fatto? Che grande amarezza!
    Pace.

    • Nunzio scrive:

      La chiesa cattolica è sempre stata madre di menzogne. Non solo hanno distorto le Scritture a loro piacimento, ma sono pure capaci di negare (domani) quanto hanno detto ieri o oggi… o viceversa…

      Pace

    • Nunzio scrive:

      Pace Massimo, il parlare dei papi è sempre stato un parlare massonico.
      Del resto si sono alleati con tutti i dittatori, ma anche uomini politici e filantropi molto ricchi.
      Altri siti (non necessariamente cristiani) hanno fatto notare le stranezze di Francesco in merito all’immigrazione e a personaggi come Soros ma anche i cosiddetti “catto-comunisti” e le tendenze new age (le statuette dell’idolo amazzonico Pacha Mama). sono tutte cose che Francesco (rispetto a Ratzinger) approva o che comunque cita nei suoi proclami… o con cui collabora.

      • fabio scrive:

        Pace,
        Ma d’altronde non ci meravigliano che approvino le statuette dell’idolo amazzonico Pacha Mama perche a suo dire un cristiano non gli deve mica dire niente a chi adora e srrve gli idoli anzi il consiglio é quello di giocare tutti a pallone e poi si vedrà.

        • Nunzio scrive:

          Pace Fabio, dopo la vicenda dell’idolo della giungla Pacha Mama, viene quasi da pensare che presto vedremo anche l’idolo satanico del Baphomet, magari affiancato ad una statua del Buddha e un’altra di Krishna. In segno di “fratellanza umana”.

          Tanto, si può giocare a calcio anche con i satanisti, no?
          secondo certi “cristiani”, tutti sono figli di Dio, perciò, perché escludere gli adoratori di Satana?
          a detta loro, si va tutti in paradiso e l’inferno è vuoto…
          Per questi “cristiani”, anche i satanisti sono figli di Dio… come lo sarebbero musulmani, buddisti, indù e così via… per loro sono tutti figli di Dio… si gioca a calcio con tutti, insomma.

          Un abisso chiama un altro abisso… staremo a vedere cos’altro combineranno “certe volpi” che incantano la folla!

    • fabio scrive:

      Pace Massimo,
      Purtroppo molto spesso si viene attaccati di fare “proselitismo” per mezzo della “costrizione” come avvenne per le crociate sostenute dal papato della chiesa cattolica facendoci passare come persone che hanno in odio altre persone di altre religioni che siano ebrei, musulmani ecc ecc…, ma questo non è vero.

      Certo è che siamo chiamati a combattere una battaglia (1Timoteo 1:18), la BUONA BATTAGLIA, perché a questo è chiamato un soldato di Cristo Gesù (2 Timoteo 2:3), ma le nostre armi, quelle che ormai tanti o non hanno mai preso o hanno deposto in nome di una falsa pace, non sono armi materiali ma sono armi spirituali come si legge in Efesini 6:12-20 La nostra battaglia infatti non è contro creature fatte di sangue e di carne, ma contro i Principati e le Potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebra, contro gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti.
      Prendete perciò l’armatura di Dio, perché possiate resistere nel giorno malvagio e restare in piedi dopo aver superato tutte le prove. State dunque ben fermi, cinti i fianchi con la verità, rivestiti con la corazza della giustizia, e avendo come calzatura ai piedi lo zelo per propagare il vangelo della pace. Tenete sempre in mano lo scudo della fede, con il quale potrete spegnere tutti i dardi infuocati del maligno; prendete anche l’elmo della salvezza e la spada dello Spirito, cioè la parola di Dio. Pregate inoltre incessantemente con ogni sorta di preghiere e di suppliche nello Spirito, vigilando a questo scopo con ogni perseveranza e pregando per tutti i santi, e anche per me, perché quando apro la bocca mi sia data una parola franca, per far conoscere il mistero del vangelo, del quale sono ambasciatore in catene, e io possa annunziarlo con franchezza come è mio dovere.

