I falsi apostoli si rifiutano di dire come spendono le decime che danno le Chiese!

Il falso apostolo Enzo Incontro durante il culto di Domenica 2 Dicembre 2018 a Napoli, ha detto delle parole scandalose che badate bene dicono anche i pastori di tante altre denominazioni evangeliche che impongono la decima. In sostanza, il discorso è questo: i membri di Chiesa devono portare la decima del loro stipendio o della loro pensione nella cosiddetta casa di Dio, cioè nel luogo di culto, e non devono interessarsi affatto di come quei soldi vengono spesi dal pastore! Che cosa significa nella pratica questo? Che se i soldi delle decime vengono poi impiegati dal pastore della Chiesa per comprarsi una Ferrari, una villa con piscina, vestiti lussuosi, gioielli d’oro, un orologio Rolex, o per andarsi a fare delle crociere, e per altri piaceri della vita, etc. questo non deve importare nulla a chi dà la decima!! Insomma, i membri di Chiesa hanno il dovere di dargli la decima, ma non hanno il diritto di sapere che fine fanno le decime.

Ora, fermo restando che la decima sotto la grazia non va ordinata di pagare, è evidente che questo modo di ragionare e parlare è disonesto. Gli apostoli di Cristo infatti erano per una assoluta trasparenza nella gestione delle offerte che le Chiese dettero per i poveri, infatti in merito all’amministrazione della generosa colletta per i poveri (formata da libere offerte e non da decime) che fu da loro raccolta e amministrata, essi agirono in maniera tale da evitare che qualcuno potesse biasimarli circa quell’abbondante colletta, perché – disse Paolo – “ci preoccupiamo d’agire onestamente non solo nel cospetto del Signore, ma anche nel cospetto degli uomini” (2 Corinzi 8:21). Ma se Enzo Incontro parla in quella maniera sulla decima che le Chiese devono dare vuole dire che lui e i suoi collaboratori non vogliono che le Chiese vengano a sapere dove vanno a finire i soldi delle decime. E’ venuta dunque l’ora che tutti coloro a cui viene ordinato di pagare la decima – e non solo nella Missione Paradiso, e nella Parola della Grazia, ma anche nelle ADI etc – chiedano un rendiconto dettagliato e preciso su come quei soldi vengono spesi. E non solo, li esorto pure a fare delle indagini sul tenore di vita di questi uomini che si fanno chiamare apostoli, profeti, pastori, etc, e delle loro famiglie. Capiranno così quello che noi diciamo ormai da tanti anni, e cioè che costoro sono amanti del denaro e non di Dio e quindi bisogna ritirarsi da essi e non dargli neppure un centesimo. Concludo dicendo questo: «Se lo Stato dicesse ai cittadini di questa nazione: voi avete il dovere di pagare le tasse, ma non avete il diritto di sapere come lo Stato impiega i vostri soldi, come reagirebbero i cittadini?»

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Confutazioni, Dottrine false | Contrassegnato , , , , , , , , | 2 commenti

Enzo Incontro dal suo malvagio tesoro trae cose malvage

Allora, fratelli, ascoltatemi sono costretto a mettere questo video sul falso apostolo Enzo Incontro perché È DI UNA GRAVITÀ INAUDITA QUELLO CHE DICE. Non avevo ancora sentito niente di simile, nella mia vita, credetemi, proferita da uno che si dice servo di Dio! E credo neppure voi abbiate mai sentito dire una tale cosa dal pulpito. Ripeto, sono costretto a metterlo affinchè tutti ascoltino le cose malvagie che escono dal cuore malvagio di questo uomo. Lo ripeto, guardatevi e ritiratevi da lui. E’ un falso apostolo la cui fine è la perdizione.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Confutazioni | Contrassegnato , | 9 commenti

Che differenza!

