Allegorie fasulle

Mi è giunta la voce che un pastore pentecostale ha detto che i corvi che Dio mandò al profeta Elia per portargli da mangiare (1 Re 17:6), non erano in effetti uccelli, ma erano dei predoni del deserto! Questa è l’ennesima prova che la lingua bugiarda dei guardiani di Israele che si sono corrotti, prende piacere a falsare il senso della Parola di Dio. Guai a loro. Andateve da queste comunità dove i pastori parlano in questa maniera stolta e scellerata, dimostrando che non credono nella Parola di Dio!
Questi predicatori a furia di dire ‘ma questo passo non vuole dire che …’ hanno trasformato la Bibbia in un libro di allegorie, e difatti le loro predicazioni sono sempre basate su allegorie che nella maggior parte dei casi solo false – come questa sopracitata – che vanno ad annullare la Parola di Dio. Esattamente quello che vuole la Massoneria. Popolo di Dio, rigetta tutte queste allegorie fasulle, e torna alla Parola di Dio, ad accettarla così com’è. Solo in questa maniera scamperai dal laccio di questi impostori e scellerati che con le loro allegorie si propongono di non fare accettare il senso letterale della Parola.

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Comportamenti disordinati, Cose strane, Esortazioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.