Contro la menzogna «se non date la decima, Dio vi maledice» – Predicazione del 14 Ottobre 2020

Per scaricarla vai qua

Questa voce è stata pubblicata in Mie predicazioni audio e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Contro la menzogna «se non date la decima, Dio vi maledice» – Predicazione del 14 Ottobre 2020

  1. Andrea DB scrive:

    Caro Giacinto, come hai ragione!!
    Eppure è così chiaro da dove viene la benedizione di Dio… secondo le parole degli apostoli e di Gesù stesso…
    ma è più facile sentirsi a posto con Dio “pagando” un tributo in denaro… e poi, di contro, ci si sente maledetti se non si paga…
    che dio orribile questo della decima!!

  2. Giuseppe Marchesino scrive:

    Piena condivisione sull’argomento. L’unica divergenza è la speranza che il Signore possa avere misericordia di costoro.

  3. Nunzio scrive:

    Purtroppo, quando quelli del mondo dicono che “il cristianesimo è un business chiamato Gesù” si riferiscono proprio a questi scellerati che fanno commercio e vivono per il guadagno e per servire il loro ventre! La cosa paradossale è che molti non credenti, di fronte a notizie di predicatori che estorcono soldi da persone umili e ingenue, di fronte a predicatori che fanno da ricettatori e usurai, si scandalizzano e provano vero orrore, chiedendo che la giustizia di magistrati e giudici intervenga per mettere in carcere il colpevole e sostenere le vittime.
    Invece, certuni che si professano cristiani tacciono e anzi, peggio, giustificano certi predicatori e pastori. E sono sempre pronti a gridare “Non giudicare!”, per difendere costoro.

    Pace

    • fabio scrive:

      Pace Nunzio,
      Non ci deve meravigliare tutto questo, perché si legge in Apocalisse 18:3-4
      Perché tutte le nazioni hanno bevuto del vino della sua prostituzione furente, e i re della terra hanno fornicato con lei, e i mercanti della terra si sono arricchiti con gli eccessi del suo lusso». Poi udii un’altra voce dal cielo che diceva: «Uscite da essa, o popolo mio, affinché non siate complici dei suoi peccati e non siate coinvolti nei suoi castighi;

      Queste predicazioni che Giacinto pubblica nel suo blog, che sono facilmente accessibili a chiunque voglia ascoltare, sono come il suono di una tromba, come un mezzo perché coloro che fanno ancora parte di “Babilonia la grande metetrice” ne escano secondo che abbiamo letto qui sopra “USCITE DA ESSA O POPOLO MIO” perché altrimenti chi non vorrà accogliere questa esortazione rimarrà coinvolto nei suoi castighi.

      • Nunzio scrive:

        Pace Fabio, ebbene sì, tutto questo intero blog, con i suoi articoli e predicazioni, sono come il suono di una tromba, e una spina nel fianco di tanti falsi cristiani, che sentendosi ripresi con fermezza e non sapendo argomentare (sono anche ignoranti sulla Bibbia, oltre che arroganti e presuntuosi, gonfi, appunto) si scagliano contro Giacinto o anche contro di noi chiamandoci “butindariani”.
        E solo perché alziamo la voce a guisa di tromba… e quindi diamo fastidio a questi menzogneri farabutti che opprimono le pecore del Signore e servono il loro ventre.
        Poi però, quando l’ira di Dio colpisce gli empi, fa tremare la terra (Geremia 10:10, Matteo 24:7-8, Luca 21:11), punisce questi finti cristiani oltre che quelli del mondo, usando, per esempio, anche le pandemie oppure celebri dittatori e re despoti (Esdra 5:12), i suddetti, pur di non ammettere che trattasi dei castighi di Dio contro la loro empietà, danno la colpa al Diavolo.
        Noi sappiamo che non è così, perché Dio “fa giustizia e ragione a tutti quelli che sono oppressi” (Salmo 103:6)

        E, come sempre, chi è savio intenderà e rifletterà.

        Pace

  4. Raffaele scrive:

    Giacinto come mai abraamo la diede? L’ho chiesto a molti ma nessuno mi ha saputo dare una risposta. Non un’offerta, ma la decima. Qualcuno ha ipotizzato che all’epoca di Abraamo la si dava a una divinità straniera o a un sacerdote che ne faceva le veci. Comunque hai pienamente ragione. Pace Raffaele ❤️

    • fabio scrive:

      Pace Raffaele
      Giacinto ne ha già parlato di questa domanda che ti poni, è una domanda molto importante per arrivare a comprendere LA VERITÀ anche su questo argomento e ti riporto qui di seguito cosa scrisse Giacinto a suo tempo e il link di quanto troverai scritto:

      “Vediamo ora quali sono quei passi dell’antico patto che prendono i sostenitori dell’imposizione della decima, per capire se è giusto usarli per costringere i santi a pagare la decima.

      – È scritto: “E Melchisedec, re di Salem, fece portare del pane e del vino. Egli era Sacerdote dell’Iddio altissimo. Ed egli benedisse Abramo, dicendo: ‘Benedetto sia Abramo dall’Iddio altissimo, padrone dei cieli e della terra! E benedetto sia l’Iddio altissimo, che t’ha dato in mano i tuoi nemici!’ E Abramo gli diede la decima d’ogni cosa” (Gen. 14:18-20).