Il Cristiano si prostra davanti a Dio, Lo adora in ispirito e verità, accostandosi a Lui mediante il Suo Figliuolo Gesù Cristo, il solo mediatore tra Dio e gli uomini, e a Lui rivolge le sue preghiere fiducioso che Dio le ascolta; mentre il Mariano si prostra davanti agli idoli che rappresentano Maria, la madre di Gesù, e invoca Maria, la prega e si raccomanda a lei per la sua salvezza, illudendosi grandemente perché Maria dal cielo non lo può ascoltare. Il Cristiano è nella luce, il Mariano nelle tenebre. Il Cristiano è libero, il Mariano è schiavo. Il Cristiano è sulla via della salvezza, il Mariano è sulla via della perdizione.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Confutazioni, idolatria | Contrassegnato , | 6 commenti

Il coniglio da tastiera

Il coniglio da tastiera ha paura da dietro il suo PC (ma questa paura lo accompagna sempre anche quando non è dietro il PC) di schierarsi nettamente e chiaramente dalla parte di coloro che dicono la verità che è in Cristo Gesù. E quindi ha paura di proclamare il Vangelo di Cristo esortando gli uomini a credere in esso; ha paura di esortare gli uomini a ravvedersi e a convertirsi dai loro peccati e a fare frutti degni di ravvedimento; ha paura di dire agli Ebrei, ai Mussulmani, ai Buddisti, ai Taoisti, e così via, che saranno condannati andandosene nelle fiamme dell’inferno perché non credono nel Vangelo; ha paura di dire ai Cattolici Romani che sono idolatri e mariani e che quindi non erediteranno il Regno di Dio; ha paura di innalzare ed esaltare il Signore Gesù Cristo; come anche ha paura di difendere il Suo nome quando viene vituperato o qualcuno dice menzogne contro di lui; ha paura di dire quello che gli apostoli hanno detto in merito al modo di condursi per piacere a Dio; ha paura di mettere in guardia dai lupi rapaci travestiti da pecore che si sono infiltrati nelle Chiese; ha paura di condannare l’amore per il mondo che regna nelle Chiese; ha paura di condannare la Massoneria, l’ecumenismo, e il dialogo interreligioso; ha paura di condannare il satanismo, lo spiritismo, l’astrologia, ed ogni forma di occultismo; ha paura di parlare dell’Ades come anche del fuoco eterno dove andranno i peccatori; ed ha paura pure di parlare del regno dei cieli. Devo proseguire? Credo che basti così – ma potrei allungare molto la lista – per farvi capire chi sono questi conigli da tastiera. Sono persone travestite da Cristiani presenti in abbondanza in mezzo alle denominazioni evangeliche, comprese quelle Pentecostali, che appunto perché non sono veri Cristiani si vergognano di dire con ogni franchezza la verità e con altrettanto franchezza di condannare la menzogna e il peccato! Voi vi eravate domandati; come mai tacciono, tacciono, tacciono invece che parlare, parlare, parlare? Ecco la risposta: fanno parte della numerosa tribù dei conigli da tastiera; non fanno parte del gregge del Signore.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Confutazioni | Contrassegnato , | 5 commenti

Lettera aperta di Gabriella Pizzulli al pastore ADI Carmine Lamanna

Lettera aperta di Gabriella Pizzulli al pastore ADI Carmine Lamanna nella quale accusa le ADI di essere stata vittima di varie ingiustizie.

Per leggerla vai qua

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Assemblee di Dio in Italia | Contrassegnato , , | 3 commenti

Uccisero il Principe della vita, ma Dio lo risuscitò dai morti – Predicazione del 7 Dicembre 2018


Scaricala da qua

Pubblicato in Mie predicazioni audio | Contrassegnato | Lascia un commento

Il predicatore ladro filmato di nascosto

Spero che quante più persone vedano questo clip che ho estratto da un documentario investigativo in lingua francese sull’espansione delle Chiese Evangeliche in Francia.

Il giornalista si è infiltrato con una telecamera nascosta in una sala dove si tiene una riunione di culto presieduta da un predicatore della prosperità che estorce denaro ai presenti promettendogli la prosperità economica in cambio di denaro. Il predicatore chiede addirittura ai presenti di tirare fuori carte bancarie, portatili, tutto quello che della loro vita finanziaria appartiene loro per procedere alla loro unzione! Il giornalista va dunque avanti e si fa ungere il suo portafoglio! Ma la benedizione o prosperità promessa non è gratuita: bisogna dare la decima! «Dovete essere fedeli alla decima! Perché la fedeltà alla decima è molto importante per quelli che vogliono prosperare nel nome di Gesù!» dice il ladro. Questo è quello che avviene durante tante riunioni di culto tenute da pastori pentecostali anche qui in Italia. Magari con qualche differenza ma la sostanza non cambia. Anche qui di predicatori ladri, assetati di denaro, ce ne sono molti. Ecco il mondo che cosa osserva! Ecco il mondo che cosa condanna! L’avidità di denaro e la frode di quei pastori che sono servitori di Mammona.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Confutazioni, Massoneria, Pentecostali | Contrassegnato , , , , , | 2 commenti

