Non permetto alla donna d’insegnare, né d’usare autorità sul marito  – Predicazione del 24 Gennaio 2024

Per scaricarla vai qua

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

24 risposte a Non permetto alla donna d’insegnare, né d’usare autorità sul marito  – Predicazione del 24 Gennaio 2024

  1. Anita scrive:

    Ancora con questi predicozzi e sermoni maschilisti e misogini con cui offendi la dignità spirituale di noi donne!
    Rassegnati: in Italia la donna è paritaria all’uomo, abbiamo tutti i diritti di PARITà E UGUAGLIANZA PER LEGGE.
    Non esiste più il dominio patriarcale del maschio, mettitelo in testa!!!! E tu non riuscirai a farci tornare indietro, anche se ti piacerebbe.

    Se non ti sta bene, perché sei accecato dal tuo maschilismo, trasferisciti in Arabia Saudita o Afghanistan, dove è ancora in vigore il patriarcato. Sono i tuoi paesi ideali! Qui da noi la donna è paritaria all’uomo, che ti piaccia o no!

    Talebano evangelico!!! sei rimasto al Medioevo, aggiornati, che non viviamo più nel 1200!

  2. Anita scrive:

    Siamo NOI DONNE che non ti permettiamo di andare avanti con questo MASCHILISMO!!!! ma chi ti credi di essere, per dare ordini alle donne?? Non siamo le tue schiave, se vuoi l’harem di schiave sottomesse devi tornare nella Turchia del ‘500, al tempo di Solimano! SIAMO IN ITALIA!!! Non esiste più il dominio del maschio, per legge è ILLEGALE. è stato abolito nel 1975.

    E poi ti ho già spiegato che non sappiamo che farcene del tuo idolo maschilista apostolo paolo, il cristianesimo si è rinnovato e sempre più teologhe femministe stanno facendo uscire analisi giuste alla Bibbia, che mettono finalmente le cose a posto, se vuoi una religione maschilista convertiti all’islam dei talebani!

    • Massimo Samadello scrive:

      Anita, abbi pazienza. non è che adesso si cambia la Parola di Dio o se ne prende in considerazione soltanto alcune pagine, altre invece no, perchè a te e/o a tanti altre/i come te, non piacciono, o perchè ti è antipatico uno o l’altro degli apostoli o evangelisti o profeti per quello che hanno scritto! Quello che tu stai sostenendo è un altro vangelo, che poi non ce n’è un altro! Su… da brava. Chi ha veramente creduto nel Signore Gesù Cristo ascolta la sua Parola e la mette in pratica…basta! Giacinto non si è inventato nulla nè ha aggiunto niente in più di quello che è scritto! E allora che vuoi fare?
      La Chiesa del Dio Vivente e Vero non è certo la casa delle libertà, magari come le intendi tu! Anche Fabio, te l’ha spiegato con pazienza qualche tempo fa e Giacinto ne ha parlato più volte. Il Signore non prende nessuno a forza!
      Credo tu abbia ragione solo in un punto, ovvero quando parli di religione, ma qui non si parla di religione, bensì di fede nel Signore Gesù Cristo e nella sua Parola… Non ti aggrada questo? Beh… nel mondo ci sono migliaia di altre persone che ostentano una loro religiosità e dove magari condividono quello che tu desideri e hai nel cuore. Saluti

      • Anita scrive:

        Massimo, non mi sta bene il maschilismo e la misoginia, il disprezzo verso la donna e il considerarla inferiore!
        Se un dio proclama l’inferiorità della donna, è un dio sessista, misogino e maschilista, e NO, non voglio adorare un simile finto dio perché non sono una zerbina.
        Chi vuole sottomettere le donne qui in Italia e in tutta Europa non può farlo, essendo illegale e reato, deve andare nei paesi del terzo mondo dove ancora è permesso.

        Voi tre (Giacinto, Tu e Fabio) trattate le vostre mogli o sorelle come delle zerbine puliscipavimenti?? Se così fosse, vuol dire che non le amate.

        Te l’ho già spiegato, è molto semplice la faccenda: paolo era un maschio di millenni fa, maschilista come tanti altri del suo tempo (come gli antichi romani e greci, catone, cicerone e compagnia) e simili che hanno fondato altre religioni patriarcali.
        Io non seguo nessuno di questi maschilisti, e neanche li rispetto, per tutte le cose offensive che hanno dichiarato sulle e contro le donne.
        Seguo alcune analisi teologiche femministe al cristianesimo che sono state scritte da alcune teologhe famose, come Michela Murgia, purtroppo deceduta tempo fa, che ha scritto cose bellissime sull’amore e il rispetto di tutti, e inoltre ha demolito tutti gli stereotipi maschilisti e omofobi (che a voi piacciono tanto).
        Ti consiglio di leggere il suo “Ave Mary” per schiarirti le idee, in quel libro si parla della storia maschilista della chiesa cattolica e si propongono nuove riflessioni su Dio (che è Madre anche se voi vi rifiutate di ammetterlo) e sulla donna (che può essere sacerdotessa e pastoressa su modello di Maria Regina degli Angeli, appunto).
        Per fortuna ci sono tante teologhe e teologi femministe e queer, che propongono un cristianesimo più giusto ed inclusivo, al contrario di voi!
        Lo so che ci togliereste tutti i diritti, voi volete riportare la donna all’età della pietra! Toglierci tutti i diritti che abbiamo ottenuto in Occidente dopo anni di lotte femministe.
        Ma non ci riuscirete!
        Per fortuna rappresentate una minoranza di evangelici maschilisti senza potere!

