Vogliono distruggere le famiglie

L’apostolo Paolo ha scritto: «Mogli, siate soggette ai vostri mariti, come al Signore; poiché il marito è capo della moglie, come anche Cristo è capo della Chiesa, egli, che è il Salvatore del corpo. Ma come la Chiesa è soggetta a Cristo, così debbono anche le mogli esser soggette a’ loro mariti in ogni cosa.” (Efesini 5:22-24).

Ma dei ministri di Satana travestiti da ministri di Cristo hanno introdotto di soppiatto nelle Chiese l’idea che il marito non è capo della moglie e che la moglie quindi non deve essere soggetta al marito. Nessuno di costoro vi seduca con i suoi vani ragionamenti. Continuate ad attenervi alla dottrina che gli apostoli ci hanno trasmesso per la grazia di Dio, e difendetela dagli attacchi di questi scellerati che vogliono distruggere la Chiesa di Dio andando a colpire le famiglie dei santi portando in mezzo ad esse divisione, discordia e disordine. Lo scopo di questi scellerati infatti è quello di fare insuperbire le mogli e metterle contro i loro mariti, le quali infatti avendo l’appoggio di questi scellerati (diranno ai loro mariti «lo ha detto il pastore, non ricordi?») si sentono autorizzate a usare autorità su di essi, il che invece non è loro permesso (cfr. 1 Timoteo 2:12). Altro scopo che si propongono questi scellerati è quello di fare diventare le donne delle pastoresse e quindi metterle alla conduzione delle Chiese, cosa anche questa che va contro la volontà di Dio in quanto alla donna non è permesso di insegnare (cfr. 1 Timoteo 2:12).

Questi scellerati odiano Dio e quindi odiano anche il suo popolo e ne procacciano il male. Sono uomini che servono il loro ventre, sono dei nemici della croce di Cristo. Guardatevi e ritiratevi da essi.

Giacinto Butindaro

Posted in Confutazioni, Esortazioni | Tagged , , | 17 Comments

Il prezioso sangue di Cristo – Predicazione del 3 novembre 2017

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Per scaricarla fai clic qua

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | Leave a comment

La «cattedrale adiana» di Prizzi

Ecco la «cattedrale adiana» costruita nel paese di Prizzi (Palermo), contrada Cerasella. Prizzi è un comune di 4.800 abitanti, dove c’è anche una loggia massonica intitolata a Giordano Bruno. Di questo locale di culto delle ADI (la dedicazione è avvenuta nel settembre del 2010 e ne ha dato notizia Nunzio Siragusa sulla rivista Risveglio Pentecostale del Gennaio 2011 a pag. 21) colpisce la grandezza (ma quanti sono i membri, e quanti soldi hanno dovuto sborsare?), nonché l’immancabile simbologia massonica! Fratelli uscite e separatevi dalle ADI.

Giacinto Butindaro

Posted in Assemblee di Dio in Italia, Massoneria | Tagged , , , , , | 1 Comment

Informazione

Vi faccio sapere che su Wikipedia alla voce «Assemblee di Dio in Italia» nella sezione «Altri aspetti controversi» si legge:

A parere di alcuni le origini di questa denominazione sono riconducibili ai pastori americani e agenti dei servizi segreti Frank B. Gigliotti ed Henry H. Ness [26 – M. Hutchinson, «“La Farina del Diavolo”: Transnational Migration and the Politics of Religious Liberty in Post-War Italy». G. Butindaro “La Massoneria smascherata”, Roma 2012.]. Frank B. Gigliotti è stato un pezzo da novanta della massoneria americana e gran maestro onorario del Grande Oriente d’Italia [27 – Gioele Magaldi, “Massoni, società a responsabilità illimitata”, ed. Chiare Lettere, novembre 2014, pag. 37]. [28 – Storia Pentecostale, storiapentecostale.org]

Giacinto Butindaro

Posted in Assemblee di Dio in Italia, Massoneria | Tagged , , , , , , | 8 Comments

Lo Spirito dice che alcuni apostateranno dalla fede … e così avverrà perché lo ha decretato Dio – Predicazione del 1 Novembre 2017