CLAMOROSO! Cash Luna accusato di avere preso soldi del narcotraffico per costruire il magnifico tempio «la Casa di Dio»

Cash Luna, «pastore» in Guatemala di una delle più grandi chiese al mondo chiamata «la Casa de Dios», il cui edificio di culto è costato oltre 40 milioni di dollari, è indagato perché alcuni testimoni lo accusano di avere ricevuto denaro dalla narcotrafficante Marllory Chacón, conosciuta come «La Regina del Sud» (La Reina del Sur). Aspettiamo di vedere quale sarà il risultato di questa indagine. Comunque, voglio dirvi che io personalmente non mi sorprenderei affatto se questo ministro di Satana avesse preso denaro del narcotraffico per costruire il suo magnifico Tempio, perché in quegli ambienti oltremodo corrotti dove regna l’amore per il denaro «il fine giustifica i mezzi». Un ultima cosa, Cash Luna è quello di cui parla Alessandro Di Battista nel suo articolo «Chiese evangeliche, i nuovi conquistadores» apparso su il Fatto di domenica 28/10/2018!!!

Fonte notizia: Univision

Guarda questo interessante reportage investigativo su Cash Luna:

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Cash Luna, Comportamenti disordinati, Massoneria | Contrassegnato , , , | 2 commenti

Ma quanto è umile il «pastore pentecostale» Alph Lukau! Proprio un bell’esempio!

Volete sapere come molti «pastori» anche qui in Italia vorrebbero – se potessero – arrivare alla «casa di Dio», e come vorrebbero essere ricevuti? Guardate questo video e lo capirete.

Si tratta dell’arrivo alla «casa di Dio» del «pastore pentecostale» Alph Lukau, conosciuto nel mondo come «l’Apostolo della fede». Lui è il «pastore» dell’«Alleluia Ministries International (AMI)» in Sud Africa. Si presenta dicendo che è «un uomo di grande umiltà e integrità» (https://www.youtube.com/user/AlleluiaMinistriesIn/about). E’ veramente sconcertante e molto triste vedere che ci sono moltitudini che vanno dietro a questo falso apostolo. Fratelli, quelli come Alph Lukau camminano “da nemici della croce di Cristo; la fine de’ quali è la perdizione, il cui dio è il ventre, e la cui gloria è in quel che torna a loro vergogna; gente che ha l’animo alle cose della terra” (Filippesi 3:18-19). Nessuno di costoro vi seduca con vani ragionamenti.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Comportamenti disordinati, Confutazioni, Pentecostali | Contrassegnato , , | 12 commenti

Genitori che spingono i loro bambini a cantare «un inno» alla stregoneria!

Certo che vedere genitori che spingono i propri piccoli bambini a cantare ‘La danza delle streghe’ che è un inno alla stregoneria, è veramente molto inquietante. Poi non bisogna sorprendersi che da grandi tanti bambini e tante bambine diventano stregoni e streghe: da piccoli sono stati incitati alla stregoneria! Il diavolo infatti si usa proprio di queste canzoncine e altre opere che sembrano degli scherzi e dei passatempi innocui per bambini per mettere nel bambino la curiosità necessaria per darsi poi alla stregoneria, che è in abominio a Dio. E poi mai dimenticarsi che tramite queste cose i bambini fanno spazio ai demoni nella loro vita. La parte di coloro che praticano la stregoneria sarà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo, che è la morte seconda. Fratelli, insegnate ai vostri bambini canzoni spirituali che esaltano la grazia di Dio, la sua bontà, la sua fedeltà, il suo amore, fategli cantare inni che magnificano e glorificano il nostro Signore Gesù Cristo, che è morto e risuscitato per noi, ed è asceso in cielo alla destra di Dio. Al bando queste diavolerie che il mondo ama.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in bambini, Esortazioni, Magia, Occultismo e Spiritismo, spiritismo | 1 commento