Emanuele Frediani, il presidente della Chiesa Apostolica in Italia aveva querelato per diffamazione il fratello Emanuele Michelino, ma il Giudice ha archiviato la querela «in quanto il fatto non sussiste»

Faccio sapere alla Chiesa di Dio in Cristo Gesù che il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Ravenna, Corrado Schiaretti, in data 12 Aprile 2022 ha accolto la richiesta di archiviazione inoltratagli dal Pubblico Ministero in merito alla querela per diffamazione presentata nel 2019 da Emanuele Frediani, presidente della Chiesa Apostolica in Italia (una delle denominazioni pentecostali che hanno fatto l’Intesa con lo Stato), contro il fratello Emanuele Michelino (assistito dall’avvocato Francesco Vitali del Foro di Bologna).

Il Pubblico Ministero aveva chiesto al Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Ravenna l’archiviazione del procedimento «in quanto il fatto non sussiste atteso che i termini utilizzati dall’indagato, appaiono espressione del diritto di critica e, pertanto, sebbene caratterizzate da un linguaggio non appropriato, non si ritengono rientrare nel paradigma della diffamazione». E il Giudice ha disposto l’archiviazione della querela per le ragioni indicate dal PM.

Il Frediani aveva querelato Emanuele Michelino a motivo di due post che egli aveva pubblicato su Facebook nel 2019.

Nel primo, datato 27 Ottobre 2019 e intitolato «La Chiesa Apostolica in Italia incoraggia le sorelle nel Signore, di presiedere e insegnare i culti rinnegando così ciò che è scritto nella Parola di Dio», Emanuele commentò un video del Convegno Nazionale del 2019 della Chiesa Apostolica in Italia (che era intitolato «Chiesa Apostolica in Italia Convegno Nazionale 2019: Terzo Incontro» ed era al seguente link https://www.youtube.com/watch?v=kG4R93sBEeI) dicendo tra le altre cose: «Fratelli e sorelle nel Signore, ormai questa denominazione evangelica (di cui un tempo ero membro), come tutte le altre denominazioni che hanno fatto alleanze e intese con lo Stato Italiano (di cui c’è l’ombra della massoneria), stanno andando sempre più alla deriva», parole queste che fecero arrabbiare il Frediani, secondo il quale queste parole erano diffamatorie nei confronti soprattutto della «chiesa Apostolica in Italia con tutti i suoi fedeli».

Fonte del post: Facebook

Nel secondo post, datato anch’esso 27 Ottobre 2019 e intitolato «Tutto squadra», Emanuele commentò un fermo immagine di un video preso da YouTube (visionabile al seguente link https://youtu.be/KDmLlC1829I) in cui Alessandro Iovino, giornalista che è membro delle Assemblee di Dio in Italia (ADI), intervista il Frediani. Il fermo immagine presenta una stretta di mano tra i due, che ebbe luogo alla fine dell’intervista, e che Emanuele commentò così: «Una stretta di mano massonica con il Presidente della Chiesa Apostolica in Italia, e Apostolo, Emanuele Freudiani, e il membro delle Assemblee di Dio in Italia Alessandro Iovino». Anche queste parole fecero arrabbiare il Frediani, secondo il quale questo post di Emanuele era un «post diffamatorio» nei suoi confronti. 

Fonte del post: Facebook

Qui si vede meglio il fermo immagine presente sul sito della Chiesa Apostolica in Italia

Fonte: https://www.chiesapostolica.it/conferenza-nazionale-2019-gli-ospiti/

A Dio, che fa cooperare tutte le cose al bene di quelli che amano Dio i quali sono chiamati secondo il suo proponimento, sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Chiesa Apostolica in Italia, Confutazioni, Cose giuste, Massoneria | Contrassegnato , , , , , , , | 6 commenti

Tutto questo è avvenuto affinché si adempissero le Scritture dei profeti – Predicazione del 20 Maggio 2022

Per scaricarla vai qua

Pubblicato in Mie predicazioni audio | Contrassegnato | Lascia un commento

I predicatori dell’«ipergrazia» sono dei lupi rapaci vestiti da pecore – Predicazione del 18 Maggio 2022

Per scaricarla vai qua

Pubblicato in Mie predicazioni audio | Contrassegnato | Lascia un commento

I Cristiani quando partono dal corpo vanno ad abitare con il Signore in Paradiso – Predicazione del 16 Maggio 2022

Per scaricarla vai qua

Pubblicato in Mie predicazioni audio | Contrassegnato | Lascia un commento

Secondo Giancarlo Rinaldi, gli gnostici erano Cristiani!

