Cosa devono rispondere i Cristiani al ministro dell’interno francese

In Francia, il Ministro dell’Interno Gérald Darmanin, massone, ha affermato che i credenti devono considerare «la legge della Repubblica come superiore alla legge di Dio» (“la loi de la République comme supérieure à la loi de Dieu”).

Le parole esatte del ministro sono state: ‘Noi non possiamo più discutere con delle persone che rifiutano di scrivere su una carta che la legge della Repubblica è superiore alla legge di Dio’ (“Nous ne pouvons plus discuter avec des gens qui refusent d’écrire sur un papier que la loi de la République est supérieure à la loi de Dieu” ).

Naturalmente, è proprio il contrario quello che i discepoli di Gesù Cristo devono fare, infatti devono considerare la legge di Dio superiore a quella dello Stato, secondo che dissero gli apostoli: “Bisogna ubbidire a Dio anziché agli uomini” (Atti 5:29).

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Fonte della dichiarazione:

https://fr.aleteia.org/2021/02/01/separatisme-la-loi-de-la-republique-superieure-a-la-loi-de-dieu/

https://pressfrom.info/fr/actualite/france/-875864-les-representants-des-cultes-inquiets-du-nouveau-projet-de-loi-sur-les-separatismes.html

https://www.la-croix.com/Religion/propos-Gerald-Darmanin-loi-Dieu-creent-polemique-2021-02-02-1201138514

Fonte della foto:

https://www.francetvinfo.fr/politique/jean-castex/gouvernement-de-jean-castex/pourquoi-la-nomination-de-gerald-darmanin-a-l-interieur-est-tres-critiquee_4037493.html

Questa voce è stata pubblicata in Massoneria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

1 risposta a Cosa devono rispondere i Cristiani al ministro dell’interno francese

  1. Federico scrive:

    Quest’uomo, anche se ministro della Repubblica francese, è un ignorante se considera le leggi della repubblica francese superiori a quelle di Dio! Che ignorante e che spregiudicato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.