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Per scaricarla fai clic qua

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | Leave a comment

Dichiarazioni massoniche che si commentano da sé

Nel libro «Il bussante» – che ha la prefazione di Stefano Bisi, attuale gran maestro del Grande Oriente d’Italia, che dice tra le altre cose: «Il presente opuscolo rappresenta per il Grande Oriente d’Italia una grande occasione di contatto fra l’Istituzione ed i potenziali aspiranti Fratelli. Offre in maniera chiara e con un linguaggio diretto, con un rigoroso e stimolante ordine metodologico, a chi ha intenzione di ‘bussare’ al GOI, una visione d’insieme del sistema Massoneria, partendo dal punto di vista storico per arrivare sino ai giorni nostri» (Il bussante. Che cos’è (e non è) la massoneria, a cura di P. Gajà, C. Muscato, M. Neri, Editoriale Jouvence, Milano 2017, pag. 8) – leggiamo queste inquietanti parole: «Ciascun Fratello ha il diritto di rivelare che è Massone (e persino di gridarlo ai quattro venti, anche se un’eccessiva ostentazione del proprio status massonico non sarà particolarmente apprezzata dagli stessi Fratelli di Loggia), ma in nessun caso ha quello di svelare l’affiliazione di un altro Fratello. Aggiungiamo che un’azione di questo genere costituisce una grave colpa massonica e l’inosservanza di questo principio può anche portare all’espulsione dall’Ordine. Nessun Fratello rivelerà volontariamente a un profano la sua affiliazione alla Massoneria» (pag. 66-67)

Giacinto Butindaro

Posted in Massoneria | Tagged , , , , , , , | 7 Comments

Certezza di cose che si sperano – Predicazione del 30 ottobre 2017

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Per scaricarla fai clic qua

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | 4 Comments

La Massoneria è la filosofia

Nel libro «Il bussante» – che ha la prefazione di Stefano Bisi, attuale gran maestro del Grande Oriente d’Italia – leggo alcune parole che ritengo doveroso farvi conoscere. Leggo infatti che la Massoneria «non è una filosofia, è la filosofia» («Il bussante. Che cos’è (e non è) la massoneria», a cura di P. Gajà, C. Muscato, M. Neri, Editoriale Jouvence, Milano 2017, pag. 23) e che «filosofia significa ‘amore della saggezza’ ed è ciò che, nel suo livello più elementare, la Massoneria insegna ai suoi membri insieme alla ricerca e all’apprezzamento del sapere» (pag. 23).
Dunque sono gli stessi massoni a dirci che la Massoneria insegna ad amare la sapienza di questo mondo, che però noi sappiamo “è pazzia presso Dio. Infatti è scritto: Egli prende i savî nella loro astuzia; e altrove: Il Signore conosce i pensieri dei savî, e sa che sono vani” (1 Corinzi 3:19-20)
Guardatevi dunque dai massoni, e nessuno di essi vi seduca con i suoi vani ragionamenti. Ricordatevi del continuo di questa esortazione dell’apostolo Paolo: “Guardate che non vi sia alcuno che faccia di voi sua preda con la filosofia e con vanità ingannatrice secondo la tradizione degli uomini, gli elementi del mondo, e non secondo Cristo” (Colossesi 2:8).

Giacinto Butindaro

Posted in Massoneria | Tagged , , | 1 Comment

Giancarlo Rinaldi ha manipolato Giovanni 3:16!

E’ accaduto Sabato 28 ottobre 2017 presso la Villa Belvedere di Acireale, nel corso dell’incontro-dibattito “Riforma Protestante, cinque secoli dopo”, organizzato dall’Associazione Cristiana Nuovi Orizzonti, presidente Nello Mangano, e moderato dal giornalista Salvatore Loria (fratello di Felice Antonio Loria, presidente delle ADI).
Il professore Giancarlo Rinaldi, massone appartenente al Grande Oriente d’Italia, durante il suo discorso, ha manipolato la Sacra Scrittura togliendo VOLONTARIAMENTE da Giovanni 3:16 queste parole “CHE HA DATO IL SUO UNIGENITO FIGLIUOLO”, e questo perché Lui non crede che Gesù di Nazareth è il Figlio di Dio mandato da Dio (cioè l’Iddio d’Abrahamo, d’Isacco e di Giacobbe) nel mondo per morire per i nostri peccati, e quindi versare il suo sangue per la remissione dei nostri peccati. E difatti Rinaldi non crede che Gesù è la propiziazione per i nostri peccati (cfr. 1 Giovanni 2:2), non crede che Gesù è l’unica Via che mena al Padre (cfr. Giovanni 14:6), non crede che Gesù è l’unico Salvatore (cfr. 1 Giovanni 4:14); in altre parole lui non crede che Gesù di Nazareth è il Cristo e che per avere la vita eterna bisogna credere che Gesù è il Cristo (per cui non crede che chi rifiuta di credere che Gesù è il Cristo sarà condannato). Il messaggio di salvezza dunque che nella Bibbia è «esposta fin troppo chiaramente» – per usare delle parole di Rinaldi – esclude che Dio abbia dato il Suo Figliuolo per noi, cioè esclude che Gesù sia stato preordinato da Dio a morire (ucciso dai Giudei) per i nostri peccati prima della fondazione del mondo, e poi nel tempo prestabilito da Dio è stato mandato da Dio nel mondo con l’ordine di morire per noi (cfr. Giovanni 10:18). Il Vangelo di cui parla Rinaldi quindi è un altro Vangelo. D’altronde lui è un massone e i massoni rigettano il Vangelo di Dio.
Ascoltatelo da voi stessi, e giudicate da persone intelligenti quello che dice.