        • Massimo Samadello scrive:

          Anita, è scritto : “Gesù Cristo è lo stesso, ieri oggi e in eterno.” (Ebrei 13:8). La Parola di Dio quindi non cambia! Perciò non mi lascerò trasportare qua e là da diversi e strani insegnamenti, soprattutto se impartiti da donne! E’ scritto tra le altre cose : “Non tollero Iezabel” (Apoc. 2:20). Pertanto, sei libera di vedere in noi dei maschilisti senza potere, ma in realtà non lo siamo affatto! Semplicemente sappiamo in chi abbiamo creduto e tutto avviene ” Non per potenza, nè per forza, ma per lo Spirito di Dio” (Zaccaria 4:6).
          Rispetto te come donna, come mia moglie e come del resto tutte, secondo sempre la Parola di Dio. Perciò!
          E qui mi fermo.

        • fabio scrive:

          Pace Anita,
          Sinceramente non ti avrei risposto a quanto hai scritto poiché già in altro post ho compreso quanto hai scritto che non credi nella Bibbia composta dai 66 libri ispirati, ma colgo l’occasione ancora una volta per risponderti a Dio piacendo.

          La prima cosa che ritengo opportuna è risponderti su quanto contesti a Giacinto, perché non è lui a dire alla donna come comportarsi ma è LA STESSA PAROLA DI DIO a dire ciò…lui (Giacinto) come tanti altri non fa altro che ricordarlo in primis a coloro che si dichiarano cristiani e lo fa come del resto l’apostolo Paolo e tanti altri apostoli senza considerare la donna con quel termine dispregiativo che hai utilizzato “zerbino”.

          Il secondo punto mi addolora anche il solo pensare come ci hai definito a me, a Massimo e a Giacinto (purché ci conosciamo solo attraverso questo blog ma mai incontrati), soprattutto quando parli senza conoscerci dicendo “Voi tre (Giacinto, Tu e Fabio) trattate le vostre mogli o sorelle come delle zerbine puliscipavimenti?? Se così fosse, vuol dire che non le amate.”

          Tu hai usato il termine “trattate”, ma forse ci conosci, mi sai fare degli esempi su come secondo te trattiamo le nostre mogli come degli zerbini?
          Io AMO mia moglie, e si forse non riuscirò a dimostrargli questo, ma ci provo con ogni gesto, con ogni mia forza, e credo che è nella quotidianità di tutti i giorni vissuti tra mille difficoltà che posso fargli sentire nella mia miseria quanto la Amo sin dal primo giorno che la vidi, e se penso a come il Signore GESÙ CRISTO ha mosso ogni cosa fino ad essere oggi qui quello che siamo con i nostri figli credo che non ci frase più grande per dimostrare l’amore che provo per lei se non essendo facitore della PAROLA DI DIO in specie nell’imitare Cristo quanfo di legge in Efesini 5:25-28
          25 Mariti, amate le vostre mogli, come anche Cristo ha amato la chiesa e ha dato se stesso per lei, 26 per santificarla dopo averla purificata lavandola con l’acqua della parola, 27 per farla comparire davanti a sé, gloriosa, senza macchia, senza ruga o altri simili difetti, ma santa e irreprensibile. 28 Allo stesso modo anche i mariti devono amare le loro mogli, come la loro propria persona. Chi ama sua moglie ama se stesso.

          Ma tutto questo te lo svevo già scritto dove ti svevo parlato e confidato anche una situazione fifgicile che sto vivendo da più di 24 anni , e lo puoi rileggere a questo link
          http://giacintobutindaro.org/2023/12/14/donne-a-pascere-il-gregge-di-dio-cosi-non-sia-predicazione-del-13-dicembre-2023/

          Vedi Anita perdonami la sincerità, ma credo che tu che ostenti il tanto parlare della libertà delle donne, allo stesso tempo tu la tolga perché hai mai pensato che vi possano essere donne che leggono la PAROLA DI DIO e sllo stesso tempo vogliano mettere in pratica la stessa PAROLA, vivendo quanto si legge in 1Pietro 3:3-4
          3 Il vostro ornamento non sia quello esteriore, che consiste nell’intrecciarsi i capelli, nel mettersi addosso gioielli d’oro e nell’indossare belle vesti, 4 ma quello che è intimo e nascosto nel cuore, la purezza incorruttibile di uno spirito dolce e pacifico, che agli occhi di Dio è di gran valore.

          Anita tu ce l’hai tanto con le lettere dell’apostolo Paolo e di altri apostoli ma loro sai come si definivano…Romani 1:1
          Paolo, SERVO DI CRISTO GESÙ, chiamato a essere apostolo, messo a parte per il vangelo di Dio,

          Mi dispiace Anita che tu non riesca a leggere quanto sono amorevoli e preziosi i consigli, le esortazioni, e anche gli ordini che LA PAROLA DI DIO fa ad ognuno di noi, quando si rivolge a voi mariti…, a voi mogli…, a voi figli…, a voi vedove…, ma se ritieni che la tua libertà sia fare ciò che ti pare, allora credo che abbiamo due concetti diversi su cosa voglia dire essere veramente liberi, ma sappi quanto attesta LA PAROLA DI DIO in Giovanni 8:31-32
          31 Gesù allora disse a quei Giudei che avevano creduto in lui: «SE PERSEVERATE NELLA MIA PAROLA, SIETE VERAMENTE MIEI DISCEPOLI; 32 CONOSCERETE LA VERITÀ E LA VERITÀ VI FARÀ LIBERI ».

