Parla il senatore Mitch McConnell: ecco a voi come parlano i massoni con le mani!

Allora, fratelli, ora vi faccio vedere come i massoni comunicano con i loro segnali segreti pubblicamente senza farsi accorgere da coloro che non sanno che quelli sono segnali segreti massonici. Quello che vedrete e sentirete parlare è Addison Mitchell “Mitch” McConnell, Jr., Senatore degli Stati Uniti per il Kentucky, appartenente al partito Repubblicano e alla Chiesa Battista. Questo clip fa parte del suo intervento che ha fatto il 6 Gennaio 2021. Notate come dopo che lui mette la sua mano sinistra in tasca (che poi dopo pochi secondi tira fuori), i due che stanno dietro di lui seduti fanno dei segnali massonici segreti con le loro mani. Poi vi faccio notare che tutti e tre indossano cravatte massoniche.

Io ve lo ripeto per l’ennesima volta, i segnali segreti massonici sono FONDAMENTALI per la Massoneria, sono così importanti, ma così importanti, che quando vengono scoperti e fatti notare i massoni si infuriano e ricorrono ad ogni sorta di sofisma per negare che si tratta di segnali segreti massonici. Ve lo ripeto, i massoni parlano tra di loro con gli occhi, le mani, le dita, le braccia, le gambe e i piedi. E’ un codice segreto che usano e sappiate che tra di loro si capiscono immediatamente. Ah, un’ultima cosa, non me ne sono accorto solo io, ma se ne sono accorti tanti tanti altri.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Massoneria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Parla il senatore Mitch McConnell: ecco a voi come parlano i massoni con le mani!

  1. Nunzio scrive:

    sì, sui Battisti ho qualche dubbio, non mi convincevano neanche prima di vedere questo video, con i loro coinvolgimenti in politica (esattamente come gli evangelici brasiliani amici del presidente…)
    Non ho capito però in base a cosa si distinguono le cravatte massoniche… per i colori?
    due di loro le portano blu scuro a pois bianche, l’altro la porta azzurra. Cosa significa, per i massoni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.