      Quale è il nostro atteggiamento verso gli stranieri o verso persone di altre religioni?
      Di certo LA PAROLA DI DIO CI INSEGNA AD AMARE DIO CON TUTTO IL COINVOLGIMENTO DEL NOSTRO ESSERE E AD AMARE IL NOSTRO PROSSIMO, co insegna a farsi noi PROSSIMO DEGLI ALTRI come Gesù ci insegna in Luca 10:33-37 Invece un Samaritano, che era in viaggio, passandogli accanto lo vide e n’ebbe compassione. Gli si fece vicino, gli fasciò le ferite, versandovi olio e vino; poi, caricatolo sopra il suo giumento, lo portò a una locanda e si prese cura di lui. Il giorno seguente, estrasse due denari e li diede all’albergatore, dicendo: Abbi cura di lui e ciò che spenderai in più, te lo rifonderò al mio ritorno. Chi di questi tre ti sembra sia stato il prossimo di colui che è incappato nei briganti?». Quegli rispose: «Chi ha avuto compassione di lui». Gesù gli disse: «Va’ e anche tu fa’ lo stesso».

      Questo é il nostro atteggiamento nei confronti di chi ci è lontano e sarà proprio l’amore che ci spingerà ad annunziare Gesù Cristo a tutti quegli ebrei increduli che ancora non riconoscono in Lui il Figlio di DIO che fu annunciato da tutti i profeti Come si legge in 2Corinzi 1:19-20 Il Figlio di Dio, Gesù Cristo che abbiamo predicato tra voi, io, Silvano e Timoteo, non fu «sì» e «no», ma in lui c’è stato il «sì». E in realtà tutte le promesse di Dio in lui sono divenute «sì». Per questo sempre attraverso lui sale a Dio il nostro «amen» per la sua gloria.

      Gesù Cristo annunceremo come fece l’apostolo Paolo che dice in 1 Corinzi 2,2
      Io ritenni infatti di non sapere altro in mezzo a voi se non Gesù Cristo, e questi crocifisso.
      E lo annunceremo con l uso della SPADA DELLO SPIRITO LA PAROLA DI DIO a tutti coloro che si professano massoni dichiarati e non dichiarati , ebrei increduli, musulmani , buddisti, induisti e a tutti coloro che ancora sono nelle tenebre poiché non credono in GESÙ CRISTO IL QUALE É LUCE (Giovanni 8,12) Di nuovo Gesù parlò loro: «Io sono la luce del mondo; chi segue me, non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita».

      Il nostro desiderio non è che essi muoiano nei loro peccati ma che abbiano vita per mezzo di Gesù e che possano camminare nella LUCE e non inciampare come coloro che nei tempi antichi furono increduli e per camminare senza inciampare un cristiano deve accendere LA LUCE CHE È GESÙ CRISTO come si legge sempre in Giovanni 11:9-10 Gesù rispose: «Non sono forse dodici le ore del giorno? Se uno cammina di giorno, non inciampa, perché vede la luce di questo mondo; ma se invece uno cammina di notte, inciampa, perché gli manca la luce».

      Ora A DIO È piaciuto farci conoscere LA VERITÀ IN CRISTO GESÙ SUO FIGLIO IL QUALE CI HA FATTO CONOSCERE IL PADRE UNICO E VERO DIO e noi che faremo quando saremo in mezzo a chi è nelle tenebre, staremo in silenzio?, oppure li lasceremo al buio per non urtare i loro occhi? O la loro pace (quella del mondo)?,
      No di certo perché si legge in Luca 11,33
      Nessuno accende una lucerna e la mette in luogo nascosto o sotto il moggio, ma sopra il lucerniere, perché quanti entrano vedano la luce.