Ricordatevi, fratelli, che i massoni sono esperti nel contorcere le Scritture.

Giovanni 3:16 è questo: «Poiché Iddio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figliuolo, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.»

Giacinto Butindaro

Fonte del video:

Acireale- "La Riforma Protestante, cinque secoli dopo", con il prof. Giancarlo RinaldiEvento organizzato da Nuovi Orizzonti, presidente Nello Mangano, modera Salvatore Loria

Posted by Televisione Pentecostale Italiana on Saturday, October 28, 2017

Posted in Assemblee di Dio in Italia | Tagged , , , , , , , , | 4 Comments

La crocifissione di Gesù – Predicazione del 27 ottobre 2017

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Per scaricarla fai clic qua

Posted in Uncategorized | Leave a comment

Gesù può tornare anche questa notte? – Predicazione del 25 ottobre 2017

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Per scaricarla fai clic qua

Posted in Uncategorized | 3 Comments

Attentato contro locale di culto delle ADI!

Questa inquietante notizia riguarda il locale di culto della Chiesa Evangelica ADI di Santa Maria Capua Vetere. Speriamo di sapere presto dalle indagini perché è avvenuto questo.
—————————
Assurdo: tentano di far saltare in aria chiesa evangelica in via degli Artisti (FOTO CHOC)

23 ottobre 2017

SANTA MARIA CAPUA VETERE. Incredibile raid alla chiesa evangelica di Santa Maria Capua Vetere in via degli Artisti del pastore Cesare Turco.
Poco dopo l’ora di pranzo il fratello Luciano che era arrivato per effettuare dei lavori si è trovato davanti una scena assurda, di fatto volevano far esplodere la struttura, è parso subito evidente.

C’erano delle bombole di gas sparse in alcune zone dell’edificio aperte ..
I delinquenti dopo aver derubato ogni cosa di valore e aver divelto suppellettili, compresi materiali e giochi per l’istruzione dei fanciulli e strumentazione musicale, hanno dato fuoco ai banchi della chiesa e poi hanno abbandonato l’edificio mettendo in campo una maxi bomba. Sono state bruciate bibbie e libri. Trovati anche sputi per terra, un vero e proprio attentato al Cristianesimo.
Hanno innescato vari incendi e lasciato aperte le BOMBOLE DI GAS portate APPOSITAMENTE per far detonare l’intera struttura. C’era una puzza di gas insopportabile. Dopo la scoperta e l’arrivo delle forze dell’ordine le bombole sono stati portati via dai Carabinieri e quindi sequestrate.
Danni per oltre 20 000 euro. Sul posto i vigili del fuoco.
Ci sono indagini in corso …

Fonte: https://edizionecaserta.it/2017/10/23/assurdo-tentano-far-saltare-aria-chiesa-evangelica-via-degli-artisti-foto-choc/

Posted in Assemblee di Dio in Italia | Tagged , , , , , , | 10 Comments

Affrancati dal peccato e fatti servi a Dio – Predicazione del 23 ottobre 2017

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Per scaricarla fai clic qua

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | Leave a comment

Un massone membro della Chiesa ADI di Vibo Valentia

«TORQUATO PELAGGI figlio del pastore emerito di Vibo Valentia Giuseppe Pelaggi e membro aderente di detta chiesa, nato a Chiaravalle nel 1954 di professione architetto è massone. La prova viene dalla rivista “Erasmo”, il bollettino d’informazione del “Grande Oriente d’Italia” (GOI), Anno XI, Nr 3-4, del 15-28 Febbraio 2010, pp.14-15. Il quadro che si trova dietro il pulpito del locale di culto di Vibo Valentia porta la sua firma.» Questo è quello che leggo sulla pagina Facebook «Info Assemblee di Dio in Italia»

Ecco le foto del numero di Erasmo, rivista massonica del GOI, dove viene attestato che Torquato Pelaggi è massone.

Fonte: http://www.grandeoriente.it

Il Pelaggi è presente anche in questa lista dei massoni presente on line.

Il pastore ADI emerito Giuseppe Pelaggi

Fonte: Chiesa Evangelica Rivoli-ADI

Il figlio Torquato Pelaggi

Fonte: Info Assemblee di Dio in Italia

Questo spiega la presenza di simbologia massonica nel locale di culto ADI di Vibo Valentia sito in via Pablo Neruda, perché Torquato Pelaggi è l’architetto di quel locale. Nel locale infatti «al suo interno sono affissi dei melograno». In merito al melograno come simbolo massonico si legga qua ed anche qua. Peraltro, pare che il Pelaggi sia l’architetto di altri locali di culto, come quello di Rosarno (RC) dove anche lì si riscontra simbologia massonica.

