COMUNICAZIONE

Le predicazioni in diretta sono sospese. Quando Dio volendo riprenderanno ve lo comunicheremo.
Dio vi benedica

Giacinto Butindaro

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | Leave a comment

In quale direzione vanno le ADI

Quello che la Massoneria ha fatto della Chiesa Valdese-Metodista in seno alle Chiese Protestanti storiche in Italia, quello vuole fare delle ADI in seno alle Chiese Pentecostali: un caposaldo dei principi massonici e della filosofia massonica. E quindi fare sì che dal seno delle ADI si diffonda (o meglio si continui a diffondere) in seno al Movimento Pentecostale il pensiero massonico. Il lavoro dei massoni nelle ADI è giunto ad un buon punto, ma non è completato. Tra le cose che la Massoneria sta spingendo le ADI ad accettare in maniera ufficiale (perché i dirigenti delle ADI le hanno già accettate in cuore loro) ci sono ancora queste: ecumenismo e dialogo interreligioso, pastorato femminile, unioni civili omosessuali e convivenze di fatto, aborto … e naturalmente la Massoneria. E’ però solo una questione di tempo, perché ormai la strada è stata tracciata, le ADI sono lanciatissime verso il baratro. D’altronde le ADI sono nate nel 1947 mentre ancora vigeva la circolare Buffarini-Guidi, che vietava ai Pentecostali di radunarsi sia pubblicamente che privatamente, proprio grazie all’aiuto della Massoneria (e della CIA) ed hanno stipulato un’intesa con lo Stato nel 1988, intesa con la quale si sono legate alla Massoneria in maniera ancora più forte di quanto avessero già fatto nel dopoguerra. Legame che le costringe ad accettare le direttive della Massoneria. Torno dunque a scongiurare i santi che si trovano in questa organizzazione ad uscire e separarsi da essa.
Fratelli, vegliate e pregate, e rimanete attaccati alla Parola. Levate la vostra voce forte e chiara contro l’opera della Massoneria nelle Chiese, in quanto si tratta di un’opera del diavolo, e turate la bocca a tutti coloro che appoggiano l’opera della Massoneria. Sappiate questo fratelli, la Massoneria sa di essere stata smascherata, i massoni sanno di essere stati scoperti e che quindi le cose per loro non sono più le stesse in seno alle Chiese Pentecostali, e quindi non avendo più la maschera che copre il loro mostruoso volto, sono usciti allo scoperto e non lavorano più con la mano nascosta, ma con la mano visibile, molto visibile. E noi questo lo stiamo vedendo. La Massoneria sta sfidando le Chiese, sta dando una prova di forza come mai ha fatto prima, e lo sta facendo in maniera sfacciata. La Massoneria sta affrettando i tempi … si è messa a correre, cercando di sedurre più Chiese possibili e portarle apertamente dalla sua parte, perché sta vedendo che ha perso il controllo di molte Chiese che si sono schierate apertamente contro l’opera della Massoneria nelle Chiese.
Quindi se da un lato siamo indignati nel vedere delle Chiese sedotte dalla Massoneria, dall’altro ci rallegriamo che tante Chiese si stanno opponendo alla Massoneria, e quindi alla sua opera distruttiva.

Giacinto Butindaro

Posted in Uncategorized | 3 Comments

Si sono infiltrati nelle Chiese e stanno lavorando per la realizzazione della religione unica mondiale

