Gli increduli sono figliuoli d’ira e quindi saranno condannati

L’Iddio d’Israele è il solo vero Dio, e Gesù Cristo è il Suo Figliuolo che Egli ha mandato nel mondo per salvare i peccatori. E quindi Gesù è IL SALVATORE, in quanto “in nessun altro è la salvezza; poiché non v’è sotto il cielo alcun altro nome che sia stato dato agli uomini, per il quale noi abbiamo ad esser salvati” (Atti 4:12). Tutti coloro quindi che non credono che Gesù è il Cristo che è morto per i nostri peccati, secondo le Scritture; che fu seppellito; che risuscitò il terzo giorno, secondo le Scritture; e che apparve ai Suoi discepoli (cfr. 1 Corinzi 15:3-5), SARANNO CONDANNATI (cfr. Marco 16:16), perché non credono nella “Buona Novella che Gesù è il Cristo” (Atti 5:42). E la stragrande maggioranza della popolazione mondiale è composta da increduli, sulla via della perdizione. Nessuno si illuda, coloro che non credono in Gesù Cristo sono schiavi del peccato in quanto sono sotto il peccato, sono nemici di Dio nella loro mente e nelle loro opere malvagie, e quindi l’ira di Dio è sopra di essi, perciò quando muoiono se ne vanno nelle fiamme dell’inferno. Gli increduli sono figliuoli d’ira, non sono figli di Dio. L’uomo viene salvato dai suoi peccati, giustificato, riconciliato con Dio e adottato da Dio come figliuolo, soltanto per mezzo della fede nel Signore Gesù Cristo, per cui noi esortiamo Giudei e Gentili a ravvedersi dinnanzi a Dio e a credere nel Signore Gesù Cristo, altrimenti se ne andranno in perdizione.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Insegnamenti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.