Pensieri ….

SÌ, DIO È BUONO

Sì, Dio è buono e la Sua benignità dura in eterno verso quelli che lo temono. Beati dunque coloro che temono Dio. A Lui sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

MERAVIGLIOSO SAPERLO, GLORIOSO SPERIMENTARLO!

L’Iddio d’Abramo, d’Isacco e di Giacobbe, che è il solo vero Dio, dimora in noi, è con noi e per noi. Meraviglioso saperlo, glorioso sperimentarlo. A Lui sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno.

SULL’AMORE VERSO I FRATELLI

Chi non ama il suo fratello, non lo riprende quando pecca. Chi lo ama invece lo riprende, e facendo ciò ubbidisce a Cristo che ha detto: “Se il tuo fratello pecca, riprendilo; e se si pente, perdonagli” (Luca 17:3).

I MASSONI IMITANO BILLY GRAHAM E NON PAOLO DA TARSO

E’ veramente una cosa vomitevole vedere che oggi molti vogliono imitare il predicatore massone Billy Graham (o qualche altro predicatore massone facente parte del circuito dei predicatori massoni), anziché l’apostolo e dottore dei Gentili Paolo da Tarso! Ma così vanno le cose nelle Chiese, cioè nelle Chiese massonizzate. Perché le Chiese che si attengono agli insegnamenti degli apostoli – che non hanno subito alcuna massonizzazione – considerano Billy Graham un uomo doppio, corrotto di mente e riprovato quanto alla fede, e quindi che non va assolutamente imitato (http://giacintobutindaro.org/2013/11/05/billy-graham-le-prove-che-e-un-massone/). Imitate l’apostolo Paolo fratelli, non imitate i massoni che non servono Cristo Gesù ma il diavolo.

SONO AMICI E SERVITORI DEL SERPENTE ANTICO

Il serpente antico è con loro e per loro. Sono amici e servitori del serpente antico. Sto parlando dei tanti nemici di Cristo travestiti da Cristiani che sono presenti in mezzo alle denominazioni evangeliche. Si riconoscono dai loro frutti, perché il frutto della loro bocca è malvagio, in quanto il loro cuore è malvagio, secondo che è scritto: “L’uomo malvagio dal suo malvagio tesoro trae cose malvage” (Matteo 12:35). Guardatevi da essi.

DIREMO CHE GESÙ ERA AMICO DEL MONDO? COSÌ NON SIA

Dire che Gesù era amico dei peccatori equivale a dire che egli era amico del mondo e quindi nemico di Dio, perché la Parola dice che “chi dunque vuol essere amico del mondo si rende nemico di Dio” (Giacomo 4:4). Perciò chi pensa di fare un complimento a Gesù o di lodarlo chiamandolo «amico dei peccatori» sappia che lo sta offendendo e calunniando, e perciò si deve ravvedere e chiedere perdono al Signore. Infatti furono i suoi nemici a chiamarlo in questa maniera, secondo che disse Gesù stesso: “È venuto il Figliuol dell’uomo mangiando e bevendo, e dicono: Ecco un mangiatore ed un beone, un amico dei pubblicani e de’ peccatori! Ma la sapienza è stata giustificata dalle opere sue.” (Matteo 11:19).

NOI LI ABBIAMO AVVERTITI

Molti rifiutano di ricevere l’amore della verità che è in Cristo Gesù per essere salvati. Preferiscono credere alla menzogna che gli viene presentata con parlare dolce e lusinghevole. Comunque, noi li abbiamo avvertiti. Siamo netti del loro sangue.

CI HA SALVATI DAI NOSTRI PECCATI

Cristo Gesù ci ha salvati dai nostri peccati mediante il suo prezioso sangue, e noi quindi lo ringraziamo e celebriamo.

AZIONE DI GRAZIE

Ringrazio il Signore Cristo Gesù per avermi scelto di mezzo al mondo, per essere suo discepolo e ministro.