In mezzo a noi si sono infiltrati degli uomini appartenenti a società segrete (tra le quali c’è la Massoneria) che procacciano la distruzione del Cristianesimo. Sono dei lupi rapaci travestiti da pecore, quindi sono degli uomini malvagi i quali pur presentandosi come Cristiani negano il nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo. Essi infatti negano che Gesù di Nazareth è il Cristo.
Badate, essi non negano che Gesù sia esistito o che Gesù sia stato un maestro di morale o finanche un profeta o che abbia fatto del bene (costoro definiscono Gesù anche un riformatore o un rivoluzionario nel senso che aveva idee rivoluzionarie), ma essi negano che Egli sia il Cristo o Messia. Quindi essi parlano di Gesù ma ne rigettano la messianicità per cui rigettano la sua morte propiziatoria e la sua resurrezione corporale.
Questo spiega perché essi negano che Gesù sia l’unica salvezza di Dio come anche l’unica via che mena a Dio (in quanto costoro dicono che c’è salvezza anche fuori di Gesù e che si giunge a Dio anche tramite altre vie, infatti per costoro saranno salvati anche Ebrei, Mussulmani, Buddisti, Scintoisti etc.). Chi infatti nega ciò lo fa perché non crede che Gesù di Nazareth è il Cristo di cui parlarono ab antico i profeti che doveva morire per i nostri peccati e risuscitare dai morti il terzo giorno per ordine di Dio, e quindi di conseguenza non crede che Gesù è la salvezza di Dio che il solo vero Dio – come disse Simeone del bambino Gesù quando nel tempio lo prese nelle braccia e benedisse Iddio – ha “preparata dinanzi a tutti i popoli per esser luce da illuminar le genti” (Luca 2:31-32), infatti quel bambino era il Cristo, secondo che è scritto che a Simeone “era stato rivelato dallo Spirito Santo che non vedrebbe la morte prima d’aver veduto il Cristo del Signore” (Luca 2:26); come anche non crede che Gesù è la via che mena a Dio, secondo che Gesù – che ebbe a dichiarare di essere lui il Cristo (cfr. Giovanni 4:26;10:24) – disse: “Io son la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me” (Giovanni 14:6).
Quindi, ve lo ripeto, fratelli, chi nega che Gesù è L’UNICA SALVEZZA DI DIO e L’UNICA VIA CHE MENA A DIO nega che Gesù è il Cristo di Dio e “chi è il mendace se non colui che nega che Gesù è il Cristo? Esso è l’anticristo, che nega il Padre e il Figliuolo. Chiunque nega il Figliuolo, non ha neppure il Padre” (1 Giovanni 2:22-23). E negando che Gesù è il Cristo, costoro naturalmente rigettano “la buona novella che Gesù è il Cristo” (Atti 5:42). Avete capito allora perché costoro non annunciano il Vangelo che gli apostoli annunciarono al mondo (cfr. 1 Corinzi 15:1-11)?
Costoro non hanno né il Figlio e neppure il Padre, e quindi non sono dei nostri. Sono persone che odiano Gesù e il gregge di Dio. Guardatevi e ritiratevi da costoro. Essi sono dei ministri di Satana travestiti da ministri di Cristo, il cui obbiettivo è quello di fare aderire i Cristiani alla religione unica mondiale alla cui realizzazione essi stanno lavorando con grande ardore – promuovendo l’ecumenismo, il dialogo interreligioso, il vangelo sociale, la teologia liberale ed altre diavolerie – per ordine delle società segrete a cui appartengono. Se fate parte di una Chiesa controllata o influenzata da questi ministri di Satana, uscitevene e separatevene immediatamente.

Giacinto Butindaro

Posted in Confutazioni, Ecumenismo, Massoneria | Tagged , , , , , , , , , | 2 Comments

Per la remissione dei nostri peccati – Predicazione del 22 settembre 2017

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Per scaricarla fai clic qua

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | Leave a comment

Resistetegli in faccia – Predicazione del 20 settembre 2017

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Per scaricarla fai clic qua

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | 1 Comment

La Buona Novella che Gesù è il Cristo – Predicazione del 18 settembre 2017

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Per scaricarla fai clic qua

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | Leave a comment

Il locale di culto ADI di Via Dei Bruzi su una pagina Facebook della Massoneria

Ma guarda un po’. La Massoneria ufficiale è d’accordo con me … anche i massoni infatti riscontrano delle forti somiglianze architettoniche tra il locale di culto della Chiesa ADI di Via dei Bruzi a Roma e alcune loro logge massoniche, come ho fatto presente nel mio libro «La Massoneria Smascherata» infatti le foto sono quelle tratte dal mio libro! Il post in questione è del 14 agosto 2017 ed è stato messo da qualche massone sulla pagina Facebook del Collegio Piemonte E Valle D’Aosta Torino Italia. Giudicate voi da persone intelligenti.
Peraltro, particolare molto importante, i massoni hanno pubblicato questa foto il 14 agosto, proprio il giorno in cui 3 anni fa moriva Francesco Toppi (14 agosto 2014), che è stato a lungo pastore della Chiesa che si radunava a Via dei Bruzi!

