Esortazione per le donne – Predicazione del 7 aprile 2014

donne-predicazione

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | 1 Comment

Sull’ornamento della donna

ornamento-donna-vietato

Sorelle nel Signore, vi ricordo l’esortazione che l’apostolo Pietro vi ha rivolto: “Il vostro ornamento non sia l’esteriore che consiste nell’intrecciatura dei capelli, nel mettersi attorno dei gioielli d’oro, nell’indossar vesti sontuose ma l’essere occulto del cuore fregiato dell’ornamento incorruttibile dello spirito benigno e pacifico, che agli occhi di Dio è di gran prezzo. E così infatti si adornavano una volta le sante donne speranti in Dio, stando soggette ai loro mariti, come Sara che ubbidiva ad Abramo, chiamandolo signore; della quale voi siete ora figliuole, se fate il bene e non vi lasciate turbare da spavento alcuno” (1 Pietro 3:3-6).
Sappiate che Dio bada al vostro ornamento esteriore, altrimenti non vi avrebbe trasmesso queste parole tramite l’apostolo Pietro, come non avrebbe sospinto l’apostolo Paolo a scrivere a Timoteo: “le donne si adornino d’abito convenevole, con verecondia e modestia: non di trecce e d’oro o di perle o di vesti sontuose” (1 Timoteo 2:9). Egli infatti vuole che voi oltre che a perseverare nella fede e nell’amore, perseveriate anche nella santificazione con modestia, come ha detto l’apostolo Paolo: “La donna, essendo stata sedotta, cadde in trasgressione; nondimeno sarà salvata partorendo figliuoli, se persevererà nella fede, nell’amore e nella santificazione con modestia” (1 Timoteo 2:14-15).
Non vi illudete dunque, perchè non siete libere di adornarvi come volete, ma dovete adornarvi come vuole Dio. Bandite dunque per esempio minigonne, pantaloni, vesti sontuose, vesti trasparenti e attillate, intrecciature di capelli, gioielli, e trucco. E sappiate che se sprezzate questi precetti non sprezzate un uomo ma l’Iddio vivente e vero, che vi farà trovare il salario della vostra condotta ribelle.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Esortazioni, Ornamento esteriore della donna | Tagged , | 3 Comments

Dio ha sempre ragione

Fratelli santi, guardatevi, quando vi trovate nella distretta, dal mettervi a contendere con Dio e dal censurarLo, altrimenti Dio vi riprenderà severamente come riprese Giobbe dicendogli: “Chi è costui che oscura i miei disegni con parole prive di senno?” (Giobbe 38:2). Ricordatevi che Dio “agisce come vuole con l’esercito del cielo e con gli abitanti della terra; e non v’è alcuno che possa fermare la sua mano o dirgli: – Che fai? -” (Daniele 4:35) e che Egli “non rende conto d’alcuno dei suoi atti” (Giobbe 33:13). In mezzo alla sofferenza, dunque, fate quello che dice l’apostolo Pietro: “Quelli che soffrono secondo la volontà di Dio, raccomandino le anime loro al fedel Creatore, facendo il bene” (1 Pietro 4:19).

Giacinto Butindaro

Posted in Esortazioni | Tagged | 1 Comment

Gesù di Nazareth – Predicazione del 4 aprile 2014

predicazione-gesu

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | Comments Off

Non vi fate ingannare dai massoni

massoni-italia

Attenzione fratelli a coloro che vi dicono che per sapere se uno è un massone basta andare al Grande Oriente d’Italia (GOI) – la più grande ed importante obbedienza massonica in Italia -, e chiedere se Tizio o Caio è iscritto nei registri del GOI. Perchè quello che dicono è una menzogna costruita ad arte per ingannare coloro che non conoscono la Massoneria. Ecco una parte del mio libro ‘La Massoneria smascherata’ che vi sarà utile a capire che costoro mentono deliberatamente. Chi ha orecchi da udire, oda. Giacinto Butindaro