DIO ABBASSA COLORO CHE SI INNALZANO

Dio abbassa coloro che si innalzano, perché resiste ai superbi (cfr. Giacomo 4:7). Lo ha fatto anticamente, e lo sta facendo adesso. Egli non muta. Quello che ha detto, quello farà. E non c’è nessuno che può impedirglielo. A Dio sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno.

UN ESEMPIO DA SEGUIRE

Gli apostoli erano disposti a dare la loro vita per i santi (cfr. 1 Tessalonicesi 2:8; Filippesi 2:17-18). Ecco l’esempio da seguire. Essi infatti erano imitatori di Cristo, che diede la sua vita per i suoi amici (cfr. Giovanni 15:13).

GRATO A DIO

Sono grato a Dio per come sempre più fratelli riescono a sentire il forte odore di Massoneria che emanano le denominazioni evangeliche …

AZIONE DI GRAZIE

Ringraziato sia Dio per mezzo di Cristo perchè ci fortifica.

CHI ODIA GESÙ ODIA DIO CHE LO HA MANDATO

Chi odia Gesù Cristo, odia anche Dio (cfr. Giovanni 15:23), perché Gesù è il diletto Figlio di Dio, che il Padre ha mandato nel mondo per essere il Salvatore del mondo.

CRISTO GESÙ È VERAMENTE MORTO E RISUSCITATO DAI MORTI!

La morte di Cristo sulla croce e la Sua resurrezione sono tuttora attaccate dai nemici di Cristo, i quali le negano con vari sofismi cercando di instillare il dubbio nel cuore dei santi. Nessuno di costoro vi inganni con parole seducenti, Cristo Gesù è veramente morto e risuscitato dai morti!

NON POTEVANO CREDERE … NON POSSONO CREDERE

Il Figlio di Dio discese dal cielo, parlò da parte di Dio e operò nel Suo nome segni e prodigi, eppure molti non ascoltarono le Sue parole benché videro con i loro occhi le opere potenti che compiva. Come fu possibile ciò? La risposta ce la dona Giovanni quando dice: “… non potevano credere, per la ragione detta ancora da Isaia: Egli ha accecato gli occhi loro e ha indurato i loro cuori, affinché non veggano con gli occhi, e non intendano col cuore, e non si convertano, e io non li sani” (Giovanni 12:39-40). Ed ancora oggi accade la stessa cosa, molti non credono in Gesù perché non possono credere avendo Dio accecato i loro occhi e indurato i loro cuori. Che diremo dunque? V’è forse ingiustizia in Dio? Così non sia, perché Dio ha detto: “Farò grazia a chi vorrò far grazia, e avrò pietà di chi vorrò aver pietà” (Esodo 33:19). Noi ringraziamo dunque Dio per mezzo di Cristo per avere voluto farci grazia.

SIAMO STATI AVVICINATI A LUI

Noi che siamo Gentili di nascita glorifichiamo l’Iddio vivente e vero per la sua grande misericordia (cfr. Romani 15:9), perché noi che eravamo lontani da Lui siamo stati ora in Cristo Gesù avvicinati a Lui mediante il sangue di Cristo Gesù, il Suo diletto Figliuolo (cfr. Efesini 2:13). A Dio sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

ACCUSANO PAOLO DI ESSERE UN APOSTOLO DI SATANA

C’è pure chi si definisce seguace di Gesù e definisce Paolo un apostolo di Satana, un lupo rapace, ed afferma di poterlo dimostrare!!! Evidentemente il Gesù di cui costoro sono seguaci, non è Gesù Cristo il Nazareno. Guardatevi da questi uomini, sono ministri di Satana travestiti da ministri di giustizia!

LA MASSONERIA ODIA ANCHE PAOLO DA TARSO

La Massoneria odia e disprezza non soltanto Gesù Cristo, ma anche l’apostolo Paolo, e questo perché Paolo predicava il Vangelo di Cristo e imitava Cristo.

SEMBRANO IPNOTIZZATI!