Prestate la massima, lo ripeto, la massima attenzione a quanto dice Giancarlo Rinaldi, massone che è stato ‘maestro venerabile’ della loggia massonica ‘Costantino Nigra’ di Castelforte, in provincia di Latina, in questo clip tratto da una sua lezione presso la sede italiana di Como della Shepherd International University. Il tema è la storia del cristianesimo antico. Lui qui parla degli gnostici, e dopo averli presentati come dei Cristiani, espone brevemente quello che essi credevano che, come potrete capire subito, era un miscuglio di eresie distruttive, favole e assurdità di ogni genere.

Gli gnostici negavano che Gesù è il Cristo, e quindi erano degli anticristi, ma Rinaldi li chiama Cristiani! Come mai li chiama Cristiani? Perché per lui anche lo gnosticismo era Cristianesimo! Lo gnosticismo, secondo Rinaldi, faceva parte degli antichi «movimenti cristiani»!!!

Assurdo, eppure lui presenta così gli gnostici, e questo perché lui prova ammirazione verso gli gnostici. Considerate che nell’ambito della rassegna di simposi filosofici «Al divino dall’umano, all’eterno dal tempo», organizzato con il Patrocinio del Gran Capitolo dei Liberi Muratori dell’Arco Reale in Italia, in occasione della pubblicazione per la Bastogi di Foggia dell’omonimo libro di Mauro Cascio, il Rinaldi nel presentare il suo libro «Cristianesimi nell’antichità» (edito dai Gruppi Biblici Universitari) ha chiamato lo gnosticismo «quella meravigliosa epopea culturale che fu lo gnosticismo dei primi secoli».

Come mai questa ammirazione? A cosa è dovuta? Questa sua ammirazione verso gli gnostici è dovuta al fatto che la filosofia della Massoneria è una filosofia essenzialmente gnostica, con al suo interno diverse delle eresie gnostiche (che poi sono proprio quelle che il Rinaldi espone), tra cui quella della «scintilla divina» presente nell’uomo, che il Rinaldi in quanto massone sostiene. Rinaldi quindi è essenzialmente uno gnostico.

Allora se considerate che lui ha insegnato anche alla Facoltà Pentecostale di Scienze Religiose, è evidente che questo modo di considerare gli gnostici è penetrato anche tra i Pentecostali, tra cui ci sono degli gnostici come Rinaldi, che come Rinaldi si travestono da Cristiani. Per questo vi dico di mettere alla prova gli spiriti, e di mettere alla prova chiunque si dice Cristiano, perché molti sedicenti Cristiani in effetti sono degli gnostici, e quindi degli anticristi. Avete capito quindi perché costoro non annunciano l’Evangelo? Perché sono degli gnostici, che rigettano la Buona Novella che Gesù è il Cristo.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Massoneria | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Il massone valdese Giovanni Luzzi rigettava l’Evangelo

Giovanni Luzzi (1856-1948), già professore alla Facoltà Teologica valdese di Roma e conosciuto da noi come colui che ha diretto la commissione stabilita per compiere la revisione della versione Diodati (conosciuta come la Riveduta), il quale era anche massone, rigettava l’Evangelo, in quanto negava la resurrezione dei morti. Egli infatti insegnava che quando l’uomo muore, in quel preciso momento risorge!

