Guardatevi dalla falsa dottrina ‘non hai bisogno di chiedere, già hai ricevuto’

falsa-dottrina-non-chiedere

Fratelli state molto attenti perchè si aggirano dei seduttori di menti in mezzo alle Chiese che affermano che non esistono versetti nel Nuovo Testamento che ci autorizzano a chiedere a Dio la guarigione e la salvezza delle persone. E questo perchè essi dicono, tu devi invece solo credere che la guarigione o la salvezza di Tizio, Caio e Sempronio è già avvenuta, e quindi non puoi metterti a chiedere a Dio qualcosa che Lui ti ha già dato!

Cominciamo con il dire che noi siamo autorizzati da Dio a chiedere in preghiera a Dio, secondo che è scritto in Matteo: “E tutte le cose che domanderete nella preghiera, se avete fede, le otterrete” (Matteo 21:22), ed in Marco: “Tutte le cose che voi domanderete pregando, crediate che le avete ricevute, e voi le otterrete” (Marco 11:24). Per cui pregare Dio equivale anche a chiedere a Dio delle cose.

E poi diciamo che sia la salvezza che la guarigione delle persone sono cose che noi siamo autorizzati a chiedere a Dio in preghiera, in quanto Paolo dice ai santi di Roma: “Fratelli, il desiderio del mio cuore e la mia preghiera a Dio per loro [i Giudei] è che siano salvati” (Romani 10:1), e Giacomo dice ai santi: “Pregate gli uni per gli altri onde siate guariti; molto può la supplicazione del giusto, fatta con efficacia” (Giacomo 5:16).

Quando dunque sentirete dire a questi cianciatori: ‘Non chiedere più. Credi di avere già tutto quello che hai bisogno e ringrazia, solo ringrazia’, turategli la bocca non solo con i suddetti versetti biblici, ma anche con queste altre parole di Paolo: “Non siate con ansietà solleciti di cosa alcuna; ma in ogni cosa siano le vostre richieste rese note a Dio in preghiera e supplicazione con azioni di grazie. E la pace di Dio che sopravanza ogni intelligenza, guarderà i vostri cuori e i vostri pensieri in Cristo Gesù” (Filippesi 4:6-7). Perchè come potete vedere, Paolo ci esorta a pregare Dio chiedendogli tutto ciò di cui noi abbiamo bisogno.

Nessuno di costoro vi seduca dunque con i suoi vani ragionamenti, tenetevi attaccati alla Parola di Dio e rigettate le loro menzogne.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Confutazioni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.