————————————–
In Italia la massoneria è piuttosto frammentata. L’istituzione massonica con il maggiore numero di aderenti è il Grande Oriente d’Italia – GOI – (cosiddetto ‘di Palazzo Giustiniani’ a Roma, dalla sua sede storica), che accetta solo uomini. E’ interessante notare in merito a questa Comunione o Obbedienza massonica, che nell’ordinamento giuridico italiano il G.O.I. ha lo status delle associazioni non riconosciute (articolo 36 del Codice Civile) – e quindi non ha personalità giuridica e non è eretto a ente morale – e che il patto che vincola gli associati è costituito da uno statuto, detto Costituzione dell’Ordine, e da un Regolamento: la sua costituzione in vigore è ufficialmente depositata presso il Tribunale di Roma. Va detto inoltre che il GOI nel 1993 ha perso il riconoscimento da parte della Gran Loggia Unita d’Inghilterra. Altra cosa importante è che il GOI ‘non ha mai nascosto di apprezzare l’intervento della massoneria nella vita politica ed economica italiana’ (in Ferruccio Pinotti, Fratelli d’Italia, pag. 299), ed è arrivato anche a manifestare in un Gay Pride (cfr. Ibid., pag. 299).
Poi vi è la Gran Loggia Nazionale d’Italia (detta anche ‘di Piazza del Gesù’ sempre a Roma, dalla sua sede storica, o ‘di Palazzo Vitelleschi’ dalla sua sede attuale), che accetta donne (dal 1956) e uomini. Questa Obbedienza massonica si è formata nel 1910 da un gruppo di massoni capeggiato da Saverio Fera, un pastore protestante allora esponente di spicco della Massoneria italiana, che nel 1908 si era separato dal GOI.
C’è anche la solo maschile Gran Loggia Regolare d’Italia, sorta nel 1993 per opera dell’ex Gran Maestro del GOI Giuliano di Bernardo, che è riconosciuta dalla Gran Loggia d’Inghilterra, riconoscimento di cui vanno molto orgogliosi i membri di questa loggia infatti Fabio Venzi, che è il Gran Maestro di questa obbedienza, ha affermato: ‘Siamo l’unica loggia riconosciuta dalla massoneria inglese, e questo perchè siamo gli unici che seguono le sue regole’ (in Ferruccio Pinotti, Fratelli d’Italia, pag. 297).
Queste sono le Obbedienze principali, essendocene altre. Le Comunioni o Obbedienze massoniche sono federazioni di più logge, articolate sul territorio nazionale e coordinate fra loro a livello provinciale e regionale. La Massoneria si può paragonare dunque ad un albero con diversi rami dove per rami si intendono le varie obbedienze, che comunque nonostante le differenze tra di esse, alla fine portano avanti gli stessi ideali e principi massonici.
Da tenere presente che esistono anche logge massoniche coperte o segrete a cui sono iscritti personaggi della politica o della finanza molto importanti che vogliono rimanere segreti. A tale riguardo ecco cosa dice Giuliano di Bernardo: «Le logge coperte sono sempre esistite, in massoneria. La loro funzione era quella di salvaguardare persone di particolare importanza istituzionale, politica e finanziaria, proteggendole da pressioni indebite da parte di altri ‘fratelli’» (in Ferruccio Pinotti, Fratelli d’Italia, pag. 397).
