Sul mio post su Fb dal titolo ‘Pastore ADI giudica ingiustamente i fratelli che rifiutano il siero sperimentale’

Facebook mi ha rimosso un post semplicemente perchè ho detto che Massimo Quinto, pastore della Chiesa ADI di Luino (Varese), nel dire che lui sarebbe ‘per una valutazione della pericolosità sociale dei No Vax’, ha giudicato ingiustamente quei fratelli e sorelle che rifiutano, a cagione della fede, di farsi inoculare il siero sperimentale. Che tutti lo sappiano, e riflettano.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Sul mio post su Fb dal titolo ‘Pastore ADI giudica ingiustamente i fratelli che rifiutano il siero sperimentale’

  1. Dario scrive:

    lo so, si viene censurati anche su youtube. è successo anche a me… è proibito parlare delle persone morte con quel siero o degli effetti avversi

    Comunque, è bello vedere che fino all’ultimo Lei si è opposto a tutto questo esortando gli altri cristiani a resistere o a non acconsentire a questo scempio.

    Certo che i cristiani, o presunti tali, che approvano tutta questa situazione agghiacciante…

    I No Vax ovvero le persone che non vogliono farsi punturare su obbligo, secondo questi cristiani vaccinisti, sarebbero “pericolosi”, ma si dimenticano di dire che sono proprio i no vax scesi in piazza ad essere stati manganellati? umiliati con idranti che sparavano acqua gelida, in pieno inverno?
    I fatti di Trieste sono chiarissimi.
    E che dire dei non vaccinati che hanno perso il lavoro, lo stipendio, tutti i diritti costituzionalmente garantiti?
    Chi sarebbero i violenti?!?
    Io piango amaramente ogni giorno, ormai da un anno. Io e i miei cari siamo prostrati e logorati.
    Io come milioni di altre persone (sembra che siano rimasti 5 milioni gli italiani non punturati) devastati così da questa violenza psicologica e burocratica.
    e saremmo noi, i violenti, secondo questi cristiani vaccinisti o presunti tali… noi che siamo perseguitati.
    Questi cristiani vaccinisti lo sanno che neanche in SudAfrica o in America ci fu una simile apartheid? I neri potevano salire sui mezzi pubblici, avevano dei posti dedicati a loro; nell’Italia del 2021 non c’è neanche questo.

  2. Dario scrive:

    Aggiungo: il signore in questione scrive “Stato di Diritto”, ma lo sa o no che le persone come me hanno perso quasi tutti i diritti? il diritto ad uno stipendio, alla libera circolazione, il diritto a salire sui mezzi pubblici, ad andare in determinati luoghi e negozi… di quale Stato di Diritto sta parlando?! Non esiste più lo Stato di Diritto ormai da febbraio 2020, non esiste neanche per gli stessi vaccinati, comunque, visto che sono obbligati a farsi tutte le dosi che lo Stato vorrà somministrare, sono obbligati a farsi il tampone alcune volte, sono obbligati a mettere una mascherina!

  3. Andrea Di Figlia scrive:

    È una vergogna vedere come nelle chiese si stenda il velo di omertà .. dove sono i pastori che dovrebbero opporsi invitando i fedeli ad affrontare con coraggio questa battaglia ??? Perché non si sono messi da parte dei soldi tra decime ed offerte da destinarsi alle famiglie colpite da questa persecuzione ???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.