Credere che le ADI abbiano una dottrina sana, è come credere che Babilonia la grande sia una casta vergine! Certo, che vedere persone che si definiscono Cristiani che davanti alle prove più evidenti si ostinano in cuore loro, fa impressione! La stoltezza è proprio grande! Tanti sembrano proprio ipnotizzati nelle ADI!

VESTI BIANCHE

Grazie siano rese a Dio per mezzo di Cristo Gesù perché ci ha vestiti di vesti bianche imbiancate nel sangue dell’Agnello di Dio.

GLI IGNORANTI NON SONO BEATI

La Parola di Dio non dichiara che gli ignoranti sono beati, anzi dichiara che il popolo di Dio perisce per mancanza di conoscenza (Osea 4:6). Dico questo per coloro che paiono prendere piacere nell’ignoranza.

PASSI DIRETTI DA DIO

I nostri passi sono diretti da Dio (cfr. Salmo 37:23; Proverbi 20:24), e difatti riconosciamo che Dio ci guida con sapienza. Noi dunque siamo in obbligo di ringraziarlo anche per questo nel nome di Gesù Cristo.

ABBIAMO CONOSCIUTO DIO

Noi abbiamo conosciuto Dio o piuttosto siamo stati conosciuti da Dio (cfr. Galati 4:9). Ringraziato sia Dio per essersi fatto conoscere da noi per mezzo di Cristo Gesù, il Suo Figliuolo (cfr. Giovanni 1:18).

LO DEVI A CRISTO GESÙ

Ricordati che se oggi sei salvato dai tuoi peccati e riconciliato con Dio, e sulla via della salvezza che mena nel regno dei cieli, lo devi a Cristo Gesù che ti ha amato e ha dato se stesso per te, morendo sulla croce per te e poi risuscitando dai morti sempre per te. Celebralo dunque, ringrazialo, esaltalo, magnificalo, e adoralo. E vivi in maniera degna di Lui, santificandoti nel timore di Dio.

NON VI METTETE CON LE CAPRE

Le pecore del Signore non devono mettersi con le capre, secondo che è scritto: «Non vi mettete con gl’infedeli sotto un giogo che non è per voi; perché qual comunanza v’è egli fra la giustizia e l’iniquità? O qual comunione fra la luce e le tenebre? E quale armonia fra Cristo e Beliar? O che v’è di comune tra il fedele e l’infedele? E quale accordo fra il tempio di Dio e gl’idoli? Poiché noi siamo il tempio dell’Iddio vivente, come disse Iddio: Io abiterò in mezzo a loro e camminerò fra loro; e sarò loro Dio, ed essi saranno mio popolo. Perciò Uscite di mezzo a loro e separatevene, dice il Signore, e non toccate nulla d’immondo; ed io v’accoglierò, e vi sarò per Padre e voi mi sarete per figliuoli e per figliuole, dice il Signore onnipotente.» (2 Corinzi 6_14-18). Chi ha orecchi da udire, oda

CRISTO IN ME

Cristo vive in me e in Lui ho ogni cosa pienamente. A Lui siano la gloria e l’imperio nei secoli dei secoli.

LA VERITÀ CHE È IN CRISTO GESÙ

Noi siamo felici e grati a Dio perché conosciamo la verità che è in Cristo Gesù, in mezzo a questo mondo che giace tutto quanto nel maligno, che è bugiardo e padre della menzogna. A Dio, che ha voluto farci conoscere la verità, sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

ASSOMIGLIA MOLTO AL DEISMO

Il Cristianesimo di tanti che si professano Cristiani assomiglia molto al deismo (https://it.wikipedia.org/wiki/Deismo) che professava il massone Voltaire, che odiava e disprezzava Gesù Cristo.

NON SONO MEMBRI DEL CORPO DI CRISTO

Molti membri di denominazioni evangeliche – tra cui tanti pastori – non sono membri del corpo di Cristo. Hanno quindi l’apparenza di essere Cristiani, ma sono figliuoli d’ira. Non sono nati di nuovo, ma sono ancora morti nei loro falli e nelle loro trasgressioni. Non sorprende dunque sentirli parlare, ragionare e vivere come i pagani che non conoscono Dio, anzi talvolta peggio; perché essi stessi non conoscono Dio!