          adesso ti saluto e spero ancora tu possa ravvederti e credere nell’Vangelo di Gesù Cristo

          • Anita scrive:

            Fabio, se un uomo ritiene che una donna DEBBA STARE SOTTOMESSA al marito e sia INFERIORE mentalmente e spiritualmente all’uomo “perché secoli fa qualcuno ha rivelato così, perché è stata creata dalla costola, perché è stata creata come seconda, perché il diavolo ha parlato prima con Eva, perché l’apostolo paolo ha ordinato di fare così” e cose del genere, NO, non è amore.
            Si chiamano possesso maschile, patriarcato, misoginia e maschilismo.
            L’amore ha a che vedere col rispetto dell’altro, con la parità tra coniugi, con il rispetto della libertà e della dignità dell’altro.
            NON con il credere che una donna deve coprirsi la testa col velo perché “l’ha detto l’apostolo paolo, deve stare sottomessa e mostrare la sua dipendenza a motivo degli angeli”, con il credere che una donna DEBBA RESTARE INCINTA ogni volta che il marito vuole riducendo la donna a “sgravafigli”, con il chiamare le donne “meretrici che adescano”, questo si chiama misoginia e maschilismo, più in generale PATRIARCATO.

            La Bibbia in alcune sue parti ha concetti maschilisti perché è stata scritta da maschi patriarcali (in zone del mondo patriarcali), e quei concetti io combatto e andrò avanti a farlo.

            Purtroppo voi continuate ad avere in mente le storielle su Eva e su paolo, e a voler imporre queste cose patriarcali nell’Italia del 2024.

            Che ci siano donne a cui piace stare sottomesse perché fin da piccole sono state educate a quello è risaputo e il movimento femminista si è interrogato a lungo sulle cause del fenomeno, restano una percentuale minoritaria di donne, che scelgono di vivere rinnegando se stesse e la propria autonomia. Nessuno ha mai impedito a queste donne di vivere così, il problema è che la libertà delle donne che NON vogliono vivere così non è sempre garantita.
            Difatti vedi le povere ragazze pakistane Saman e Hina UCCISE dai loro familiari musulmani integralisti proprio perché loro volevano vivere da donne occidentali libere!
            Le hanno uccise proprio perché non erano sottomesse.

          • Massimo Samadello scrive:

            Fabio, sinceramente mi ha un pò amareggiato e al tempo stesso incuriosito non poco, leggere anche in quest’ultimo tuo commento che sei vittima oramai da anni di “gang stalking”. Giacinto permettendo, potresti meglio dire dove avviene questo, le modalità e chi sarebbero queste persone… colleghi di lavoro immagino? Perchè poi se la prenderebbero con te? Sia chiaro però Fabio, se non te la senti di condividere questa tua cosa personale…fa niente! Pace

          • fabio scrive:

            Pace Massimo,
            Anzi grazie per l’interessamento, non posso scriverne qui pubblicamente per vari motivi capirai, ma ti posso intanto dire che non riguarda solo l’ambiente lavorativo ma quello esterno, un link che rispecchia in gran parte quello che da più di 24 anni sto vivendo è ben descritto a questa pagina https://www.avvocatosubito.com/blog/diritto-penale/lo-stalking-di-gruppo-o-organizzato-in-gang/

            Io Massimo, come tu hai scritto in un’altra riflessione posso testimoniare sulle tante volte che Dio mi ha salvato e se questo è nella sua volontà lo farà ancora, ciò che vorrei se dopo tutti questi anni venisse alla luce tutto questo dare solo a LUI testimonianza, perché non posso prendermi il merito di nulla, in quanto come scrisse l’apostolo Paolo in 1Corinzi 15:10
            Ma per la grazia di Dio io sono quello che sono; e la grazia sua verso di me non è stata vana; anzi, ho faticato più di tutti loro; non io però, ma la grazia di Dio che è con me.

            Certe volte Massimo mi sento talmente stanco ma poi c’è come una forza che mi porta ad agire, a fare e posso già testimoniare quanto in tutto questo il Signore Gesù mi sta insegnando perché nel vedere giovani, più giovani, adulti, anziani, crescere in superbia mi fa capire quanto sono vere e giustizia le parole che si leggono in Atti 28:26-27
            26 “Va’ da questo popolo e di’:
            ‘Voi udrete e non comprenderete;
            guarderete e non vedrete;
            27 perché il cuore di questo popolo si è fatto insensibile,
            sono divenuti duri d’orecchi e hanno chiuso gli occhi,
            affinché non vedano con gli occhi e non odano con gli orecchi,
            non comprendano con il cuore,
            non si convertano e io non li guarisca’”.

            Massimo in privato posso dirti di più al momento se vuoi puoi chiedere a Giacinto di fornirti la mia email e ti risponderò più dettagliatamente.
            Pace a te e alla tua famiglia, che Dio ti benedica per mezzo di Gesù Cristo

  3. Anita scrive:

    Voi rifiutate le donne pastoresse che parlano di Dio perché vi rifiutate di ammettere che una donna possa rappresentare Dio! Volete essere solo voi l’immagine di Dio e mettervi sul pulpito, proprio per sentirvi superiori in quanto maschi! è questo il VERO motivo per cui odiate le pastoresse! è la SUPERBIA MASCHILISTA.
    Perciò, amate quei passaggi biblici dove le donne vengono umiliate, vi servono per lusingare il vostro ego e sentirvi superiori nella gerarchia.

