Quando i finti Cristiani ti rispondono che non hanno la vita eterna

Alla seguente domanda «Sei sicuro di avere la vita eterna?», molti, anzi moltissimi, che si definiscono Cristiani, ti rispondono sostanzialmente così: «Questo non lo posso dire». Che cosa significa questo? Semplice, che costoro non credono in Gesù Cristo, perché Gesù ha detto: “Chi crede ha vita eterna” (Giovanni 6:47), ed anche: “Chi ascolta la mia parola e crede a Colui che mi ha mandato, ha vita eterna; e non viene in giudizio, ma è passato dalla morte alla vita” (Giovanni 5:24), ed ancora: “Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha vita eterna; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno” (Giovanni 6:54). E la Scrittura afferma in maniera inequivocabile: “Chi crede nel Figliuolo ha vita eterna” (Giovanni 3:36), ed ancora: “Iddio ci ha data la vita eterna, e questa vita è nel suo Figliuolo. Chi ha il Figliuolo ha la vita; chi non ha il Figliuolo di Dio, non ha la vita. Io v’ho scritto queste cose affinché sappiate che avete la vita eterna, voi che credete nel nome del Figliuol di Dio” (1 Giovanni 5:11-13). Chi dunque ha la fede nel Figliuolo di Dio, ha la vita eterna, e lo proclama. Chi invece non ha la fede, non ha la vita eterna, e confessa di non averla. E’ impossibile avere creduto nell’Evangelo e nello stesso tempo non avere la vita eterna; come è impossibile essere in Cristo e nello stesso tempo non essere una nuova creatura. Tutti coloro dunque che affermano che credono in Gesù ma non hanno la vita eterna, vanno scongiurati a ravvedersi e a credere nell’Evangelo, altrimenti se ne andranno in perdizione assieme agli Ebrei (quelli che intoppano nella Parola), ai Mussulmani, ai Buddisti, agli Induisti, agli Shintoisti, ai Satanisti, agli spiritisti, e a tutti gli altri increduli.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Confutazioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.