Torquato Pelaggi era amico di un potente massone (33°) del Grande Oriente d’Italia, ossia l’avvocato Ernesto d’Ippolito, morto lo scorso aprile. Il Pelaggi ha dato l’annuncio della morte del suo fratello massone Ernesto D’Ippolito in questi termini sulla sua pagina facebook il 30 aprile 2017:
‘Un Amico fraterno……sono triste… Sit tibi terra levis….. G.M.O. R.I.P’

Fonte: Torquato Pelaggi

G.M.O. sta per Gran Maestro Onorario, perchè il D’Ippolito era Gran Maestro Onorario del GOI, come si può leggere sul sito del GOI: ‘Il Grande Oriente d’Italia abbruna i labari e piange la perdita di un’altra colonna dell’Istituzione. A Cosenza si è spento improvvisamente nel pomeriggio di sabato 29 aprile, il Gran Maestro Onorario Ernesto D’Ippolito. Ottantaquattro anni, avvocato penalista di fama, uomo di grande cultura e fine oratoria, è stato un modello per tante generazioni di fratelli, non solo calabresi, che ne hanno apprezzato le qualità massoniche e umane. D’Ippolito nella sua ultra cinquantennale appartenenza alla Libera Muratoria Universale ha ricoperto nel Grande Oriente d’Italia la carica di Grande Oratore Aggiunto. Ai familiari, in questo momento di dolore, vanno le condoglianze del Gran Maestro, della Giunta e di tutti i fratelli dell’Ordine uniti in catena nel ricordo del caro Ernesto.’

Fonte: Grande Oriente d’Italia

Anche il massone ed agente della CIA Frank Bruno Gigliotti fu insignito del titolo di Gran maestro onorario a vita (cfr. Gianni Rossi & Francesco Lombrassa, In nome della «Loggia»: le prove di come la massoneria segreta ha tentato di impadronirsi dello Stato italiano: i retroscena della P2, pag. 13-20).

L’avvocato D’Ippolito fu l’avvocato di Licio Gelli, maestro venerabile della Loggia segreta P2

Ernesto D’Ippolito va annoverato ‘tra i massoni del GOI, legati (almeno intellettualmente e affettivamente) al mondo della magia gnostica e sessuale (OTOA, Corrente 93…)’ (Giacinto Butindaro, La Massoneria Smascherata, Roma 2012, pag. 205)

Concludo dicendo questo. Il professore Giancarlo Rinaldi, massone del Grande Oriente d’Italia, aveva detto nel suo libro ‘Pentecostali e Massoneria. Ma stiamo scherzando?’: ‘… se per quanto riguarda le chiese ‘storiche’ possiamo e dobbiamo parlare di presenze massoniche come abbiam or ora fatto, il caso non si pone affatto per il movimento pentecostale in generale e, in particolare, per le Assemblee di Dio le quali con la massoneria non hanno mai avuto a che fare, nè nel bene, nè nel male; semplicemente si tratta di un rapporto che non v’è stato, non c’è, e ritengo non avrà mai luogo. Questo posso serenamente attestarlo basandomi non solo sulla mia qualifica di docente universitario di storia del cristianesimo ma anche sul mio personale vissuto. Da libero muratore non avrei difficoltà, anzi sarei ben felice di lasciare spazio a un’ipotesi di cooperazione di vertici tra massoneria e A.D.I.; ma non posso procedere in tal senso, per un semplice motivo: mentirei; le ADI non hanno niente a che fare con la massoneria. Lo ripeto: dico ciò non per metterle a riparo da un’accusa, dal momento che per me non ci sarebbe niente di male, ma semplicemente perchè le cose stanno così. Se affermassi il contrario verrei meno alla mia etica professionale di storico e brucerei una credibilità acquisita a caro prezzo in decenni di professione. Com’è vero che tra valdesi e metodisti di massoni ve ne sono stati, così è altrettanto vero che tra i membri delle A.D.I. massoni non ne conosco. Lo ripeto: la Massoneria sta alle A.D.I. come il cavolo alla merenda’ (Pag. 61). Giudicate dunque le sue parole da persone intelligenti.

Fratelli che siete ancora nelle ADI, ve lo ripeto, uscite e separatevi dalle ADI.

Giacinto Butindaro

Posted in Assemblee di Dio in Italia, Massoneria | Tagged , , | 5 Comments

Cosa dovete fare per essere salvati – Predicazione del 20 ottobre 2017

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Per scaricarla fai clic qua

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | Leave a comment