Altra cosa da dire in merito alle appartenenze ‘segrete’ di molti importanti personaggi italiani dell’economia, della finanza e delle istituzioni, è che essi non risultano appartenere alla massoneria italiana perchè sono iscritti a logge straniere, e possono comunque godere della rete dei rapporti massonici perchè appartengono alla fraternità massonica mondiale, infatti sempre il Di Bernardo afferma: ‘Un cittadino italiano, comune o altolocato che sia, può chiedere l’iscrizione a una loggia della massoneria straniera: in Inghilterra, in Francia, negli Stati Uniti, a Tokyo. Se uno ha rapporti di amicizia all’estero – poniamo il caso di un manager che abbia lavorato in una multinazionale, o un professore che abbia insegnato all’estero – questi amici possono proporgli di entrare in una loggia inglese, ad esempio. Ci sono tanti italiani che sono membri di logge straniere, senza esserlo in Italia. Anzi questo è più facile se una persona non appartiene alle massonerie italiane ….. E’ ciò che avviene normalmente; cioè che esponenti delle banche e della finanza italiana si iscrivano a logge straniere, dove sono presenti figure con cui hanno già rapporti personali o di lavoro. In questo caso, il banchiere italiano si iscrive direttamente a una loggia inglese, dove sono presenti i membri della City di Londra. Allora si stabilisce un ulteriore rapporto, rafforzato dall’appartenenza alla massoneria. Capita spesso’ (Ferruccio Pinotti, Fratelli d’Italia, pag. 398, 399).
Il procuratore Agostino Cordova, che nel 1992 avviò una inchiesta sui rapporti tra ‘ndrangheta e massoneria, in un rapporto inviato al CSM nel 1993 ha parlato dell’ingerenza massonica nei pubblici poteri al riparo della segretezza delle logge, e a proposito di questa segretezza afferma che ‘nella massoneria, il ricorso alla iscrizione «coperta», quindi assolutamente segreta, è un fenomeno dilagante. «L’esistenza di massoni coperti è certa» scrive Cordova «in base ai seguenti elementi: dichiarazioni di persone informate sui fatti, relativamente a soggetti indicati come massoni, i cui nominativi non risultano negli elenchi ufficiali; l’esistenza negli archivi del Goi di circa 8000 nominativi senza l’indicazione dell’attività, di circa 300 nelle liste della Gran Loggia d’Italia (denominata anche Centro sociologico), mentre in quelle del Grande Oriente Italiano di Muscolo l’indicazione manca per tutti; l’esistenza di numerose “obbedienze” oltre le tre principali (almeno altre 25) di cui a malapena si conosce il nome, il che equivale ad una totale segretezza; l’esistenza di schede cartacee nell’archivio del Goi i cui intestatari non erano inseriti nell’archivio informatico (ad esempio i magistrati). Lo stesso Di Bernardo ha parlato di possibilità di copertura mediante l’iscrizione in logge diverse da quelle di residenza, l’indicazione di attività non corrispondente a quella attuale, la storpiatura del nome, l’uso di segni convenzionali in relazione a nomi convenzionali, l’omissione della data di nascita e della professione, l’iscrizione di uno stretto congiunto al posto proprio, la sussistenza della forma di affiliazione detta “all’orecchio del maestro”, cioè la comunicazione solo verbale ed esclusiva della propria iscrizione» (Francesco Forgione & Paolo Mondani, Oltre la cupola: massoneria mafia politica, pag. 215). Quando dunque si parla della Massoneria, si parla di una realtà molto complessa, perchè sono molti i massoni ‘segreti’.

