Dio colpisce con un fulmine il santuario mariano di Muxia

muxia-fulmine

La notizia è di oggi 25 DICEMBRE, DIO ha colpito con un fulmine (la Bibbia dice infatti che Dio “S’empie di fulmini le mani, e li lancia contro gli avversari” Giobbe 36:32) distruggendolo il Santuario alla Vergine della Barca a Muxia (nella foto).

Fonte: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2013/12/25/Cammino-Santiago-fulmine-causa-rogo-Santuario-Muxia_9823865.html?idPhoto=1

Qua altre foto che rendono l’idea dei danni prodotti dal fulmine.

muxia-01

muxia-02

Fonte: http://www.lavozdegalicia.es/album/2013/12/25/arde-virxe-da-barca/01101387966555680254254.htm

E qui un video

Dio è tremendo, TEMIAMOLO.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Giudizi di Dio e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

103 risposte a Dio colpisce con un fulmine il santuario mariano di Muxia

  1. Stefano scrive:

    anche Zeus utilizzava il fulmine! E’ un’idea comune.

  2. Antonella scrive:

    Io non vedo l’ora di vedere Dio che fulmini e incendi non solo tutti i santuari mariani con le loro diusgustose statue, ma il covo dell’anticristo in persona: IL VATICANO con tutti i loro idoli.
    Antonella

    • giacintobutindaro scrive:

      Il giorno verrà che Dio distruggerà tutti gli alti luoghi e tutti gli idoli, non solo quelli dei Cattolici Romani.

      • Ivan scrive:

        Gentile Giacinto, perdona la mia ignoranza, ma in quale versetto della Bibbia in cui si parla del giorno del Signore, si dice che “Dio distruggerà tutti gli alti luoghi e tutti gli idoli”?

        • giacintobutindaro scrive:

          Così è scritto: “Il loro paese è pieno d’idoli; si prostrano dinanzi all’opera delle loro mani, dinanzi a ciò che le lor dita han fatto. Perciò l’uomo del volgo è umiliato, e i grandi sono abbassati, e tu non li perdoni. Entra nella roccia, e nasconditi nella polvere per sottrarti al terrore dell’Eterno e allo splendore della sua maestà. Lo sguardo altero dell’uomo del volgo sarà abbassato, e l’orgoglio de’ grandi sarà umiliato; l’Eterno solo sarà esaltato in quel giorno. Poiché l’Eterno degli eserciti ha un giorno contro tutto ciò ch’è orgoglioso ed altero, e contro chiunque s’innalza, per abbassarlo; contro tutti i cedri del Libano, alti, elevati, e contro tutte le querce di Basan; contro tutti i monti alti, e contro tutti i colli elevati; contro ogni torre eccelsa, e contro ogni muro fortificato; contro tutte le navi di Tarsis, e contro tutto ciò che piace allo sguardo. L’alterigia dell’uomo del volgo sarà abbassata, e l’orgoglio de’ grandi sarà umiliato; l’Eterno solo sarà esaltato in quel giorno. Gl’idoli scompariranno del tutto. Gli uomini entreranno nelle caverne delle rocce e negli antri della terra per sottrarsi al terrore dell’Eterno e allo splendore della sua maestà, quand’ei si leverà per far tremar la terra. In quel giorno, gli uomini getteranno ai topi ed ai pipistrelli gl’idoli d’argento e gl’idoli d’oro, che s’eran fatti per adorarli; ed entreranno nelle fessure delle rocce e nei crepacci delle rupi per sottrarsi al terrore dell’Eterno e allo splendore della sua maestà, quand’ei si leverà per far tremar la terra. Cessate di confidarvi nell’uomo, nelle cui narici non è che un soffio; poiché qual caso se ne può fare?” (Isaia 2:8-22).
          Questo è quello che aspetta anche gli idolatri della chiesa cattolica romana e i loro idoli e templi di idoli. C’è qualcuno che forse è scandalizzato nel sentire ciò? C’è qualcuno forse che non vuole che ciò si dica ai peccatori? A me non interessa proprio niente se ci saranno peccatori che si scandalizzeranno o spaventandosi diranno ‘Non voglio più visitare questo blog’ o ‘non mi interessa il vostro Dio e il vostro Gesù’. Vi ricordate il governatore Felice, quando sentì Paolo ragionare di giustizia, di temperanza e del giudizio a venire, tutto spaventato cosa disse a Paolo? “Per ora, vattene; e quando ne troverò l’opportunità, ti manderò a chiamare”.
          Io dunque sono persuaso che bisogna annunciare il giudizio di Dio a venire sugli empi, affinchè si adempia questo che è scritto: “I peccatori son presi da spavento in Sion, un tremito s’è impadronito degli empi: ‘Chi di noi potrà resistere al fuoco divorante? Chi di noi potrà resistere alle fiamme eterne?’” (Isaia 33:14). Spero dunque e prego che leggendo queste fedeli e veraci parole di Dio, i peccatori che visitano questo sito siano presi da spavento e si ravvedano e credano in Gesù Cristo per essere salvati.
          E che tutti sappiano che fino a che Dio mi manterrà in vita, con l’aiuto che viene da Lui, sia a voce che per iscritto annuncerò ai peccatori ANCHE il giudizio a venire.

  3. Stefano scrive:

    Antonella, il tuo ‘non vedere l’ora’ é proprio indice di intolleranza, odio e scarso senso di civiltà e rispetto. In relazione al Dio dei fulmini per me rappresenta un archetipo presente in molte religioni. Cito Zeus ma anche Thor della mitologia germanica, Rajin dell’antica religione giapponese, Indra dell’induismo, Agi Sutri dello scintoismo che sono i primi ad essermi venuti in mente. La ‘favola’ di Zeus ha costituito un valore morale e spirituale del genere umano per quasi 1500 anni.

  4. Stefano scrive:

    Dopo aver letto il commento di Antonella. Ritengo opportuno da parte mia non dover più frequentare questo blog.

  5. Alberto scrive:

    In effetti il commento di Antonella é di pessimo gusto: é tutto fuorché mite.

    • giacintobutindaro scrive:

      Alberto, non importa quello che tu e altri pensiate, la verità è che viene il giorno in cui Dio riverserà la sua ira su tutti i santuari mariani, buddisti ecc. e su tutti gli idolatri.

      • massimo scrive:

        ciò che mi fa sorridere è la sicurezza di alcuni su ciò che Dio farà o può fare….ma, mi chiedo, costoro sono privilegiati o hanno un filo diretto con Dio? E’ semplicemente ridicolo pensare che Dio, se esiste veramente, possa intervenire nelle cose umane… solo un mentecatto può pensarlo. Personalmente credo che esista un qualcosa di superiore cioè l’energia che pervade l’universo e dalla quale ogni cosa è creata: vogliamo chiamarla Dio? facciamo pure, ma non mi si venga a dire che Dio è simile all’uomo cioè vecchio e con barba e che decida il destino degli uomini. Ognuno di noi crea il proprio destino e pensare che ci sia un mondo oltre la vita è solamente da poveracci; mi fermo quì perchè potrei scrivere un libro sull’imbecillità umana!

        • giacintobutindaro scrive:

          Massimo sei nelle tenebre, ecco perchè parli così. Credi in Gesù e avrai la luce della vita e non camminerai più nelle tenebre.

        • Lorenzo scrive:

          Certo Massimo.. certo.. Non c’è niente oltre la vita, siamo solo materia, tutto si è creato per caso.. tutto questo pianeta meraviglioso, tutti questi animali perfetti, e tutti gli uomini, i popoli e la razze, tutto frutto del caso… giusto?Massimo, la teoria dell’evoluzione è una favola che ha ingannato in tanti,in molti si sono voluti ingannare.. Ci sono centinaia di grandi scienziati,che ne sanno piu’ di te, che con prove concrete, hanno già smascherato la bufala dell’evoluzione… Tu invece su cosa ti basi?Hai degli studi o sono solo convinzioni personali?
          Cerca di aprire gli occhi, capisco che ti hanno riempito la testa di favole, ma è ora dunque di svegliarsi!! Pace.

    • Antonella scrive:

      Ecco, il giorno del SIGNORE giunge: giorno crudele, d’indignazione e d’ira furente, che farà della terra un deserto e ne distruggerà i peccatori. Isaia 13-9.

      Caro Alberto, anche la Parola di Dio non è mite e di pessimo gusto?

  6. Alberto scrive:

    Non é scritto però:”chi gode delle disgrazie altrui sarà punito”? Se ricordo bene? Se vuoi, illuminami. 🙂

    • giacintobutindaro scrive:

      Ma noi non stiamo godendo della morte di qualcuno o del ferimento di qualcuno. La Scrittura infatti dice: “chi si rallegra dell’altrui sventura non rimarrà impunito” (Proverbi 17:5), per questo noi non ci rallegriamo delle sciagure altrui quando Dio riversa la Sua ira sugli uomini. Peraltro non ci risultano nè morti e neppure feriti nel fatto di questa santuario mariano. Stiamo solo proclamando quello che sta scritto nella Bibbia.

    • Antonella scrive:

      Carissimi è inutile che vi stracciate le vesti per la distruzione di quel santuario o per le mie parole che comunque confermo e ribadisco. Siete voi che non avete discernimento, intelligenza, rispetto nei confronti del solo e UNICO SIGNORE: L’ETERNO ONNIPONTENTE IL SANTO DI ISRAELE. Infatti sta scritto: Ecco, i giorni vengono in cui farò giustizia delle immagini scolpite di Babilonia. Carissimi, IL SIGNORE è il Dio delle retribuzioni e non manca di rendere ciò che è dovuto! Ger. 51.47-56 E io aggiungo meno male!

      E poi non sapete quante persone la Chiesa Cattolica sta menando all’inferno con falsi insegnamenti e con la benedizione del loro “santo padre” definito “vicario di Cristo?” Che è una bestemmia solo a dirlo?Dovreste scandalizzarvi piuttosto di questo: e di tante persone che si inginocchiano davanti a tante statue, reliquie, immagini disgusatose! Quanta ipocrisia nelle vostre parole!!! Che vergogna! E voi vi definite cristiani? Solo Giacinto è stato l’unico in grado di capire ciò che ho detto e distinguere ciò che bene dal male.

      • Alberto scrive:

        …un dipinto di Raffaello non é un’immagine disgustosa. Fortuna che ho un concetto di Dio ben più alto.

        • giacintobutindaro scrive:

          Alberto tu e tutti i tuoi fratelli massoni dovete ravvedervi e convertirvi e credere in Cristo, altrimenti l’ira di Dio rimarrà sopra di voi e non scamperete al suo giudizio. Leggi il libro dell’apocalisse e così puoi vedere quello che Dio farà agli uomini peccatori come voi. Io vi sto avvertendo, conosco Dio e lo temo. Ma voi non lo conoscete e non lo temete. Io sono netto del vostro sangue, ricada sul vostro capo. Vedo che vi ostinate e rigettate gli ammonimenti che vi arrivano.