Giacinto Butindaro

Link del post

Posted in Assemblee di Dio in Italia, Massoneria | Tagged , , , | 4 Comments

Ma quanti sono i membri delle ADI?

Ci viene detto che le ADI contano circa 150.000 membri! Sul sito delle ADI infatti si legge quanto segue: «Attualmente, questa associazione di comunità evangeliche conta oltre mille chiese e gruppi sparsi su tutto il territorio nazionale con circa centocinquantamila aderenti» (http://www.assembleedidio.org/cennistorici.php). E’ interessante notare che nel 1998, in base a dati ufficiali, la consistenza numerica ammontava ad oltre 150.000 unità (cfr. Eugenio Stretti, Il Movimento Pentecostale. Le Assemblee di Dio in Italia, Claudiana Editrice, Torino 1998, pag. 84)
Sappiate però che le cose non stanno affatto così, perché sono molti di meno i membri delle ADI. Ed a conferma di ciò, vi racconto questo. Durante la presidenza di Francesco Toppi – che durò dal 1977 al 2007 – quando veniva fatto il censimento e venivano quindi mandati a tutte le Chiese ADI sparse sul territorio italiano dei formulari da riempire, dove tra le altre cose il pastore della Chiesa doveva scrivere il numero dei membri comunicanti e di quelli aderenti, succedeva che una volta ricevuti i formulari e i dati trascritti in essi dovevano poi essere immessi nel computer (dati che poi venivano trasmessi alle autorità competenti), quando per esempio gli veniva letto che i membri comunicanti di una chiesa erano 30 Toppi diceva: «Scrivi 50!», se erano 50, Toppi diceva: «Scrivi 70!» o «Scrivi 80!» e questo accadeva anche con il numero dei membri aderenti! Per cui è evidente che ai giorni di Toppi, i dati che vennero dati in maniera ufficiale dalle ADI sulla consistenza numerica delle ADI erano falsi, perché secondo quanto affermava Toppi i numeri andavano gonfiati!
Ed oggi come stanno dunque le cose? Diciamo che se oggi fosse fatto un rigoroso censimento nelle ADI, con degli osservatori esterni alla denominazione adibiti al controllo, si scoprirebbe che i membri delle ADI sono alcune decine migliaia di membri e sono in continua diminuzione perché molti stanno uscendo perché hanno compreso che le ADI contrastano la verità che è in Cristo Gesù e spengono lo Spirito.
Quindi vi esorto a non fidarvi assolutamente neppure dei dati numerici che vi forniscono le ADI (cfr. Giuseppe Piredda, Stima del numero dei membri delle ADI nell’anno 2014)

Giacinto Butindaro

Posted in Assemblee di Dio in Italia | Tagged , | Leave a comment

Il massone Frank Gigliotti incontrò molte volte il potente boss mafioso Lucky Luciano

Nel libro dal titolo «Onorate Società» si legge che il massone ed agente della CIA Frank Bruno Gigliotti nel 1947 in Sicilia si incontrò parecchie volte con il potente boss mafioso Lucky Luciano del quale su Wikipedia leggiamo: «Lucky Luciano, all’anagrafe Charles Luciano, nato Salvatore Lucania (Lercara Friddi, 24 novembre 1897 – Napoli, 26 gennaio 1962), è stato un mafioso italiano naturalizzato statunitense, legato alla cosiddetta “Cosa nostra statunitense”. Salvatore Lucania assunse legalmente, negli Stati Uniti d’America, il nome di Charles Luciano, e successivamente il soprannome “Lucky”, cioè “fortunato”. Tale soprannome gli venne attribuito in seguito ad una vicenda accaduta il 16 ottobre 1929: alcuni uomini non identificati lo accoltellarono più volte e lo lasciarono in una spiaggia di Staten Island con la gola squarciata, credendolo morto, ma Luciano si salvò, e da allora venne chiamato «Lucky», il fortunato. È considerato il padre del moderno crimine organizzato nonché uno dei protagonisti della massiccia espansione del commercio di eroina nel secondo dopoguerra. È stato un potente boss dell’attuale Famiglia Genovese. Il Time Magazine ha inserito Luciano tra i 20 uomini più influenti del XX secolo.» (https://it.wikipedia.org/wiki/Lucky_Luciano).

