‘Gesù ci ha fatto innamorare di Lui’

Questo video è stato realizzato dai giovani della ‘His Place Community Church’, una grande comunità evangelica di Burlington, Washington (USA). Essi cantano e ballano ‘Gesù ci ha fatto innamorare di Lui’, sulle note di una canzone del mondo ma con le parole cambiate. Ecco come si sono ridotte molte Chiese Evangeliche. Guai ai pastori di queste Chiese, che lasciano sfrenare i credenti e li inducono a commettere adulterio con il mondo!

Questa voce è stata pubblicata in Comportamenti disordinati, Cose strane, Mondane concupiscenze, Musica 'cristiana' moderna, Video e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a ‘Gesù ci ha fatto innamorare di Lui’

  1. Giuseppe scrive:

    Sto leggendo un libro di Davide Wilkerson (Date fiato alle trombe) e non a caso sono arrivato a leggere il capitolo 4 che è intitolato: “La musica dei demoni nella casa di Dio”.
    Ho sentito nel mio cuore di trascrivere una parte del 4° capitolo di questo libro che ritengo illuminante per i credenti:
    PROFANATORI DEL SANTO ALTARE
    Chi sono questi gruppi heavy metal e punk rock che dichiarano di essere venuti nel nome di Gesù? Chi sono questi suonatori di rock e questi innovatori della casa di Dio? Essi sono profanatori del santo altare di Dio! C’è una paurosa immagine nell’Antico Testamento che dovrebbe incutere timore di Dio a loro e a chi li sostiene.
    Essi possono essere paragonati ad Achaz, un re compromesso di Israele che era stato corrotto dalla sua amicizia con i pagani. Ogni cristiano che teme il Signore e che è contristato dalle innovazioni sacrileghe nella casa di Dio, studi il sedicesimo capitolo del secondo libro dei Re. Descrive perfettamente ciò che noi vediamo oggi riguardo alla profanazione delle cose sante. Re Achaz fece ciò che è male agli occhi del Signore. La sua grande debolezza lo corruppe; era amico del malvagio re di Assiria, Tiglath-Pileser. Per sua propria ammissione egli era “servo e figlio” di questa potenza pagana. Si sentiva a casa sia nei templi pagani a Damasco sia nella casa del Signore a Gerusalemme, non essendosi mai separato e appartato esclusivamente per Dio. Il suo cuore fu atratto da ciò che vide nei templi pagani in Assiria. “E il re Achaz andò a Damasco, incontro a Tiglath-Pileser, re d’Assiria; e avendo veduto l’altare ch’era a Damasco, il re Achaz mandò al sacerdote Uria il disegno e il modello di quell’altare, in tutti i suoi particolari. E il sacerdote Uria costruì un altare esattamente secondo il modello che il re Achaz gli avea mandato da Damasco; e il sacerdote Uria lo costruì prima del ritorno del re Achaz da Damasco” (2 Re 16:10-11)
    Che significa questo? Un nuovo altare, uno copiato dagli dèi pagani di Assiria, eretto nella casa di Dio? Ed i sacerdoti non solo non lo denunciarono, ma lo portarono avanti. Uria “fece tutto secondo ciò che il re Achaz comandò”. Che quadro perfetto dei ministri compromessi di oggi allineati con le innovazioni pagane nella casa di Dio. Non hanno spina dorsale; hanno timore di reagire ai cambiamenti ed alle innovazioni che dissacrano l’altare del Signore. Così è oggi, ministri e chiese vanno d’accordo con la profanazione musicale. Il grido è: “Non giudicare!” e questa è la cortina di fumo che satana usa per nascondere ogni sorta di vie malvage. Oltraggioso! Un re corrotto, incatenato e affascinato da altari pagani, in collaborazione con un sacerdozio smidollato, intento ad innalzare un nuovo altare proprio di fronte al santo altare di Dio.
    Questo nuovo altare era una copia perfetta di quelli sui quali i pagani sacrificavano ai loro dèi. Non è così la musica rock tra i credenti? Una perfetta replica di ciò viene offerto sugli altari di satana ai concerti selvaggi e pagani?
    (tratto da:”Date fiato alle trombe” di Davide Wilkerson, EUN.

    Che il Signore possa illuminare quanti sono tratti in inganno da queste innovazioni che sono figlie del paganesimo e del Diavolo e che non hanno nulla a che fare con la santità, con gli eletti e figli di Dio.

    Giuseppe De Ieso

  2. Lisa scrive:

    basterebbe togliere l’audio per aprire gli occhi..senza parole questo video non si differenzia in niente da quelli del mondo..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.