I giorni della punizione vengono

Dio disse tramite il profeta Geremia: “Non li punirei io per queste cose? dice l’Eterno; e l’anima mia non si vendicherebbe d’una simile nazione?” (Geremia 5:9; cfr. 5:29). E difatti Dio punì il regno di Giuda e Gerusalemme per i peccati che venivano commessi dai loro abitanti. Leggete a tale riguardo tutto il libro di Geremia e il libro delle Lamentazioni per capire come Dio mantenne la Sua parola di punirli. E che punizione che ci fu per decreto di Dio! Ma quello che Dio disse contro il regno di Giuda e Gerusalemme tanti secoli fa, riguarda anche tutte le nazioni i cui abitanti (compresi i loro governanti) si gettano alle loro spalle i comandamenti di Dio. E difatti Dio ha sempre punito le nazioni per la loro malvagità, infatti è chiamato “Colui che castiga le nazioni” (Salmo 94:10). Anche l’Italia ha ricevuto nel corso della sua storia tante punizioni da parte di Dio e continuerà a riceverle. Nessuno si illuda, in questa nazione regnano la malvagità e l’ingiustizia a tutti i livelli – persino nelle denominazioni evangeliche – e l’Iddio vivente e vero non tollera né la malvagità e neppure l’ingiustizia, infatti è scritto che “l’ira di Dio si rivela dal cielo contro ogni empietà ed ingiustizia degli uomini che soffocano la verità con l’ingiustizia” (Romani 1:18). E’ vero, talvolta la punizione di Dio non arriva immediatamente, ma arriva, siatene certi. Come dice infatti Dio tramite il profeta Osea: “I giorni della punizione vengono; vengono i giorni della retribuzione” (Osea 9:7). Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni, Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

1 risposta a I giorni della punizione vengono

  1. fabio scrive:

    Pace Giacinto, concordo con quanto hai scritto, e vorrei aggiungere quello che GESÙ disse in Luca 13:1-5 In quello stesso tempo vennero alcuni a riferirgli il fatto dei Galilei il cui sangue Pilato aveva mescolato con i loro sacrifici. Gesù rispose loro: «Pensate che quei Galilei fossero più peccatori di tutti i Galilei, perché hanno sofferto quelle cose? No, vi dico; ma se non vi ravvedete, perirete tutti allo stesso modo. O quei diciotto sui quali cadde la torre in Siloe e li uccise, pensate che fossero più colpevoli di tutti gli abitanti di Gerusalemme? No, vi dico; ma se non vi ravvedete, perirete tutti come loro».

    Ringrazio Dio nel nome di GESÙ per la franchezza con la quale parli e lo prego secondo che è scritto in Matteo 9:37-38
    Allora disse ai suoi discepoli: «La mèsse è grande, ma pochi sono gli operai. Pregate dunque il Signore della mèsse che mandi degli operai nella sua mèsse».
    Si operai che parlino con franchezza
    Pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.