Ecco cosa disse: «I risorti poi ‘sono simili agli angeli’ perché hanno un corpo creato immediatamente dalla onnipotenza di Dio. E qui viene San Paolo a chiarire bene le cose; a scartare, cioè, la dottrina materialistica della risurrezione della carne e ad insegnare che i risorti sono provvisti di un organismo adattato alle nuove condizioni della loro vita; di un ‘organismo spirituale’, ben diverso dal corpo di prima che, separato dal suo principio vivificatore, torna per sempre alla terra donde fu tratto. Quando avverrà la risurrezione? Nell’insegnamento di Gesù non c’è traccia dell’idea di una risurrezione simultanea della umanità, che debba avere luogo qui sulla terra, in qualche giorno lontano. Che questa idea fosse anzi addirittura estranea alla mente di Gesù è provato dal fatto ch’egli non distingueva neppure fra ‘risuscitare’ e ‘continuare a vivere’. I passati di là dalla tomba, per lui, erano tutti risorti. ‘Che i morti risuscitino, anche Mosè lo ha dichiarato … quando chiama il Signore l’Iddio d’Abrahamo, l’Iddio d’Isacco e l’Iddio di Giacobbe. Or egli non è un Dio di morti, ma di viventi; poiché, per lui, vivono tutti’. I patriarchi, dunque, quando Mosè diceva coteste parole, erano risuscitati, poiché Gesù li cita come prova della risurrezione, confutando i Sadducei che la negavano. (…) La risurrezione è dunque un fatto universale, perché tutti risorgeranno; ma, al tempo stesso, è un fatto che avviene per ogni individuo, all’atto della sua morte. La morte non è che una crisi; l’uomo, in uno stesso momento, muore e risorge». (Giovanni Luzzi, La religione cristiana secondo la sua fonte originaria, Roma 1939, pag. 357, 359).

Ancora oggi TANTI EVANGELICI, compresi PENTECOSTALI, sostengono la stessa eresia distruttiva insegnata da Luzzi! Vi esorto quindi a mettere alla prova tutti coloro che si definiscono Cristiani, perché molti non credono che Gesù Cristo è risuscitato (CORPORALMENTE) dai morti il terzo giorno – e quindi rigettano l’Evangelo, cioè la Buona Novella che Gesù è il Cristo, che è morto per i nostri peccati, secondo le Scritture; che fu seppellito; che risuscitò il terzo giorno, secondo le Scritture; e che apparve ai testimoni ch’erano prima stati scelti da Dio (cfr. Atti 10:38-41; 15:7; 1 Corinzi 15:1-11) – e di conseguenza non credono neppure che i morti i Cristo risusciteranno (CORPORALMENTE) quando Gesù apparirà.Questi negano che Gesù è il Cristo, ma sono in mezzo alle Chiese, sono dietro i pulpiti, dietro le cattedre delle scuole bibliche, ma non sono dei nostri.

Costoro sono degli anticristi, sono nemici di Dio, sono sulla via della perdizione.

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Chiesa Valdese, Massoneria | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Contro gli «gnostici evangelici» che si trovano in mezzo alle Chiese

Gli gnostici che si trovano in mezzo alle denominazioni evangeliche, comprese quelle pentecostali, insegnano che Gesù ci ha portato la salvezza (parola alla quale però essi danno un significato esoterico e non quello biblico) non attraverso la sua morte sulla croce e la sua resurrezione corporale – infatti non credono che Gesù Cristo è morto per i nostri peccati ed è risuscitato dai morti il terzo giorno – bensì tramite la sua attività di maestro e rivelatore della gnosi (conoscenza) salvifica!

Sì, parlano anch’essi della morte e della resurrezione di Gesù, ma per quanto riguarda la sua morte non credono che avvenne PER I NOSTRI PECCATI, e per quanto riguarda la sua resurrezione sostengono che sia risuscitato nel momento in cui morì in quanto per loro la resurrezione di Gesù va intesa come il continuare a vivere spiritualmente in un’altra dimensione e non quindi nel risuscitare corporalmente IL TERZO GIORNO! Questa è la ragione per cui non annunciano l’Evangelo, cioè la Buona Novella che Gesù è il Cristo, che è morto PER I NOSTRI PECCATI, secondo le Scritture; che fu seppellito; che risuscitò IL TERZO GIORNO, secondo le Scritture; e che apparve ai testimoni ch’erano prima stati scelti da Dio (cfr. Atti 10:38-41; 15:7; 1 Corinzi 15:1-11); perché non ci credono!