In questo documentario si parla di Lucky Luciano

Ecco un servizio giornalistico sul funerale di Lucky Luciano

Ora, considerato che Frank Gigliotti era amico del primo presidente delle ADI Umberto Gorietti (con il quale è anche in una fotografia), torno a dirvi, fratelli che ancora frequentate Chiese ADI, di scappare dalle ADI! Non aggiungo altro, non c’è bisogno di alcun mio commento a quanto si legge in questo libro, perché i savi di cuore intendono.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Assemblee di Dio in Italia, Massoneria | Tagged , , , , , , , | 4 Comments

Quando Umberto Gorietti, presidente delle ADI, nel 1949 ringraziò ufficialmente i suoi fratelli massoni per la libertà religiosa che avevano fatto avere ai Pentecostali

Era il 1949, precisamente il 10 Gennaio, e quindi era passato circa un anno dall’entrata in vigore della Costituzione Italiana (1 Gennaio 1948) – Costituzione che tramite gli articoli 17,18,19 sanciva la libertà religiosa per tutte le confessioni religiose e articoli alla cui stesura, come ho dimostrato nel mio libro «La Massoneria Smascherata», aveva contribuito il potente massone ed agente della CIA Frank Bruno Gigliotti – e Umberto Nello Gorietti, l’allora presidente delle ADI, scrisse una lettera di ringraziamento al Comitato per la Libertà Religiosa in Italia – ossia l’American Committee for Religious Freedom in Italy con sede a New York, che la Massoneria aveva creato nel 1943 con l’obbiettivo di portare la libertà religiosa in Italia – e del quale facevano parte oltre che Frank Bruno Gigliotti, anche i massoni Charles Fama (presidente del Comitato), Francis J. Panetta (segretario del Comitato) e Patrick J. Zaccara (copresidente del Comitato), tutti e quattro pastori protestanti. Frank Bruno Gigliotti e Charles Fama, che vennero in Italia nel 1947 per seguire da vicino la stesura della Costituzione italiana, erano dei rappresentanti ufficiali di quel Comitato.

Siamo dunque a Gennaio del 1949, e quindi la circolare Buffarini-Guidi (che era stata emanata nel 1935 dal governo Mussolini) che vietava il culto dei Cristiani Evangelici Pentecostali – vi si leggeva tra l’altro quanto segue: «Pertanto le Loro Eccellenze provvederanno subito per lo scioglimento, dovunque esistano, delle associazioni in parola, e per la chiusura dei relativi oratori e sale di riunione, disponendo conseguentemente anche per una opportuna vigilanza, allo scopo di evitare che ulteriori riunioni e manifestazioni di attività religiosa da parte degli adepti possano avere luogo in qualsiasi altro modo o forma» – e che aveva procurato molte vessazioni e persecuzioni ai Pentecostali, era ancora in vigore (perché essa sarà poi abrogata nel 1955, e difatti fino al 1955 ci furono in alcune località delle vessazioni e persecuzioni contro i Pentecostali); eppure Umberto Gorietti scrisse per conto delle ADI una lettera di ringraziamento al Comitato per la Libertà Religiosa in Italia ringraziandolo per la libertà religiosa che gli avevano fatto avere.

Ecco la lettera di ringraziamento che Umberto Gorietti scrisse al Comitato il 10 Gennaio 1949:

«Carissimi fratelli del Comitato per la libertà religiosa in Italia,
vengo con questa mia lettera a ringraziarvi ancora una volta per l’opera da voi svolta, sia collettivamente a mezzo del Comitato, e sia individualmente, a favore della libertà religiosa in Italia. Se oggi noi possiamo riunirci e svolgere le nostre pratiche di culto, se possiamo predicare la Parola di Dio senza essere disturbati, lo dobbiamo ai vostri sforzi e alla vostra fattiva cooperazione ad ogni nostra iniziativa svolta presso le nostre autorità governative.
La visita che insieme a voi ho avuto anch’io il piacere di fare ad alcune personalità della vostra capitale ed all’ambasciatore italiano Tarchiani, ha ottenuto l’effetto desiderato (almeno in parte), perché il Ministero degli Interni ha richiamato l’attenzione dei prefetti sulle nostre continue proteste, dando loro istruzioni di lasciar tranquilli i nostri fratelli. Il Consiglio dei Ministri, poi, ha approvato una proposta di legge tendente ad apportare modifiche alle disposizioni del Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza ed all’art.19 della legge comunale e provinciale: viene così abolito l’obbligo di chiedere alla Questura l’autorizzazione a tenere riunioni in luoghi chiusi. Queste sono nostre vittorie, dovute al vostro aiuto fraterno e disinteressato.
Resta ora lo scoglio più grosso da superare, cioè il nostro riconoscimento come ente morale giuridicamente ammesso nella Repubblica; la nostra pratica di riconoscimento ha superato tutti gli ostacoli, ma si è fermata sul tavolo del ministro degli Interni e vi rimarrà chi sa fino a quando, se non ci sarà qualche fattore che possa determinare una sua sollecita evasione. Abbiamo scritto, a mezzo dell’avvocato che ha in mano la questione, al sottosegretario del ministro, on.Marazza, che sembra più condiscendente, pregandolo d’interessarsi della cosa; ma non sappiamo quale effetto potrà produrre la nostra lettera. Vi terrò periodicamente informati d’ogni cosa. Per ora vi rinnovo i ringraziamenti miei e di tutta la chiesa che rappresento in Italia e che cresce continuamente; i membri di questa Chiesa vi salutano e vi augurano che il Signore vi benedica e vi ricolmi delle Sue grazie durante questo nuovo anno e benedica sempre più il vostro lavoro perché esso possa portare quei frutti che il vostro cuore desidera e che sono necessari per l’avanzamento del regno di Dio sulla terra.
Accogliete i miei saluti più affettuosi. Credetemi vostro fratello
Umberto Nello Gorietti»

Fonte della lettera: Giancarlo Rinaldi, Pentecostali e Massoneria. Stiamo scherzando?, Made in USA, Charleston, SC, Novembre 2016, pag. 250-251 – vedi foto

Dunque, l’allora presidente delle ADI riconobbe che l’opera compiuta da quel Comitato aveva avuto successo, aveva raggiunto lo scopo per il quale era stato creato: aveva portato in Italia la libertà religiosa anche ai Pentecostali.

Queste parole di Gorietti: «Se oggi noi possiamo riunirci e svolgere le nostre pratiche di culto, se possiamo predicare la Parola di Dio senza essere disturbati, lo dobbiamo ai vostri sforzi e alla vostra fattiva cooperazione ad ogni nostra iniziativa svolta presso le nostre autorità governative», come anche queste altre: «Queste sono nostre vittorie, dovute al vostro aiuto fraterno e disinteressato» non lasciano alcun dubbio.

Ed a conferma delle parole di Gorietti c’è il fatto che le Chiese Pentecostali in città come Napoli e Roma potevano già tenere tranquillamente delle riunioni di evangelizzazione pubbliche. Infatti a Napoli nell’inverno a cavallo tra il 1946 e il 1947 tennero una campagna evangelistica nella Sala Maddaloni, come dice Alessandro Iovino: «Nell’inverno a cavallo tra il 1946 e il 1947 si tenne una modesta ma importante campagna evangelistica nella ‘Sala Maddaloni’, un evento che fu segnalato dalla stampa locale e che ebbe tantissimi partecipanti» (Alessandro Iovino, Salvatore Anastasio. La storia del pioniere del movimento pentecostale napoletano, Alfredo Guida Editore, Napoli 2008, pag. 57); e nell’agosto 1947 esse poterono tenere una riunione evangelistica a Roma presso il Teatro Planetario (cfr. Risveglio Pentecostale, 1947, n° 2, pag. 18,19), dove per l’occasione predicò Henry Ness, pastore delle Assemblee di Dio USA che operava in collaborazione con Frank Gigliotti, e dove tra i presenti c’erano pure dei preti della Chiesa Cattolica Romana, di cui uno affermò di avere apprezzato il messaggio (cfr. The Pentecostal Evangel, 11 ottobre 1947, pag. 11)!

Peraltro, la visita di cui parla Gorietti che lui insieme a quelli del Comitato aveva fatto all’ambasciatore italiano Alberto Tarchiani (massone) è quella del 1948, visita che è confermata da questa foto dove Umberto Gorietti è assieme all’ambasciatore Tarchiani e Frank Bruno Gigliotti, Charles Fama, Frank Panetta ed altri.

