La donna – a motivo degli angeli – deve velarsi il capo quando prega o profetizza

Vi ricordo quanto dice l’apostolo Paolo: “Ma io voglio che sappiate che il capo d’ogni uomo è Cristo, che il capo della donna è l’uomo, e che il capo di Cristo è Dio. Ogni uomo che prega o profetizza a capo coperto, fa disonore al suo capo; ma ogni donna che prega o profetizza senz’avere il capo coperto da un velo, fa disonore al suo capo, perché è lo stesso che se fosse rasa. Perché se la donna non si mette il velo, si faccia anche tagliare i capelli! Ma se è cosa vergognosa per una donna il farsi tagliare i capelli o radere il capo, si metta un velo. Poiché, quanto all’uomo, egli non deve velarsi il capo, essendo immagine e gloria di Dio; ma la donna è la gloria dell’uomo; perché l’uomo non viene dalla donna, ma la donna dall’uomo; e l’uomo non fu creato a motivo della donna, ma la donna a motivo dell’uomo. Perciò la donna deve, a motivo degli angeli, aver sul capo un segno dell’autorità da cui dipende. D’altronde, nel Signore, né la donna è senza l’uomo, né l’uomo senza la donna. Poiché, siccome la donna viene dall’uomo, così anche l’uomo esiste per mezzo della donna, e ogni cosa è da Dio. Giudicatene voi stessi: È egli conveniente che una donna preghi Iddio senz’esser velata? La natura stessa non v’insegna ella che se l’uomo porta la chioma, ciò è per lui un disonore? Mentre se una donna porta la chioma, ciò è per lei un onore; perché la chioma le è data a guisa di velo. Se poi ad alcuno piace d’esser contenzioso, noi non abbiamo tale usanza; e neppur le chiese di Dio” (1 Corinzi 11:3-16).

donna-orante-cubicolo-velatio

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni, Insegnamenti e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a La donna – a motivo degli angeli – deve velarsi il capo quando prega o profetizza

  1. Paolo B. scrive:

    Pace del Signore, vorrei avere un chiarimento su questo insegnamento: dal momento che, da quanto ho capito, solo le cristiane evangeliche in Italia usano il velo, mentre nel resto del mondo non vi è questa usanza, devo forse pensare che solo in Italia verranno salvate? La mia domanda non è una provocazione ma un dubbio sincero che mi pare alquanto strano.

    • giacintobutindaro scrive:

      Pace a te, sono io invece che ho un dubbio sincero su di te, che è questo, come mai su facebook ti fai chiamare Piero Gaspard ed hai tra i tuoi ‘mi piace’ alcune Chiese ADI? Rispondi a questa mia domanda e poi io risponderò alla tua.

  2. Giuseppe Spampinato scrive:

    Con il permesso del fratello Giacinto, vorrei rispondere a Paolo o alias Piero………. ma del passo biblico (1 Corinzi 11:3-16) cosa non capisci? Se stai attento l’Apostolo e fratello Paolo risponde già alla tua domanda leggi l’ultimo versetto il 16 ( Se poi ad alcuno piace d’esser contenzioso, noi non abbiamo tale usanza; e neppure le chiese di Dio ). Quindi se alcuna chiesa non ubbidisce……………… trai tu la conclusione, e tieni presente che Dio è lo stesso ieri oggi e in eterno, e quindi non sono autorizzati a cambiare le cose perché siamo nel terzo millennio ( come mi è stato detto da qualcuno ).

    La Pace del Signore nostro Gesù Cristo sia con voi.

    • giacintobutindaro scrive:

      Giuseppe, vedi, Paolo o Piero – come si chiama veramente ancora non lo sappiamo – non sa diverse cose, innanzi tutto che non è solamente in Italia che ci sono Chiese Evangeliche dove le donne si velano il capo quando pregano, ce ne sono infatti anche in Brasile come pure anche in alcune nazioni anglosassoni, e basta fare una ricerca in internet per verificare ciò. E poi che non stiamo dicendo che una donna che non si mette il velo quando prega non è salvata, ma solo che si ribella ad un comandamento di Dio e perciò sicuramente Dio non mancherà di retribuirla come merita.