      IL papa parla che non c’è da convincere nessuno ma questo va in netta contraddizione con ciò che si legge nella PAROLA DI DIO infatti quando l’apostolo Paolo si trovava a Roma davanti ai capi degli ebrei che erano in quel luogo si legge in Atti 28:22-31 Ci sembra bene tuttavia ascoltare da te quello che pensi; di questa setta infatti sappiamo che trova dovunque opposizione». E fissatogli un giorno, vennero in molti da lui nel suo alloggio; egli dal mattino alla sera espose loro accuratamente, rendendo la sua testimonianza, il regno di Dio, CERCANDO DI CONVINCERLI RIGUARDO A GESÙ, IN BASE ALLA LEGGE DI MOSÈ E AI PROFETI. Alcuni aderirono alle cose da lui dette, ma altri non vollero credere e se ne andavano discordi tra loro, mentre Paolo diceva questa sola frase: «Ha detto bene lo Spirito Santo, per bocca del profeta Isaia, ai nostri padri: Va’ da questo popolo e di’ loro:
      Udrete con i vostri orecchi, ma non comprenderete;
      guarderete con i vostri occhi, ma non vedrete.
      Perché il cuore di questo popolo si è indurito:
      e hanno ascoltato di mala voglia con gli orecchi;
      hanno chiuso i loro occhi
      per non vedere con gli occhi,
      non ascoltare con gli orecchi,
      non comprendere nel loro cuore e non convertirsi,
      perché io li risani.
      Sia dunque noto a voi che questa salvezza di Dio viene ora rivolta ai pagani ed essi l’ascolteranno!». Paolo trascorse due anni interi nella casa che aveva preso a pigione e accoglieva tutti quelli che venivano a lui, annunziando il regno di Dio e insegnando le cose riguardanti il Signore Gesù Cristo, con tutta franchezza e senza impedimento.

      Che il Signore Gesù ci permetta anche a noi oggi di annunziare LA SUA PAROLA, DI ESSERGLI TESTIMONI CON LA STESSA FERMEZZA ,FRANCHEZZA È PURITA’ DI CUORE CHE PERMISE ALLAPOSTOLO PAOLO.

      pace

      • Nunzio scrive:

        Pace Fabio, purtroppo molti che si presentavano come cristiani, come Lutero, Calvino, Torquemada, i Re Cattolici di Spagna, Maria la Sanguinaria e moltissimi altri tra inquisitori, riformatori, monarchi e regine, non hanno esitato neanche un istante a massacrare non solo i pagani, ma anche musulmani, ebrei o persino altri cristiani (per esempio i cristiani non cattolici che criticavano i papi…).
        Sono tutte cose ben note e testimoniate (anche se molti idolatri di Calvino o dell’Inquisizione Cattolica le negano…)
        Del resto tutto questo non risale solo a secoli fa, perché anche oggigiorno taluni che si dichiarano cristiani se ne escono con cose del tipo “la preghiera di maledizione”, cioè chiedono a Dio di uccidere dei loro nemici, o di dare a loro il potere temporale per tiranneggiare e dominare sui loro nemici… sono cose ben note per chi “ha orecchi da udire” e non si gira dall’altra parte (come fanno gli omertosi) ma suona la tromba.

        Dio è un castigatore, ma alcuni non intendono le Scritture e pensano che Dio sia sì un castigatore, ma un castigatore al loro servizio, e quindi gli chiedono di uccidere i loro personali nemici (che possono anche essere veri cristiani che magari hanno riprovato certi loro comportamenti e li hanno esortati a ravvedersi…) Una simile cosa la fanno i maghi che praticano la magia nera per nuocere ai loro nemici. è sconcertante che questi che si presentano come cristiani abbiano preso a modello i maghi che praticano la magia nera e il voodoo!