          • massimo scrive:

            caro Giacinto, permettimi di dirti che sei semplicemente presuntuoso! ti permetti di parlare in nome di Dio (Dio farà questo o quello, fai attenzione ecc.) Ma chi ti dà queste certezze? Io rispetto chi crede nella religione, qualunque essa sia, ma non tollero assolutamente che qualcuno mi dica tu devi credere in questo altrimenti perirai tra le fiamme dell’inferno ecc.
            Io sono un uomo e come tale mi comporto nel rispetto di tutti e di tutto, e mi permetto anche di dubitare di coloro che ostentano certezze. Chi ti dice che Gesù sia veramente esistito? io per esempio dubito fortemente …… forse perchè ho studiato profondamente giuseppe flavio tacito ecc. quindi rispetta le convinzioni altrui e non cercare di convincere gli altri al tuo credo.

          • giacintobutindaro scrive:

            Massimo, io ho fede in Dio e nel Suo Figliuolo Gesù Cristo, e credo quindi nella Parola di Dio, e non rispetto le idee perverse e storte che vanno contro la Parola di Dio, quindi non rispetto neppure queste tue idee. Io sono un Cristiano e non un massone. Ravvediti quindi e credi nel Vangelo, altrimenti perirai pure tu.

      • massimo scrive:

        non c’è bisogno di alcuna religione nel mondo…. l’uomo deve essere uomo tra gli uomini, apprezzare la vita altrui, rispettare gli altri come sè stesso, essere libero tra uomini liberi, essere generoso, amare ed apprezzare la natura, ivi compresi tutti gli uomini, e soprattutto pensare che siamo tutti uguali nel senso che nasciamo con uguali diritti.Se seguissimo tutti quanti questi che possiamo chiamare precetti dell’uomo, non ci sarebbero confini e la pace regnerebbe sul modo e quindi di quale Dio avremmo bisogno? La nostra vita si svolge sulla terra e su questa bisogna viverla con rispetto e dignità e bisogna combattere fisicamente contro tutti coloro che opprimono e sopprimono gli altri, compresi i sacerdoti di ogni religione, in qualunque forma lo facciano,e vivono senza onore e nell’odio, nella maldicenza e nel disprezzo degli altri ed agire certamente non per paura di un Dio o altro. I salmi, i vangeli e quant’altro sono stati scritti dall’uomo, certamente non da un ipotetico Dio, e non mi si venga a dire che Dio li ha dettati! sarebbe come dire che abbiano scritto sotto l’influenza di chissà cosa!

  7. Alberto scrive:

    Chiaro, giacinto però, per alcuni, il fatto che questo santuario sia stato distrutto sicuramente rappresenta una disgrazia, anche se non ci sono state vittime. grazie comunque della risposta e della citazione precisa ai Proverbi. Io lo ricordavo a mente e la mia memoria poteva essere fallibile.

  8. Cristoforo scrive:

    Ora se i frutti dello spirito santo sono,amore,gioia,pace,pazienza,benevolenza,bontà,fedeltà,mansuetudine e autocontrollo.
    Io nelle parole di Antonella noto una certa rabbia,nel dire non vedo l’ora di vedere che DIO faccia etc etc…non vedo nessun frutto.. Questa e l’impressione che a me hanno dato le sue parole. Non date motivo di scandalo né ai Giudei, né ai Greci, né alla chiesa di Dio; così come anch’io compiaccio a tutti in ogni cosa, cercando non l’utile mio ma quello dei molti, perché siano salvati.” (1 Cor. 10:32-33)
    Che tu ne sia cosciente o meno, ciò che tu permetti o freni nel tuo comportamento influenza la tua testimonianza per Cristo – e il mondo ti osserva. È una questione di testimonianza – ciò che la tua vita riflette su Dio e sulla tua esperienza con Lui. La tua testimonianza può solo dire la verità su Dio, o dire una menzogna. Le scelte che tu compi nelle aree “grigie” devono riflettere la tua volontà di non causare offesa al nome di Dio, ma anzi portargli lode.(tratto dal cammino cristiano)
    Ora io mi chiedo(faccio un esempio) un cattolico di passaggio in questo blog leggendo quelle parole cosa dovrebbe pensare di noi,non sarebbe meglio lasciar perdere i nostri pensieri e dare un messaggio più edificante! prendiamo ad esempio Stefano un (massone)che sta nel oscurità,leggendo quel pensiero si è scandalizzato,
    chi mi dice che con il suo modo di paragonare l’unico vero DIO con i suoi dei mitologici cercando sempre un riscontro con i miti e leggende chi mi dice che lui non fosse alla vera ricerca del unico e vero DIO.chi mi dice che un giorno continuando a frequentare questo blog non si fosse convertito veramente!!
    A parer mio bisogna fare attenzione quando si esprimono i propri pensieri in pubblico anche io so che un giorno DIO compirà quel atto,ma non è il mio desiderio il mio desiderio e che si salvino più esseri umani DIO volendo .
    Se con questo mio (pensiero)ho offeso qualcuno chiedo pubblicamente e umilmente scusa,ma vorrei anche che mi spiegaste dove o sbagliato e questo lo chiedo per la mia edificazione.pace a tutti i santi,e non…

    • Antonella scrive:

      Guai a quelli che chiamano bene il male e male il bene, che cambiano le tenebre in luce e la luce in tenebre, che cambiano l’amaro in dolce e il dolce in amaro!Guai a quelli che si credono saggi e intelligenti! Guai all’empio! Il male ricadrà sul suo capo, perchè gli sarà reso quanto le sue mani hanno fatto. Ora mi dite che Scritture leggete voi? Siete così ottenebrati e sdolcinati? Non sarà mica che il “Natale” altra festa pagana che chiesa cattolica ha imposto al mondo, vi ha reso buoni e sdolcinati al punto di reggettare la Parola di Dio?

      • Cristoforo scrive:

        Antonella pace,io non cambio le tenebre in luce e le luce in tenebre,DIO me ne scampi,vedo che non sono l’unico che a percepito rabbia nelle tue parole,se tu avessi postato il tuo commento scrivendo prima delle frasi bibliche ad esempio
        I loro idoli sono argento e oro, opera di mani d’uomo. Hanno bocca ma non parlano, hanno occhi ma non vedono, hanno orecchi ma non odono, hanno naso ma non odorano, hanno mani ma non toccano, hanno piedi ma non camminano; con la loro gola non emettono suono alcuno. Come loro sono quelli che li fanno, tutti quelli che in essi confidano.(salmo 115.5-8)
        Radunatevi e venite, avvicinatevi insieme, voi che siete scampati dalle nazioni! Non hanno intendimento quelli che portano un’immagine di legno da loro scolpita e pregano un dio che non può salvare.(Isaia 45,20) le tue parole avrebbero avuto un senso finito,ti ricordo che se anche una sola anima si dovesse scandalizzare per le tue parole, e menare dritta al inferno tu ne sarai responsabile. Ecco, anche le navi, benché siano tanto grandi e siano spinte da forti venti, sono guidate da un piccolissimo timone dovunque vuole il timoniere. Così anche la lingua è un piccolo membro, ma si vanta di grandi cose. Considerate come un piccolo fuoco incendi una grande foresta!
        Come ha detto Giacinto,Gesù era mite le sue parole dure,ma non mi risulta che abbia mai detto non vedo l’ora che il padre mio compia questa o quel azione,ma diceva arriverà il giorno che il padre mio farà questo e quello.
        Antonella io non sono ne ottenebrato ne sdolcinato la rabbia e l’ira lo messa da parte da molto tempo,e per quanto mi è possibile cerco di fare la volontà di DIO e non la mia.

        • Antonella scrive:

          Caro Cristoforo, tu mi ricordi che anche se una sola anima si dovesse scandalizzare per le mie parole e menare dritta all’inferno io ne sarai responsabile? Bene! Non posso che risponderti solo con la Scrittura. Sta scritto:
          Figlio d’uomo io ti ho posto come sentinella per la casa d’Israele; quando udrai dalla mia bocca una parola, tu li avvertirai da parte Mia. Quando dirò all’empio: certo morrai, SE TU NON LO AVVERTI E NON PARLI PER AVVERTIRE QUELL’EMPIO DI ABBANDONARE LA SUA VIA MALVAGIA e salvagli così la vita, quell’empio morirà per la sua iniquità; ma io domanderò conto del suo sangue alla tua mano. Però se tu avverti quel giusto perchè non pecchi, e non pecca, egli certamente vivrà, perchè è stato avvertito e tu avrai salvato te stesso. Ezechiele 3. 16-21

          Un ultima cosa importante: la Scrittura va presa Tutta intera, Antico e Nuovo Testamento. Il Dio dell’Antico e lo stesso del Nuovo. Attenzione a non far passare Gesù come un bonaccione e un babbo natale. Anzi, proprio Lui con i suoi “ma io vi dico” ha ristretto di più la legge di Dio e la Sua giustizia.
          La mia rabbia e la mia ira come la chiamate voi è in modo particolare è per la chiesa cattolica la più idolatra, corrotta, omicida, ricca e non ha uguali in tutto il mondo. Non per niente la Scrittura la chiama la grande Prostituta! E non mi stupisco che i massoni si scandalizzano e la difendono: hanno messo loro questo papa. E poi si sa che massoni e vaticano sono compagni di merende da secoli.
          Comunque ringrazio tutti perchè evidentemente il mio post iniziale ha scatenato una varietà di opinioni e discussioni evidentemente il problema è molto sentito.

  9. franco scrive:

    Antonella says:
    December 26, 2013 at 10:07 am
    Io non vedo l’ora di vedere Dio che fulmini e incendi non solo tutti i santuari mariani con le loro diusgustose statue, ma il covo dell’anticristo in persona: IL VATICANO con tutti i loro idoli.
    Antonella

    ….Ma ora deponete anche voi tutte queste cose: ira, collera, cattiveria; e non esca dalla vostra bocca maldicenza e alcun parlare disonesto. 9 Non mentite gli uni agli altri, perché vi siete spogliati dell’uomo vecchio con i suoi atti, 10 e vi siete rivestiti dell’uomo nuovo, che si va rinnovando nella conoscenza ad immagine di colui che l’ha creato. 11 Qui non c’è più Greco e Giudeo, circonciso e incirconciso, barbaro e Scita, servo e libero, ma Cristo è tutto e in tutti. 12 Vestitevi dunque come eletti di Dio, santi e diletti, di viscere di misericordia, di benignità, di umiltà, di mansuetudine e di pazienza, 13 sopportandovi gli uni gli altri e perdonandovi, se uno ha qualche lamentela contro un
    altro; e come Cristo vi ha perdonato, così fate pure voi. 14 E sopra tutte queste cose, rivestitevi dell’amore, che è il vincolo della perfezione…..

    Può anche darsi che sbaglio usando questa porzione della Parola di Dio “fuori contesto” ma vorrei che Antonella ci si possa confrontare…. In un modo o nell’altro, male non dovrebbe fare a nessuno.
    Pace!