    E comunque io NON accetto le idee dell’apostolo paolo e di tutti i maschilisti religiosi del passato e pure dell’oggi!
    Il cristianesimo deve essere modernizzato e per fortuna ci sono teologi e teologhe che lo stanno facendo.

    • Massimo Samadello scrive:

      Anita, a te non piace l’apostolo Paolo e tutti i maschilisti di cui leggiamo nella Bibbia…vero? Tu leggi (forse), quelle pagine che più ti aggradano della Bibbia, mentre tutto il resto è spazzatura e lo bruceresti…vero? Tu vorresti che il Cristianesimo venisse modernizzato…vero? E sei in cerca di gente, possibilmente al femminile che faccia al caso tuo; predicatrici però di un altro vangelo. Tranquilla… ne troverai sempre più di spiriti seduttori in giro che propinano dottrine di demoni. La verità incontrovertibile che però riguarda solo te, ora, è una sola ed è questa : Tu stai rinnegando il Cristo di Dio dei Vangeli. Perciò RAVVEDITI! Hai bisogno di essere lavata, santificata e quindi giustificata nel nome del Signore Gesù Cristo e mediante lo Spirito di Dio!
      Non vedo altra alternativa per te! Il fatto che tu ronzi del continuo su questo blog di Giacinto, e magari non te lo sai spiegare nemmeno tu, è perchè fondamentalmente stai cercando la VERITA’ che ti sfugge, sei tormentata, non trovi pace nel tuo cuore. Se lo desideri ti ricorderò in preghiera.

      • Anita scrive:

        Veramente il motivo per cui conosco questo blog, è che è un blog molto famoso per i suoi articoli contro gli omosessuali e contro le donne!

        No, non credo che questo blog sia “la verità”. è semplicemente un blog gestito da un uomo maschilista e che discrimina anche le persone omosessuali, usando la Bibbia nelle parti omofobe e maschiliste. Tutto qua.

        E poi se ne guarda bene dal predicare contro gli uomini usando come pretesto figure come Giuda (uomo), va a prendere le figure negative delle donne bibliche da usarsi come scusante per denigrare tutte le donne, ma la stessa cosa non la fa con gli uomini andando a prendere le figure di uomini pessimi che trovi nella Bibbia… altrimenti dovrebbe predicare anche contro se stesso, e invece, “che strano”, prende Eva, Jezabel e via dicendo per far passare le donne come inferiori e peccatrici, però non prende la figura di Giuda e di altri maschi negativi nella Bibbia per predicare contro gli uomini e farli passare per traditori di Gesù…

        Tanto è inutile, non vi schioderete dal vostro maschilismo religioso perché vi piace sentirvi superiori alle donne e avete bisogno di trovare la scusante presa da paolo ecc. ecc.!

        Piuttosto sono io a pregare per te, caro Massimo, chiederò a Dio di mostrarti il suo lato MATERNO tramite Maria, Mamma Celeste, come è apparsa a tanti (non solo cristiani) per dimostrare che Dio è Madre.

        • Massimo Samadello scrive:

          Anita, non so Giacinto farà passare quanto vado a scriverti, ma sappi per certo che quella che tu pensi sia Maria, e la chiami Mamma celeste, un tempo la pregavo anch’io. Ma un giorno il Signore mi ha fatto comprendere invece chi è veramente! Sono stato un mariano anch’io per anni, forse più di te e di tanti altri. Potremmo parlarne per giorni, ma mi rendo conto che servirebbe a ben poco, o meglio a nulla. Rischierei altresì di essere trovato io mancante per quanto è scritto in Matteo 7:6. Perciò che dirti…sappi comunque che ogni cosa va sì chiesta a Dio, ma sempre nel nome di Gesù, perchè senza di Lui non si può far nulla! Quindi, se preghi solo Dio, come fanno nell’Ebraismo e nell’Islamismo, senza cioè il Mediatore (l’unico tra Dio e gli uomini) ovvero Gesù, le tue preghiere non arriveranno nemmeno al soffitto di casa tua! Pregare Maria, sarà altrettanto una cosa vana, perchè il culto a Maria è stato introdotto molti secoli dopo dalla Chiesa Cattolica Apostolica Romana… per motivi loro…
          Quindi vedi un pò tu! Non so se hai mai sentito parlare dell’esorcista cattolico P. Amort? Con questo ho tenuto a suo tempo della corrispondenza e lui stesso affermava che il Diavolo si era insediato in Vaticano. Inoltre insisteva sull’intercessione di Maria. Purtroppo però, ignorando che nella Parola di Dio lo Spirito Santo di Dio non ha mai e poi mai fatto dire o scrivere ad alcuno degli evangelisti, apostoli o a qualsiasi altro uomo di Dio che bisognava pregare questa donna (a tutti gli effetti madre carnale di Gesù, scelta da Dio certamente per portare a compimento il suo disegno) in quanto Mediatrice, Ausiliatrice ecc..ecc..ecc… come invece insegna la Chiesa Cattolica. Quindi, la sua attività di esorcista, non era altro che indurre le anime che andavano da lui per cercare conforto e magari liberazione da una schiavitù, quella di Satana, a sottomettersi ad una nuova schiavitù, ovvero al culto di Maria. Anzichè fare in modo che si mettessero al sicuro sotto le ali di Dio, per mezzo di Gesù Cristo e del sangue suo versato sulla croce una volta e per sempre in remissione dei peccati! Pensa che lui organizzava corsi per esorcisti e quando gli ho scritto che cacciare i demoni lo poteva fare solo uno che aveva ricevuto tale dono dallo Spirito Santo, ha taciuto, sorvolando sull’argomento; affermando che c’erano tante anime bisognose e niente di più. Era molto telegrafico nelle sue risposte…e questo implica una chiara volontà di non mettersi in discussione e non mettere soprattutto in discussione tutto l’ambaradan sinora tenuto in piedi dal Clero cattolico!
          Ebbene Anita, come ti ho già esortato, come del resto l’ha fatto anche Giacinto e Fabio : “Ravvediti”. La Parola di Dio è sempre la stessa, è sicura e non cambia mai! Cerca pertanto il Signore, finchè ti lascia il tempo per farlo. Sai bene anche tu che il domani non ci appartiene! Non ti scriverò più. Saluti.