QUANTO È PREZIOSO IL SANGUE DI CRISTO!

Per mezzo del sangue di Cristo siamo stati liberati dai nostri peccati, giustificati e santificati. Quanto è prezioso il sangue di Cristo! Beati coloro che sono cosparsi del sangue di Cristo. A Cristo Gesù, che ha sparso il Suo sangue per acquistarci una redenzione eterna, siano la gloria e l’imperio nei secoli dei secoli. Amen

DIO È PERFETTO!

L’opera di Dio è perfetta (Deuteronomio 32:4), la Sua Parola è perfetta (Salmo 19:7; 2 Samuele 22:31), la Sua scienza è perfetta (Giobbe 37:16), la Sua giustizia è perfetta (Giobbe 37:23), la Sua Via è perfetta (2 Samuele 22:31). Sì, Dio è perfetto (Matteo 5:48; cfr. Romani 1:20). A Dio sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

CRISTO E LUI CROCIFISSO

Predico Cristo e Lui crocifisso, che è potenza di Dio e sapienza di Dio per noi che siamo sulla via della salvezza, ma pazzia e scandalo per coloro che sono sulla via della perdizione. Oh, beati coloro che credono in Lui: essi hanno la remissione dei peccati e se perseverano nella fede in Cristo fino alla fine saranno salvati nel regno celeste del nostro Signore. Quanto invece a coloro che rifiutano di credere in Lui, l’ira di Dio resta sopra di loro, morranno nei loro peccati e se ne andranno nel fuoco dell’inferno.

SULLA CROCE DI CRISTO

Non perdere mai di vista la croce di Cristo, altrimenti perderai di vista la salvezza che Cristo ci ha acquistato con il suo prezioso sangue, il trionfo riportato da Cristo sui principati e sulle potestà, e la santificazione che noi siamo chiamati a procacciare. Tieni dunque sempre la croce del Signore Gesù Cristo davanti a tuoi occhi. Non la dimenticare mai.

I PAGANI INTOPPANO NELLA PAROLA

I pagani che non conoscono Dio nella loro polemica anticristiana fanno rilevare l’assurdità di una interpretazione letteralista di quel che si legge nella Bibbia. Ecco dunque cosa non sopportano: che noi prendiamo alla lettera quello che afferma la Bibbia. Essi intoppano nella Parola! Essi ritengono che quello che dice la Bibbia è assurdo e irrazionale! D’altronde, essi non conoscono Dio! Badate a voi stessi, fratelli, e vigilate, perché in mezzo alla Chiesa si sta diffondendo questo pensiero pagano per opera dei massoni infiltratisi in mezzo alle Chiese. Aborritelo e smascheratelo.

DUE MODI DI PARLARE

Il parlare dolce e lusinghiero porta le anime all’inferno, mentre il parlare duro e franco (ossia la predicazione della Parola fatta con franchezza) salva dall’inferno. Il primo viene da Satana, il seduttore di tutto il mondo, mentre il secondo da Dio, “il Salvatore di tutti gli uomini, principalmente dei credenti (1 Timoteo 4:10). Aborrite il primo, amate il secondo. Ricordatevi sempre quello che dice la Sapienza: “L’uomo che lusinga il prossimo, gli tende una rete davanti ai piedi” (Proverbi 29:5), mentre “la bocca degli uomini retti procura liberazione” (Proverbi 12:6).

CHI È PRONTO A MORIRE PER IL NOME DI GESÙ CRISTO

Un giorno Paolo disse a dei fratelli: “.. io son pronto non solo ad esser legato, ma anche a morire a Gerusalemme per il nome del Signor Gesù” (Atti 21:13). Ecco qual è il sentimento di ogni imitatore di Cristo: egli è pronto a morire per il nome di Cristo Gesù perché non fa alcun conto della vita, quasi gli fosse cara, pur di adempiere la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di lui. Ma come ha detto Gesù: “Chi avrà perduto la sua vita per amor mio, la troverà” (Matteo 16:25), perché – sono sempre parole di Gesù “chi crede in me, anche se muoia, vivrà” (Giovanni 11:25).