    • Antonella scrive:

      Caro Franco, non ti ingannare, non ci si può beffare di Dio; perchè quello che l’uomo avrà seminato quello pure mieterà. Galati 6:7

      All’unico Sovrano, il Re dei re e Signore dei signori, il solo che possiede l’immortalità e che abita una luce inacessibile, che nessun uomo ha visto nè può vedere, a Lui siano onore e potenza eterna. Amen amen.

      • Franco scrive:

        Antonella, come hai fatto a dedurre che io abbia smentito il fatto che Dio non si possa beffare, perchè quello che l’uomo avrà seminato quello pure mieterà?
        Può darsi che hai frainteso la mia frase: “In un modo o nell’altro, male non dovrebbe fare a nessuno ” , con la quale ho voluto affermare che “specchiarci” nella Parola di Dio, non ci farà male in nessun caso,cioè,a prescindere che ci troviamo dalla parte della ragione o dalla parte del torto…. Può essere che tu abbia inteso che io abbia detto che alla fine Dio non farà male (giudicherà severamente ) nessuno?
        Credo che anche gli altri insieme ha me, non abbiano messo in dubbio il fatto che il Signore, a Suo tempo,attuerà i suoi severi e giusti giudizi sui peccatori impenitenti.
        Lanciare anatemi e fare la voce da leone specie da dietro una tastiera non dev’essere tanto difficile.
        Forse è più difficile capire che tra chi legge i nostri post,ci sono persone talmente ignare o/e confuse riguardo all’Evangelo e al vero Dio, che andrebbero pazientemente e sapientemente prese per “mano” guidandoli alla fede in Cristo Gesù il Salvatore.

        Sinceramente il tuo primo post, che ha scatenato la discussione, a me è sembrato più uno sfogo impetuoso che un elemento utile all’evangelizzazione.
        Uno sfogo che può ben essere capito,condiviso e “digerito” da chi è già nella fede e nella conoscenza dell’amore di Dio, ma comprensibilmente frainteso o di scandalo, da chi ancora Dio, non lo ha ha conosciuto .
        Qui essendo in una bacheca pubblica e non in una cerchia di soli credenti,faremo veramente bene ha misurare le parole per non rischiare di uccidere chi, avendo bisogno di “latte”, viene ingozzato con una “bistecca”.

        Paolo ci ha raccomandato di imitarlo….

        Allora Paolo, stando in piedi in mezzo all’Areopago, disse: «Ateniesi, io vi trovo in ogni cosa fin troppo religiosi. Poiché, passando in rassegna e osservando gli oggetti del vostro culto, ho trovato anche un altare sul quale era scritto: “AL DIO SCONOSCIUTO”. Quello dunque che voi adorate senza conoscerlo, io ve lo annunzio.

        Demetrio costruttore di idoli: “Or voi vedete e udite che questo Paolo ha persuaso e sviato un gran numero di gente non solo in Efeso, ma in quasi tutta l’Asia, dicendo che non sono dèi quelli costruiti da mano d’uomo.

        Predicare l’Evangelo con mansuetudine e sapienza, non vuol dire
        affatto nascondere la verità.

        Detto questo,non risponderò più,perchè credo che sia stato detto già abbastanza ( dagli altri commentatori).

        Mi associo specialmente hai commenti di Davide.

        Grazie Giacinto per l’ospitalità, saluti a tutti e un abbraccio sincero e fraterno ad Antonella.

        p.s. lascio un link che ritengo utile alla questione… lo lascio in un post successivo, in modo che se Giacinto non ritiene opportuno indicare,resta solo questo mio post.
        Grazie e pace!

  10. Davide scrive:

    Antonella, ti ricordo che l’esercizio dell’Ira spetta solo a Dio e Gesù Cristo. Di conseguenza, affermare ‘non vedo l’ora’ ritengo sia fuori luogo. Capisco il tuo ardore, giacché siamo fatti a immagine e somiglianza di Dio, ma a noi cristiani spetta solamente pregare non sperare – non vedere l’ora – che Dio distrugga gli alti luoghi pagani. Infine, ti suggerisco di non usare questi toni nei confronti dei fratelli maschi. Rammenta ciò che ci ha lasciato detto l’apostolo Paolo nella prima lettera ai Corinzi

    • Antonella scrive:

      Caro Davide, mi spiace per te ma vedo che sei nel buio e nell’ignoranza più totale. Io cito solo la Sacra Scrittura e pertanto spero, prego, e non vedo l’ora -ribadisco – che L’ETERNO distrugga (non io) non solo come li chiami tu “gli alti luoghi pagani” ma il covo di satana e dei suoi demoni: IL VATICANO. E in più ti dico che non mi tapperai la bocca, perchè non siamo nè in chiesa nè sto profetizzando e dunque non vedo perchè non devo usare certi toni come li chiami tu di fronte a questo vostro becero buonismo! E chi sei tu? Io ti suggerisco di studiarti le scritture e non giustificare le opere vergognose e blasfeme dei pagani. Inoltre ti consiglio caldamente di leggere Romani 2:11 che ti ricordo e PAROLA DI DIO prima di rispondere. Grazie

      • Alberto scrive:

        Di fronte a una fede cieca, fanatica, stupida e intollerante come quella di Antonella sono orgoglioso di essere un massone. Giacinto, spero che una tale posizione non sia figlia dei tuoi insegnamenti.

        • giacintobutindaro scrive:

          Alberto, ma perchè tu e tutti i tuoi fratelli massoni non vi leggete il libro dell’Apocalisse per capire quello che Dio ancora deve mandare sul mondo degli empi? Vi renderete conto quindi che quello che Dio ha fatto con quel fulmine a quel santuario l’altro giorno è PROPRIO NIENTE a confronto con quello che deve ancora fare. E quello che Dio ha innanzi stabilito che farà noi lo aspettiamo con fede e pazienza, sottomettendoci al suo sovrano volere. A Dio sia la gloria in eterno.

          • Alberto scrive:

            Un conto é aspettare con fede e pazienza e un conto avere ansia e soddisfazione.

          • giacintobutindaro scrive:

            Non siamo per niente ansiosi, ma fiduciosi e pazienti perchè sappiamo che Dio manderà ad effetto tutti i suoi disegni. Per il resto noi Cristiani siamo chiamati ad aspettare ed affrettare “la venuta del giorno di Dio, a cagion del quale i cieli infocati si dissolveranno e gli elementi infiammati si struggeranno” (2 Pietro 3:12).

        • Antonella scrive:

          Grazie per i complimenti e lodo Dio per questi tuoi insulti! Orgolioso di essere massone? Forse volevi dire di essere orgoglioso di appartenere a satana tuo dio!

  11. Davide scrive:

    Antonella stai buona. Io non ti voglio tappare la bocca. Questa e’ un assemblea a tutti gli effetti. Di conseguenza, quanto scritto da Paolo e’ applicabile a tutti gli effetti anche in questo contesto virtuale. Romani 2:21, in questo caso non c’entra nulla. Ribadisco, quando ti rivolgi a dei fratelli maschi modera i toni. Qui non si sta giustificando nulla. Si è detto solamente che appare fuori luogo l’affermazione ‘non vedo l’ora’. Questo per non mortificare l’opera di evangelizzazione nei confronti di chi si accosta per le prime volte a questo blog. Dio retribuisce a ognuno secondo le proprie opere. Forti di questa consapevolezza, a noi non rimane altro che pregare. L’ira, ti ribadisco, spetta a Dio. Se affermi di non vedere l’ora, fai qualcosa che non ti compete. O meglio, se lo senti, come posso sentirlo io, tienilo per te. Questo per amor dell’evangelo. Come hai potuto leggere, c’è qualcuno che si è scandalizzato con le tue parole. Tutto qui. Pesa le parole

    • Lucian scrive:

      “Questo per non mortificare l’opera di evangelizzazione nei confronti di chi si accosta per le prime volte a questo blog.”

      Perchè dovrei parlare con un liguaggio dolce e lusinghiero a qualcuno che, non conoscendo l’Evangelo, cerca di accostarsi ad esso ?

      Il Giorno del Signore è vicino, non c’è tempo per parlare in quel modo. Bisogna STRAPPARE quanti più alle fiamme dell’inferno, per addempiere il commandamento lasciatoci da Dio “ama il tuo prossimo come te stesso”.

      Se tu a te stesso parli con un parlare duro che ti deve esortare a lasciare le cose di questo mondo, perchè non dovresti parlare così anche agli altri ?

      Non appare inoltre fuori luogo “non vedo l’ora”. Io non vedo l’ora che il Signore Gesù ritorni così come ha promesso. Se io odio il male (non le persone, attenzione, ma il male), allora mi sembra più che giusto “il non vedere l’ora” che esso venga distrutto. Mi sembra che quel santuario non portasse al ravvedimento, anzi, portava alla perdizione. Sono contento che Dio abbia manifestato ancora oggi il Suo potere distruggendolo.

      Se vi indignate per quello che Antonella ha detto, cosa farete quando il Signore Gesù parlerà ?

      Matteo 24;2

      “Ma egli rispose loro: «Vedete tutte queste cose? Io vi dico in verità: Non sarà lasciata qui pietra su pietra che non sia diroccata».”

      Giudica tu da persona intelligente se questo è un parlare lusinghiero o se è un parlare veritiero (da cui anche Antonella avrà forse preso spunto).

    • Antonella scrive:

      Vedi che non conosci le scritture! Hai citato versetti sbagliati. RIPETO LEGGI ROMANI 2 – 11 (il giusto giudizio di Dio) NR. E io, per non mortificare la tua opera di evangelizzazione devo annacquare la Scrittura solo per fare piacere ai massoni, non credenti, atei, cattolici, islamici o che altro? Che l’ira spetti a Dio è ovvio e ci mancherebbe…chi ha mai detto il contrario? Ho detto che la auspico perchè sono stufa marcia di vedere opere scandalose e blasfeme che insultano Dio L’Eterno Onnipotente e l’opera espiatoria di Suo Figlio Gesù Cristo. Sono stufa marcia di vedere persone che sono manipolate e deviate dal papa, dai loro preti. E loro non lo sanno… ma andranno dritte dritte all’inferno con la loro bendezione pure!. Che qualcuno si scandalizzi in un mondo deviato e corrotto come questo mi devo meravigliare? Io no! Anzi, mi aspetto insulti come del resto hanno fatto per Giacinto e per tutti coloro che restano fermi nella Parola di Dio. E ribadisco che non modero nessun tono io cito la Scrittura e tu cosa citi? le buone maniere? mettiamo la spazzatura sotto il tapetto per fare vedere che siamo tutti ecumenici, accoglienti e tolleranti? Giammai. Se tu sbagli caro Davide, maschio o femmina che tu sia io te lo dico in faccia!