          • Anita scrive:

            Veramente se ho iniziato ad apprezzare certo cristianesimo è solo per merito di Maria, che rappresenta l’amore materno di Dio che si manifesta proprio per far capire a quelli come voi che il vostro maschilismo è inutile e dannoso.

            La rifiutate solamente perché siete maschilisti, come ampiamente dimostrato, volete la donna\moglie sottomessa silenziosa, che sta a casa a fare figli e vi obbedisce di continuo.
            Volete il ritorno al Medioevo, anzi, ancor prima, voi volete il ritorno ai tempi dell’apostolo paolo che tanto osannate come se fosse “un guru”… è idolatria di un maschilista vissuto secoli fa che oggigiorno non ha più alcun valore (per lo meno nelle sue frasi maschiliste e omofobe, il resto delle cose che ha detto possono anche essere accettate) i veri cristiani dimostrano di esserlo per altre cose (fare la carità al loro prossimo, aiutarlo) e non per l’idolatria ad un maschilista ex persecutore di cristiani. E poi chi siete voi per giudicare gli altri e gli altri cristiani?? Questa è superbia.

            Sono tantissime le persone guarite da Maria, nei secoli precedenti e anche oggi, voi la rifiutate solamente perché volete adorare un dio maschile e basta, e non volete la Dea Madre, rappresentata da Maria, Signora degli Angeli e Madre Celeste. (che ama anche i maschilisti, sperando che un giorno abiurino alla loro misoginia e accettino il suo amore materno)

            Voi siete seguaci di paolo, non siete cristiani, siete paoliani, vi chiamerò così! 🙂 seguite il paoloniesimo, fondato dall’apostolo paolo, famoso maschilista di secoli fa al pari di tanti altri maschilisti di altre religioni 🙂

          • fabio scrive:

            Pace Anita,
            Anche io dopo questa riflessione non credo che risponderò altro, ma vorrei sottolineare il fatto che questo blog di Giacinto. aperto a chiunque e che per grazia di Dio nel 2013 ho conosciuto durante una ricerca per approfondire un brano sulla Parola di Dio a riguardo dei due testimoni che devono venire e descritti nel libro di Apocalisse è rivolto in particolar modo a coloro che si fanno chiamare fratelli, che attestano di credere in Gesù Cristo (Giacinto correggimi pure se sbaglio), che fanno parte di comunità cristiane, poi certamente come puoi vedere all’indirizzo link ( https://www.diretta.lanuovavia.org/archivio-registrazioni-55.html ) vi è un area rivolta in particolar modo alle varie comunità dai titoli: Insegnamenti ed Esortazioni e Confutazioni, dove sempre lui, Giacinto espone con determinazione e certezza quanto afferma LA PAROLA DI DIO mettendo o menzionando ogni riferimento sd essa in modo che ognuno possa andare ad esaminare se le vite stanno così come le espone.

            Ti ho fatto tutta questa premessa perché al momento come hai detto a tutti noi più volte nei tuoi scritti, nel risponderci, tu non credi nella Bibbia ispirata (2 Pietro 1:21) composta dai 66 libri, ma credi in un altro vangelo in un altro messaggio di salvezza quindi qui nessuno di noi ti giudica infatti si legge in 1Corinzi 5:12-13
            Poiché, devo forse giudicare quelli di fuori? Non giudicate voi quelli di dentro? 13 Quelli di fuori li giudicherà Dio. Togliete il malvagio di mezzo a voi stessi.

            Noi possiamo rivolgerti il messaggio di ravvedimento affinché tu possa credere nel sacrificio espiatorio compiuto da GESÙ per volontà di Dio PADRE, il quale offri se stesso morendo in croce e risorgendo al terzo giorno, ed è proprio per la FEDE IN LUI CHE DIO, CI DA LA SALVEZZA GRATUITA, OVVERO SENZA MERITI DA PARTE NOSTRA PERCHÉ NESSUNO SI VANTI, e devi sapere che anche la stessa Maria (la quale ha avuto un ruolo fondamentale nel disegno prestabilito da Dio per la salvezza) ha dovuto esercitare una grandissima fede nelle parole che sentì pronunciare al FIGLIO della quale era divenuta la madre per volontà di Dio, e ricorda che nonostante gli uomini ne facciano un idolo, che talvolta prende forma di statua composta da ogni lega di materiale e che si sente dire che piange sangue (quando ben sappiamo che un pezzo di legno o di marmo non possono far niente immaginiamo piangere sangue, Isaia 44:9-20), le parole di Gesù rimangono sempre le stesse che si leggono in Luca 11:27-28 Mentre egli diceva queste cose, dalla folla una donna alzò la voce e gli disse: «Beato il grembo che ti portò e le mammelle che tu poppasti!» Ma egli disse: 28 «Beati piuttosto quelli che ascoltano la parola di Dio e la mettono in pratica!»