RIFIUTANO DI CREDERE

Vedere persone che rifiutano di credere nel Figliuolo di Dio, è come vedere qualcuno che sta annegando il quale rifiuta il salvagente che gli viene gettato. Dispiace vedere ciò, ma d’altronde non è dato a tutti di credere in Gesù Cristo ma solo a quelli ordinati a vita eterna (Atti 13:48). Noi siamo dunque in obbligo di rendere grazie a Dio per averci ordinati a vita eterna, ma ricordatevi che dobbiamo serbare la fede fino alla fine. A Dio sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

GRAZIE SIANO RESE A DIO PER AVERCI GIUSTIFICATI

Grazie siano rese a Dio per mezzo di Cristo Gesù perché ci ha dato di credere nel Vangelo di Cristo (cfr. 1 Corinzi 15:1-11), dandoci così la giustificazione che dà vita secondo che è scritto: “Il giusto vivrà per fede” (Romani 1:17). Sì, mediante la fede nel Vangelo, abbiamo ottenuto la giustizia di Dio. Dio ci ha giustificati per la sua grazia mediante la redenzione che è in Cristo Gesù, il quale è morto per i nostri peccati e risuscitato il terzo giorno a cagione della nostra giustificazione (cfr. Romani 4:25)

GESÙ CRISTO È DIO BENEDETTO IN ETERNO

Non è vero che noi Cristiani abbiamo fatto diventare Gesù Dio – accusa questa che ci viene lanciata dai pagani che non conoscono Dio -, perché Gesù Cristo era, è e sarà sempre Dio e quindi noi non abbiamo fatto altro che riconoscerlo per quello che è, cioè Dio benedetto in eterno (cfr. Giovanni 1:1; Romani 9:5; Colossesi 2:9; 2 Pietro 1:1). A Cristo Gesù siano la gloria e l’imperio nei secoli dei secoli. Amen

MENTI ACCECATE

Nel leggere quello che i filosofi dicono contro Dio e contro Gesù Cristo mi vengono in mente queste parole dell’apostolo Paolo: “E se il nostro vangelo è ancora velato, è velato per quelli che son sulla via della perdizione, per gl’increduli, dei quali l’iddio di questo secolo ha accecato le menti, affinché la luce dell’evangelo della gloria di Cristo, che è l’immagine di Dio, non risplenda loro” (2 Corinzi 4:3-4). Infatti solo persone le cui menti sono accecate, possono parlare come costoro. Fratelli, ringraziamo Dio per averci illuminati mediante il Suo Vangelo!

PER I CATTOLICI ROMANI

Cattolici Romani, sappiate che i preti vi stanno ingannando sulla maniera in cui potete ottenere la remissione dei vostri peccati, perché andandovi a confessare dal prete non potete ottenere alcuna remissione dei peccati. La remissione dei peccati si ottiene infatti credendo in Gesù Cristo, come disse infatti l’apostolo Pietro: “Di lui attestano tutti i profeti che chiunque crede in lui riceve la remission de’ peccati mediante il suo nome” (Atti 10:43). Smettete dunque di andarvi a confessare dal prete, e ravvedetevi e credete in Gesù Cristo. E poi uscite e separatevi dalla Chiesa Cattolica Romana, unendovi ad una Chiesa che predica il Vangelo di Cristo e insegna la sana dottrina, facendovi battezzare (per immersione) nel nome del Padre e del Figliuolo e dello Spirito Santo, perché il battesimo ricevuto da bambini nella Chiesa Cattolica Romana non ha alcun valore agli occhi di Dio.

