Così agiscono i corrotti

Ci sono molti – tra cui anche ‘pastori’ – che mentre da un lato disprezzano quei fratelli che non si sposano (perchè questo è il dono che hanno ricevuto da Dio) o risposano (perchè essendo stati chiamati da Dio mentre erano divorziati vogliono ubbidire a Dio non risposandosi fino a che il loro coniuge è ancora in vita), dall’altro stimano, incoraggiano, difendono e giustificano quei credenti che convivono (che quindi commettono fornicazione) e quelli che divorziano e si risposano commettendo così adulterio. Questo loro comportamento non può che fare venire in mente le parole della Sapienza: “vi son dei giusti i quali son trattati come se avessero fatto l’opera degli empi, e vi son degli empi i quali son trattati come se avessero fatto l’opera de’ giusti” (Ecclesiaste 8:14). Sappiatelo, fratelli, quelli che si comportano così riceveranno a suo tempo da Dio la condegna mercede della loro stoltezza.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Meditazioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.