      Questo episodio si verificò al ritorno di Abramo dalla sconfitta dei re: fermo restando che Abramo fece una cosa giusta nel cospetto di Dio nel dare la decima del meglio della preda a Melchisedec che era sacerdote dell’Iddio altissimo (questo episodio è trascritto pure nella epistola agli Ebrei), e fermo restando che la decima che egli diede la ricevette nel cielo colui che vive nei secoli dei secoli, non è giusto prendere questo passo per imporre la decima ai figliuoli d’Abramo. Perchè dico che non è giusto? Perchè se prendiamo il fatto che Abramo diede la decima a Melchisedec, per imporre la decima, dobbiamo prendere pure il fatto che Abramo si fece circoncidere nella carne per ordine di Dio, per imporre la circoncisione della carne ai credenti. Noi sappiamo che fu Dio a ordinare ad Abramo la circoncisione, infatti è scritto che Dio gli disse: “Ogni maschio fra voi sia circonciso” (Gen. 17:10); che faremo allora? Ci circoncideremo nella carne, perchè Abramo fu circonciso nella carne? Così non sia! Non sapete voi che Paolo disse ai Corinzi: “Ciascuno seguiti a vivere nella condizione assegnatagli dal Signore, e nella quale si trovava quando Iddio lo chiamò…È stato alcuno chiamato essendo incirconciso? Non si faccia circoncidere” (1 Cor. 7:17,18)? Come mai Paolo non ha imposto la circoncisione nella carne ai credenti incirconcisi? Come mai non lo ha fatto? Paolo sapeva che era stato Dio ad ordinare la circoncisione ad Abramo, eppure disse che “la circoncisione è nulla” (1 Cor. 7:19); egli sapeva che fu Dio a volere la circoncisione di Abramo eppure ha detto a chi è stato chiamato da Dio essendo incirconciso di non farsi circoncidere, e tutto ciò perchè egli usava la legge in modo legittimo e tagliava rettamente la parola di verità: egli faceva quello che oggi molti non vogliono fare. Per questo non c’è da meravigliarsi del fatto che Paolo non ha imposto la decima facendo leva su questo episodio accaduto nella vita di Abramo, e del fatto che egli non ha imposto la circoncisione nella carne agli incirconcisi prendendo per esempio la circoncisione del patriarca Abramo. Noi rispettiamo sia il fatto che Abramo diede la decima a Melchisedec, e sia il fatto che egli fu circonciso, ma non ci permettiamo di giungere alla errata conclusione che sia lecito sia imporre la decima e sia imporre la circoncisione nella carne, e questo perchè sappiamo che una tale persuasione non viene da Colui che ci ha chiamati a libertà.”
      (http://giacintobutindaro.org/2010/12/20/non-e-giusto-sotto-la-grazia-ordinare-o-insegnare-ai-santi-il-pagamento-della-decima/ )

      Fli apostoli come Giacinto a ben spiegato non hanno mai chiesto né imposto “la decima”, naturalmente questo non deve essere usato come scusa per spendere nei propri piaceri, ma bisogna che la chiesa formata dai santi, coloro che cercano la separazione dalle cose del mondo si ricordino di sovvenzionare i fratelli che sono nel bisogno, i poveri che sono ignudi, di coloro che sono affamati oppure stranieri ricordandosi di fare tutto ciò con IL CUORE secondo che è scritto in Atti 20:35
      In ogni cosa vi ho mostrato che bisogna venire in aiuto ai deboli lavorando così, e ricordarsi delle parole del Signore Gesù, il quale disse egli stesso: “Vi è più gioia nel dare che nel ricevere”».

      È veramente strana una cosa, che sorprende, sulla quale vorrei che molti che frequentano queste chiese che spesso affermano, “si parla di decima ma più non stanno li a contare se gli hai dato tutto”, che anzitutto se parli di decima rendi vana la salvezza per la GRAZIA NELLA FEDE DEL SIGNORE GESÙ, lo stesso vale a dire come sempre spiegato anche da Giacinto per la circoncisione, perché sarebbe come tornare indietro volgersi indietro rendendo nulla LA GRAZIA, mentre invece è necessario ricordarsi di cosa avvenne alla moglie di Lot che si voltò indietro disubbidendo al comando che gli era stato dato dai due angeli e divenne una statua di sale, e poi c’è il fatto che vorrei fosse considerato alla luce anche della recente predicazione fatta da Giacinto dal titolo “Atti 15:28-29 – Predicazione del 12 Ottobre 2020”, quanto sia strano e come siano astuti certi conduttori che invitano al pagamento della decima che era un comandamento Levitico e poi questi comandi che è parso bene ALLO SPIRITO SANTO e agli apostoli dare come quello di astenersi delle cose sacrificate agli idoli, o come quello di non fornicare, non vengono tenuti benché in minima considerazione vedendo quello che vi è in tante denominazioni.

      Spero che queste riflessioni possano in qualche maniera aver risposto alla tua domanda, la pace del Signore GESÙ sia con te e che Dio ti benedica

      • Raffaele scrive:

        Pace Fabio. Si conosco gli articoli di Giacinto, soprattutto le predicazione. La mia curiosità non era tanto a chi Abraamo diede la decima e perché la diede. Ma perché proprio la decima e non una semplice offerta. Comunque grazie mille per gli articoli. Dio ti benedica e santa notte😪❤️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.