FALSE RIVELAZIONI

A sentire certe «rivelazioni» su Gesù e su Dio che hanno certi predicatori presenti in mezzo alle Chiese, pare di sentire le «rivelazioni» che i vari guru indiani trasmettono ai loro seguaci, che non sono altro che delle menzogne in quanto contrastano la verità. Eppure c’è chi gli dice ‘Amen’! Costoro sono degli impostori travestiti da ministri di Cristo, che seducono e a loro volta sono sedotti dal serpente antico. Guardatevi e ritiratevi da essi

SONO STATI UCCISI A CAGIONE DI CRISTO

Questi tre servitori di Cristo Gesù sono stati uccisi a cagione di Cristo.
Stefano: “E lapidavano Stefano che invocava Gesù e diceva: Signor Gesù, ricevi il mio spirito. Poi, postosi in ginocchio, gridò ad alta voce: Signore, non imputar loro questo peccato. E detto questo si addormentò” (Atti 7:59-60)
Giacomo: “Or intorno a quel tempo, il re Erode mise mano a maltrattare alcuni della chiesa; e fece morir per la spada Giacomo, fratello di Giovanni” (Atti 12:1-2)
Antipa: “Io conosco dove tu abiti, cioè là dov’è il trono di Satana; eppur tu ritieni fermamente il mio nome, e non rinnegasti la mia fede, neppur nei giorni in cui Antipa, il mio fedel testimone, fu ucciso fra voi, dove abita Satana” (Apocalisse 2:13)
Ma, come disse Gesù, “chi avrà perduto la sua vita per cagion mia, la troverà” (Matteo 10:39). Dunque, noi sappiamo, che essi si sono dipartiti dal corpo e sono andati ad abitare con il Signore. I nostri nemici possono uccidere il nostro corpo, ma non possono uccidere la nostra anima (cfr. Matteo 10:28).

DIO NASCONDE AGLI UNI E RIVELA AGLI ALTRI

Matteo dice: «In quel tempo Gesù prese a dire: Io ti rendo lode, o Padre, Signor del cielo e della terra, perché hai nascoste queste cose ai savî e agli intelligenti, e le hai rivelate ai piccoli fanciulli. Sì, Padre, perché così t’è piaciuto.» (Matteo 11:25-26)
Dio agisce ancora nella stessa maniera: nasconde agli uni e rivela agli altri. E questo perché Dio non cambia, rimane sempre lo stesso.
Lo so, nel leggere ciò, i savi e gli intelligenti si arrabbieranno con Dio e inveiranno contro di Lui, ma Dio non commette alcuna ingiustizia nascondendogli i misteri del regno di Dio, perché Egli fa ciò che vuole di ciò che è suo. I piccoli fanciulli invece si rallegreranno e glorificheranno il Signore del cielo e della terra, perché ha voluto fargli grazia.
A Dio sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

GLORIFICO DIO, CHE COMPIE I SUOI DISEGNI SU ME

Se guardo al mio passato, al tempo in cui ero senza Cristo, devo riconoscere che non avrei giammai potuto andare a Cristo se Dio non mi avesse attirato a Cristo. Sono obbligato a riconoscerlo. Agirei da stolto se non lo riconoscessi. La mia coscienza mi riprenderebbe se non lo riconoscessi. Contristerei lo Spirito, se non lo riconoscessi. Contrasterei la verità, se non lo riconoscessi. Perché Gesù Cristo, Colui che è la verità, ha detto: “Niuno può venire a me se non che il Padre, il quale mi ha mandato, lo attiri” (Giovanni 6:44), ed anche: “… niuno può venire a me, se non gli è dato dal Padre” (Giovanni 6:65). Dio dirigeva i miei passi, quando io ancora non lo conoscevo. Mi proteggeva quando io ancora non confidavo in Lui. In verità, lo devo a Dio se ora sono in Cristo. Ed è per questo che lo glorifico, lo celebro, lo esalto, perché Egli ha compiuto il Suo disegno su di me (cfr. Salmo 57:2). Aveva formato il disegno di farmi andare a Cristo affinché io fossi salvato, e lo ha eseguito nel tempo e nel modo che a Lui è piaciuto. A Dio sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

