Sanremo 2020: un inno all’omosessualità

E’ evidente, fin troppo evidente: l’edizione di Sanremo 2020 è stata un inno all’omosessualità. E la musica e le parole di questo inno, naturalmente sono state scritte con la consueta astuzia dalla Massoneria, da quella stessa Massoneria di cui fanno parte tanti e tanti cosiddetti Cristiani Evangelici. Faremo bene quindi a continuare a condannare la Massoneria come opera satanica, che si prefigge di fare moltiplicare l’iniquità nel mondo usandosi anche delle denominazioni evangeliche.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Massoneria, Omosessualità e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Sanremo 2020: un inno all’omosessualità

  1. Marco scrive:

    La lobby gender vuole distruggere le famiglie tradizionali e far aumentare la promiscuità carnale tra individui che ormai non si identificheranno più come maschi o femmine (come li fece Iddio fin dall’inizio) ma come “gender fluid”, né maschi, né femmine, un po’ questo, un po’ quest’altro a seconda di come si vuole, liberi di accoppiarsi tra donne o tra uomini o tra esseri indefiniti (“androgini”) o che hanno fatto il cambio di genere (transessuali).
    Ci sono già molti cantanti vestiti e truccati da donne (e donne travestite da uomini): Lady Gaga, Boy George, David Bowie, Marilyn Manson (che si fece immortalare con seno di donna) i rockettari che portano capelli lunghi e smalto nero ecc.

    Del resto il Baphomet adorato dagli occultisti ha seno di donna e organo maschile (attorniato da due serpenti) : è androgino, appunto, e il Rebis è un concetto molto amato da alchimisti e maghi e streghe, come il mito di Aristofane dei pagani

    Pace

  2. Luca P. scrive:

    TUTTO il mondo dello spettacolo è in mano a Satana. Completamente.
    https://www.facebook.com/watch/?v=781143099322189

    Che Dio preservi la Sua chiesa.

    Pace Giacinto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.