Vasi d’ira preparati per la perdizione – Predicazione del 3 Febbraio 2020

Per scaricarla vai qua

Questa voce è stata pubblicata in Mie predicazioni audio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Vasi d’ira preparati per la perdizione – Predicazione del 3 Febbraio 2020

  1. Massimo Samadello scrive:

    Quindi Giacinto, anche un pastore delle ADI, insegna alle sue pecore che Giuda, il traditore, colui che Gesù chiamò apertamente: “il figlio di perdizione” (Giovanni 17:12), avrebbe potuto salvarsi se si fosse inginocchiato e chiesto perdono al Signore. Temo che quel predicatore sia stato tremendamente influenzato dai sentimenti “misericordiosi” espressi da un altro uomo, molto amato in questi giorni per il “suo vangelo”, che è molto più dolce e amorevole rispetto al Vangelo di Gesù Cristo :
    https://www.youtube.com/watch?v=Y2bs9c74SAc
    Quest’uomo vestito di bianco, ha parole di ammirazione verso certi “Medievali che insegnavano la catechesi con le figure” (dal minuto 1:33). Eh…sì…secondo lui, loro sì che avevano capito il mistero di Giuda! Per molti come loro, non è la Parola di Dio, nè lo Spirito Santo a guidare il credente per la Via diritta, bensì le croste di altri uomini, con i loro arazzi, statue, quadri, affreschi ed in questo caso specifico, con un “capitello” in muratura, come quello incastonato nella Basilica di Vezelay.
    Ma al Quartier Generale di Roma, i vertici ADI che fanno? Dobbiamo forse pensare che non siano informati di questi distorti insegnamenti posti in circolazione da certi loro sottoposti, fonti intorpidite che inevitabilmente avvelenano le loro greggia? O forse…. che sia stata accettata anche nel loro mezzo tale dottrina buonista, dischiusasi dopo un ben preciso tempo d’incubazione, dall’uovo della Fenice?
    Chi parla come certuni, disprezza la Scrittura che anzitempo attestava :” La sua dimora diventi deserta e più nessuno abiti in essa e il suo incarico lo prenda un altro” (Salmo 109:8 – Atti 1:20). Non c’è alcun timor di Dio. “Il timore del Signore è principio della scienza; gli stolti disprezzano la saggezza e l’istruzione” (Proverbi 1:7). Che grande amarezza! Giacinto, ringrazio altresì il Signore per la tua franchezza!
    Pace.

    • fabio scrive:

      Pace Massimo,
      Ho visto il video, e mi sono venute alla mente le parole che Giacinto usa spesso perché mentre oggi va di moda che quello che si legge e non si capisce deve essere capito secondo la sapienza di questo mondo
      (1Corinzi 3,19), ecco che invece c’è da accettare quello che LA PAROLA DI DIO ci fa conoscere, anche quello che non si capisce, chiedendo aiuto a LUI, ALLO SPIRITO SANTO,chiedendomi nel nome di Gesù e quando il Padre DIO LO VORRÀ la risposta sarà così forte che la comprenderemo in maniera perfetta.

      Qualche settimana fa mentre aiutavo i miei figli con i compiti di matematica vi era un esercizio che proprio non ci riusciva di risolvere gia da diversi giorni e un po di tempo dopo iniziai a pensare proprio a questo ” non lo risolveremo se non quando Dio ci permetterà di comprenderne la soluzione”.
      Mentre stavo guidando il mezzo di lavoro ecco che ho ripensato a questo e la soluzione di quell’esercizio é venuta come una cosa semplice tanto che pensai a come non avevamo potuto risolvere quell’esercizio in tutto quel tempo, credo quindi che come dice spesso Giacinto “cosa leggi, cosa è scritto, accettiamolo” anche quello che nell’immediato non comprendiamo, ma accettiamolo perché È PAROLA DI DIO (1Corinzi 3,19)

      Pace

      • Massimo Samadello scrive:

        Eh…già Fabio….la Matematica…quanti guai! E comunque sì, sappiamo bene che Giacinto attinge sempre tutto e fedelmente dalla Parola di Dio, e le parole da te citate sono in Luca 10:26. E’ Gesù a rispondere ad un dottore della legge che voleva metterlo alla prova : “Nella Legge CHE COSA STA SCRITTO? COME leggi?”. Ci vuole pertanto, un vivo desiderio, una vera passione prima di tutto per accertare CHE COSA STA effettivamente SCRITTO nella PAROLA di Dio, ovvero CHE COSA IL SIGNORE veramente COMANDA, ORDINA, CONSIGLIA ai suoi figlioli!
        E poi… COME, ovvero IN CHE MODO un credente SI DISPONE (cuore, mente e forze) per la Verità al fine di metterla in pratica, il tutto sotto l’insostituibile quanto necessaria guida dello Spirito Santo di Dio e non di altri.
        Pace.

    • Umberto Zavanese scrive:

      Pace a te, Massimo. Ti ringrazio per aver pubblicato il video di YouTube perché altrimenti non credo che sarei venuto a conoscenza dell’ennesima “perla” inanellata da questa persona “infallibile”…Ringrazio il nostro Padre e Signore perché ha donato a tutti i suoi figli anche la capacità di avere tanta pazienza, per aspettare la vendetta che appartiene solo a Lui! Ti abbraccio, il Signore ti benedica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.