  3. Nunzio Lovero scrive:

    Concordo pienamente con quanto viene detto sopra. Non è una questione di salvezza ma di ordine del culto stabilito da Dio. Purtroppo ci sono stati e ci sono tutt’ora predicatori accaniti contro questa, da loro definita, falsa e sorpassata usanza o tradizione legalistica. C’è anche qualcuno che ha scritto libri e/o articoli contro il velo. Un caro fratello della mia chiesa tornò profondamente turbato da un raduno in Sicilia in cui una nota predicatrice brasiliana di Milano (non è giusto far nome: la roselen) che sparava a zero sulle chiese che ancora seguono questa tradizione. La Bibbia è più chiara del cristallo per i puri di cuore. L’uso del velo è Bibbia e non tradizione! Perchè nei primi del 900, dopo Azusa quasi tutte le chiese pentecostali negli Usa ed in Europa indossavano il velo e adesso non lo usano più? A caua dell’apostadia! E interessante notare invece che le donne ebree si coprono il capo quando pregano…

    • giacintobutindaro scrive:

      Nunzio pace a te. Non ho capito la tua frase ‘(non è giusto far nome: la roselen)’. E’ risaputo infatti che la roselen faccio di milano è nemica del velo per le donne e non solo del sano insegnamento sul velo, ma anche di altri sani insegnamenti. Quindi è giusto fare il suo nome affinchè tutti i credenti si guardino da questa donna che insegna e seduce tanti con il suo dolce e lusinghiero parlare. Un altra cosa, tu dici ‘nei primi del 900, dopo Azusa quasi tutte le chiese pentecostali negli Usa ed in Europa indossavano il velo e adesso non lo usano più?’, puoi gentilmente darmi il riferimento bibliografico di quanto dici? Voglio capire quale sia la tua fonte. Per quanto riguarda le donne ebree, a me risulta che le donne sposate devono in segno di modestia nascondere sempre i capelli portando un foulard o una parrucca: e questo perché i capelli scoperti sono considerati una forma di nudità. In teoria non si dovrebbe dire nessuna benedizione né compiere alcun rito in presenza di una donna sposata che stia col capo scoperto. Va detto però che questo ordine non è molto rispettato in seno al Giudaismo; molte donne ebree indossano un cappello solo mentre assistono a un servizio religioso nella sinagoga o quando accendono le candele del sabato. Oggi molti rabbini dicono che poiché è così comune fra le donne sposate non coprirsi i capelli, la non osservanza di questo precetto non può essere considerato più una mancanza di modestia. Quindi nel Giudaimo, l’ordine di coprirsi il capo per le donne è solo per la donna sposata (perchè il non coprirselo è considerato ‘un affronto al suo pudore’) e poi lo devono tenere coperto sempre. Quindi quando si cita la tradizione ebraica, occorre fare questa precisazione per far capire la differenza che c’è tra l’insegnamento dell’apostolo Paolo e quello dei rabbini ebrei.

  4. Nunzio Lovero scrive:

    Pace sia a te Giacinto! Si…hai ragione sono stato poco chiaro ma volevo fare un po’ di satira su coloro che dicono che non è giusto fare i nomi…mi scuso per la poca chiarezza e per gli errori grammaticali ma scrivevo con lo smartphone a notte inoltrata…Inoltre caro Giacinto, mi chiedi qual sia la mia fonte o riferimento bibliografico di quanto dico ed è giusto che tu lo faccia! Ti dico che non ho un riferimento bibliografico ma, essendo pentecostale da tre generazioni, nell’ascoltare testimonianze di fratelli e sorelle molto anziani nella fede ho spesso riscontrato (e toccato con mano!) che in molte chiese in Italia, Germania, Francia, Spagna, ecc… e ovviamente in USA, paese dal quale abbiamo ricevuto la fede pentecostale tramite gli italiani emigrati, al principio le sorelle, oltre a vestire con sobrietà e verecondia, pregavano con il capo coperto. Molte chiese al principio sane e genuine, hanno spostato il termine antico (grazie a Dio non tutte!) , rimuovendo il velo, introducendo pantaloni, trucco, musica rock, intrattenimento e mondanità varie…
    Non ho scoperto l’acqua calda ma è, purtroppo, una triste realtà mondiale. Pastori che oggi sono tra i più libertini, provengono da chiese che avevano un sano fondamento biblico.
    Concludo dicendo inoltre che sono stato molte volte a Gerusalemme al muro occidentale e in diverse sinagoghe ed ho sempre visto pregar le donne col capo coperto. Una semplice osservazione…niente più! MARANATA!

  5. Nunzio Lovero scrive:

    Pace a voi! Non so se il regolamento di questo blog consenta di postare un link, ma quello sotto è veramente da vedere:

    http://vocechegrida.ning.com/forum/topics/le-donne-devono-coprirsi-il?xg_source=activity&id=2511481%3ATopic%3A8010&page=3#comments

    E’ pazzesco il modo in cui si ragiona per nascondere la verità della parola di Dio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.