        è certo, come ricordi anche tu, che Gesù è la Luce, e infatti sta scritto
        «Io sono la luce del mondo; chi segue me, non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita».
        quindi chiunque non crederà in Lui sarà condannato.
        Chi ha creduto in Lui, perché a Dio è piaciuto predestinare quel peccatore a salvezza, sarà salvato.
        Noi siamo certi di questo, e annunciamo a tutti, uomini e donne, ricchi e poveri, savi e ignoranti, ebrei e gentili, insomma, a chiunque, senza distinzione, che non vi è altra salvezza che in Gesù.
        Maometto, Maria, Buddha, Confucio, Francesco, Calvino, san Gennaro, Madre Teresa di Calcutta, Mao, Krishna, Zaratustra e così via (è lunghissima la lista di “guru” e falsi maestri…), non possono salvare.
        Gesù non è una via, come dicono i massoni, ma LA VIA.
        Unica via esclusiva alla salvezza. Altre non ce ne sono, non ce ne furono nei tempi antichi, non ce ne sono oggi, checché ne dicano i massoni e chi va dietro ai massoni (tipo “i cristiani ecumenici” che vanno a braccetto con mariani, musulmani, buddisti e via dicendo e pensano che tutti andranno in paradiso, pure gli atei o i satanisti!, se si comportano bene e sono persone buone)
        Infatti è scritto: “E in nessun altro è la salvezza; poiché non v’è sotto il cielo alcun altro nome che sia stato dato agli uomini, per il quale noi abbiamo ad esser salvati” (Atti 4:12).
        Perché è mediante la fede nel suo nome che si ottiene la remissione dei peccati, la liberazione dai propri peccati e la vita eterna.
        Noi annunciamo l’Evangelo, ma poi è Dio che dà loro di intendere e di credere, di aprire gli occhi, se fa parte del suo volere il salvarli, se li ha predestinati a salvezza. La Bibbia parla dei “vasi d’ira preparati per la perdizione” (Romani 9:22) e Dio ha detto “Farò grazia a chi vorrò far grazia” (Esodo 33:19)

        Massoni e similari (tra cui i papi della chiesa cattolica) hanno in odio il proponimento dell’elezione di Dio perché hanno in odio la Verità.
        Noi diamo gloria a Dio in Cristo per averci eletti a salvezza prima della fondazione del mondo!
        e questa è un’altra delle opere meravigliose del nostro Dio!
        con cui manifesta la sua potenza, la sia giustizia, la sua volontà.
        Indura chi vuole (affinché non credano), salva chi vuole!
        è scritto:
        “Egli fa misericordia a chi vuole, e indura chi vuole” (Romani 9:18) Iddio ha dato loro uno spirito di stordimento, degli occhi per non vedere e degli orecchi per non udire.

        Questa è una verità che viene negata e combattuta dai nemici dell’Evangelo (e non dobbiamo solo pensare a satanisti e massoni ma anche a certuni che si dichiarano cristiani come John Wesley, un nemico del proponimento dell’elezione di Dio)
        ma noi sappiamo che Dio salva chi vuole (e chi sono gli uomini per avere qualcosa da criticare e contendere col Creatore?)

        Del resto anche tutti gli eventi che troviamo nella Bibbia sono stati predeterminati da Dio, infatti Giovanni ha scritto: “E sebbene avesse fatto tanti miracoli in loro presenza, pure non credevano in lui; affinché s’adempisse la parola detta dal profeta Isaia: Signore, chi ha creduto a quel che ci è stato predicato? E a chi è stato rivelato il braccio del Signore? Perciò non potevano credere, per la ragione detta ancora da Isaia: Egli ha accecato gli occhi loro e ha indurato i loro cuori, affinché non veggano con gli occhi, e non intendano col cuore, e non si convertano, e io non li sani. Queste cose disse Isaia, perché vide la gloria di lui e di lui parlò” (Giovanni 12:37-41)

        Noi abbiamo creduto, perché a Dio è piaciuto salvarci e perciò abbiamo creduto. Siamo stati salvati per grazia, non per opere.
        Affinché nessuno possa gloriarsi e magari pensare “io mi sono salvato perché l’ho voluto, è dipeso da me!”.

        Dio salva nel suo regno celeste coloro che muoiono in Cristo, perché la salvezza è solo in Gesù Cristo. Coloro che perseverano nella fede nel Signore fino alla fine entrano nel regno dei cieli. Gli altri che muoiono nei loro peccati, vanno in perdizione, dove saranno tormentati in mezzo al fuoco per tutta l’eternità.

        Le cose stanno così, checchè ne dicano massoni e papi.

        Pace.