In merito ai risultati di questa visita, è da notare che Gorietti afferma che dopo quella visita in America ad alcune personalità ed all’ambasciatore italiano Tarchiani, il Ministero degli Interni richiamò l’attenzione dei prefetti dando loro istruzioni di lasciare tranquilli i pentecostali; e poi il Consiglio dei Ministri aveva approvato una proposta di legge che aboliva l’obbligo di chiedere alla Questura l’autorizzazione a tenere riunioni in luoghi chiusi! E tutto ciò con la circolare Buffarini-Guidi ancora in vigore!

Umberto Gorietti, chiama ciò vittorie dovute all’aiuto del Comitato per la Libertà Religiosa in Italia.

Certo mancava ancora il riconoscimento giuridico, ma di lì a dieci anni sarebbe arrivato pure quello, grazie sempre all’aiuto della Massoneria!

Allora, qua il punto su cui voglio mettere enfasi è questo, e cioè che questa è una dichiarazione ufficiale delle Assemblee di Dio in Italia, fatta nel 1949 – 6 anni prima dell’abrogazione della circolare Buffarini-Guidi – tramite il loro presidente di allora, in cui viene riconosciuto che i Pentecostali potevano finalmente riunirsi e svolgere le loro pratiche di culto, e predicare la Parola di Dio, SENZA ESSERE DISTURBATI, grazie all’opera del Comitato per la Libertà Religiosa in Italia, creato dalla Massoneria a favore della libertà religiosa in Italia.

Dunque questa lettera di Umberto Nello Gorietti, che ho avuto l’opportunità di leggere solo nel 2016, conferma pienamente quanto da me scritto nel mio libro «La Massoneria Smascherata» che ho pubblicato nel 2012.

Se dunque qualcuno – non importa quanti titoli abbia o quanti studi dica di avere fatto – viene a voi a dirvi che l’opera del Comitato per la Libertà Religiosa in Italia (o quella di Frank Gigliotti e Charles Fama che lo rappresentavano) fu un fallimento, sappiate che egli vi mente, vi vuole ingannare. Qualsiasi persona che rifiuta di riconoscere come vere le cose dette da Umberto Gorietti in questa lettera, ama e pratica la menzogna. Non ascoltatelo, è una persona da nulla, un bugiardo, che mistifica la storia delle ADI. Guardatevi dunque da lui.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

16 Settembre 2017

Posted in Assemblee di Dio in Italia, Massoneria | Tagged , , , , , , , , , , , , , | Comments Off on Quando Umberto Gorietti, presidente delle ADI, nel 1949 ringraziò ufficialmente i suoi fratelli massoni per la libertà religiosa che avevano fatto avere ai Pentecostali

COMUNICAZIONE

Le predicazioni in diretta riprenderanno, Dio volendo, Lunedì 18 Settembre 2017, alle 20,30

Per ascoltarle in diretta dovete andare qua (Lunedì, Mercoledì e Venerdì ore 20,30 – le predicazioni di Lunedì e Mercoledì sono rivolte ai santi, mentre la predicazione di Venerdì è rivolta ai peccatori)
http://mixlr.com/giacinto-butindaro-in-diretta-audio/

Per ascoltarle registrate qua
http://www.diretta.lanuovavia.org/archivio-registrazioni-unico.html

Per scaricarle qua
http://www.diretta.lanuovavia.org

La grazia sia con tutti quelli che amano il Signor nostro Gesù Cristo con purità incorrotta

Giacinto Butindaro

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged , | Leave a comment

L’uragano Irma non ha ubbidito a Maldonado!

Il falso apostolo Maldonado aveva ordinato all’uragano Irma nel nome di Gesù di allontanarsi dalla costa della Florida. Infatti in un video caricato sul canale Youtube di Maldonado il 7 settembre 2017 quando l’uragano Irma minacciava la Florida, Maldonado ha gridato davanti ad una platea molto eccitata: «… Irma io ti comando, io ti comando, nel nome di Gesù, proprio adesso, ti comando, disintegrati, disintegrati, disintegrati, disintegrati, dissolviti, dissolviti …. Vai via, vai via, vai via dalla nostra costa, vai, vai, vai nella profondità dell’oceano, …. Irma io ti comando nel nome di Gesù adesso, dissolviti, disintegrati, ora, e nel nome di Gesù ti comando, vai via dalla nostra costa …lascia … vai ad oriente …. Io ti sgrido Irma, io ti sgrido nel nome di Gesù! ….». Guardatelo e ascoltatelo da voi stessi nel video.