SUL NOSTRO COMBATTIMENTO

Fratelli, non mettetevi mai a combattere contro carne e sangue, perché l’apostolo Paolo ci dice molto chiaramente che “il combattimento nostro non è contro sangue e carne, ma contro i principati, contro le potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebre, contro le forze spirituali della malvagità, che sono ne’ luoghi celesti” (Efesini 6:12). Imitate gli apostoli, non coloro che hanno abbandonato i loro insegnamenti.

L’UOMO DEVE PREGARE CON IL CAPO SCOPERTO

Fratello, ricordati che devi pregare con il capo scoperto, perché è scritto che “ogni uomo che prega o profetizza a capo coperto, fa disonore al suo capo” (1 Corinzi 11:4), che è Cristo (cfr. 1 Corinzi 11:3).

CHE TUTTI LO SAPPIANO

Che tutti sappiano che è Dio che ha fatto e Signore e Cristo quel Gesù che gli Ebrei uccisero, e non la Chiesa come invece sostengono i bugiardi. L’apostolo Pietro infatti disse ai Giudei: “Sappia dunque sicuramente tutta la casa d’Israele che Iddio ha fatto e Signore e Cristo quel Gesù che voi avete crocifisso” (Atti 2:36).

GESÙ CRISTO È DEGNO DELLA NOSTRA ADORAZIONE

Noi ci prostriamo davanti a Gesù Cristo e Lo adoriamo, perché Egli è Dio benedetto in eterno, e quindi degno della nostra adorazione. A Lui siano la gloria e l’imperio nei secoli dei secoli. Amen

PER LA GRAZIA DEL SIGNORE GESÙ

Noi crediamo di essere salvati per la grazia del Signore Gesù Cristo (cfr. Atti 15:11), e per questo celebriamo, magnifichiamo e lodiamo Gesù Cristo, il nostro grande Iddio e Salvatore (cfr. 2 Pietro 1:1; Tito 2:13). A Lui siano la gloria e l’imperio nei secoli dei secoli. Amen

IL VANGELO DI CRISTO DIVIDE

Fu la predicazione del Vangelo di Cristo a mettere sottosopra il mondo di allora, ed è ancora la predicazione del Vangelo che crea subbuglio nel mondo di oggi. Il messaggio di Cristo e Lui crocifisso infatti divide gli uomini in due gruppi distinti e separati: i credenti e gli increduli, tra i quali non c’è alcuna comunione perché i primi sono luce nel Signore mentre i secondi sono tenebre, e ai credenti è ordinato di uscire e separarsi dagli increduli (cfr. 2 Corinzi 6:14-18). Sì, il Vangelo divide gli uomini, perché concerne il Figlio di Dio che ha detto: “Pensate voi ch’io sia venuto a metter pace in terra? No, vi dico; ma piuttosto divisione; perché, da ora innanzi, se vi sono cinque persone in una casa, saranno divise tre contro due, e due contro tre; saranno divisi il padre contro il figliuolo, e il figliuolo contro il padre; la madre contro la figliuola, e la figliuola contro la madre; la suocera contro la nuora, e la nuora contro la suocera.” (Luca 12:51-53). Nessuno si illuda dunque, il Vangelo di Cristo non unisce gli uomini, non mette pace in terra.

VELENO MICIDIALE

Non posso rispettare la dottrina secondo cui Gesù Cristo è uno dei tanti redentori dell’umanità, come non posso rispettare la dottrina secondo cui la fede in Gesù Cristo è una delle vie di salvezza. Non posso, perché sono dottrine di demoni, che vanno aborrite e smascherate per amore della verità e degli eletti. Perché le dottrine di demoni sono veleno micidiale da cui guardarsi. Vi esorto dunque a guardarvi e ritirarvi da coloro che insegnano queste dottrine: essi vi odiano, perché odiano la verità.