            Pace Anita ancora una volta chiedo a Dio il Padre nel nome di Gesù affinché se questo è nella sua volontà tu possa arrivare a riporre FEDE NEL FIGLIO DI DIO, GESÙ CRISTO ed ottenere la vera libertà di figlia e la salvezza sperata.
            Ti invio anche il testo di Isaia 44:9-20
            9 Quelli che fabbricano immagini scolpite sono tutti vanità;
            i loro idoli più cari non giovano a nulla;
            i loro testimoni non vedono,
            non capiscono nulla,
            perché essi siano coperti di vergogna.
            10 Chi fabbrica un dio o fonde un’immagine
            che non gli serva a nulla?
            11 Ecco, tutti quelli che vi lavorano saranno coperti di vergogna,
            e gli artefici stessi non sono che uomini!
            Si radunino tutti, si presentino!…
            Saranno spaventati e coperti di vergogna tutti insieme.
            12 Il fabbro lima il ferro,
            lo mette nel fuoco,
            forma l’idolo a colpi di martello
            e lo lavora con braccio vigoroso;
            soffre perfino la fame e la forza gli vien meno;
            non beve acqua e si affatica.
            13 Il falegname stende la sua corda,
            disegna l’idolo con la matita,
            lo lavora con lo scalpello,
            lo misura con il compasso,
            ne fa una figura umana,
            una bella forma d’uomo,
            perché abiti una casa.
            14 Si tagliano dei cedri,
            si prendono degli elci, delle querce,
            si fa la scelta fra gli alberi della foresta,
            si piantano dei pini
            che la pioggia fa crescere.
            15 Poi tutto questo serve all’uomo per fare fuoco,
            ed egli ne prende per riscaldarsi,
            ne accende anche il forno per cuocere il pane;
            e ne fa pure un dio e lo adora,
            ne scolpisce un’immagine, davanti alla quale si inginocchia.
            16 Ne brucia la metà nel fuoco,
            con l’altra metà prepara la carne,
            la fa arrostire, e si sazia.
            Poi si scalda e dice: «Ah!
            mi riscaldo, godo a veder questa fiamma!»
            17 Con l’avanzo si fa un dio, il suo idolo,
            gli si prostra davanti, lo adora, lo prega
            e gli dice: «Salvami,
            perché tu sei il mio dio!»
            18 Non sanno nulla, non capiscono nulla;
            hanno impiastrato loro gli occhi perché non vedano,
            e il cuore perché non comprendano.
            19 Nessuno rientra in se stesso
            e ha conoscimento e intelletto per dire:
            «Ne ho bruciato la metà nel fuoco,
            sui suoi carboni ho fatto cuocere il pane,
            vi ho arrostito la carne che ho mangiata;
            con il resto farei un idolo abominevole?
            Mi inginocchierei davanti a un pezzo di legno?»
            20 Un tal uomo si pasce di cenere,
            il suo cuore sviato lo inganna
            al punto che non può liberarsene e dire:
            «Ciò che stringo nella mia destra non è forse una menzogna?»

    • fabio scrive:

      Pace Anita,
      Si legge in Efesini 4:4-6
      4 Vi è un corpo solo e un solo Spirito, come pure siete stati chiamati a una sola speranza, quella della vostra vocazione. 5 V’è un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo, 6 un solo Dio e Padre di tutti, che è al di sopra di tutti, fra tutti e in tutti.

      Qui non si tratta di maschilismo o delle varie bibbie sorte dalla modernizzazione di nuove teorie teologiche anche perché si legge sempre in 1Corinzi 1:26-29
      26 Infatti, fratelli, guardate la vostra vocazione; non ci sono tra di voi molti sapienti secondo la carne, né molti potenti, né molti nobili; 27 ma Dio ha scelto le cose pazze del mondo per svergognare i sapienti; Dio ha scelto le cose deboli del mondo per svergognare le forti; 28 Dio ha scelto le cose ignobili del mondo e le cose disprezzate, anzi le cose che non sono, per ridurre al niente le cose che sono, 29 perché nessuno si vanti di fronte a Dio.

      Quindi che diremo Anita, ci metteremo a disobbedire alla PAROLA DI DIO, forse cambiando ciò che ci torna scomodo…COSÌ NON SIA…anche perché si legge in Galati 1:6-10
      Mi meraviglio che così presto voi passiate da colui che vi ha chiamati mediante la grazia di Cristo a un altro vangelo; 7 ché poi non c’è un altro vangelo, però ci sono alcuni che vi turbano e vogliono sovvertire il vangelo di Cristo.
      8 Ma anche se noi o un angelo dal cielo vi annunciasse un vangelo diverso da quello che vi abbiamo annunciato, sia anatema. 9 Come abbiamo già detto, lo ripeto di nuovo anche adesso: se qualcuno vi annuncia un vangelo diverso da quello che avete ricevuto, sia anatema.
      10 Vado forse cercando il favore degli uomini, o quello di Dio? Oppure cerco di piacere agli uomini? Se cercassi ancora di piacere agli uomini, non sarei servo di Cristo.

      Tu Anita nelle tue riflessioni in questo blog, hai menzionato la tua approvazione verso alcuni teologi che hanno pian piano introdotto eresie e nuove dottrine distruttive, ma devi sapere che molti di questi lo hanno fatto solo per piacere agli uomini e perché no alle donne, ed è proprio a questi che piace salire sui pulpiti ed essere ammirati.