Leggi il mio libro ‘La Massoneria smascherata’

Posted in Confutazioni, Massoneria | Tagged , , , | Comments Off

Contro le unioni civili – Predicazione del 2 aprile 2014

unioni_civili-predicazione

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged , , , | Comments Off

La pratica pagana del ‘sacro falò’

Ecco una pratica di origine pagana e occulta che è stata introdotta in certe Chiese: la pratica di bruciare dei fogli su cui vengono scritti i peccati confessati che impediscono la crescita e la liberazione! Questa pratica è presente anche nel G12. Rigettatela.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Comportamenti disordinati, Cose strane, Pentecostali | Tagged , , , , | 1 Comment

C’è anche chi esorta a pregare per la salvezza del diavolo!

devil-salvation-foto

Considerate fratelli questo: ci sono pure quelli che esortano a pregare Dio affinché salvi Satana, il principe di questo mondo (http://www.normalbobsmith.com/satanssalvation/satanssalvation.html)!
E per sostenere questo fanno questi ragionamenti: è possibile ricevere ogni cosa tramite la preghiera e nessuno è esentato dalla misericordia e dal perdono di Dio. E quindi ti dicono: ‘Pregate che Satana veda l’errore delle sue vie, e riconosca il male che ha fatto e chieda perdono, e chieda a Gesù di entrare nel suo cuore!’ Così poi, una volta perdonato, Satana userà i suoi poteri per diffondere la Parola di Dio. Ma vi immaginate – proseguono questi insensati – un mondo dove Satana e Dio usano i loro rispettivi poteri per il bene dell’umanità?
Fratelli, non vi fate ingannare da questi vani ragionamenti: il diavolo è destinato ad essere gettato nel fuoco eterno dove sarà tormentato nei secoli dei secoli, secondo che è scritto: “E il diavolo che le avea sedotte [le nazioni che sono ai quattro canti della terra alla fine del millennio] fu gettato nello stagno di fuoco e di zolfo, dove sono anche la bestia e il falso profeta; e saran tormentati giorno e notte, nei secoli dei secoli” (Apocalisse 20:10; cfr. Matteo 25:41). Ecco la sorte che lo attende, e niente e nessuno potrà impedire che ciò avvenga perché è un decreto dell’Altissimo che Egli eseguirà a Suo tempo sul diavolo. La salvezza del diavolo dunque non rientra nella volontà di Dio, per cui qualsiasi preghiera fatta a Dio per la salvezza del diavolo non potrà giammai essere esaudita.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

P.S. Le due foto sono tratte dal sito che promuove la preghiera per la salvezza del diavolo

Posted in Confutazioni, Esortazioni | Tagged , , | 7 Comments

Non hanno il grembiule massonico, ma hanno il pensiero e il parlare massonico

massone-senza-grembiule

Non sono iscritti ad alcuna loggia massonica (e quindi non si sono mai sottoposti all’iniziazione massonica), ma condividono e promuovono i principi della Massoneria che sono LIBERTA’, UGUAGLIANZA E FRATELLANZA. Sono conosciuti all’interno della Massoneria come «i massoni senza grembiule» e sono molto graditi alla Massoneria. Un Gran Maestro del Grande Oriente di Francia, 33° Grado del Rito Scozzese, ha infatti detto: ‘Un uomo che, pur non essendo massone, condivide ed appoggia i nostri principi, è già un massone senza grembiule’, confermate da un altro massone del 33° del Rito Scozzese, che ha affermato: ‘Si incontrano molti Massoni che non si sono mai sottoposti all’iniziazione’ e da Licio Gelli, ex capo della Loggia massonica segreta P2, che ha affermato: ‘Ci sono più «fratelli senza grembiule» che non nei templi’.
In mezzo alle Chiese di ‘massoni senza il grembiule’ ce ne sono tanti, anche dietro i pulpiti. Essi sbandierano in particolare il principio della libertà religiosa e di pensiero PER TUTTI e per esso lottano strenuamente, principio che costituisce un cancro che ha portato tanta corruzione e malvagità nelle Chiese e le ha rese nemiche di Dio a causa della loro amicizia con il mondo. Vegliate e pregate, e opponetevi dunque anche ai ‘massoni senza grembiule’, perché essi pur non avendo il grembiule massonico hanno il pensiero e il parlare massonico che è costituito da profane ciance alle quali “quelli che vi si danno progrediranno nella empietà e la loro parola andrà rodendo come fa la cancrena” (2 Timoteo 2:16-17).

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Posted in Esortazioni, Illuminati, Massoneria | Tagged , , , | 1 Comment

Australia: pedofilia nell’Esercito della Salvezza

esercito-salvezza-scandalo-pedofilia

La pedofilia esiste anche in ambito Evangelico, e non solo in quello Cattolico Romano. Questa orribile notizia dall’Australia, che concerne l’Esercito della Salvezza, lo conferma. Massima attenzione fratelli, lo ripeto massima attenzione: questi individui abominevoli che abusano sessualmente di bambini esistono anche in ambito Evangelico. Chi ha orecchi da udire, oda

