Quando Dio non dà orecchi per udire

ebrei-ultra-riuniti

Quante persone hanno sentito per anni la parola di Cristo, ma non hanno mai creduto in Cristo Gesù, e sono morti nei loro peccati andando così all’inferno! Qualcuno dirà: ‘Ma non è forse scritto che «la fede vien dall’udire e l’udire si ha per mezzo della parola di Cristo» (Romani 10:17)? Come è possibile dunque che essi non hanno creduto? Rispondo: certo la fede viene dall’udire la Parola di Cristo, ma affinché le persone che ascoltano la Parola di Cristo credano, è indispensabile che Dio gli dia degli orecchi per udire, perché altrimenti possono sentire quanto vogliono la Parola di Cristo – e finanche vedere anche miracoli e guarigioni operati nel nome di Gesù – essi non crederanno. In altre parole, affinché chi ascolta la parola di Cristo creda in Cristo, è necessario che Dio gli dia orecchie per udire; solo allora udendo, crederà. Altrimenti, se Dio gli non gli dà orecchie per udire, non potrà credere. Cosa dice infatti l’apostolo Paolo in merito agli Ebrei che non credono in Gesù? “… sono stati indurati, secondo che è scritto: Iddio ha dato loro uno spirito di stordimento, degli occhi per non vedere e degli orecchi per non udire, fino a questo giorno” (Romani 11:8). L’apostolo Paolo cita le seguenti parole di Isaia: “È l’Eterno che ha sparso su voi uno spirito di torpore” (Isaia 29:10), e queste parole che Mosè disse ad Israele: “fino a questo giorno, l’Eterno non v’ha dato un cuore per comprendere, né occhi per vedere, né orecchi per udire” (Deuteronomio 29:4). Quindi i Giudei odono la Parola di Cristo, ma non credono, perché Dio non ha dato loro orecchi per udire avendogli indurato il cuore.
E non è forse la stessa ragione per cui i Giudei che ascoltarono personalmente Gesù Cristo e lo videro operare miracoli non credettero in Lui? Ascoltate cosa dice infatti l’apostolo Giovanni: “Perciò non potevano credere, per la ragione detta ancora da Isaia: Egli ha accecato gli occhi loro e ha indurato i loro cuori, affinché non veggano con gli occhi, e non intendano col cuore, e non si convertano, e io non li sani” (Giovanni 12:39-40). Quindi essi non credettero perché Dio indurò i loro cuori! Un peccatore quindi può ascoltare innumerevoli volte la Parola di Cristo, ma se Dio gli indura il cuore, egli non potrà credere in Cristo. La fede nel Figliuolo di Dio non gli verrà mai.
Questo conferma che il credere in Gesù Cristo è qualcosa che viene da Dio, perché le orecchie per udire le dona Dio e Lui le dona a chi vuole Lui.
Noi dunque ringraziamo Dio per averci dato orecchi per udire, e quindi averci dato di credere nel Suo Figliuolo per avere la vita.
A Lui sia la gloria ora e in eterno. Amen

Giacinto Butindaro

———————-
Nella foto Ebrei Ultra-Ortodossi – Ebrei dunque che rifiutano di credere che Gesù è il Messia – riuniti durante una festività ebraica vicino a Tel Aviv nel febbraio 2012 (fonte: http://totallycoolpix.com/2012/02/coolest-pix-of-2012-week-06/)

Questa voce è stata pubblicata in Ebrei, Insegnamenti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.