  4. fabio scrive:

    Ho ricercato il video che ho visto a questo link https://www.tv2000.it/buongiornoprofessore/video/22-dicembre-2019-lincontro-di-papa-francesco-con-gli-studenti-del-liceo-albertelli/ e da quello che dice poco prima al min 13:33 “tu devi essere coerente con la tua fede” , e ripete anche dopo lo spezzone che hai postato Giacinto mi piacetebbe sapere da tutti coloro che erano li ad ascoltare quale coerenza hanno visto in quelle frasi di risposta visto che ognuno che si rivolgeva al papa lo faceva con in il connotato di “santità o santo padre” quando GESÙ disse in Matteo 23,9 E non chiamate nessuno “padre” sulla terra, perché uno solo è il Padre vostro, quello del cielo.

    Coerenza con la FEDE in GESÙ Cristo vorrebbe dire che se incontri un ebreo o un musulmano o altre persone di altre religioni tu gli annunci CRISTO GESÙ il FIGLIO DI DIO CHE il PADRE HA MANDATO COME AVEVA FATTO ANNUNCIARE DAI SUOI PROFETI PER OFFRIRE SE STESSO IN SACRIFICIO AFFINCHÉ PER LA SUA MORTE E RISURREZUONE COLORO CHE CREDONO IN LUI OTTENGANO IL PERDONO DAI PECCATI E LA VITA ETERNA, gli deve essere annunciato che SENZA DI GESÙ GLI UOMINI NON POSSONO SALVARSI E CHE SOLO PER MEZZO DI LUI SI VIENE AL PADRE come si legge in
    Giovanni 14:6 Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.

    Il tacere in nome di Gesù il FIGLIO di DIO questo è ipocrisia ovvero dire di credere in Lui e non predicato.

    Pace

  5. Nunzio scrive:

    Proprio di recente il capo della chiesa cattolica ha dichiarato che “non c’è salvezza senza la donna”, nella sua “omelia a Maria Santissima” (come i cattolici definiscono il discorso del loro capo)
    Ha pubblicamente affermato, quindi, che per lui la salvezza è data da Maria, non da Gesù.

    Ha stravolto completamente la Scrittura.
    è scritto:
    “Credi nel Signor Gesù, e sarai salvato …. “ (Atti 16:31); “E in nessun altro è la salvezza; poiché non v’è sotto il cielo alcun altro nome che sia stato dato agli uomini, per il quale noi abbiamo ad esser salvati” (Atti 4:12).
    ma Francesco afferma che “non c’è salvezza senza la donna”.
    E’ Gesù la via che mena al Padre, non Maria: che non salva, non intercede, non prega e non appare!
    c’è “un solo mediatore fra Dio e gli uomini, Cristo Gesù Uomo” (1 Timoteo 2:5),
    ma Francesco è un mariano, non un cristiano.
    Per lui Maria è la sua salvatrice, anzi, una specie di divinità: serve una “dea” creata dalle sue fantasie, invece che Dio.

    A questa specie di divinità partorita dai loro cervelli, i mariani erigono statue in suo onore, la pregano, la invocano, da idolatri PAGANI le prestano culto, ma noi sappiamo che gli idolatri non ereditano il Regno di Dio. Dio trova abominevole l’idolatria verso questi idoli muti:
    “Non ti fare scultura alcuna né immagine alcuna delle cose che sono lassù ne’ cieli o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra; non ti prostrare dinanzi a tali cose e non servir loro, perché io, l’Eterno, l’Iddio tuo, sono un Dio geloso che punisco l’iniquità dei padri sui figliuoli fino alla terza e alla quarta generazione di quelli che mi odiano, e uso benignità, fino alla millesima generazione, verso quelli che m’amano e osservano i miei comandamenti” (Esodo 20:4-6).
    I mariani idolatri (che sono così ottenebrati!) devono convertirsi dagli idoli muti all’Iddio vivente e vero. (Atti 14:15).
    Chi resta attaccato a codesti idoli, quando muore va all’inferno, quindi nel vero fuoco eterno, perché là vanno gli idolatri (1 Corinzi 6:9-10) checché ne dicano i soliti negazionisti massonici che pensano che non sia un vero fuoco, ma un fuoco allegorico.