      Comunque sta di fatto che nonostante noi ti possiamo rammentare quanto invece attesta LA SCRITTURA. LA PAROLA DI DIO, tu sei e ti senti una donna libera di fare e pensare ciò che vuoi e nessuno di noi mi pare ti abbia mancato di rispetto o ostacolato se non nell’esporti quanto crediamo dandoti testimonianza della nostra fede, quindi vivi secondo la tua fede ma permettimi di fare memoria di queste ultime parole che si leggono in Romani 14:10-11
      10 Ma tu, perché giudichi tuo fratello? E anche tu, perché disprezzi tuo fratello? Poiché tutti compariremo davanti al tribunale di Dio; 11 infatti sta scritto:
      «Come è vero che vivo», dice il Signore,
      «ogni ginocchio si piegherà davanti a me,
      e ogni lingua darà gloria a Dio».

      Ed anche in Filippesi 2:5-11
      5 Abbiate in voi lo stesso sentimento che è stato anche in Cristo Gesù, 6 il quale, pur essendo in forma di Dio, non considerò l’essere uguale a Dio qualcosa a cui aggrapparsi gelosamente, 7 ma svuotò se stesso, prendendo forma di servo, divenendo simile agli uomini; 8 trovato esteriormente come un uomo, umiliò se stesso, facendosi ubbidiente fino alla morte, e alla morte di croce. 9 Perciò Dio lo ha sovranamente innalzato e gli ha dato il nome che è al di sopra di ogni nome, 10 affinché nel nome di Gesù si pieghi ogni ginocchio nei cieli, sulla terra, e sotto terra, 11 e ogni lingua confessi che Gesù Cristo è il Signore, alla gloria di Dio Padre.

      Pace Anita

      • Massimo Samadello scrive:

        Fabio, purtroppo Anita parla, parla, se la ride, disprezza la Parola di Dio, disprezza ogni uomo di Dio citato in essa ed in realtà non La conosce affatto… e quel che è peggio non intende conoscerla! Per cui? Lei, come non so quante/i altre/i pensa di combattere magari contro noi miseri uomini, comunissimi mortali, difettosi, limitati, ignorando invece che sta resistendo e combattendo contro il Signore. Tu hai citato Isaia 44 e pertanto tutti quei mariani che si prostrano davanti a quadri, statue di materiale diverso ed immagini realizzate da artisti nel corso dei secoli, con la pretesa di riprodurre la Maria celeste e cui hanno dato il loro cuore, anima e mente, non si rendono conto purtroppo che sono caduti in un grande inganno! Stanno di fatto preparando la via all’Anticristo! Si stanno preparando a ricevere a braccia aperte la “bestia” descritta in Apocalisse 13:11-18. La quale opererà grandi prodigi (ecco perchè farà anche tanti miracoli e per cui sta attirando quanti più ne può ad essa) seducendo gli abitanti della terra i quali saranno ben lieti di erigere un’immagine della bestia stessa. Tanto che ci fà?? Già sono abituati a parlare alle statue e alle immagini. Questa immagine purtroppo riceverà uno spirito e comincerà a parlare e comanderà di uccidere, dico UCCIDERE tutti quelli che non la adoreranno. E obbligherà tutti a ricevere un marchio che sarà un numero o un nome della stessa. Che ne sa Anita di tutto questo?… come chissà quante altre povere anime abituate ad inginocchiarsi davanti alle statue, e parlarci, incensandole ecc..ecc.. La Maria di cui parla Anita, come pure moltissimi altri veggenti, sacerdoti, religiosi, se ne è sempre guardata bene di vietare di far questo a quelli che lei chiama ” figli miei”. Come mai non se lo chiedono tutti questi signori/e, da persone intelligenti quali dovrebbero essere se hanno il senso delle cose di Dio? Come mai questa che chiamano Maria, convinti sia la Madre di Gesù, non ordina ai suoi figli di osservare i Comandamenti di Dio scritti in Esodo 20:4 e che Gesù non ha affatto annullato? La risposta è una sola e certa : quella non è la Maria del Vangelo, bensì Satana travestito da angelo di luce che si beffa di tutti coloro che le corrono appresso. Appare qui, appare là, e tutti appresso e per di più a costruire templi dedicati in suo onore e qui aspettano che riappaia, adorandola, pregandola, invocandola e servendola, quando tutto questo non è affatto scritto nell Parola di Dio. E se comanderà anche di uccidere, loro lo faranno eccome, convinti di fare persino un favore a Dio! Sono ciechi e guide di ciechi! Che grande amarezza per tutti questi idolatri! Pace.

        • fabio scrive:

          Pace Massimo,
          Condivido tutto quanto hai scritto e con molta chiarezza spero che la tua riflessione possa arrivare non solo ad Anita, ma anche a tanti altri.

          Nella Parola di Dio infatti Gesù ci mise in guardia e disse in Matteo 24:23-25
          Allora, se qualcuno vi dice: “Il Cristo è qui”, oppure: “È là”, non lo credete; perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno grandi segni e prodigi da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti.

          Come hai ben detto e smascherato questa grande macchinazione di Satana, la Maria che appare e chiede che vengano costruiti templi in suo nome, che vengano appese le sue immagini ovunque e che chiede anzitutto venerazione, forse non ha mai letto che È ALTRESI SCRITTO in Giovanni 3:30
          Bisogna che egli cresca, e che io diminuisca.

          Si così parlò Giovanni il Battista e così dovrebbe parlare qualsiasi altro servo di Cristo e cosi parlerebbe Maria, la vera Maria, colei che serbava nel suo cuore ogni parola del FIGLIO DI DIO, GESÙ CRISTO (Luca 2:19).