  12. vera poloni scrive:

    Pace a tutti.
    Le cose vanno dette con franchezza ed Antonella molto francamente ha espresso quello che è scritto nella Parola di Dio. Mi dispiace per coloro che possono essersi scandalizzati ma il credente ha il dovere di essere verace.Il Signore rigetta l’idolatria e a Lui solo dobbiamo rendere culto. Preghiamo per la conversione delle anime.
    Sicuramente la sorella non intendeva scandalizzare nessuno
    ma essere franca e la franchezza purtroppo non sempre viene apprezzata.
    Dio ci benedica
    Vera Poloni

  13. Davide scrive:

    Dicendo non vedo che Dio fulmini, distrugga etc, stai partecipando con l’animo all’azione vendicatrice di Dio. A noi questo non compete. Già te l’ho detto e te lo ribadisco. Affermare invece, come fa Giacinto: ‘aspettiamo con fiducia e pazienza che la parola di Dio vada ad effetto’, direi che assume tutt’altra valenza. Evangelizzare con potenza va benissimo ma misurare le parole e’ cosa buona e giusta. Antonella impara a misurare le parole. Ti troverai bene.

  14. Davide scrive:

    Hai ragione. Avevo letto male il tuo suggerimento. Parlavi di Romani 2:11. Tuttavia, anche questo versetto credo non sia assolutamente applicabile a ciò di cui stiamo discutendo.

  15. Mario Ferrante scrive:

    Chi ha il coraggio di affermare che Antonella nel suo primo commento è stata mossa da uno spirito malvagio?
    O è stato lo spirito di Dio a suggerire quelle parole?
    Pace a tutti i fratelli.

  16. Claudio Sanesi scrive:

    Stiamo nel mondo della superstizione!

  17. luciano scrive:

    pace a tutti i Santi, credo nella poverta’ spirituale che attanaglia molti fratelli arroganti e’ presuntuosi ,siete una masnada di gente insensata che per un versetto buttato e’ una bestemmia a CRISTO! voi anzi che assalire come dei lupi la sorella Antonella , avete lasciato la porta aperta ai veri lupi, i MASSONI! – Alberto, Massimo, Stefano e company. vi esorto a te Cristoforo e Davide ad avere un comportamento consono alla vostra chiamata, che non rispecchia per niente la figura di CRISTO in voi!!!!. non si puo’ piu’ tollerare!!! ecco quant’e’ buono e’ bello che i fratelli dimorano insieme, I FRATELLIII!!( salmo 123) ravvedetevi.

  18. Davide scrive:

    Fratello Giacinto, Pace. Sono perfettamente concorde con quanto da te scritto nel tuo ultimo messaggio. I futuri giudizi di Dio su Babilonia devono essere evidenziati senza mezzi termini. Ti faccio, tuttavia, una domanda, così chiariamo una volte per tutte. Alla luce della Bibbia, ti sentiresti di affermare:’non vedo l’ora che Dio distrugga tutti gli alti luoghi pagani etc., oppure, in tutta sincerità di Spirito, utilizzeresti un altro parlare? Grazie in anticipo

    • giacintobutindaro scrive:

      Davide, io preferisco usare una espressione diversa, perchè l’espressione ‘non vedo l’ora’ è sinonimo di impazienza, e quindi è meglio non utilizzarla perchè dà l’impressione che siamo impazienti quando invece siamo chiamati ad essere pazienti. Dio è paziente; quindi anche noi dobbiamo essere pazienti. Ma vedi, Davide, qui il problema è che tanti non vogliono proprio sentire parlare dell’ira che Dio riverserà su questo mondo: con o senza ‘non vedo l’ora’! Ti faccio un esempio, io parlo dell’ira Dio che deve venire sul mondo degli empi eppure anche senza usare l’espressione ‘non vedo l’ora che’ sono disprezzato, vituperato, calunniato persino da tanti che si dicono Cristiani. Quando ho spiegato per esempio che il terzo reich di Hitler è stato una verga nelle mani di Dio, sono stato disprezzato da tanti e tanti si sono scandalizzati: eppure ho dimostrato tutto biblicamente. Quindi bisogna andare al nocciolo del problema! Ma tu pensi che i massoni non rimangano scandalizzati se ci sentono parlare dell’ira di Dio a venire o dei giudizi di Dio attuali esattamente come ne parla la Bibbia? Se lo pensi, ti illudi. I massoni hanno un’idea di Dio che è sbagliata; il loro dio non castiga nessuno, non odia nessuno, non è un vendicatore. Quindi anche se tu ti limiti a dire quello che dice la Bibbia, loro diranno che preferiscono tenersi il loro dio, perchè il nostro Dio è questo e quest’altro. Quindi stai attento a non cadere nella trappola massonica. Pace a te.

  19. Davide scrive:

    Grazie Giacinto. Mi interessava sapere che tu avresti utilizzato un’altra espressione poiché non vedo l’ora e’ sinonimo di impazienza. Quanto si massoni, ti dico di non preoccuparti giacche’ ne conosco personalmente e li evangelizzo regolarmente dicendo loro di ravvedersi e credere nell’evangelo con la serenità, che mi viene dallo Spirito di Dio che è in me, che chi di essi è preordinato a vita eterna, al momento stabilito dall’Eterno degli Eserciti, si ravvederà e crederà nel sacrificio espiatorio di Gesù Cristo e nella sua resurrezione redentrice.

  20. Cristoforo scrive:

    Ho fatto leggere il commento di Antonella ad una persona credente cattolica ma come la stragrande maggioranza ignorante nelle scrittura,il suo commento e stato ma cosa leggi Cris e questo blog che tu frequenti dicono di essere cristiani!!
    allora gli ho spiegato che la chiesa cattolica e una chiesa apostata che hanno cambiati il 2°comandamento per poter riempire le loro chiese di statuine e statuette,e poi gli ho letto dei passi biblici dove a DIO e in abominio l’idolatria e come DIO punisce e punirà coloro che non si convertono,e rimasto stupito.
    Alle persone deboli di fede ignoranti nelle scritture e povere di spirito,come ha già detto Franco bisogna dargli del latte spirituale e non delle bistecche dure da digerire.
    Luciano avermi dato del arrogante e presuntuoso senza conoscermi minimamente, non mi ha ferito nella vita mi hanno detto di peggio,ma detto da una persona che dovrebbe essere un mio fratello in Cristo questo mi rattrista.
    Non sono stato compreso pazienza.
    Giacinto ti ringrazio per avermi permesso di scrivere nel tuo blog,non credo che continuerò non ho voglia di prendere insulti da nessuno ,sono venuto in pace vi do la mia pace vi lascio in pace.

  21. massimo scrive:

    Ecco la risposta f.llo Mario FERRANTE, in relazione a quanto asserito dalla s.lla Antonella : “Veduto ciò, i suoi discepoli Giacomo e Giovanni dissero : “Signore, vuoi che diciamo che un fuoco scenda dal cielo e li consumi, come fece anche Elia?” Ma egli si voltò verso di loro e li sgridò, dicendo: ” Voi non sapete di quale spirito siete animati” (Luca 9:54-55).
    Fratelli, credo di essere stato un mariano più di tutti voi e sono certo che quel santuario verrà ricostruito ancor più bello di quanto lo fosse prima. Per noi credenti evangelici la chiesa è un semplice locale di culto, ma per alcuni cattolici molto religiosi è la Casa di Dio, figura del vecchio Tempio di Salomone! Sicuramente, oramai anche per certi evangelici cristiani anche pentecostali, il locale di culto è davvero la Casa del Signore? “Alla legge! Alla testimonianza! Se il popolo non parla così, non vi sarà per lui nessuna aurora! (Isaia 8:20). Pace a tutti!

    • Mario Ferrante scrive:

      Considerato che i due apostoli chiedevano che scendesse fuoco su degli uomini, e questo non è consentito e per questo furono ripresi dal Signore.
      Considerato anche che la Parola di Dio mi invita a rallegrarmi , per la futura distruzione di babilonia,”Rallègrati, o cielo, per la sua rovina! E voi, santi, apostoli e profeti, rallegratevi perché Dio, giudicandola, vi ha reso giustizia.”.
      Mi spieghi Massimo perchè non dovrei rallegrarmi ed esultare se Dio oggi distrugge questi templi di idoli ?
      Io nel commento di Antonella non leggo un desiderio di sterminare uomini, ma un desiderio di distruggere tutto ciò che si eleva al cospetto di Dio, per questo io non leggo malvagità, ma leggo gelosia , la stessa gelosia che Dio ha verso di noi suoi figli.
      Pace

  22. massimo scrive:

    Pace f.llo Mario!…. Quando noi credenti, nel salutarci, pronunciamo questa parola evangelica: “Pace” intendiamo veramente esternare tutti quei santi valori, insegnamenti e ricchezze che sinora, ognuno di noi, ha saputo attingere da quella fonte d’ ACQUA VIVA (la PAROLA DI DIO) e che scaturisce dalla ROCCA ETERNA, che è il nostro SIGNORE GESU’ CRISTO. Ed è proprio da Lui che dobbiamo sempre attingere! Pertanto, se il nostro Buon Pastore, ci esorta in qualità di sue pecore, nel dirci : “…imparate che cosa significa : Io voglio misericordia e non sacrificio” Perchè io non sono venuto per chiamare a ravvedimento i giusti, ma i peccatori” (Matteo 9:13). E ancora : “Prendete su di voi il mio giogo e imparate da me, perchè io sono mansueto ed umile di cuore…” (Matteo 11:29). Noi non siamo niente e nessuno, per sostituirci anche solo col pensiero, al Vero e Giusto Giudice! E’ scritto: ” Dio è un giusto giudice e un Dio che si adira ogni giorno contro i malfattori. Se il malvagio non si converte, egli aguzzerà la sua spada; ha già teso il suo arco e lo ha preparato. Egli ha preparato contro di lui armi mortali, tiene pronte le sue frecce infuocate…” (Salmo 7: 11-13). Ora, il credente, nato di nuovo, necessariamente dovrebbe aver cambiato la sua mente carnale, nella mente di Cristo o no? E’ scritto : ” Chi ha conosciuto la mente del Signore da poterlo istruire?. Ora noi abbiamo la mente di Cristo” (1 Corinzi 2:15). Camminiamo davvero ora secondo lo Spirito? Leggo nella Parola di Dio : “Il frutto dello Spirito invece è amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mansuetudine, autocontrollo, contro queste cose non c’è legge” (Galati 5:22). Vogliamo forse pronunciare la parole di Absalom? : ” Vedi, le tue ragioni sono buone e giuste, ma non c’è nessuno da parte del re che ti ascolta….Se facessero me giudice del paese, chiunque avesse un processo o una causa verrebbe da me, e io gli farei giustizia” (2 Samuele 14: 3-4). Sai… dire : VATICANO è come dire: Impero Romano. Quest’ultimo raccoglie tutto l’immaginabile possibile: re, imperatori, capitani, centurioni, soldati, eserciti, armamenti etc. etc. Pertanto la parola Vaticano, raccoglie tutto ciò è l’essenza della religiosità materiale e spirituale, in primis : i papi, cardinali, vescovi, prelati, sacerdoti, missionari anche laici e laiche, religiosi altri, suore, un esercito quindi di anime!”. Siamo davvero sicuri che tra loro Dio non sia sia riservato un piccolo residuo in mezzo a questo grande gregge? Rciordiamoci. Chiunque avrà invocato il nome del Signore sarà salvato! (Romani 10:13) Ma con questo non voglio giustificare nessuno, anzi, soprattutto i capi! Sanno molto bene quello che fanno e per loro, se non ci sarà vero ravvedimento, non ci sarà speranza!….Probabilmente io parlo così, in quanto sono l’unico convertito sinora alla fede evangelica tra quelli di casa mia, il solo tra i miei parenti ed amici. Ricordi l’apostolo Paolo quando afferma : “Dico la verità in Cristo, non mento – poichè la mia coscienza me lo conferma per mezzo dello Spirito Santo – ho una grande tristezza ed una sofferenza continua nel mio cuore;…perchè IO STESSO VORREI ESSERE ANATEMA, SEPARATO DA CRISTO, PER AMORE DEI MIEI FRATELLI, MIEI PARENTI SECONDO LA CARNE, cioè gli Israeliti, ai quali appartengono l’adozione, la gloria, i patti, la legislazione, il servizio sacro e le promesse, ai quali appartengono i padri, e dai quali proviene, secondo la carne, il Cristo, che è sopra tutte le cose Dio benedetto in eterno, Amen!” (Romani 9:1-5). Perciò Antonella, Mario etc… tutti noi ben sappiamo che Dio ha riservato e stabilito un tempo per compiere la sua giustizia, ma tarda affinchè altri possano salvarsi da questa generazione perversa! Giusto? Che questi possano riflettere piuttosto su questo evento ed in cuor loro ne traggono le giuste deduzioni. Parliamoci e scriviamoci per esortarci, incoraggiarci, magari anche riprendendoci ma tutto condito con il “sale”, ricordiamo a chi magari ci legge :” IL DIO CHE HA FATTO IL MONDO E TUTTE LE COSE CHE SONO IN ESSO, ESSENDO SIGNORE DEL CIELO E DELLA TERRA, NON ABITA IN TEMPLI FATTI DA MANI D’UOMO, E NON E’ SERVITO DALLE MANI DI UOMINI COME SE AVESSE BISOGNO DI QUALCOSA, ESSENDO LUI CHE DA’ A TUTTI LA VITA, IL FIATO, D OGNI COSA” (Atti 17:24-25). Un abbraccio in Cristo! Pace.

