Quando dei finanzieri fanno domande a trabocchetto

Perché condivido questa notizia? Per fare riflettere i savi di cuore. La parte di questo articolo su cui voglio attirare la vostra attenzione è questa: «Il motivo dell’ira stava nel modo in cui gli ufficiali interrogavano i suoi dipendenti: facendo domande a “trabocchetto” sulla data di inizio del rapporto di lavoro.», ed anche questa: «Le domande a trabocchetto – L’imputato aveva fatto comunque ricorso perché puntava ad ottenere la scriminante della causa di non punibilità, che scatta quando un incaricato di pubblico servizio o un pubblico ufficiale va oltre il suo potere commettendo atti arbitrari», e questa ancora: «La scriminante – Diverso il parere della Cassazione, che invita il giudice a cui rinvia per un secondo verdetto, a valutare la scriminante a causa dei presunti abusi commessi dai finanzieri. Una non punibilità che è possibile non solo quando c’è realmente una prevaricazione, ma anche quando l’azione viene percepita come arbitraria per le modalità con cui viene condotta dal pubblico ufficiale. Nello specifico gli estremi c’erano, perché le domande erano insidiose e tali da confondere i dipendenti» (https://www.ilsole24ore.com/art/oltraggio-finanziere-giustificato-se-e-reazione-un-arbitrio-ACpXOtv).

Ci sono dunque finanzieri che fanno domande a trabocchetto, domande insidiose. Ecco perché non ci sarebbe niente di cui meravigliarsi se anche qualcuno che si professa Cristiano ed è nella Guardia di Finanza, e fa indagini e conduce interrogatori su datori di lavoro, dipendenti etc., anche fuori dal contesto lavorativo facesse delle domande a trabocchetto, delle domande insidiose, ai Cristiani che lui conosce o frequenta personalmente. Ripeto, niente di cui meravigliarsi. Se conoscete dunque uno che si professa Cristiano ed è nella Guardia di Finanza, e lo andate a trovare o lui vi viene a trovare, tenetelo d’occhio, perché se è uno che non si fa i fatti propri ma quelli degli altri, potrebbe farvi delle domande a trabocchetto, delle domande insidiose.

Fratelli, non siate disavveduti.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Confutazioni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.