UNA FATICA CON UNA RICOMPENSA SICURA

Dice Paolo: «Perciò, fratelli miei diletti, state saldi, incrollabili, abbondanti sempre nell’opera del Signore, sapendo che la vostra fatica non è vana nel Signore.» (1 Corinzi 15:58). Sì, perché, la fatica nel Signore ha una ricompensa sicura. Quindi il tempo speso al servizio del Signore non è tempo perso. Il tempo perso è quello al servizio del peccato e della vanità. Fai dunque il bene, procaccialo, sii sempre zelante nel fare il bene. Ricordati che Cristo Gesù “ha dato se stesso per noi affin di riscattarci da ogni iniquità e di purificarsi un popolo suo proprio, zelante nelle opere buone” (Tito 2:14).

DIO RESTA VINCITORE QUANDO VIENE GIUDICATO

E’ impressionante leggere quello che gli empi nella loro stoltezza e malvagità hanno da contestare a Dio! Lo giudicano, lo insultano, e lo biasimano, come se niente fosse! Ma, come ha detto Paolo, “sia Dio riconosciuto verace, ma ogni uomo bugiardo, siccome è scritto: Affinché tu sia riconosciuto giusto nelle tue parole, e resti vincitore quando sei giudicato” (Romani 3:4).

AZIONE DI GRAZIE

Noi ringraziamo Dio per mezzo di Cristo Gesù perché fino a questo preciso momento ci ha soccorso, è stato il nostro aiuto. Egli ha mostrato la Sua fedeltà verso di noi, che è grande.

SCHIAVI DEL PECCATO DIETRO I PULPITI

Non sono stati crocifissi con Cristo, e quindi non sono morti al peccato, non sono liberi dal peccato. Sto parlando della condizione di tanti sedicenti pastori, che invece che esortare i credenti a presentare loro stessi a Dio come di morti fatti viventi, e le loro membra come stromenti di giustizia a Dio, li esortano a prestare le loro membra come stromenti d’iniquità al peccato, infatti in una maniera o nell’altra li incoraggiano a peccare, a contaminarsi e a corrompersi. La santificazione è come se non esistesse per costoro! Questo è inevitabile che avvenga, perché essi stessi sono ancora schiavi del peccato, e quindi sono impossibilitati ad esortare i santi a santificarsi. Non se la sentono proprio di rivolgere ai credenti le esortazioni che rivolgevano gli apostoli! E quindi non danno assolutamente l’esempio ai credenti, affinché essi si santifichino nel timore di Dio. Ecco perché sono amanti del piacere anziché di Dio. E’ più forte di loro. D’altronde da degli schiavi del peccato non ci si può aspettare che siano un esempio di persone libere dal peccato! Costoro non devono stare dietro i pulpiti, non devono stare alla conduzione delle Chiese, perché sono persone ancora morte nei loro peccati e nelle loro trasgressioni, sono ancora dei peccatori.

DIO GIUDICHERÀ IL MONDO PER MEZZO DI GESÙ CRISTO

Gesù Cristo è stato da Dio costituito Giudice dei vivi e dei morti (cfr. Atti 10:42). E viene il giorno nel quale Dio giudicherà il mondo con giustizia per mezzo di Gesù (cfr. Atti 17:31). L’apostolo Paolo dice che in quel giorno “Dio giudicherà i segreti degli uomini per mezzo di Gesù Cristo, secondo il mio Evangelo” (Romani 2:16). E pensare che, nonostante la Parola dica questo, ci sono sedicenti Cristiani che ardiscono mettere Gesù sullo stesso livello di Maometto, Buddha, Zarathustra, Platone, ed altri sedicenti maestri di morale (che saranno giudicati da Gesù Cristo!): una follia!

NON VOGLIONO ASCOLTARE GLI AVVERTIMENTI

Molti rifiutano di ascoltare chi li avverte. Non badano a loro stessi. Il loro sangue ricadrà sul loro capo.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni, Insegnamenti, Meditazioni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.