  23. luciano scrive:

    pace a tutti i Santi, Cristoforo, personalmente ritengo che, riprendere un fratello debba essere un dovere di tutti i Cristiani. l’esortazione e’ parte di un comando istituito da DIO, capisco che questo possa produrre dispiacere, ma sono sicuro che portera’ buoni frutti nella tua vita di discepolo. Antonella e’ una figlia dell ALTISSIMO! noi tutti dobbiamo difenderla dai morsi dei lupi, un compito che spetta se vogliamo essere chiamati figli di DIO. Cristoforo,mi dispiace molto se ti ho ferito, ma ribadisco che scappare difronte ad un ostacolo significa indietreggiare. non farlo mai, continua a dimorare insieme ai fratelli ed accetta con amore la correzione!….Antonella ti chiedo perdono da parte loro,condivido e’ apprezzo il tuo AMORE per il Signore. pace e gioia ti siano in abbondanza.

  24. Mario Ferrante scrive:

    Un abbraccio Massimo, e che Dio ti ricolmi di forza, coraggio e benedizioni nella battaglia che ti ha chiamato a combattere tra quelli di casa tua. PACE.

  25. Albino scrive:

    A furia di elaborare queste assurde e alquanto grottesche “dietrologie” fondamentaliste da pseudo-cristiani bigotti rischiamo seriamente di ritornare a vivere nelle caverne a vestirci di pelli…

    Con tutto il rispetto ma come osa lei, che si professa servo dell’Iddio vero e vivente, ad ergersi, con una certa presunzione, ad esegeta del pensiero dell’Onnipotente? Le rinfresco la memoria: la Scrittura non dice forse “i miei pensieri non sono i vostri pensieri, le vostre vie non sono le mie vie” (Isaia 55)? Non le sembra di peccare di presunzione e di essere un pò incoerente?

    Lei gioca a fare “il falso profeta”… e le false profezie, come lei insegna, sono una chiara manifestazione del maligno: in altre parole lei predica “bene” e razzola male.

    “Chi ha orecchie da intendere intenda”

    • giacintobutindaro scrive:

      Albino, che ti dirò? Le tue parole escono da un cuore di pietra. Spero quindi che un giorno tu possa ricevere da Dio un nuovo cuore, ossia un cuore di carne; ma anche uno spirito nuovo.

      • Albino scrive:

        e invece sa io che cosa le dico…
        che forse l’orgoglio e la voglia di ergersi a sentinella a favore dell’ortodossia evangelica e contro le false dottrine le ha fatto dimenticare il dono che Dio, chiamandola alla sua sequela, le ha fatto… ovvero lo Spirito Santo.

        Infine auguro anche a lei che Dio le doni in cuore nuovo e uno spirito nuovo.

        In fede, speranza ed infinita carità.

  26. massimo scrive:

    Ricambio Mario. Ci tengo altresì ringraziare il f.llo Giacinto che ci offre questa opportunità di poter intervenire e così anche riflettere su certi argomenti di fede, di VERA FEDE, che ci aiuta sicuramente nel nostro cammino! La nostra anima infatti, confrontandosi così continuamente con la Parola di Dio, ne trae giovamento, si rinforza e ci tiene desti, vigili! Del resto, sono certo che molti entrano in questi blog di Butindaro, zitti zitti leggono, e poi se ne escono in punta di piedi. L’apostolo Paolo del resto afferma : ” Anzi, proprio a causa di intrusi, falsi fratelli, infiltratisi di nascosto tra di noi per SPIARE LA LIBERTA’ CHE ABBIAMO IN CRISTO GESU’, con l’intenzione di renderci schiavi, noi non abbiamo ceduto alle imposizioni di costoro neppure per un momento” (Galati 2:4-5). Ritengo che GESU’ mi abbia veramente liberato da tutto ciò era tradizione di uomini religiosi, e fortificato dalla sua Parola, ” corro con perseveranza la gara che mi è proposta, fissando lo sguardo su Gesù, colui che crea la fede e la rende perfetta. (Ebrei 12:2). Basta con statue, immagini, altari, incensi, duomi, basiliche, santuari.. anche una tenda da campo è più che ottima per un culto santo gradito a Dio! Amen

  27. Io leggo dalle Scritture che un cristiano è “CRISTIANO”, cioé che segue Cristo e si attiene a quello che dice la Parola di Dio. Per quale motivo uno che si attiene soltanto alle Scritture deve essere un retrogrado, un bigotto, o altro? Si attiene semplicemente alle Scritture, e in esse vi è scritto che Dio non gradisce le statue e i santuari idolatri, quindi, se ogni tanto Iddio ne distrugge qualcuno di questi santuari per ricordare che non gli sono graditi, fa bene. Certo, mi dispiace quando ci sono delle vittime, ma Iddio sa quello che fa, e mi sta bene così.
    Una cosa che sto notando nei massoni è che seguono la frase di Voltaire con tutti quelli che gli piacciono, ma verso noi quella famosa frase non vale più, non muoiono per noi che siamo fondamentalisti.
    Questo vuole dire solo una cosa, che fanno e difendono le cose che gli fanno comodo, ma quelle che non gli fanno comodo, come gli insegnamenti fondamentalisti della Bibbia, non morrebbero affatto per difendere le nostre idee.
    Noi siamo intolleranti verso il peccato e contro tutto ciò che si eleva contro la conoscenza di Dio, ma anche chi è INTOLLERANTE verso GLI INTOLLERANTI, è anch’esso intollerante.

  28. Alberto scrive:

    “Una cosa che sto notando nei massoni è che seguono la frase di Voltaire con tutti quelli che gli piacciono, ma verso noi quella famosa frase non vale più, non muoiono per noi che siamo fondamentalisti.”…e questa conclusione da dove l’hai tratta? (A parte che questo “morire” di Voltaire é una metafora). Un’idea si combatte con un’altra idea e così é avvenuto su questo blog. Se Stefano ha deciso di non frequentarlo più avrà avuto i suoi motivi…Dove si é manifestata intolleranza da parte di un massone in questo caso? Solo dal fatto che si é sottratto a un dialogo in un luogo (questo blog) non suo? non si é avuto, in nessun modo, in questi dialoghi, da parte di qualsiasi massone, esercizio di intolleranza.

  29. Albino scrive:

    Io ancora non riesco a capire perchè tutti dietro la massoneria devono per forza vedervi il male…
    Penso che l’equazione massoneria=male sia un banale luogo comune.
    La massoneria (la vera massoneria) non persegue il male: la massoneria intrinsecamente non è ne buona ne cattiva. Semmai ad essere discutibili sono gli scopi di alcune logge c.d. “deviate”, mi riferisco per esempio alla nota loggia P2 di Licio Gelli.
    La massoneria poi non è atea, o almeno non nel senso che noi crediamo, in quanto anche i massoni hanno una spiritualità tutta loro: in sostanza non abbracciano alcuna forma di religiosità in particolare, tuttavia credono che alla base della realtà vi sia una forza primigenia che domina il mondo, una sorta di principio creatore o per meglio dire un entità astratta che governa ed organizza ogni cosa (concezione peraltro molto simile al c.d. ἀρχή dei filosofi greci) e che definiscono “grande architetto dell’universo”… e che simultaneamente può essere identificato con ciò che i seguaci delle varie religioni chiamano Dio.

    • Alberto scrive:

      Solo chi conosce i rituali della massoneria dal suo interno ne capisce l’essenza. Sul GADU ho riferito in un altro commento ma la tua definizione non é errata anche se, in un’ottica massonica 🙂 , incompleta (e come potrebbe non esserlo?).

    • Lucian scrive:

      31 Quando il Figlio dell’uomo verrà nella sua gloria con tutti i suoi angeli, si siederà sul trono della sua gloria. 32 E saranno riunite davanti a lui tutte le genti, ed egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dai capri, 33 e porrà le pecore alla sua destra e i capri alla sinistra.
      34 Allora il re dirà a quelli che stanno alla sua destra: Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla fondazione del mondo. 35 Perché io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato, 36 nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, carcerato e siete venuti a trovarmi.
      37 Allora i giusti gli risponderanno: Signore, quando mai ti abbiamo veduto affamato e ti abbiamo dato da mangiare, assetato e ti abbiamo dato da bere? 38 Quando ti abbiamo visto forestiero e ti abbiamo ospitato, o nudo e ti abbiamo vestito? 39 E quando ti abbiamo visto ammalato o in carcere e siamo venuti a visitarti? 40 Rispondendo, il re dirà loro: In verità vi dico: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me.
      41 Poi dirà a quelli alla sua sinistra: Via, lontano da me, maledetti, nel fuoco eterno, preparato per il diavolo e per i suoi angeli. 42 Perché ho avuto fame e non mi avete dato da mangiare; ho avuto sete e non mi avete dato da bere; 43 ero forestiero e non mi avete ospitato, nudo e non mi avete vestito, malato e in carcere e non mi avete visitato. 44 Anch’essi allora risponderanno: Signore, quando mai ti abbiamo visto affamato o assetato o forestiero o nudo o malato o in carcere e non ti abbiamo assistito? 45 Ma egli risponderà: In verità vi dico: ogni volta che non avete fatto queste cose a uno di questi miei fratelli più piccoli, non l’avete fatto a me. 46 E se ne andranno, questi al supplizio eterno, e i giusti alla vita eterna

      (Matteo 25)

      Io non vedo una via di mezzo come tu asserisci riguardo alla massoneria.