Essi rigettano l’idea di una morte di Cristo propiziatoria, avvenuta per espiare i nostri peccati, come anche l’idea di una resurrezione corporale di Cristo, avvenuta il terzo giorno a cagione della nostra giustificazione.

Bisogna dunque mettere alla prova tutti coloro che si definiscono Cristiani – soprattutto quelli che si presentano come pastori, apostoli, profeti, dottori, ed evangelisti – perché tra di loro si nascondono degli gnostici, che sono degli anticristi, in quanto negano che Gesù è il Cristo. Massima vigilanza e attenzione quindi; non vi fate ingannare dall’apparenza!

Gli gnostici professano quello che loro chiamano «cristianesimo esoterico», che secondo loro è il vero cristianesimo, ma non è altro che un calderone di eresie distruttive e di favole. E chiamano il nostro credo «cristianesimo essoterico», che per loro è una sorta di cristianesimo infantile, limitato, superficiale, che non va oltre il significato letterale delle parole; già perché loro vanno oltre in quanto hanno conseguito la gnosi (conoscenza), che hanno ricevuto grazie ad una rivelazione o illuminazione, così ci dicono, e in che consiste questa conoscenza? Beh, nell’essere giunti alla conoscenza della propria natura e identità divina; ossia a scoprire che loro sono Dio o una particella di Dio incarnata in un corpo che poi alla morte si ricongiungerà con Dio da cui è proceduta (ecco perché quando muore uno di loro dicono che è tornato al Padre, o tornato alla casa del Padre)!

Avete capito quindi? Loro ritengono che Gesù gli ha portato questa conoscenza (gnosi), e questa conoscenza li ha salvati dall’ignoranza in cui si trovavano prima! Ecco cosa intendono per salvezza! Come potete vedere quindi, costoro parlano di un altro Gesù, di un’altra salvezza, di un’altra conoscenza, che non hanno niente a che fare con Gesù Cristo, con la salvezza di cui parlano gli apostoli, con la conoscenza di cui parlano gli apostoli. Gli gnostici, lo ripeto, sono degli anticristi, ma si travestono da Cristiani e si trovano in mezzo alle denominazioni evangeliche, comprese quelle pentecostali.

Fratelli, provate gli spiriti, e vedrete come si manifesterà lo spirito dell’anticristo che è con gli «gnostici evangelici».

Giacinto Butindaro

P.S.Lo stemma è quello della Ecclesia Gnostica Catholica (E.G.C.), che è il braccio ecclesiastico dell’Ordo Templi Orientis (O.T.O.), una organizzazione iniziatica occulta, che fu plasmata a sua immagine dall’occultista e massone Aleister Crowley (nella foto, mentre fa un segnale segreto massonico).

Pubblicato in Massoneria | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Uccisero il Principe della vita, ma Dio lo risuscitò dai morti – Predicazione del 13 Maggio 2022

Per scaricarla vai qua

Pubblicato in Mie predicazioni audio | Contrassegnato | Lascia un commento

L’Evangelo non è Giovanni 3:16 ma 1° Corinzi 15:3-7 – Predicazione dell’11 Maggio 2022

Per scaricarla vai qua

Pubblicato in Mie predicazioni audio | Contrassegnato | Lascia un commento

Nel 2017 la CBN fece notare che nel Museo della Bibbia manca l’Evangelo!

