Un’esortazione per le sorelle

esortazione-donne

Sorelle nel Signore, vi esorto “a presentare i vostri corpi in sacrificio vivente, santo, accettevole a Dio; il che è il vostro culto spirituale” (Romani 12:1), e quindi a non avere cura della carne per soddisfarne le concupiscenze. Non andate dietro le concupiscenze mondane; perciò, oltre a non indossare capi di abbigliamento indecenti, non cambiate colore di capelli, non truccatevi nè le labbra e neppure gli occhi, e non vi mettete addosso gioielli. Siate sante, come si addice a donne che fanno professione di pietà. Ricordatevi che “chi sprezza la parola si costituisce, di fronte ad essa, debitore, ma chi rispetta il comandamento sarà ricompensato” (Proverbi 13:13).

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni, Mondane concupiscenze, Ornamento esteriore della donna e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

1 risposta a Un’esortazione per le sorelle

  1. vince scrive:

    Cari fratelli nel Signore delle chiese in Italia. Dovete sapere una cosa importante delle sorelle moglie di pastori nelle chiese Italiane in America/Canada .
    Quando questi pastori visitano l’Italia , le loro moglie andando in chiesa , si tolgono il rossetto – le unghie colorati – gli occhi colorati, la maschera sulle loro facce – e …. si coprono il capo col velo . Cosa fanno e dicono quando ritornano a casa ? Ritornano ai loro trucchi e colori , si tolgono il velo – e ridono delle sorelle d’Italia che si velano , classificandoli ignoranti all’antica . A questi pastori e le loro moglie , gli dico ” BRAVO ! SIETE GRANDI ! IPOCRITI !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.