      Gesù dice che separerà i buoni dai cattivi e tu mi dici che la massoneria (e quindi il suo scopo finale) non è ne buona ne cattiva. Tipico della massoneria…

      Sempre a unire e unire, come la New Age. Ma ascolta un po’…

      Infatti la parola di Dio è vivente ed efficace, più affilata di qualunque spada a doppio taglio, e penetrante fino a dividere l’anima dallo spirito, le giunture dalle midolla; essa giudica i sentimenti e i pensieri del cuore.

      (Ebrei 4:12)

      Albino, io non sono che terra, ma ti chiedo di informarti meglio su quello che scrivi. A poco serve essere filosofi o altro se non si possiede la conoscenza data da Dio.

      Agli altri fratelli, vi chiedo di pregare per me.

  30. luciano scrive:

    pace a tutti i Santi, Albino, annaspi nell’ignoranza globale, in un mondo che va ogni giorno alla deriva, avete naufragati nei discorsi oltreoceano che, trasportano i rottami dei vostri pensieri , spiaggiati qua e la, pur permettendovi di approdare in porti sicuri. che e’ la parola di DIO!! GLI ipocriti e gli insensati che ostentano di vedere affogano!!, e per loro non ci sara mai un porto dove attraccare e gettare l’ancora. tu attacchi il fratello Giacinto senza conoscere le scritture, e ti arroghi di un versetto che a mala pena fatichi a pronunciare. la massoneria e’ SMASCHERATA!!! che tu lo voglia o no! i profeti di DIO sono stati insultati alla merce’ del popolo ribelle, poi messi a morte! l’opera di DIO e’ quella di salvare piu anime possibili, questo succede solo attraverso il suo volere e l’operare, usandosi dei suoi figli.(Giacinto) malgrado tu non lo possa capire, ne dubito! ti invito a ravvederti e credere in GESU’ CRISTO!

    • Alberto scrive:

      Smascherata….? Non la conoscete e pretendete di averla smascherata…Ma dai. Non voglio tornare sull’argomento ma, anche nel testo di Butindaro c’é una gran confusione circa i rituali che costituiscono l’essenza della massoneria e del pensiero massonico.

  31. Mi sono riferito a tutta la mia esperienza che ho avuto con i massoni, ed ho notato quello che ho detto.
    Inoltre volevo dire che l’avevo capito che le parole di Voltaire erano una metafora, e anche le mie parole seguivano la stessa metafora, non pretendevo che nessun massone morisse realmente per noi. Insomma, voi create le metafore, io vi rispondo con la vostra metafora, e voi non mi capite? Dovrei metterlo tra parentesi quando uso una metafora, ma in quel caso seguivo la vostra e mi pareva scontato che si capisse come metafora.

    • Alberto scrive:

      Beh, Giuseppe…il tuo commento non era poi tanto chiaro. Tu ti riferivi alla tua esperienza con alcuni massoni, io pensavo che ti riferissi agli interventi miei e di qualcun altro in questo blog. La citazione di Voltaire la potevi scrivere tutta perché così qualcun altro avrebbe potuto intervenire….All’interno di questo blog non ha molto senso, essendo, ogni intervento, sottoposto alla moderazione e discrezione di chi lo detiene. Io ho scritto alcune cose giorni fa, Giacinto ha ritenuto di non pubblicarle: non mi sono né offeso né stracciato le vesti e non chiederò di certo la motivazione. Non mi interessa. Così é avvenuto anche nel tuo blog tempo fa. E’ ovvio che, per me, ogni idea é legittima….purché sia un’idea e non la ripetizione pedissequa e acritica di quanto detto da altri. Tutto deve essere vagliato dall’intelligenza la quale dovrebbe adottare ogni metodo di comprensione e di interpretazione.

  32. Davide scrive:

    Visto che il lavoro di Giacinto sulla massoneria viene giudicato incompleto, segnalo un blog cristiano che trovo molto interessante e che potrà essere anch’esso d’aiuto nell’interpretazione dei simboli occulti. il blog e’ quello di Marco Vuyet. Il lavoro che dura da circa sette anni si chiama Alarma. Credo che Giacinto già lo conosca. Sarà utile sia per i fratelli in Cristo che per i massoni. Il contenuto del sito e cristiano ed e’ in linea con le Sacre Scritture. Che l’Eterno degli Eserciti ci benedica per mezzo di Gesù Cristo.

    • giacintobutindaro scrive:

      Giudicato incompleto da chi? Dai massoni? E voi credete ai massoni?

      • Alberto scrive:

        Io non dico menzogne, giacinto. Ho visto anche quel blog lì….dovrei aprirne uno anche io….ma non é possibile vede’ quelle cose. E’ risibile.

        • giacintobutindaro scrive:

          Alberto, io rispondo per quello che faccio io, e non per quello che fanno gli altri.

          • Alberto scrive:

            Certo, Giacinto. Anche io rispondo di quello che faccio e dico:sottolineo che il sottoscritto, rispetto al tuo ” e voi credete ai massoni?” non ha detto menzogne in nessuno dei suoi interventi su questo blog. Se dico che c’é una scarsa conoscenza dei rituali dei gradi massonici -oggetto di studio costante da parte dei fratelli- non intendo criminalizzare nessuno. E’ una constatazione veritiera ed é in parte, ma solo in parte, a fronte delle decine di pubblicazioni che si trovano in commercio, comprensibile. Faccio un esempio: sul XXX grado del RSAA ancora si discute non ostante il convento di Losanna e non é un grado di basso livello…In Francia é in un modo, in Italia in un altro. Il grado più accettato e condiviso, é il XVIII, presente in pressoché tutte le obbedienze. Quindi, chi sta all’apice e ha un’esperienza massonica di un certo spessore e di una certa durata, guarda a questi strepiti nel migliore dei casi, con un sentimento di comprensiva benevolenza pur nel confronto, nel peggiore dei casi con un’aria di sufficienza. “Quanto più in alto voliamo, tanto più piccoli sembriamo agli occhi di coloro che non possono volare”.

          • giacintobutindaro scrive:

            Alberto sul fatto che esistano delle differenze tra le varie obbedienze a livello mondiale sui rituali massonici, lo so e lo sapevo quando scrivevo il mio libro. Ma io ho comunque preso le cose da scritti massonici, mica me le sono inventate: poi se c’è stata qualche variazione nel tempo o qui in Italia c’è qualche lieve differenza tra le obbedienze, non è certamente una cosa rilevante dal mio punto di vista, perchè le cose principali rimangono le stesse. Voi naturalmente fate parte chi di una chi di un’altra obbedienza, e quindi ognuno di voi la sue sue opinioni. Io quello che mi sono preposto in particolare con il mio libro è confutare la filosofia massonica, e dimostrare la collusione della Massoneria con le Chiese evangeliche; e sono persuaso di esserci riuscito. Ritengo quindi di avere offerto a coloro che sono veri Cristiani una valida ed esauriente confutazione della Massoneria, che infatti sta servendo a tanti. E per tutto questo sono grato a Dio, il Padre del Signore Gesù Cristo

  33. Albino scrive:

    Tra voi e i talebani non c’è poi tanta differenza, poiché loro leggono e interpretano il Corano alla lettera così come voi fare con la Sacra Scritture

    Se molti si allontanano dal cristianesimo è solo per colpa di gente come voi, che travisa il vero senso della Parola.

    Menomale che qualcuno, dotato di buon senso, si è accorto delle vostre numerose incoerenze: se uno dovesse seguire alla lettera tutto quello che dite allora anche “defecare” sarebbe considerato “atto impuro” e quindi peccato

    Dice la prima lettera di Giovanni “DEUS CARITAS EST, et, qui manet in caritate, in Deo manet, et Deus in eo manet” ovvero (traduco per chi molto probabilmente non conosce il latino e mi accusa di non conoscere la Scrittura) “Dio è amore; chi sta nell’amore dimora in Dio e Dio dimora in lui”. Tale frase riassume efficacemente uno degli elementi caratterizzanti del Cristianesimo e molto spesso ignorato da chi si professa cristiano: l’amore, inteso come ἀγάπη (agàpe) cioè amore disinteressato, che si concreta nel dono di se al prossimo, trascendendo se stessi.

    Il Cristianesimo dunque è essenzialmente “amore”, amore nei confronti del Signore e amore nei confronti dei fratelli in Cristo: dice infatti il vangelo di Giovanni “Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri; come io vi ho amato, così amatevi anche voi gli uni gli altri. Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli, se avrete amore gli uni per gli altri”. Ancora una volta l’invito di Cristo è l’amore “Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli”.

    In questo blog non c’è un minino riferimento all’amore predicato da Cristo. Questo blog è una continua condanna “senza appello”… l’autore di questo blog pretende di sapere, alla luce di una lettura, a mio avviso molto personalistica, della Scrittura ciò che è giusto che è sbagliato ergendosi ad arbiter iustitiae, o meglio ad inquisitore come il noto “Savonarola”: un’altro pò per vivere rettamente uno farebbe prima a chiudersi in un loculo…

    Reverendo Butindaro se qui c’è qualcuno che ha il cuore di pietra quello è lei.
    Lei in ciò che scrive dimostra di non aver capito nulla del Cristianesimo.
    Dio è amore ed è misericordioso, non è certo un severo giudice o un inquisitore come spesso vuole dimostrare… così facendo lei non fa altro che allontanare la gente dal Cristianesimo.

    • Lucian scrive:

      Ancora una volta dimostri, come ha detto Giacinto, di avere il cuore di pietra.

      Gesù stava a bere, mangiare oltre misura, ballare, raccontare barzellette, etc ? Dico questo perchè per moltissimi è questo l”amore” che uno deve avere oggi. Un inganno del Diavolo…

      Noi dobbiamo professare in primis l’amore che aveva Gesù. Lui andava a riprendere le persone, ad incitarle a ravvedersi.
      Il nostro amore deve essere simile (in quanto non ci potremmo mai arrivare, uomini come siamo) al Suo.
      Dobbiamo andare in giro e dire alla gente che se non si ravvede andrà all’inferno. Ma non dirlo in tono scherzoso “ma si dai, cerca di ravvederti prima o poi se no quando muori andrai all’inferno”. Aggiungendoci pure le risate alla fine.
      Gesù non parlava come uno di questi tanti lupi rapaci che ci sono nelle chiesedi oggi, che ripetono e ripetono sempre le stesse cose. Gesù parlava con un parlare serio e grave, piangendo talvolta. Quanto amore doveva avere il Signore Dio tanto da mandare il Suo unico figlio affinchè chiunque creda in Lui non perisca, ma abbia vita eterna ?