Sono veramente contento perché ho trovato un servizio giornalistico della CBN News, sì avete capito bene, della CBN News, del 2017, sull’apertura del Museo della Bibbia a Washington, in cui sostanzialmente viene fatto notare che nel Museo manca l’Evangelo. Non lo conoscevo, eppure disse quello che io feci notare nel 2020 nel mio articolo dal titolo «Un documentario massonico sulla Bibbia dove MANCA L’EVANGELO» che iniziava così: «Ho guardato e ascoltato attentamente più volte questo documentario di circa 17 minuti realizzato da Alessandro Iovino, membro delle ADI, che recentemente è andato in onda su TV 2000 e da ieri 6 Maggio 2020 è disponibile su Youtube e quello che emerge in maniera così evidente è che manca totalmente il messaggio più importante contenuto nella Bibbia, e cioè L’EVANGELO DI GESU’ CRISTO …».

Peraltro, Alessandro Iovino pochi giorni fa è stato nominato «rappresentante europeo del Museo della Bibbia di Washington».

Allora, il servizio della CBN si intitola «Trovare Gesù al Museo della Bibbia non è così facile» «Finding Jesus At The Museum Of The Bible Isn’t So Easy», ed è interessante in quanto si concentra sulla presenza di Gesù in quel Museo.

Il giornalista debutta così: «Dov’è esattamente Gesù in questo museo? Dopo tutto Egli è Dio!» (min. 0:15-19), e poi in seguito afferma: «Che dire della storia biblica della sua nascita? Nel filmato di dodici minuti dedicato al Nuovo Testamento, non viene menzionata» (min. 1:31-37). E poi ancora: «Ma oltre al filmato non c’è alcuna effettiva area dedicata alla nascita, alla morte e alla resurrezione di Cristo, nonostante il fatto che ci siano cinque piani espositivi, e più di 400.000 metri quadrati di spazio» (min. 2:03-14).

Che c’è da commentare? Mi limito a dire questo: il Museo della Bibbia di Washington è un Museo massonico.

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Massoneria | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Il Signore Gesù Cristo ha distrutto la morte! – Predicazione del 9 Maggio 2022

Per scaricarla vai qua

Pubblicato in Mie predicazioni audio | Contrassegnato | Lascia un commento

“Tu sei il Cristo, il Figliuol dell’Iddio vivente” – Predicazione del 6 Maggio 2022

Per scaricarla vai qua

Pubblicato in Mie predicazioni audio | Contrassegnato | Lascia un commento

Difendiamo l’Evangelo dagli attacchi degli ammiratori del massone Billy Graham – Predicazione del 4 Maggio 2022

Per scaricarla vai qua

Pubblicato in Billy Graham, Massoneria, Mie predicazioni audio | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Il tenore «evangelico» Jonathan Cilia Faro è massone!

Jonathan Cilia Faro, tenore di fama internazionale, co-autore con il famoso cantante gospel W.m. Smith del nuovo singolo “Canto ancora”, che il 31 Marzo 2022 è andato live sul programma “Notizie dal Cielo” su RadioCentroCampania (FM 89.5) e in diretta fb sulla pagina PassionexCristo/siamouno, è un massone. Appartiene alla famosa Garibaldi Lodge No. 542, di New York, a cui apparteneva anche il massone ed agente della CIA Frank Bruno Gigliotti, amico e fratello di Umberto Nello Gorietti, primo presidente delle ADI. Tutto squadra quindi, come sempre.

La prova che è massone è questa foto in cui compare con il grembiule massonico (il terzo da destra verso sinistra).

Jonathan Cilia Faro

Dato che ci sono però, voglio mettere delle foto pubbliche di Jonathan Cilia Faro, dove assume delle chiare pose massoniche o fa degli evidenti segnali segreti massonici, affinché vi rendiate conto per l’ennesima volta come le pose e i segnali massonici sono UNA FIRMA CERTA dell’appartenenza alla Massoneria di colui che li fa.

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Massoneria | Contrassegnato , , , , , , , | 6 commenti

L’ira di Dio viene sugli uomini ribelli – Predicazione del 2 Maggio 2022

Per scaricarla vai qua

Pubblicato in Mie predicazioni audio | Contrassegnato | Lascia un commento

L’inferno: il luogo di tormento dove andrai se morirai nei tuoi peccati – Predicazione del 29 Aprile 2022

Per scaricarla vai qua

Pubblicato in Mie predicazioni audio | Contrassegnato | Lascia un commento