Ti dicono «la lettera uccide» per farti rigettare il Vangelo e la dottrina degli apostoli – Predicazione del 11 Novembre 2020

Per scaricarla vai qua

Questa voce è stata pubblicata in Mie predicazioni audio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Ti dicono «la lettera uccide» per farti rigettare il Vangelo e la dottrina degli apostoli – Predicazione del 11 Novembre 2020

  1. Andrea DB scrive:

    Verissimo Giacinto!

    Ottima predicazione!

  2. fabio scrive:

    Pace,
    Grazie per questa predicazione, perché serve di edificazione alla chiesa, a tutti quegli uomini donne servi e serve di Cristo che uniti formano l’edificio che è chiamata chiesa, il CORPO DI CRISTO, perché la denuncia che fai Giacinto è tanto vera ieri quanto oggi, perché molti dicendo l”o spirito ci ha rivelato”, hanno introdotto tante false dottrine che molti semplici hanno accolto senza neppure andare ad esaminale LE SACRE SCRITTURE, piuttosto invece c’è da affermare con forza CHE LO SPIRITO DI DIO, OGGI COME IERI E COME IN FUTURO NON RINNEGA CIÒ CHE È STATO DETTO ANZI LO CONFERMA.

    Hai spiegato con la semplicità che viene DALLO SPIRITO che cosa è la lettera che uccide infatti si legge in 1Corinzi 15:55-56 «O morte, dov’è la tua vittoria?
    O morte, dov’è il tuo dardo?» Ora il dardo della morte è il peccato, e la forza del peccato è la legge.
    Tutto ciò ha un senso, perché il peccato si legge in Romani 5:12
    Perciò, come per mezzo di un solo uomo il peccato è entrato nel mondo, e per mezzo del peccato la morte, e così la morte è passata su tutti gli uomini, perché tutti hanno peccato… e cosa è il peccato? Lo si legge in 1 Giovanni 3:4 Chiunque commette il peccato trasgredisce la legge: il peccato è la violazione della legge.

    Certo perché se nessuno ci avesse detto che rubare, uccidere, desiderare la donna e la roba degli altri , e tutto ciò che Dio ci fa conoscere che è peccato, nessuno sarebbe a conoscenza che sta commettendo peccato, ma dal momento che Dio diede LA LEGGE SUL MONTE SINAI ecco che chiunque trasgredisce ovvero disubbidisce ad uno solo dei comandamenti si rende colpevole di tutti gli altri infatti si legge in Giacomo 2:10-11 Chiunque infatti osserva tutta la legge, ma la trasgredisce in un punto solo, si rende colpevole su tutti i punti. Poiché colui che ha detto: «Non commettere adulterio», ha detto anche: «Non uccidere». Quindi, se tu non commetti adulterio ma uccidi, sei trasgressore della legge.

    Ecco che quindi il peccato prende la sua forza come abbiamo letto prima dalla legge.
    Purtroppo molti come hai detto Giacinto quindi usano poi la dottrina come pretesto per annullare i comandamenti dicendo che tutto è lecito, risposarsi, prendere una moglie più giovane dopo la separazione dalla moglie o dal marito sempre in vita, e tutte le cose che hai citate senza che le ripeto.

    E cosa fanno mti, parlano di fede ma è una falsa fede perché anche se ne parlano usano la fede per annullare i comandamenti mentre si legge belle seguenti SCRITTURE che la VERA FEDE IN GESÙ CONFERMA E VOMPIE TUTTO CIO CHE È STATO DICHUARATO DA DIO NEI COMANDSMENTI infatti dice l’apostolo in
    Romani 3:30-31 poiché c’è un solo Dio, il quale giustificherà il circonciso per fede, e l’incirconciso ugualmente per mezzo della fede. Annulliamo dunque la legge mediante la fede? No di certo! Anzi, confermiamo la legge
    Ed ancor prima in quello che GESÙ disse «Non pensate che io sia venuto per abolire la legge o i profeti; io sono venuto non per abolire ma per portare a compimento.( Matteo 5:17).

    Pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.