      Albino, metti da parte le tue conoscenze e fai posto per quelle che Dio ti manderà, se crederai e farai il suo volere.

      • Albino scrive:

        Signor Lucian,
        ritengo che la virtù sia nel mezzo… è giusto sollecitare la gente a ravvedersi dal tenere una condotta di vita peccaminosa…
        ll suo ultimo commento denota che lei parla con pregiudizio e senza aver letto il mio precedente commento, giusto per il gusto di porsi gratuitamente in antitesi: io NON ho detto che amore significa “bere, mangiare oltre misura, ballare, raccontare barzellette”. Il concetto di amore racchiuso nel Vangelo è essenzialmente ἀγάπη (agàpe) cioè amore disinteressato di colui che si dona completamente al prossimo, trascendendo se stesso, e “se ho parlato male, dimostra il male che ho detto” (Gv 18, 23).

        Ritengo che talvolta, coloro che esercitano il ministero della parola facciano un errore di fondo, mi spiego:
        la gente non va convertita con la minaccia delle “fiamme eterne”, altrimenti il risultato non sarà quello di suscitare non già una fede “autentica” bensì una fede “forzata” perché indotta dal terrore… in questo modo la gente anziché avvicinarsi a Dio si allontana, con la conseguenza che gli ortodossi pastori come Butindaro finiscono per ottenere l’effetto contrario: anziché avvicinare la gente a Dio li allontana.

        • Lucian scrive:

          “la gente non va convertita con la minaccia delle “fiamme eterne”, altrimenti il risultato non sarà quello di suscitare non già una fede “autentica” bensì una fede “forzata” perché indotta dal terrore…”

          Tu non hai terrore dell’inferno ? non hai paura di morire e ti ritrovarti lì ?

          “in questo modo la gente anziché avvicinarsi a Dio si allontana”

          Stretta è la via che conduce alla salvezza, larga è quella che porta in perdizione.
          Inoltre Dio ha prestabilito ogni cosa prima che il mondo fosse creato…

          “se ho parlato male, dimostra il male che ho detto”

          eccolo dimostrato…

          • Albino scrive:

            Lucian che ti posso dire… rispetto la tua opinione ma sinceramente non la condivido!
            E’innegabile che uno dei presupposti della salvezza sia il ravvedimento e la conversione, allo stesso modo però ritengo che la vita, che è dono di Dio, non debba essere completamente mortificata.
            Se dovessimo seguire alla lettera tutti i dettami contenuti nelle Sacre Scritture dovremo rinchiuderci già da adesso in un loculo… E penso che neanche chi si dedica alla predicazione, rischiando di essere incoerente, li segua alla lettera. Certamente la felicità non sta nel “bere, mangiare oltre misura, ballare, raccontare barzellette”, sarebbe da superficiali anche solo pensarlo… Tuttavia qui mi sembra che l’unica via per ottenere la salvezza sia vivere “imbalsamati” come delle mummie… La via per la salvezza è vivere secondo il Vangelo e non mi pare che il Vangelo dica che la via per la salvezza sia la mortificazione della propria esistenza terrena…

  34. Davide scrive:

    Assolutamente no. Saremmo dei pazzi se lo facessimo. Ho solo segnalato un blog cristiano interessantissimo che smaschera anch’esso a tutto tondo le sette in generale

  35. massimo scrive:

    Nella Parola di Dio troviamo scritto :” Infatti, fratelli, guardate la vostra vocazione; non ci sono tra di voi molti sapienti secondo la carne, nè molti potenti, nè molti nobili; ma Dio ha scelto le cose pazze del mondo per svergognare i sapienti; Dio ha scelto le cose deboli del mondo per svergognare le forti; Dio ha scelto le cose ignobili del mondo e le cose disprezzate, anzi le cose che non sono, per ridurre al niente le cose che non sono, perchè nessuno si vanti di fronte a Dio. Ed è grazie a Lui che voi siete in Cristo Gesù, che da Dio è stato fatto per noi sapienza, giustizia, santificazione e redenzione; affinchè com’è scritto. Chi si vanta, si vanti nel Signore” (1° Corinzi 1:26-31). Ora come dare pienamente torto ad Alberto quando parla di Voltarire o come del resto a Giuseppe? O magari contrastare il pensiero di Luciano o di Albino? Io mi sento davvero piccolo piccolo tra di voi! Ma quello che ci rende nobili è l’appartenere a Dio mediante il sacrificio di Gesù Cristo nostro Signore. Sapete chi fu la prima volta a parlarmi di Gesù e solo di Lui, e delle verità della Parola di Dio? Mio suocero, ultracinquantenne, con la sola quinta elementare e che tuttora scrive non in corsivo ma in stampatello. Non è capace neanche di firmarsi in modo corretto, tutto in stampatello! Come del resto non potrò mai dimenticare… una delle prime volte che iniziai a frequentare la chiesa evangelica pentecostale, che tuttora frequento, la preghiera di un’ anziana sorella straniera, dell’Ecuador, in cui ringraziava il Signore per la salvezza della sua anima, dichiarandosi privilegiata per aver conosciuto Gesù ed essere così diventata una “principessa”, perchè FIGLIA del RE dei RE, e del SIGNORE dei SIGNORI!. Sapete, noi tutti dobbiamo pregare “affinchè possiamo essere ricolmi della profonda conoscenza della volontà di Dio con ogni sapienza ed intelligenza spirituale” (Colossesi 1:9). E’ altresì scritto:” Nessuno s’inganni. Se qualcuno tra di voi presume di essere saggio in questo secolo, diventi pazzo per diventare saggio; perchè la sapienza di questo mondo è pazzia davanti a Dio. infatti è scritto: Egli prende i sapienti nella loro astuzia; e altrove. Il Signore conosce i pensieri dei sapienti sa che sono vani” (1° Corinzi 3:18-20). L’argomento “Massoni” è tosto! Sono certo che a muoverli è davvero una grande Intelligenza, ma purtroppo solo terrena, e che persegue fini terreni! E’ scritto: ” Chi fra voi è saggio e intelligente? Mostri con la buona condotta le sue opere con mansuetudine e saggezza. Ma se avete nel vostro cuore amara gelosia e spirito di contesa, non vi vantate e non mentite contro la verità. Questa non è la saggezza che scende dall’alto; ma è terrena, animale e diabolica. infatti dove c’è invidia e contesa, c’è disordine ed ogni cattiva azione. La saggezza che viene dall’alto, anzitutto è pura; poi pacifica, mite, conciliante, piena di misericordia e di buoni frutti, imparziale e senza ipocrisia. Il frutto della giustizia si semina nella pace per coloro che si adoperano per la pace”. (Giacomo 3:13-18) I MASSONI sono amici tra di loro, ma nemici di una buona parte del mondo (Giacomo 4:1-4). E proprio per quella parte di mondo emarginato, povero, zoppo, cieco etc. è venuto Gesù a morire sulla croce per noi, perchè la croce è pazzia per quelli che periscono. ” Io farò perire la sapienza dei saggi ed annienterò l’intelligenza degli intelligenti. Dov’è il sapiente? Dov’è lo scriba? Dov’è il contestatore di questo secolo? Non ha forse Dio reso pazza la sapienza di questo mondo? Poichè il mondo non ha conosciuto Dio mediante la propria sapienza, è piaciuto a Dio, nella sua sapienza, di salvare i credenti con la pazzia della predicazione…ma noi predichiamo Cristo crocefisso …Cristo potenza di Dio e sapienza di Dio, poichè la pazzia di Dio e più saggia degli uomini e la debolezza di Dio è più forte degli uomini” (1° Corinzi 1:19-25). Ecco la mia preghiera: ” Signore, dammi intelligenza ed io vivrò” (Salmo 119:144). Pace a tutti ed al nuovo anno!

  36. Davide scrive:

    Io il tuo eccellente lavoro contro l’istituzione massonica l’ho letto da un pezzo come, del resto, ho letto tutti i tuoi scritti. Trovo impeccabile il tuo lavoro. Impeccabile non grazie all’uomo Giacinto ma piuttosto grazie allo Spirito di Dio che abita da molti anni in Giacinto!

  37. luciano scrive:

    pace a tutti i Santi,Alberto, la massoneria e’ stata SMASCHERATA per noi Cristiani, ( e qui non mi divulgo piu’)affinche’ molti che non vi conoscono si tengono alla larga dal vostro filo spinato!! perche’ agite nelle tenebre piu’ fitte. nella scala della piramide massonica, non so quale ruolo rivesti per non conoscere che al vertice del 33° si adora lucifero. se hai visitato il blog del fratello Marco Vuyet, avrai notato oltre alla simbologia che non sfugge a nessuno che siete parte di un mondo segreto che cerca in maniera subdola di portare avanti un obbiettivo! se ti sfugge tutto questo, significa che non sei attento, che sonnecchi! e proprio quando uno dorme che il ladro viene, e se sapessi quando il ladro viene non ti lasceresti sorprendere. ma che senso avranno le mie parole, non sono rassicuranti, sono dettate da un fanatico bigotto che cerca con tutta la sua forza di spronare un morto a resuscitare. se dovesse avvenire ricorda che non e’ stata la massoneria, araldo di una cosi insignificante parvenza, ma CRISTO che ti ha inondato di vera LUCE! ha! dimenticavo la cosa ben piu’ importante, il fllo Giacinto vi ha SMASCHERATI !! adesso lo sai!!! RAVVEDITI!!

