Qual è la pista turca nel caso del rapimento di Angela Celentano di cui oggi parlano tutti i media

Siccome alcuni potrebbero non sapere qual’è la pista turca – sulla quale la GIP (giudice delle indagini preliminari) Federica Colucci ha deciso che si deve ancora indagare. «È vero» scrive in sostanza la gip, «che Trentinella non ha titolo per opporsi all’archiviazione, ma posso farlo io». E così fa: perché, spiega, «permangono elementi di dubbio» e «in sede di rogatoria emerge una discrasia che resta priva di logica spiegazione» (https://www.corriere.it/cronache/23_gennaio_16/angela-celentano-turchia-6c61713a-951b-11ed-8a68-b6ce8abd8069.shtml?refresh_ce), notizia data dal Corriere della Sera e poi rimbalzata su tutti gli altri giornali – li invito a leggere il capitolo 3 del mio libro gratuito intitolato «Angela Celentano: un mistero che dura dal 10 Agosto 1996» da me pubblicato nel 2017.

Colgo l’occasione per esortare i santi a continuare a pregare Dio affinchè guidi le autorità e dia loro sapienza e coraggio per trovare Angela Celentano e scoprire coloro che idearono ed eseguirono il suo rapimento.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Pentecostali e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.