  6. Massimo Samadello scrive:

    Fabio, Nunzio e fratelli tutti, ho letto le vostre riflessioni e le condivido certamente.
    Se papa Bergoglio pubblicamente esorta i suoi affiliati a non dire agli Ebrei e Mussulmani di convertirsi al CRISTO, significa che pubblicamente RINNEGA LUI e la SUA PAROLA!
    “Ora, il SIGNORE è lo SPIRITO; e dove c’è lo Spirito del Signore lì c’è libertà”
    (2° Corinzi 3:17). Pertanto, è chiaro che papa Bergoglio, come tutti coloro che avete nominato, non hanno mai conosciuto Dio e tanto meno non hanno mai ricevuto lo Spirito suo Santo, perchè non hanno mai conosciuto nè amato la Verità che è solo in Cristo Gesù! “La Verità vi farà liberi”. Ma loro sono schiavi dello spirito del mondo!
    Tacere la Verità va contro all’ordine del nostro Capo (Matteo 28:19 – Marco 16:15 – Luca 24:46-49 . Quindi papa Bergoglio NON vuole che gli Ebrei e i Mussulmani conoscano la Verità per essere salvati! Li odia dunque, e così tacendo, fa sì che la loro condanna eterna che pende sul loro capo divenga esecutiva!
    Che molti riflettano su questo e giudichino se il parlare del papa, sia un parlare di un servo del nostro Signore Gesù Cristo o invece il parlare del principe di questo mondo che odia tutti e se potesse distruggerebbe tutto ciò che Dio sino ad oggi ha fatto!
    Pace.

  7. Nunzio scrive:

    Pace, Massimo! Noi sappiamo che i ministri di Satana sono presenti nelle denominazioni evangeliche, e non solo nella chiesa cattolica, madre di menzogne
    da secoli e secoli… menzogne che loro fanno passare come verità.

    Chi è da Dio, leva la sua voce e riprova le loro opere malvagie, e le loro eresie (come quella della “salvezza è venuta dalla donna” che abbiamo sentito durante “l’omelia”, ma del resto sapevamo da tempo che i cattolici sono mariani, hanno “la Madonna” come salvatrice, non sono neanche interessati a Gesù… per cui niente di strano che facciano uscire le loro “omelie” mariane… e quante altre falsità abbiamo sentito, pronunciate da preti, vescovi, papi… non bastavano le statuette mariane, adesso aggiungono anche le statuette degli idoli della giungla e dell’Amazzonia… e domani chissà che altro aggiungeranno)

    Sono tutti lupi rapaci travestiti da pecore, che vorrebbero ingannarci, sbranarci e distruggere l’Evangelo.
    Del resto, così dev’essere, che questi lupi tentino di ingannarci, perché è scritto “entreranno fra voi de’ lupi rapaci, i quali non risparmieranno il gregge” (Atti 20:29). Quindi, vedremo sempre all’opera questi lupi travestiti da pecore che vogliono fare la volontà del padre loro, il diavolo: “Da questo sono manifesti i figliuoli di Dio e i figliuoli del diavolo: chiunque non opera la giustizia non è da Dio; e così pure chi non ama il suo fratello” (1 Giovanni 3:10)
    La verità che è in Cristo Gesù è indistruttibile e questo perché la Chiesa di Dio è indistruttibile: “Le porte dell’Ades non la potranno vincere” (Matteo 16:18).

    Nella Chiesa sono entrati lupi rapaci di ogni genere (papi, Calvino e altri) ma la Chiesa continua ad esistere come anche la verità perché la Chiesa è «colonna e base della verità” (1 Timoteo 3:15).
    Quindi, non importa quante “omelie, raduni in piazza, incontri nelle scuole, libri, convegni, comparsate in tv” certi lupi continueranno a fare,
    la verità che è in Cristo Gesù è destinata sempre e comunque a trionfare.

    A Dio sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

Rispondi a Nunzio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.