    • Alberto scrive:

      Luciano, ho già scritto in relazione al rapporto massoneria-religione su questo blog. Così come ho scritto che Satana, Baphomet e compagnia bella non si trovano nei rituali di alcun grado. Il 33 grado é un grado sublime: figuriamoci se si occupa di un concetto cosi primitivo e elementare come quello di satana! E’ un grado molto complesso perché riassume le esperienze conoscitive dei precedenti 32 gradi e, la simbologia del grado é ricchissima. Non so più come ripetere che in massoneria non si adora nessuno (l’ho scritto in “Breve Storia della Massoneria” e in un altro post, sempre qui di cui ricordo il titolo con approssimazione “Baphomet, Lucifero e magia”). Poi, che la massoneria sia lontana dal vostro mondo lo confermo; perché, come sistema filosofico basato sulla ragione e sull’esperienza umana, sull’intuizione e le facoltà percettive, adotta un suo metodo. Nei suoi interventi, a volte espressi con un tono che non ho accettato, Stefano ha adoperato e illustrato quel metodo e, fondamentalmente, di là dai toni e di là dal fatto che determinati aspetti della vostra fede, a mio avviso, gli sono sfuggiti, ho condiviso i suoi commenti. Gli ultimi tre gradi della massoneria sono definiti i gradi Sublimi -sempre parlando della massoneria di rito scozzese (esistono anche altri riti oltre allo scozzese- il XXXII grado deriva da un altro rito, quello di Heredom). Poi, ascoltami e te lo dico con benevolenza e anche con un sorriso che mi viene spontaneo di fronte a tanta ingenuità, non puoi giudicare il mio percorso massonico con espressioni come “sonnecchi”…. Se volessi spiegare la simbologia del 33 grado con i suoi segni, le parole di passo, il numero delle luci, la stella a nove punte, l’Aquila bicipite, ci vorrebbero ben più di quattro righe su questo blog e non lo farò perché questa non é la sede per queste spiegazioni. Qui ho potuto solo fare delle puntualizzazioni sempre per la gentilezza di Giacinto. Ora, il fatto che voi dite, che la massoneria é mossa da satana é un’interpretazione che ha senso solo come oggetto di fede, perché non é dimostrabile. Una volta che si accede ai gradi Sublimi le dispute “dualistiche” sono viste come remote, lontane, anche quella tra Dio e satana; si entra, dopo tanto studio, impegno, analisi, nella dimensione di pura trascendenza da un punto di vista metafisico e ogni contrasto é superato. Vorrei ora citare un passo di Porciatti che aiuta a definire meglio la questione: “Fondamentale perciò la differenza fra Religione e Scuola Iniziatica poiché mentre l’una presenta la verità e la riveste di una forma talvolta rigida e disdegnosa, quasi sempre prevalentemente passiva e statica perché rivolta ad un’adorazione esterna che esige fede cieca ed abbandono, se non addirittura rinuncia e negazione delle facoltà più mirabili dell’essere umano, l’altra considera il mistero della Verità intimamente connesso all’intrinseco dell’individuo, da lui comprensibile perché sostanziata nel suo “Se”. (…) Questo il fine delle scuole iniziatiche”. Ora, a me, veramente non interessa parlare più di questo argomento, certo mi dissocio dall’interpretazione dei simboli così come viene proposta da Marco Vuyet che, a mio avviso é in gran parte errata, e non condivido l’impostazione del testo di Butindaro che, a mio avviso é lacunoso proprio nell’esame dei rituali. Non mi interessa perché non devo creare adepti né il mio scopo é quello di mettere in crisi la fede altrui ma soprattutto non m’interessa dare spiegazioni così sommarie e succinte in relazione ad un argomento che necessiterebbe di ben altra trattazione in termini di ampiezza. Per cui, ringraziando Giacinto e quanti hanno letto i miei interventi ed abbiano espresso le proprie opinioni in merito anche solo per criticarli. Su tale questione non interverrò ulteriormente.

  38. Gianni Mangiapia scrive:

    Fratelli nel Signore non crediamo alle profane ciance dei massoni. Avete dimenticato che la Massoneria insegna cose storte e perverse che si oppongono all’ insegnamento del Maestro, il nostro Signore Gesu’ Cristo? Non cadiamo dunque in certe reti e non trascuriamo le macchinazioni di satana perche’ la massoneria e’ dal diavolo che vi ricordo è padre della menzogna e non c’ è verita’ in lui. Tenete bene a mente che tutto quello che contrasta e va contro la Bibbia che è verita’ e’ menzogna e quindi va categoricamente rigettata e che non c’ e’ nessuna comunione tra la luce e le tenebre. Nessuna. Alberto io ti esorto a ravvederti e a credere nel Signore Gesu’ Cristo, ovvero che nella pienezza dei tempi Iddio ha mandato il Suo Figliuolo Gesu’ Cristo che è morto per i nostri peccati secondo le Scritture, fu seppellito e il terzo giorno è risuscitato dai morti a cagione della nostra giustificazione in adempimento alle Scritture profetiche. Chiunque crede in Lui ottiene la remissione dei peccati mediante il Suo nome, viene giustificato per grazia nel cospetto di Dio per i Suoi meriti ed ottiene la vita eterna. Sappi pero’ che se rigetterai il messaggio della salvezza che è in Cristo Gesu’ e morissi nei tuoi peccati alla tua morte scenderesti nell’ Ades o piu’ comunemente chiamato inferno, un luogo posto nel cuore della terra dove saresti tormentato in una vera fiamma salvo poi uscirne nell’ ultimo giorno per essere giudicato dalle cose scritte nei libri ed essere scaraventato anima e corpo nello stagno ardente di fuoco e di zolfo o geenna per essere tormentato per l’ eternita’. Non indugiare dunque, ravvediti, fa un inversione ad U, confessati perduto e peccatore davanti al Signore e implora la Sua misericordia. Fallo, non indugiare, non rimandare a domani, potrebbe essere troppo tardi. Io ti ho avvisato.

  39. massimo scrive:

    Pace Alberto, ho letto la tua ultima esposizione con interesse! Ho considerato in particolare quando affermi :”…il mistero della Verità intimamente connesso all’intrinseco dell’individuo..” etc. Mamma mia!….Scusami…. ma mi è venuto in mente subito quel passo nel Vangelo in Giovanni 18:38, in cui PILATO, alla divinamente gloriosa ma umilmente terrana presenza del Cristo incoronato di spine e sanguinante, chiese :”CHE COS’E’ VERITA”. E Gesù stette in silenzio, non proferì parola alcuna! Gesù in un altro contesto ebbe modo di definire un altro “signore autorevole” in Luca 13:32 : “Andate a dire a quella volpe: ecco io scaccio i demoni, compio guarigioni oggi e domani, e il terzo giorno avrò terminato..” Era rivolta ad ERODE quella parola “volpe”. Ti saluto! Che lo Spirito Santo, attraverso la sola Parola di Dio possa illuminarci! Non c’è altro mezzo… Gli uomini deludono, ingannano, vani sono e saranno sempre i loro ragionamenti!

    Ora noi abbiamo, o meglio, dovremmo avere la mente di Cristo e purtroppo, come anche viene ribadito in Apocalisse 17:9 “QUI OCCORRE UNA MENTE CHE ABBIA INTELLIGENZA”. Certamente questa intelligenza e questa saggezza viene unicamente dall’alto, come ho già riferito nel mio precedente intervento! Non voglio sminuire la tua intelligenza, ma bisogna accostare una mente spirituale a cose spirituali! Sostanzialmente per aprire la PORTA della FEDE è indispensabile procurarci un’altra e ben diversa CHIAVE. Attenzione pertanto, perchè la Porta = Chiave è solo per noi credenti, GESU’. Niente e nessun’altro. Pace a te!

    • Alberto scrive:

      “Bisogna accostare una mente spirituale a cose spirituali” condivido pienamente. E’ proprio lo scopo del XXXI e XXXIII grado. Su quella domanda di Pilato si riflette molto e si riflette anche molto sul silenzio di Cristo. Si riflette in massoneria e bisognerebbe riflatterci costantemente.

      • Lucian scrive:

        Continuate a riflettere… il tempo non si ferma ad aspettarvi.

        Farete la fine di quelli prima di voi.

        La Parola vi dice ravvedetevi, non riflettete.

  40. Gianni Mangiapia scrive:

    Alberto ti stai illudendo. Ti esorto a ravvederti e credere nel Signore Gesu’ Cristo. Egli è la luce del mondo. Abbandona questa via malvagia che stai perseguendo, lo so è spaziosa e siete in tanti ma questa strada mena alla perdizione, infatti ”v’ è tal via che all’ uomo par diritta, ma finisce col menare alla morte (Proverbi 14:12)”. Ravvediti dunque e convertiti onde i tuoi peccati siano cancellati. In tal modo non camminerai piu’ nelle tenebre ma avrai la luce della vita. Ti avviso pero’ che se rifiuterai il messaggio della salvezza che è in Cristo Gesu’ e morissi nei tuoi peccati, il tuo sangue ricadra’ sul tuo capo. Io ne son netto. Ti ho avvisato. Non indugiare

  41. luciano scrive:

    pace a tutti i Santi, Alberto, spiritualmente sei un cieco, una guida cieca di ciechi. non spiegarci niente della tua disordinata vita,preferisco attingere acqua viva dalla parola di DIO che e’ VERACE, che sentire le tue litanie perverse e distorte, spero che il Signore GESU’ CRISTO abbia pieta’! io ho a cuore la tua vita, rifletti noi non siamo contro di te ma contro i tuoi principi altamente tossici, che ha inquinato la tua vita rendendoti sterile e inoperoso. reagisci e fuggi via da questa setta oscura, sappi pero’ che la scure e’ gia’ posta sotto la radice degli alberi che non portano frutto, ogni albero che non porta frutto sara tagliato e gettato al fuoco.il nostro DIO e’ un DIO Vendicatore che fa vendetta di tutti coloro che non lo conoscono, compreso i credenti!!!FUGGI!!

    • Alberto scrive:

      Luciano ma perché fai interventi di questo tipo….Della mia vita non ho detto niente e non ne sai niente. Come ho detto nel mio precedente intervento, tolgo il disturbo.

  42. Davide scrive:

    Preciso: credenti che perdono la fede poiché il credente che conserva la fede e’ ripreso anch’egli da Dio ma esclusivamente per la sua correzione non per la vendetta di YHWH. La vendetta di Dio non si abbatte sui giusti ma su chi rigetta il figliuolo

  43. Davide scrive:

    Perché i giusti hanno il sacerdote secondo l’Ordine di Melchisedek che gli da’ la giustificazione, ossia Gesù Cristo. Dio, ascoltata la giustificazione di Gesù, che riguarda la nostra fede in lui, ci giustifica

  44. Davide scrive:

    L’ira di Dio non verte sul capo del giusto. Dio vede il sangue del figliuolo e passa oltre così come faceva l’angelo distruttore quando vedeva il sangue dell’agnello sparso sulle architravi delle porte. Sangue che era solo la prefigurazione del sacrificio di Cristo fatto nella pienezza dei tempi ed una volta per sempre!

  45. luciano scrive:

    pace a tutti i Santi, Alberto, non sono interessato alla tua vita privata, personalmente ritengo che ognuno di noi deve rispettare il privato di tutti, ma questo argomento e fuori luogo. sei un MASSONE!, fai parte delle tenebre, mentre il vangelo ti e’ stato annunciato da tutti , ti rinfresco dicendoti di attingere alla fonte dell’acqua della vita, perche’ solo chi avra ‘creduto e sara’ stato battezzato sara salvato, ma chi non avra’ creduto sara condannato. questa e’ una dura realta’ che spetta all’empio alla fine della sua vita! i miei interventi sono mirati sugli argomenti che, eccelle alla parola conversione senza per questo discostarmi dalla mia obbedienza! questo e’ un blog Cristiano, non e’ un forum, e fin quando lasci i tuoi commenti lascivi che brama a fecondare il tuo credo su questo blog, noi siamo tenuti a dirti che sei nell’errore, pertanto ti invitiamo a riflettere sulla tua posizione di uomo prigioniero di te stesso, ma condannato da DIO, ad esaminare le tue vie affinche’ tu possa piegare le tue ginocchia supplicando il Signore GESU CRISTO ad avere pieta’ di te peccatore, donandoti come a tutti qui SOPRA gratuitamente il suo Amore Misericordioso,considerando non perche’ tu lo meriti ,ma perche’ Egli ha voluto farti GRAZIA! fuggi via dalla MASSONERIAA!!!

  46. rosario scrive:

    io spero con tutto il mio cuore che vengagesu a rapire la sua chiesa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.