—————-
Atroci violenze e pedofilia, accusata la Salvation Army

28 gennaio 2014

Il ramo australiano dell’organizzazione cristiana Salvation Army dovrà difendersi da gravi accuse giunte dalla conclusione di un’inchiesta commissionata dall’allora Primo Ministro Julia Gillard in seguito all’emergere di numerosi episodi di pedofilia nell’ambiente religioso.
Secondo gli inquirenti, tra il 1966 e il 1977 si sarebbero verificati atroci abusi sessuali ai danni dei bambini ospiti di alcune strutture appartenenti alla stessa associazione, tra cui orfanotrofi, comunità e scuole.
Simeon Beckett, uno dei responsabili delle indagini, prima di raccontare gli episodi in cui è implicata la Salvation Army ha voluto avvisare dei contenuti altamente scioccanti, capaci di turbare chiunque – e che saranno di seguito riportati.
Gli abusi comunicati alla Royal Commission provocheranno molto probabilmente un profondo turbamento.
I bambini presenti nelle quattro sedi coinvolte venivano sottoposti a violenze sessuali con l’ausilio di vari oggetti, rinchiusi in giardino all’interno di alcune gabbie e picchiati in modo brutale.
Per dare un’idea della gravità numerica dei fatti, solo le sedi del Queensland e del New South Wales hanno raccolto ben 157 reclami per abusi sessuali, 130 delle quali si sono risolti grazie a cospicui risarcimenti in denaro.
Beckett continua nel suo racconto:
I ragazzi venivano frequentemente malmenati dagli addetti, spinti a terra o contro le mura con violenza, frustati fino a sanguinare. Uno dei ragazzi subì una lussazione mentre, per punirlo, l’addetto colpiva i suoi testicoli con una cinghia in pelle. Ad un ragazzo che aveva tentato la fuga venne inserita una pompa per l’acqua all’interno dell’ano.
Le punizioni corporali e gli abusi sessuali erano frequenti nelle strutture della Salvation Army e quasi sempre si trasformavano in torture degne del più sanguinario esercito militare. Tra le tante punizioni, i ragazzini venivano costretti ad ingerire detersivi o il proprio vomito, oltre ad essere marchiati con sigarette accese.
Uno dei responsabili delle strutture incriminate, Lawrence Wilson, si rese responsabile di ripetuti stupri e viene descritto dagli investigatori come una persona «crudele e brutale». Tuttavia non potrà mai essere punito per i suoi crimini, è infatti deceduto nel 2008.
Il racconto dettagliato dei numerosi episodi di violenza è stato possibile anche grazie alla collaborazione delle vittime, tra cui Raymond Carlile, il quale ha spiegato che spesso le torture erano così intense da provocare gravi convulsioni.
Fonte: http://aftersantana.altervista.org/australia-salvation-army-accusata-di-atroci-violenze-e-pedofilia/

L’Esercito della Salvezza ha ammesso che sono stati compiuti abusi sui bambini ed ha chiesto pubblicamente scusa.

Guardate questo servizio giornalistico in cui parla anche una delle vittime degli abusi sessuali da parte di membri dell’Esercito della Salvezza.

Questa notizia è stata data anche

dalla CNN

http://edition.cnn.com/2014/01/28/world/asia/australia-salvation-army-abuse-hearing/

dalla ABC news

http://www.abc.net.au/news/2014-01-30/boys-rented-out-for-abuse-at-salvos-boys-home/5227854

da The Guardian

http://www.theguardian.com/world/2014/jan/28/children-in-cages–salvation-army-home

dal Telegraph

http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/australiaandthepacific/10602436/Shocking-Salvation-Army-abuse-claims-in-Australia.html

da News.com.au

http://www.news.com.au/national/royal-commission-warns-salvos-abuse-evidence-will-be-at-the-severe-end-with-boys-caged-abused-and-forced-to-eat-vomit/story-fncynjr2-1226811901450

Posted in Comportamenti disordinati, Esercito della Salvezza, Esortazioni, Pedofilia | Tagged , , | Comments Off

Le solite menzogne del serpente antico – Predicazione del 31 marzo 2014

menzogne-serpente

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | 1 Comment

Parlano di risveglio ma non lo vogliono

Parlano di risveglio ma rifiutano di credere a tutto quello che è scritto; parlano di risveglio ma non vogliono santificarsi nel timore di Dio; parlano di risveglio ma vogliono continuare ad amare il mondo e le cose che sono nel mondo; parlano di risveglio ma vogliono continuare a stare in silenzio contro gli scandali e gli operatori di scandali presenti nella Chiesa; parlano di risveglio e rifiutano di testimoniare delle opere del mondo che sono malvagie; parlano di risveglio e vogliono darsi all’ecumenismo e al dialogo interreligioso per promuovere i principi massonici di libertà, fratellanza e uguaglianza; parlano di risveglio e lottano per la libertà religiosa per tutti affinché i figli del diavolo possano diffondere nel mondo le loro menzogne contro la verità che è in Cristo Gesù; parlano di risveglio e calunniano coloro che sono svegli. Ma che risveglio vogliono dunque costoro? Non vogliono nessun risveglio, perché vogliono continuare a dormire. Sono degli ipocriti, degli illusi, dei seduttori di menti. Guai a loro.