          Pace

          • Massimo Samadello scrive:

            E questi Fabio poi sono i risultati che vediamo su certe presunte apparizioni… sul culto delle statue..e via dicendo : religiosi, cattolici cristiani, fedeli, atei che finiscono in un grottesca disquisizione! Vedi in questo link :
            https://www.youtube.com/watch?v=GIgRcDBSJZE
            Qui emerge un’altra verità, evidenziata anche da Giacinto se ben ricordo, ovvero che dai Gesuiti c’è da aspettarsi di tutto, : “sono noti per dire tutto ed il contrario di tutto” lo ha affermato qui l’ateo Odifreddi riferendosi a papa Bergoglio e si vede benissimo il sacerdote cattolico, ripreso dalla telecamera, che se la ride divertito .
            Che gran guazzabuglio!

        • Anita scrive:

          Maria non può essere Satana travestito da lei: Satana è un angelo maschio, non può tramutarsi in una donna, al massimo apparirà come maschio.
          Inoltre, nelle apparizioni di Maria si sente una grande gioia nel cuore e anche tante guarigioni.
          Maria viene mandata da Dio proprio per sconfiggere il vostro maschilismo, mostrandosi come suo aspetto femminile, visto che vi ostinate a negare le donne e la maternità di Dio.

          • Massimo Samadello scrive:

            Anita, credimi, avevo deciso di non scrivere più, ma vedo che non molli (questo credimi lo apprezzo, anche se tra virgolette) facendo così onore al tuo nome, concedimi la battuta : da garibaldina.
            Spero che Giacinto non me ne voglia!
            Tuttavia, ti riporto le testuali parole contenute in una lettera datata 1 agosto del 1996 inviatami da un missionario saveriano, che avevo conosciuto proprio a Medjugorje ed al quale successivamente avevo testimoniato la mia vera conversione al nostro Signore Gesù Cristo; così mi scriveva : ” Ho sentito troppi fratelli Protestanti in questi anni dire con tanta sincerità : …che male abbiamo fatto a dimenticare la Madre di Gesù, lei ci avrebbe guidato meglio di ogni altro alla conoscenza del Figlio”. Ti assicuro Anita che è una lettera datata, firmata e piena di tante parole amichevoli e fraterne. Se fossi rimasto nelle chiesa cattolica avrei anche motivo di vanto, perchè non era uno dei tanti, bensì curava tutti i servizi di videoregistrazioni (concernenti le apparizioni in quel luogo, inizialmente desolato e insignificante, della Bosnia-Erzegovina) che venivano poi distribuite, su richiesta dei fedeli e parrocchie tutte, sul territorio nazionale. Per ovvi motivi Anita tacerò sul chi fosse e dove viveva questo sacerdote. Uso un tempo passato, perchè oramai non c’è più. Una cosa pertanto e se possibile mi premerebbe sapere da Anita : che ne pensi di queste sue parole?

  4. Daniele Baiocco scrive:

    @Anita,si vede lontano 100km che sei piena di rabbia e rancore,magari avendone motivi più o meno validi.
    La chiusura verso l’ altro sesso ti preclude la rinascita dell’ innamoramento e di una relazione sana e appagante col maschiaccio desiderato.
    Difficile anzi impossibile trovare l amore con una cosí! Per caritá!
    In questi casi si dice” contenta te!” ma chi rimane in terra arida potrá mai essere contento?
    Se la risposta è NO,sarebbe uno spreco!

    Sal 68:6 a quelli che sono soli Dio dà una famiglia,
    libera i prigionieri e dà loro prosperità;

    solo i ribelli risiedono in terra arida.

    • Anita scrive:

      con uno come te, non mi ci metto di certo!
      al contrario, so selezionare uomini che fanno al caso mio (primo requisito: uomini non maschilisti!), come amici e partner, e tu e quelli della tua risma non siete tra questi!
      Anzi, per fortuna non sono né tua moglie né la tua fidanzata!!!
      Sarai convinto, come tutti quelli che seguono questo blog, che la donna è derivata da una costola, deve mettersi un velo (tipo donna musulmana) e deve stare zitta e sottomessa a fare la casalinga e a sfornare figli di continuo!

      PER FORTUNA non frequento cristiani come voi!!! Che odiate la musica, odiate i bei vestiti e il divertimento, odiate il trucco e le belle donne, odiate anche le donne emancipate, odiate il vostro prossimo (non fate altro che parlare di inferno per tutti quelli che non sono come voi!) discriminate le persone omosessuali e gli stessi cristiani che non sono retrogradi come voi!

      • Massimo Samadello scrive:

        Anita, tu hai tanto odio nel tuo cuore; per questo parli, è proprio questo cattivo sentimento che pervade tutto il tuo essere, è un tarlo che ti rode dentro.
        Con queste tue ultime parole hai dimostrato di non aver compreso niente della realtà cristiana, mentre è chiaro che t’infastidisce e non poco, il fatto che altri invece, ma tu esclusa, hanno avuto la grazia di credere in Gesù, nel Cristo di Dio! Le tue parole denunciano il vuoto che ti tormenta, e la tua affannosa ricerca di un bagliore di felicità che possa in qualche modo appagare questo gran vuoto! Che amarezza riscontrare inconfutabilmente il tuo odio verso la Parola di Dio, il Cristo di Dio, la Via, la Verità e la Vita. Cercati pure quei sedicenti cristiani meno retrogradi secondo il tuo parlare. Accomodati pure, passa per la porta larga e buon divertimento! Oramai sei stata responsabilizzata davanti a Dio e a Lui dovrai render conto, non certo a noi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.