Ma l’uragano non ha ubbidito agli ordini di Maldonado, ed ha colpito la Florida.

Dio ha dunque colpito la Florida come aveva decretato, ed ha svergognato Maldonado affinché tutti vedano che questo uomo è un ciarlatano, un falso ministro di Cristo.
Guardatevi e ritiratevi da Maldonado: è un impostore! E guardatevi e ritiratevi anche da coloro che lo invitano a predicare qui in Italia.
Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Confutazioni, Massoneria | Tagged , , , | Leave a comment

Contro il male fatto ai bambini

Molti bambini in tutto il mondo sono oggetto di violenze e abusi di ogni genere. Vengono rapiti e immessi, per esempio, in sette sataniche dove vengono uccisi per essere sacrificati a Satana, in circuiti pedofili e pedopornografici, e nel mercato degli d’organi e in quello delle adozioni illegali. In merito a quest’ultimo va detto che talvolta i bambini vengono fatti rapire dai genitori stessi o da uno dei genitori e venduti a famiglie che desiderano avere un bambino. Noi discepoli di Cristo Gesù condanniamo questi rapimenti e il male che viene fatto a questi bambini dopo essere stati rapiti, ed avvertiamo coloro che si rendono colpevoli di questi atti malvagi contro i bambini che per certo la vendetta di Dio si abbatterà sul loro capo, e quando moriranno se ne andranno nelle fiamme dell’inferno (Ades) e nel giorno del giudizio saranno gettati da Dio nel fuoco eterno dove saranno tormentati per l’eternità. Fratelli, non tacete, ma parlate contro i rapimenti dei bambini che vengono compiuti da organizzazioni criminali che si muovono liberamente grazie alla complicità di uomini delle istituzioni governative e militari che invece dovrebbero reprimere queste organizzazioni criminali e impedire loro di operare, e parlate pure contro il male che viene fatto ai bambini dopo essere stati rapiti.

Giacinto Butindaro

Posted in Comportamenti disordinati, Massoneria, Pedofilia, Satanismo | Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , | 1 Comment

Ecco il seduttore Dominic Yeo invitato dalle ADI a Fiuggi

Le ADI hanno invitato il seduttore Dominic Yeo, «pastore» del Trinity Christian Centre (Singapore), a predicare al 42° Incontro Nazionale Giovanile ADI-IBI che si terrà dal 1 al 4 Novembre 2017, a Fiuggi Terme (FR) – http://www.assembleedidio.org/ibi/raduno/

Yeo ha rigettato la dottrina degli apostoli e butta le persone a terra. Eccolo qua in questo video fare quello che fanno altri seduttori come Benny Hinn etc.

Vedremo anche a Fiuggi quindi persone cadere a terra spinte da questo seduttore? O magari, le ADI astutamente gli suggeriranno di non buttare a terra nessuno per l’occasione, per fare credere che lui non butta a terra nessuno? Ma le immagini che potete vedere in questo video parlano chiaro: Dominic Yeo spinge le persone a terra, infatti dietro ad ogni persona c’è qualcuno pronto ad accompagnarla a terra.

Dominic Yeo è anche fortemente ecumenico: ascoltate infatti cosa dice dei Cattolici Romani e di Bergoglio in risposta ad una domanda di Alessandro Iovino qua dal min. 9:23

Dominic Yeo è anche a favore del dialogo interreligioso, infatti è per la collaborazione con i mussulmani in certi ambiti, come si può ben capire da questo articolo

http://www.straitstimes.com/singapore/assemblies-of-god-stand-together-in-solidarity-with-singapores-muslim-community-in-wake-of

Inoltre guardate e sentite qua (dal min. 7:50) fratelli che ancora fate parte delle ADI. Ecco come opera Dominic Yeo durante le riunioni: non solo fa il buffone, ma si comporta come un «ipnotizzatore» infatti manipola le menti delle persone inducendole a fare quello che vuole lui con la scusa che vuole spiegare qualcosa di biblico, come in questa circostanza dove vuole spiegare cos’è la fede!