Giacinto Butindaro

Posted in Comportamenti disordinati, Confutazioni | Tagged , | Comments Off

Falsi dottori che adescano le anime

young-letto

Culto domenicale presso l’edificio della New Providence Community Church (NPCC). Sul palco è stata allestita una camera da letto, e sul letto si siedono il ‘pastore’ Ed Young, della Fellowship Church di Dallas (Texas), e sua moglie Lisa. Le prime parole di Young sono state: ‘Oggi parleremo di sesso’. Nel suo discorso ha anche incitato le coppie sposate presenti alla riunione a sottoporsi a questo esperimento sessuale: ‘avere sesso con il proprio partner ogni giorno per sette giorni’.

Fonte: http://www.thenassauguardian.com/index.php?option=com_content&view=article&id=32724:lets-talk-about-sex&catid=46:religion&Itemid=49

A leggere queste cose non possono che venire in mente le parole dell’apostolo Pietro in merito ai falsi dottori: “Costoro son fonti senz’acqua, e nuvole sospinte dal turbine; a loro è riserbata la caligine delle tenebre. Perché, con discorsi pomposi e vacui, adescano con le concupiscenze carnali e le lascivie quelli che si erano già un poco allontanati da coloro che vivono nell’errore, promettendo loro la libertà, mentre essi stessi sono schiavi della corruzione; giacché uno diventa schiavo di ciò che l’ha vinto” (2 Pietro 2:17-19). Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Comportamenti disordinati, Cose strane, Ed Young, Esortazioni, Mondane concupiscenze, Pastori o predicatori | Tagged | 4 Comments

Lo credo e lo predico

Io lo credo, e per questo lo predico. Gesù di Nazareth è il Cristo (o il Messia) di Dio, Colui del quale hanno scritto i profeti. In Lui infatti si adempirono le Scritture secondo le quali il Messia sarebbe morto per i nostri peccati e risuscitato il terzo giorno. Chiunque crede in Lui dunque riceve la remissione dei peccati e viene riconciliato con Dio e alla sua morte Dio lo salverà nel suo regno celeste, mentre chi rifiuta di credere in Lui l’ira di Dio resta sopra di lui e quando morirà nei suoi peccati scenderà nelle fiamme dell’inferno. Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Gesù Cristo, Insegnamenti, Meditazioni | Tagged | Comments Off

La ‘pastora’ Leandria Johnson

Quella che vedrete e sentirete in questo videoclip è la ‘pastora’ Leandria Johnson, che ad un certo punto durante la sua predicazione (!!) afferma «Stop Sucking On My Titty» che tradotto significa ‘smettete di succhiare la mia mammella’ – ma la parola titty da lei usata è un termine volgare con cui si indica la mammella, per cui io non ho messo il significato letterale che voi capite qual’è. La cosa ha fatto parecchio scandalo suscitando lo sdegno di tanti credenti. Tuttavia come al solito, sono venuti fuori quelli che l’hanno difesa a spada tratta. Spero che questo video contribuisca in qualche maniera a far capire a tanti perché Paolo ha detto: “La donna impari in silenzio con ogni sottomissione. Poiché non permetto alla donna d’insegnare, né d’usare autorità sul marito, ma stia in silenzio. Perché Adamo fu formato il primo, e poi Eva; e Adamo non fu sedotto; ma la donna, essendo stata sedotta, cadde in trasgressione” (1 Timoteo 2:11-14). Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Posted in Comportamenti disordinati, Cose strane, Donne pastore o predicatrici | Tagged | 2 Comments