Dalla «sala di sopra» alla sala da ballo!

Oggi le cose sono arrivate al punto che tante Chiese hanno in orrore la «sala di sopra» (Atti 1:13), perché vogliono la sala da ballo! Vogliono divertirsi, per loro il culto deve essere un divertimento, e quindi deve essere uno show ossia uno spettacolo. E per condurre questo spettacolo ci vogliono «pastori» giovani che «capiscano i giovani», che assecondino i loro appetiti giovanili, che stanno spuntando come funghi dappertutto. In tutto il mondo è in atto una trasformazione del culto al Signore in uno spettacolo. Anche in Italia il lievito destinato a fare lievitare tutta la pasta è già presente, e questo lievito lo hanno inserito i soliti massoni, che stanno lavorando con la loro mano nascosta per distruggere il timore di Dio e la sana dottrina. Uscite e separatevi da queste Chiese corrotte fino alle midolle che hanno in orrore la dottrina di Dio che ci hanno trasmesso gli apostoli.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Massoneria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

1 risposta a Dalla «sala di sopra» alla sala da ballo!

  1. Nunzio scrive:

    sì, purtroppo è da menzogne del genere che poi nascono “la techno cristiana”, “i rave cristiani”, “la disco music cristiana”, il “rock cristiano”, “il rap cristiano” e via dicendo…

    Quanti sofismi trovano, questi “cristiani” carnali e mondani, pur di non ammettere, con onestà, che vogliono darsi ai piaceri di quelli del mondo! gozzovigliare con i pagani, dilettarsi con la loro musica, agghindarsi con vestiti stravaganti e che non si addicono a donne che fanno professione di pietà, andare al cinema, a teatro, ai concerti di quelli del mondo (di musica creata dai massoni, per giunta!), al mare mezzi nudi, giocare a tombola, a monopoli, al lotto e altre buffonerie (magari puntando pure dei soldi e “avendo fede nella Dea Fortuna” o in “san Gennaro”, toccando amuleti, incrociando le dita, leggendo gli oroscopi e simili superstizioni esoteriche)
    Ovviamente, dicendo di essere “cristiani”.

    Pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.