Dominic Yeo è anche un forte sostenitore e promotore del pastorato femminile – che noi sappiamo essere contro la dottrina di Dio – infatti collabora molto con Naomi Dowdy (vedi foto), la prima donna pastora di Singapore. Quindi, come vi abbiamo detto già da tempo, le ADI stanno preparando le Chiese anche a quest’altra cosa contraria alla sana dottrina, cioè il pastorato femminile. SCAPPATE DALLE ADI!

Fonte della foto dove si vede Dominic Yeo con Naomi Dowdy
https://penews.org/features/naomi-dowdy-a-missionary-pioneer

Alla luce di quello che dice e fa Domenic Yeo è evidente che ci troviamo davanti ad un massone, e difatti in questa foto ufficiale Yeo fa un evidente segnale segreto massonico di riconoscimento

Fonte della foto: http://issuu.com/trinitychristiancentre/docs/trinitarian_issue_04-14_lowresonlin?mode=embed&layout=http://skin.issuu.com/v/light/layout.xml&showFlipBtn=true

Fratelli uscite e separatevi dalle ADI. Ma non lo vedete che le ADI stanno andando di male in peggio? Non lo vedete che hanno rigettato la dottrina degli apostoli? Ma non lo vedete che la Massoneria le sta trascinando alla rovina? Cosa aspettate ancora ad uscire?

Non andate a Fiuggi, e scappate dalle ADI.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Assemblee di Dio in Italia, Massoneria | Tagged , , , , , , , , , , | 9 Comments

NUOVO LIBRO: «L’Agnello di Dio ben preordinato prima della fondazione del mondo a morire per i nostri peccati!»

Questo mio libro dal titolo «L’Agnello di Dio ben preordinato prima della fondazione del mondo a morire per i nostri peccati!» – che confuta l’eresia secondo cui la morte espiatoria di Gesù Cristo non fu un evento predeterminato da Dio, in quanto Dio prevede il futuro ma non ha predeterminato gli eventi o non ha già deciso quello che deve avvenire – ha tra i suoi propositi quello di mettere alla prova gli spiriti, e quindi sono sicuro che farà manifestare lo spirito dell’anticristo che si è insinuato in tante Chiese – tra cui le Assemblee di Dio in Italia (ADI) – tramite i massoni o altri figli del diavolo e che si maschera da Spirito di Cristo. Lo spirito dell’anticristo infatti nega che Gesù è il Cristo, e quindi nega che Gesù è Colui del quale parlarono ab antico i profeti da parte di Dio che doveva venire nel mondo per compiere la propiziazione per i nostri peccati in quanto era stato preordinato da Dio a ciò prima della fondazione del mondo. Sì, Gesù Cristo, il Figlio di Dio, doveva venire nel mondo a compiere l’espiazione dei nostri peccati, e questo perché era stato preordinato da Dio a morire per i nostri peccati avanti la fondazione del mondo. Quello dunque che Dio preannunciò tramite i suoi profeti dover avvenire al Suo Cristo, non fu altro che un decreto da Dio emanato prima della fondazione del mondo che poi Lui nella pienezza dei tempi eseguì, o un disegno che Lui formò prima della fondazione del mondo che poi eseguì. Per cui Gesù di Nazareth deponendo la sua vita per noi non fece altro che ubbidire ad una decisione presa da Dio avanti la fondazione del mondo, come naturalmente i Giudei che lo uccisero inchiodandolo sulla croce per man d’iniqui non fecero altro che adempiere quello che Dio aveva determinato dovere accadere prima della fondazione del mondo! Che tutti lo sappiano: fu la volontà di Dio che Gesù Cristo fosse ucciso dai Giudei, perché così Dio aveva decretato o determinato prima della fondazione del mondo. E Gesù quindi si sottomise alla volontà dell’Iddio e Padre suo deponendo la Sua vita in ubbidienza ad un ordine di Dio. Chi nega questo, nega che Gesù è il Cristo di Dio, e quindi rigetta il Vangelo di Dio. Vi esorto dunque ad uscire e separarvi da quelle Chiese che negano ciò che è attestato dalla Sacra Scrittura.

Scarica il libro gratuitamente da qua o anche da qua

Giacinto Butindaro

Posted in Assemblee di Dio in Italia, Confutazioni, Gesù Cristo, Massoneria | Tagged , , , , , , , , , , | 7 Comments